BASKET/ Serie A, risultati e classifica (trentesima giornata)

- La Redazione

Risultati e classifica della serie A di basket: vincono Siena, Milano e Cantù nel derby con Varese. importanti successi di Pesaro (su Sassari), Bologna e Venezia in chiave playoff.

pianigianiR400
Simone Pianigiani (Infophoto)

Tra sabato e ieri si è giocata la trentesima giornata del campionato italiano di pallacanestro di serie A 2011/2012. Sabato è stata una giornata importante per la zona salvezza: i due anticipi hanno visto infatti il successo di Biella su Casale Monferrato nel derby piemontese (87-78) e il colpaccio di Cremona sul parquet di Montegranaro (66-73). In coda ormai è tutto deciso. Detto che in questo turno ha riposato Teramo, andiamo ad analizzare in breve le partite giocate ieri.

Bennet Cantù-Cimberio Varese 76-66 Il sentitissimo derby lombardo premia Cantù, che resta seconda da sola in classifica: la Bennet esce alla distanza – dopo un primo tempo equilibratissimo (36-34) – e batte la Cimberio grazie al parziale di 11-0 nel terzo quarto che spacca la partita, nonostante scelte di formazione obbligate. Top scorer dell’incontro è stato Brunner con 18 punti, ma decisivo per la vittoria dei brianzoli è stato soprattutto il dominio a rimbalzo (37-23 per la Bennet il conteggio finale).

MontePaschi Siena-Benetton Treviso 90-67 Siena ipoteca il primato in stagione regolare con il netto successo sulla Benetton, sfida che qualche anno fa aveva ben altro sapore. Non ci sono strappi clamorosi, la MontePaschi aumenta gradualmente e con costanza il suo vantaggio e si conferma su numeri altissimi in attacco dopo l’uscita dall’Eurolega. Determinante Aradori, già a quota 15 al riposo (chiuderà con 19), oltre al dominio a rimbalzo (45-26 il finale).

Sidigas Avellino-EA7 Emporio Armani Milano 77-90 L’Olimpia vince la quarta partita consecutiva e sembra aver finalmente trovato la continuità. Scariolo può festeggiare soprattutto per la qualità dell’attacco, anche se ha concesso forse un po’ troppo a una Sidigas Avellino ridotta a soli sette effettivi e che riesce ad arrivare fino al 29-25. Poi la differenza di qualità e quantità si fa sentire, soprattutto grazie a un Malik Hairston autore di 27 punti (suo massimo in Italia).

Scavolini Siviglia Pesaro-Banco di Sardegna Sassari 89-81 In un importante scontro diretto, Pesaro vince la sesta partita nelle ultime sette e ribalta pure la differenza canestri contro Sassari priva di Hosley e Devecchi. Non bastano quindi i 30 punti di Drake Diener contro una Scavolini trascinata dal trio americano White-Jones-Hickman e che spesso ha toccato vantaggi in doppia cifra. Si conferma comunque che entrambe sono grandi realtà del nostro basket.

Umana Venezia-Acea Roma 83-69 A proposito di grandi realtà, la neopromossa Venezia battendo Roma conquista matematicamente i playoff con quattro giornate d’anticipo. La partita di ieri è stata decisa da un terzo quarto in cui l’Acea ha rovinato quanto di buono fatto prima dell’intervallo lungo (a cui si è giunti sul 42-41). Decisiva la coppia Young (23 punti)-Clark (20), nonostante un Datome ancora una volta ottimo (22 per lui).

Canadian Solar Bologna-Otto Caserta 84-66 Bologna vince per la tredicesima volta su 14 in casa battendo una Otto Caserta ormai in disarmo: ad illustrare una partita combattuta solo nella prima metà, basterebbe dire che tutto il quintetto-base della Virtus è arrivato in doppia cifra, con Sanikidze e Gigli autori pure di una doppia-doppia. I playoff sono sostanzialmente acquisiti, ora si attende l’arrivo dell’ultimo rinforzo Paunic.

Nelle prossime pagine trovate i risultati della trentesima giornata e la classifica del campionato di serie A di basket.

 

Biella-Casale M. 87-78 (giocata sabato)

Montegranaro-Cremona 66-73 (giocata sabato)

Avellino-Milano 77-90

Bologna-Caserta 84-66

Cantù-Varese 76-66

Pesaro-Sassari 89-81

Siena-Treviso 90-67

Venezia-Roma 83-69

Ha riposato: Teramo

 

Siena (21-7) 42

Cantù (19-10) 38

Milano (18-10), Pesaro (18-10) 36

Sassari (17-11), Venezia (17-11) 34

Bologna (16-12) 32

Varese (14-14) 28

Avellino (13-16), Roma (13-16) 26

Biella (12-16), Treviso (12-16), Cremona (12-17) 24

Caserta (11-17), Montegranaro (11-17) 22

Teramo (10-18) 20

Casale M. (6-22) 12

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori