Basket/ Siena perde l’Eurolega e rischia Hackett: Milano si avvicina

- La Redazione

La sconfitta casalinga contro Malaga ha arrecato alla Montepaschi Siena il danno dell’eliminazione dall’Eurolega, ma potrebbe causare anche la beffa della perdita di Daniel Hackett

hackett_milano
(INFOPHOTO)

La Montepaschi Siena è stata eliminata del gruppo C dell’Eurolega, dopo la sconfitta contro Malaga per 62-64 nell’ultima giornata; i campioni d’Italia saranno retrocessi in Eurocup, che sta al basket come l’Europa League al calcio. Così come la Juventus ha perso molti soldi uscendo dalla coppa principale, anche per Siena al danno tecnico si accompagna quello economico. Di conseguenza il futuro di Daniel Hackett, leader carismatico ed importante voce a bilancio, è molto in bilico. Il Consiglio di Amministrazione di questa sera stabilirà se sarà ancora possibile trattenere il playmaker in squadra: sullo sfondo l’Olimpia Milano attende con ansia. Stando alle ultime indiscrezioni la soluzione è una sola, ovvero l’immediato trasferimento di Hackett dalla Montepaschi all’Emporio Armani, che sta valutando ritocchi nel ruolo di numero 1. In questo senso MarQuez Haynes, che non ha entusiasmato nei primi mesi in Lombardia, potrebbe essere liberato o ceduto per fare spazio al play-guardia della Nazionale. L’intenzione primaria di Hackett sembra essere quella di restare a Siena se possibile, ma dopo l’eliminazione dall’Eurolega la Mens Sana non è sicura di potergli garantire uno stipendio adeguato. Per Milano Hackett sarebbe una soluzione conveniente: l’ex pesarese sembra più in grado di coordinare una squadra rispetto al playmaker attuale, l’americano classe 1987 Curtis Jerrells che pure sta dando segnali di crescita. Il trasferimento da Siena alle Scarpette Rosse non è scontato ma molto probabile, perché per l’Olimpia può essere un’occasione unica. Nel capoluogo lombardo il giocatore ritroverebbe il suo ex allenatore, Luca Banchi, che lo ha valorizzato in Toscana nella stagione scorsa, e gli ex compagni David Moss e Kristjan Kangur.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori