Basket mercato / I movimenti e le indiscrezioni al 12 luglio 2013

Le indiscrezioni di mercato del basket al 12 luglio 2013: Green e Dunston all’estero, Milano punta McCalebb ma perde Green (Sassari), a Roma arriva Quinton Hosley ma parte Gani Lawal

12.07.2013 - La Redazione
hackett_gentile
Foto Infophoto

La stagione di basket è ufficialmente terminata da tempo: la Montepaschi Siena ha vinto il settimo scudetto consecutivo, battendo in finale l’Acea Roma. Siamo in pieno periodo di mercato: l’estate dei movimenti è appena iniziata, ma ci sono già novità sostanziali in Italia. Innanzitutto gli allenatori, perchè ne sono cambiati tanti. Operazioni già in là con il tempo: Luca Banchi dopo aver vinto il primo tricolore da capo allenatore ha salutato la compagnia senese e si è accasato all’Olimpia Milano, che ha salutato Sergio Scariolo non rinnovandogli il contratto e lasciandolo andare in Spagna, dove allenerà di nuovo Malaga. A Siena molto probabilmente arriverà Marco Crespi, ovvero il vice di Banchi che viene promosso. Cambia anche Roma: Marco Calvani viene rilasciato, non si conoscono le motivazioni – probabilmente divergenze sul progetto della prossima stagione, la Virtus ridurrà drasticamente il proprio budget e ha rinunciato anche all’Eurolega – nella capitale arriva, dalla Turchia, Luca Dalmonte. Via Frank Vitucci da Varese: anche qui il coach abbandona perchè la società non ha assecondato la crescita di una squadra che ha fatto la semifinale sfiorando lo scudetto, per lui c’è il ritorno ad Avellino dopo un solo anno, per un progetto qui sì ambizioso, con un budget sostanzioso per costruire annate vincenti. In Lombardia è arrivato Fabrizio Frates, che lo scorso anno era stato appiedato da Milano dove era l’assistente di Scariolo. A Cantù Sacripanti prende il posto di Andrea Trinchieri che va a Kazan; per quanto riguarda i giocatori, uno dei più ambiti era Mike Green, il suo agente Dario Santrolli ci aveva detto che c’era attesa per la chiamata di Milano, ma l’Olimpia sta puntando anche Travis Diener e allora Green si è accasato al Khimki, dove già un ex Varese come Pozzecco era andato a giocare. Le Scarpette Rosse vogliono Bo McCalebb, già campione d’Italia con Siena, ma ha un contratto con il Fenerbahce. Non arriverà Bryant Dunston, l’altro segreto della stagione della Cimberio (il sostituto può essere Trevor Mbakwe): per lui firma in Grecia con l’Olympiakos campione d’Europa, che ha firmato anche l’ex Brindisi Cedric Simmons. Varese conferma Sakota ed Ere, Polonara e Cerella dovrebbero rimanere (hanno un contratto) e ieri ha rifirmato anche De Nicolao. Le manovre più importanti le ha fatte finora la Dinamo Sassari, che ha cambiato l’asse play-centro: da Milano arriva Marques Green, sotto le plance ci sarà invece quel Linton Johnson visto ad Avellino, che per ora non si è ancora mossa ma lo farà. Roma, che rinnova il contratto a Lorenzo D’Ercole, apre all’arrivo di Quinton Hosley ma saluta oltre a Gigi Datome anche Gani Lawal, il suo centro che vola in Cina, mentre Phil Goss al momento chiede troppi soldi e dovrebbe ragionevolmente fare le valigie; Cantù lascia libero la bandiera Nicolas Mazzarino e accoglie la guardia Michael Jenkins, che ha giocato l’ultima stagione in LegaDue a Brescia, oltre a Stefano Gentile. David Moss, ci era stato anticipato da Santrolli, resta a Siena (anche se preme il Barcellona), che però rischia di perdere Daniel Hackett che nonostante l’anno di contratto con la Montepaschi ha molte offerte. Partirà sicuramente Bobby Brown, destinazione Cina o NBA, sono quasi certe le conferme di Kangur, Janning e Ortner, esce invece Sanikidze. Siamo solo all’inizio: ne vedremo sicuramente delle belle.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori