BASKET/ Serie A, risultati e classifica dopo la sedicesima giornata

- La Redazione

Perdono sia Siena sia Milano, sconfitte da Bologna e Treviso; successi preziosi per Venezia, Pesaro, Varese e Caserta in chiave coppa Italia e per Montegranaro e Teramo verso la salvezza.

scariolo_r400-1
Sergio Scariolo (Infophoto)

Continuano i risultati a sorpresa nel campionato di serie A di basket. Basterebbe dire che hanno perso contemporaneamente Siena, Milano, Cantù, le tre squadre italiane in Eurolega. Siena quest’anno perde a ritmi assolutamente inusuali per la MontePaschi nell’era Pianigiani, ma l’Armani non riesce mai ad approfittarne, e dopo avere perso a Teramo cede anche in casa con la Benetton. Milano viene quindi agganciata al secondo posto proprio dalla Virtus Bologna che ha battuto Siena 75-71 grazie a un ottima prova corale (molti giocatori hanno segnato tra gli 8 e i 13 punti) e ai clamorosi 19 rimbalzi di Sanikidze, in una partita in cui Siena – per stessa ammissione di Pianigiani – “non ha retto fisicamente”. A Milano invece l’ex Benetton Gentile fa bene (14 punti) ma l’ex Olimpia Becirovic fa ancora meglio (23 punti di cui 14 nell’ultimo quarto e soprattutto 6 negli ultimi 42 secondi) per una vittoria che rivitalizza una Benetton in crisi e causa i fischi con i quali l’Armani esce dal Forum di Assago (80-81 il tiratissimo punteggio finale). Alla penultima giornata d’andata, però, l’attenzione è rivolta soprattutto alla volata per gli 8 posti in Coppa Italia: con le vittorie di ieri si sono assicurate un posto Venezia e Pesaro. L’Umana travolge Sassari 91-71 e si installa in una quarta posizione davvero clamorosa per una neopromossa; la Scavolini continua ad essere un’ammazza-grandi (ammesso che Roma possa essere considerata grande) e, trascinata dal trio White-Hickman-Lydeka, espugna la Capitale con un 73-77 dopo un tempo supplementare (per la quarta volta l’Acea perde all’overtime). Roma non può più sperare nella qualificazione, mentre Varese fa un passo avanti importantissimo travolgendo Avellino per 94-78 con un attacco devastante trascinato da Diawara e Kangur. Resta ancora in corsa anche Caserta, che vince la prima partita del 2012 battendo in casa Biella (anch’essa ancora con qualche chance di entrare nelle prime otto) 90-76 grazie soprattutto a Collins e Smith. Successo prezioso in chiave salvezza per Montegranaro che batte con pieno merito 89-73 una Cantù lontanissima dai suoi standard migliori, mentre lo scontro diretto Casale-Teramo si è chiuso con una preziosissima vittoria per gli ospiti (60-62), che danno continuità alla vittoria contro Milano. Ha riposato Cremona. Nelle prossime pagine i risultati di ieri e la classifica della serie A.

Bologna-Siena 75-71

Casale Monferrato-Teramo 60-62

Caserta-Biella 90-76

Milano-Treviso 80-81

Montegranaro-Cantù 89-73

Roma-Pesaro 73-77 (dts)

Varese-Avellino 94-78

Venezia-Sassari 91-71

Ha riposato Cremona

Siena 22

Milano, Bologna 20

Cantù, Venezia, Pesaro 18

Avellino, Varese 16

Sassari, Biella, Caserta, Roma* 14

Montegranaro, Treviso 12

Cremona, Teramo 10

Casale Monferrato 8

 

*Deve ancora riposare

 

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori