BASKET/ Siena e Milano vincono i posticipi della undicesima giornata di serie A

- La Redazione

Ecco tutti i risultati della undicesima giornata di serie A di basket e la classifica del campionato dopo i due posticipi di ieri: Siena batte Cremona, Milano espugna il campo di Pesaro

LucaBanchi
Luca Banchi, allenatore dell'Olimpia Milano (Infophoto)

L’undicesima giornata di serie A di basket si è chiusa ieri sera con i due posticipi, che hanno visto le vittorie di Siena e Milano. Per la MontePaschi si tratta dell’ennesimo successo consecutivo in campionato, che consolida la posizione dei campioni d’Italia nel terzetto di testa, insieme alle grandi rivelazioni stagionali Varese (in testa da sola) e Sassari, mentre per l’Emporio Armani si tratta di un successo fondamentale per mantenere una posizione nelle prime otto in classifica, che alla fine del girone d’andata si giocheranno la Coppa Italia. Continua invece la crisi di Pesaro, che resta da sola all’ultimo posto.

Scavolini Pesaro-EA7 Milano 70-72
L’EA7 coglie a Pesaro la quarta vittoria consecutiva in trasferta grazie a Keith Langford, inesistente per 38’ ma capace di infilare nell’ultimo minuto e mezzo 9 punti compreso il lay-up decisivo a fil di sirena. Pesaro perde l’ottava partita di fila, però non era mai andata così vicina alla vittoria. Milano parte a razzo facendo presagire un match a senso unico: 0-9 al 3’, 13-23 dopo 8 minuti, ma poi Pesaro risale: 29-30 al 14’. Trascinati da Hamilton e dal pubblico, i biancorossi di casa si portano avanti 39-35 al 17’. Milano sbaglia l’impossibile e perde 10 palloni in 20’ ma la Scavolini non ne approfitta. La Scavolini lotta come raramente era successo prima, fino al massimo vantaggio 54-48 al 26′: comunque il match resta in equilibrio. Pesaro paga l’assenza di Crosariol, in attacco si arranca da ambo le parti, al 38’ Cook pareggia a quota 63. Mack firma il 67-63, Langford il 67-68, Barbour schiaccia il 70 pari a 10” dal termine, ma infine Langford infila il sottomano della vittoria allo scadere. Milano ha avuto più dalla panchina, Pesaro è stata superiore nella valutazione. I migliori marcatori sono della Scavolini, Barbour con 21 e Mack con 16, per Milano Bourousis e Cook ne hanno messi 12.

Montepaschi Siena-Vanoli Cremona 81-68
La Montepaschi infila il quinto successo di fila in campionato contro Cremona, pur mancando il colpo del k.o. fino al quarto periodo. La Montepaschi va 10-5 a metà del primo quarto, che vede percentuali pessime per entrambe le squadre. Con il ritorno di Ortner Siena allunga: 29-17 al 14′. Cremona è scaltra con Harris ad approfittare dell’involuzione dell’attacco senese per tornare a -4, ma ai campioni bastano altre due triple per chiudere il primo tempo sul 41-28. Cremona gioca con otto uomini, che si assottigliano ulteriormente quando Peric e Vitali raggiungono i quattro falli. Con due triple di Kangur i toscani volano sul 55-39 al 26′, ma poi permettono a Cremona di avvicinarsi ancora sul 61-53 al 32′. Qui arriva la spallata finale, fino al 78-61 di Moss. Miglior realizzatore Brown con 15 punti, per Cremona Johnson e Vitali (12).

 

Avellino-Roma 79-94

Brindisi-Caserta 82-74

Cantù-Biella 85-62

Pesaro-Milano 70-72

Sassari-Reggio Emilia 105-84

Siena-Cremona 81-68

Varese-Montegranaro 106-88

Venezia-Bologna 65-51

 

 

Varese 20

Sassari, Siena 18

Cantù, Roma 14

Bologna, Brindisi, Milano 12

Reggio Emilia, Caserta 10

Venezia 8

Cremona, Montegranaro, Biella, Avellino 6

Pesaro 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori