NBA/ Nuovo stop per Gallinari: un mese fuori

- La Redazione

Durante la sconfitta interna patita contro i Dallas Mavericks, Danilo Gallinari si è fratturato il pollice della mano sinistra cercando la stoppata: si prospetta un mese di stop per il Gallo

gallinariR400
Rammarico per il Gallo: altro stop (INFOPHOTO)

Davvero non vi voleva. Danilo Gallinari si è infortunato di nuovo. Il numero 8 dei Denver Nuggets si è fratturato il pollice della mano sinistra, durante la partita di stanotte persa contro i Dallas Mavericks. L’episodio è avvenuto a metà del terzo quarto: cercando di stoppare Ian Mahinmi liberato a canestro, Danilo ha sbattuto la mano contro il tabellone procurandosi la frattura al pollice. Le prime diagnosi non sono molto rassicuranti: per il Gallo si prospetta infatti uno stop di almeno un mese. Nelle prossime ore, Gallinari si sottoporrà ad ulteriori esami, anche per valutare con maggiore esattezza i tempi di recupero. Un momentaccio per Danilo, dal punto di vista fisico: l’azzurro era infatti appena tornato a calcare i parquet dopo la distorsione alla caviglia sinistra, che l’aveva costretto a saltare 13 partite tra Gennaio e Febbraio, precludendogli anche la vociferata partecipazione all’All Star Game. Ad oggi, Gallinari sta viaggiando ad una media di 15.2 punti a partita, conditi da 4.9 rimbalzi, 2.6 assistenze ed 1.1 rubata. Dati smangiucchiati dalle ultime esibizioni, in cui il l’azzurro stava recuperando la miglior condizione dopo l’infortunio alla caviglia. Stanotte, prima della ricaduta, Gallinari era fermo a 4 punti (1-7), con anche 6 rimbalzi e 7 assist a referto. Al momento dell’infortunio, Denver era già sotto di 11 punti: l’uscita di Danilo ha allargato il solco, favorendo la gestione dei Texani, impostisi col punteggio finale di 112-95. E’ evidente come il nuovo infortunio capiti davvero a sproposito, in quanto sarà sicuramente destinato a condizionare la meccanica di tiro del Gallo in vista degli ultimi mesi di stagione. Ed in particolare, nell’ottica di quei playoff che i Nuggets inseguono ancora con vivissime speranze: attualmente, i ragazzi di coach Karl sono al settimo posto della Western Conference, con un bilancio di 25-21, e preceduti proprio da Dallas, sesta a 27-20. Dietro, Houston (24-22) difende l’ottava posizione dagli attacchi di Phoenix e Utah (23-22 per entrambe), con Minnesota (23-24) mina vagante in undicesima posizione. L’infortunio di Gallinari priva Denver del proprio top scorer (Afflalo è io secondo a 13.7 punti di media), nonchè di uno dei principali volti-franchigia, come dimostra la fresca estensione contrattuale (10,5 milioni di dollari) con cui la società ne ha appena blindato il futuro. Ma forse, non tutto il male vien per nuocere. Nell’esibizione contro i Mavericks, i Nuggets hanno riabbracciato…

Wilson Chandler, di rientro in Colorado dopo l’esilio dorato in Cina. Il prodotto di DePaul può idealmente occupare la casella di Danilo, pur con diverse caratteristiche e versatilità, sinchè il nostro non sarà pronto a rientrare. Ma al rientro di Chandler s’accompagna un’altra brutta botta: anche Andrè Miller, play importantissimo per la chimica di squadra, è uscito malconcio dalla sfida con Dallas, avendo rimediato un colpo alla spalla destra. Resta in condizioni da valutare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori