Ronaldo, Balotelli lo attacca “Messi superiore”/ Poi spiega “Entrambi fenomeni ma…”

- Mauro Mantegazza

Balotelli vs CR7: “Fenomeno Messi, basta paragoni”. Mario attacca su Instagram: celebra il numero 10 del Barcellona e critica Cristiano Ronaldo

balotelli ronaldo instagram
Ronaldo, Balotelli lo attacca “Messi superiore”

Chi è più forte tra Lionel Messi e Cristiano Ronaldo? Mario Balotelli non ha dubbi e “vota” il fuoriclasse del Barcellona. A far discutere non è la sua preferenza, ma come l’ha espressa: ha infatti pubblicato una “storia” su Instagram in cui invitava tutti per “il bene del calcio” all’attaccante portoghese, senza neppure citarlo direttamente. Visto che la sua presa di posizione ha fatto discutere, Balotelli è intervento nuovamente, ma con una diretta Instagram. «Se parliamo statisticamente si equivalgono, ma io che ho giocato contro tutti e due, posso dire che secondo me Messi è improponibile, imbarazzante, non lo prendi mai». L’attaccante del Marsiglia per chiarire ha poi aggiunto ulteriormente: «Come qualità, Messi è superiore a tutti. Io sono convinto che se chiedi a un difensore chiedi se vuol giocare contro Messi o Ronaldo, secondo me non avrebbe dubbi. Messi e Ronaldo sono due fenomeni, vero, ma non sono uguali». (agg. di Silvana Palazzo)

LE STATISTICHE

Mario Balotelli si fa di nuovo notare sui social: l’attaccante del Marsiglia infatti ha celebrato la grandissima prestazione di Lionel Messi, autore ieri sera di una mirabile doppietta nella sfida Barcellona Liverpool, di Champions League. Se sue parole però che facevano riferimento diretto ( in maniera negativa ) a un altro grande del calcio come è Cristiano Ronaldo, non sono andate proprio giù sia ai fan del bomber lusitano, sempre messo in duello con la Pulce che ai fan della Vecchia Signora. Polemica social a parte, l’accento va messo proprio su quello che questo due grandi giocatori hanno realizzato a poca distanza l’uno dall’altro. Ieri sera infatti Messi ha messo a segno il suo 600 gol con la maglia del Barcellona, riconfermandosi per l’ennesima volta il miglior marcatore della storia del club blaugrana. E giusto pochi giorni fa proprio Cristiano Ronaldo ha ottenuto un record ben simile: in occasione della sfida tra Inter e Juventus il bomber lusitano ha infatti segnato la 600^ rete con una maglia di club (ma rimane sempre il Real Madrid la squadra per cui ha più volte trovato il gol, ovvero 450. E Mario Balotelli che nella lunga diatriba dei tifosi tra Cr7 e Messi si è ieri schierato con la Pulce? Supermario in carriera e solo con le maglie dei club ha ad oggi messo a tabella 374 reti: ha ancora parecchia strada da fare quindi per raggiungere i primi due. (agg Michela Colombo)

BALOTELLI: BASTA PARAGONI

Leo Messi ha scritto l’ennesima pagina leggendaria della propria carriera e fa un passo avanti nell’eterno duello con Cristiano Ronaldo, che secondo Mario Balotelli vede indiscutibilmente in vantaggio l’argentino del Barcellona. Ieri sera naturalmente grazie alla doppietta contro il Liverpool è stato un plebiscito in favore di Messi, tra chi si è “limitato” a celebrarlo e chi invece non si è lasciato sfuggire l’occasione per tirare una stoccata all’altro fenomeno del calcio contemporaneo, cioè appunto Cristiano Ronaldo. In prima linea appunto Mario Balotelli, che su Instagram ha scritto: “Leo Messi fenomeno. Per il bene del calcio, per favore non paragonatelo più al 7 della Juve”, senza dunque nemmeno citare direttamente CR7. Naturalmente Balotelli in questo modo si è attirato i commenti avversi dei tifosi di Cristiano Ronaldo, ma anche per loro l’attaccante bresciano ha la replica pronta: E la gente che scrive che il 7 della Juve è più forte di me? Ma grazie al ca… e chi si paragona con lui? Lui e Leo i due più forti al mondo ma ragazzi Messi è di un altro pianeta”. Dunque Balotelli vs CR7, potremmo dire, anche se il tema di fondo è la globale celebrazione di Leo Messi.

BALOTELLI VS CR7: TUTTI CELEBRANO LEO MESSI

Le acclamazioni per Leo Messi sono state comunque generali, anche senza tirare in ballo Cristiano Ronaldo, che quest’anno si deve accontentare di guardare dalla televisione le fasi finali della Champions League. Cesc Fabregas, ex compagno di Messi al Barcellona: “È impossibile che qualcuno mi dica che c’è stato uno più forte di lui”. Questo invece il commento dell’ex attaccante inglese Gary Lineker: “Wow. Nient’altro che WOW! Messi segna il suo gol numero 600 con il calcio di punizione più bello che vedrete nella vostra vita. Il piccolo genio sfida la logica” e poi l’icona della capra, “goat” in inglese, che si traduce anche come “greatest of all time”: il più grande di sempre. Dunque non solo CR7: da Pelè a Maradona, tutti si dovrebbero inchinare a Messi. Senza scomodare paragoni tra epoche diverse, che risultano sempre complicati e senza una risposta chiara: 112 gol in Champions League; 12 in nove partite in questa edizione; 600 tondi tondi con il Barcellona; 693 in carriera. In ogni caso, tutti gli amanti del calcio ringraziano Leo Messi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA