BASKET/ Serie A, Mascolo (Raisport): torneo equilibrato, Siena favorita ma Cantù e Milano crescono…(esclusiva)

MASSIMILIANO MASCOLO, commentatore per Raisport, commenta il campionato di serie A di basket, parlando della lotta scudetto e della corsa playoff, e dicendo la sua su sorprese e delusioni.

McCalebb_R400
Lester "Bo" McCalebb, playmaker del Montepaschi Siena (Infophoto)

Un campionato interessante, quello di basket di questa stagione, sicuramente più equilibrato delle scorse stagioni. Dopo ventotto giornate c’è in testa ancora Siena, ma forse la formazione toscana non sembra così inattaccabile come le annate precedenti. Questo potrebbe essere di conforto alle due sfidanti più autorevoli per il discorso scudetto. Cantù è seconda a 36 punti, contro i 38 di Siena, (che però deve recuperare due incontri), Milano ha 34 punti e una partita da recuperare. Sorprende peraltro la posizione di Sassari, anche lei con 34 punti e un incontro da recuperare e la buona stagione di Pesaro con 34 punti e una partita da recuperare. Venezia, neopromossa ha 32 punti e un incontro da recuperare. Poi le altre con la Virtus Bologna, Varese, Roma, Avellino, Treviso a giocarsi gli ultimi due posti disponibili per i playoff. In coda invece Casale Monferrato sembra ormai condannata. Per parlare di questo momento del campionato che attende fra l’altro nella prossima giornata un grande derby lombardo tra Varese e Cantù, abbiamo sentito Massimiliano Mascolo, voce ufficiale del basket su Raisport.Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net.

Come giudica l’andamento del campionato italiano fino a questo momento? Sorprese e conferme delle ultime giornate?

E’ un torneo molto equilibrato. Cantù mi sembra quella che finora ha fatto in pieno per quel che ci si aspettava; Siena e Milano hanno forse rimediato qualche sconfitta in più del previsto. Venezia e Sassari le sorprese in positivo.

Siena è ancora un gradino sopra le altre?

Direi di sì, se non avrà problemi di infortuni nei playoff.

E Cantù, nel prossimo turno se la vedrà con Varese, in un infuocato derby lombardo…

Quasi decisivo per l’accesso ai playoff della Cimberio, che comunque ha un calendario abbastanza buono da qui alla fine. Cantu’ ha pagato domenica sera la fatica del grande giovedì contro Siena, se riesce a recuperare Shermadini e’ un’altra squadra.

Milano invece dopo la vittoria proprio con Cantù sembra aver rialzato la testa. La vede competitiva per lo scudetto?

Senz’altro. Purtroppo nel giudizio sulla stagione milanese pesa molto il ruolo che le è stato affibbiato alla vigilia: unica anti-Siena, squadra milionaria e così via. Poi la realtà è un’altra, il campionato è spietato, non guarda in faccia nessuno.

Nel prossimo turno di campionato spicca poi un interessante incontro tra Pesaro e Sassari: grande stagione della formazione sarda.

Ma anche di Pesaro, che ha dovuto fare i conti con qualche infortunio e ha presentato uno dei giocatori più determinanti del torneo, Hickman. Sassari piace per quella atmosfera molto scanzonata che ruota intorno alla squadra. Ha fatto bene Sacchetti a richiamare duramente i suoi dopo la partita contro Montegranaro, vinta ma soffrendo: ha fatto bene perche’ se ci crede il Banco puo’ fare anche un gran playoff.

E ci sarà anche un incontro molto importante tra Venezia e Roma, con Venezia anche lei protagonista di una grande stagione.

Partita in pratica dalla Legadue, è tra le migliori del torneo e potrebbe potenziarsi ancor di più in vista dei playoff. Roma con Calvani ha un’altra faccia, e potrebbe sfruttare le difficoltà di chi la precede.

Come spiega invece questa crisi di Avellino? Ce la può fare ancora a qualificarsi per i playoff?

Sulla carta sì, ha anche uno scontro diretto con Varese, e in più c’è Roma che all’ultima giornata dovrà riposare. Ma credo che Vitucci e i suoi abbiano già dato il massimo, viste le condizioni in cui operano.

Per i playoff quali sono le squadre favorite per gli ultimi posti disponibil?

Io credo che alla fine Varese sarà l’ottava, ma se fossi in Bologna (che fuori casa non vince mai) mi affretterei a fare quei due-quattro punti necessari per la sicurezza matematica.

Situazione in coda, invece, definita?

Attenzione all’orgoglio di Casale: se si arriva al confronto diretto Novipiù-Tercas con la situazione ancora aperta, non sono da escludere sorprese, anche se sei punti sono davvero tantissimi.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori