BASKET NBA/ Bargnani torna e dà spettacolo, Toronto vince

- La Redazione

Bargnani torna a giocare con Toronto dopo alcune partite saltate per infortunio e trascina con 36 punti la propria squadra alla vittoria per 99-96 sul campo dei Phoenix Suns.

bargnani_r400
Andrea Bargnani (Infophoto)

Andrea Bargnani ritorna in campo e i Toronto Raptors ritrovano la vittoria dopo otto sconfitte consecutive. Non è un caso: l’azzurro, dopo un inizio in sordina, prende fiducia con l’andare dei minuti, diventa incontenibile nel terzo quarto e alla fine chiude la sua miglior prestazione stagionale con 36 punti a referto. Con l’azzurro in squadra la compagine canadese è una squadra totalmente diversa rispetto a quella che, senza il Mago, segna solamente 81 punti di media a partita e ha perso tutte le partite giocate senza il suo numero 7. A Phoenix, Bargnani mostra di essersi messo alle spalle l’infortunio giocando una partita spaziale e trascinando i Raptors al successo esterno 99-96. Il Mago ci mette un po’ a carburare, fallisce le prime conclusioni dal campo e Phoenix, guidata dal solito Steve Nash, prende il controllo delle operazioni arrivando al vantaggio in doppia cifra già nel primo quarto. Molti pensano che la partita sia già chiusa quando Bargnani segna dalla media distanza il suo primo canestro dal campo. Nel secondo quarto la squadra canadese prova a difendere a zona per qualche minuto ma i Suns la puniscono e arrivano al +14. Ci pensa però l’ex di turno Leandro Barbosa con le sue triple a riportare sotto Toronto. La schiacciata di Bargnani nel finale del secondo quarto riavvicina Toronto che riesce a tornare in corsa, andando negli spogliatoi al riposo sotto 52-48. Il terzo quarto è l’Andrea Bargnani show, uno spot per vedere l’azzurro all’All Star Game (a proposito, si può votare sul sito della Nba fino al 31 gennaio per mandare il Mago e Gallinari dove nessun italiano è mai arrivato). L’azzurro fa cose straordinarie nei primi minuti della frazione, realizza quattro triple e manda in tilt la difesa di Phoenix: il Mago segna 15 punti nella prima metà del terzo quarto, qualcosa di incredibile, riportando così avanti gli ospiti. Toronto prende fiducia anche perché Phoenix in attacco fa una grandissima confusione. Il giocatore romano si fa rispettare anche in difesa mettendo a segno una stoppata da cinema sulla conclusione di Marcin Gortat. I Raptors così scappano via e l’ennesima tripla del fenomenale italiano li porta al +7. I Suns sono in apnea e sprofondano all’inizio dell’ultimo quarto con le riserve sul parquet.

Quando rientra Nash le cose migliorano in attacco per Phoenix che riesce a tornare al -4 ma il solito Bargnani prima risponde con un gioco da tre (mettendo anche k.o. con un’involontaria manata Grant Hill) poi, a 42’’ dalla sirena, riporta la squadra canadese al +7 con un bel canestro dalla media distanza. Nei secondi finali Toronto si prende qualche rischio di troppo trattando il pallone con una certa superficialità ma i liberi di Bargnani e Calderon fanno partire i titoli di coda sul match. Nella prossima pagina il tabellino del match.

PHOENIX SUNS-TORONTO RAPTORS 96-99

Phoenix: Gortat 21 (9/16), Nash, Warrick 17. Rimbalzi: Gortat 12. Assist: Nash 14.

Toronto: BARGNANI 36 (6/15, 4/6) con sei rimbalzi, due assist, due recuperi e una stoppata in 42’. Barbosa 19 (4/11, 3/3), Johnson 18. Rimbalzi: Kleiza, Johnson 10. Assist: Calderon 11.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori