Basket NBA/ I risultati della notte e la classifica: vincono Miami e New York (3 novembre 2014)

- La Redazione

Basket NBA, i risultati della notte (3 novembre): vittorie per i New York Knicks e i Sacramento Kings, ancora imbattuti i Miami Heat orfani di LeBron James e i Golden State Warriors

anthony_detroitpistons
Foto Infophoto

Si sono giocate quattro partite nella notte del basket NBA 2014-2015. Spicca senza dubbio la vittoria dei Sacramento Kings (2-1) sul parquet dei Los Angeles Clippers (2-1), una delle candidate al titolo: finisce 98-92, grande prestazione da parte di DeMarcus Cousins che infila 34 punti (15/23 al tiro) e cattura 17 rimbalzi. Rudy Gay aggiunge 25 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 4 stoppate, bene anche Darren Collison mentre il rookie Nik Stauskas realizza una sola delle tre triple tentate; per i Clippers non un Chris Paul in doppia doppia (16 e 11 assist) e i 17 di Spencer Hawes dalla panchina, anche perchè Blake Griffin tira male (6/20). I New York Knicks (2-1) ancora privi di Andrea Bargnani (fuori per infortunio) vincono la seconda gara stagionale: Carmelo Anthony ne fa 28, Iman Shumpert ne aggiunge 15, dalla panchina Amar’e Stoudemire ne porta in dote 17 e così il risultato finale contro gli Charlotte Hornets (1-2) è 96-93 anche perchè Kemba Walker (16) tira 5/9 ma sbaglia il canestro del possibile overtime. Continuano a vincere i Miami Heat (3-0) che dimostrano di avere una vita anche dopo LeBron James: finisce 107-102 contro i Toronto Raptors (2-1), la nuova versione della squadra della Florida ha in Chris Bosh (21 e 11 rimbalzi) un giocatore tornato a essere primo violino con un supporting cast guidato da Dwyane Wade (19) e Luol Deng (18), per i Raptors grande prova di DeMar Derozan che tira il 50% dal campo e ne infila 30 (ce ne sono 22 per Kyle Lowry e 14 per il centro lituano Jonas Valanciunas). Infine, vincono i Golden State Warriors (3-0) che restano imbattuti passando per 95-90 sul campo dei Portland Trail Blazers (1-2) grazie ai 50 in coppia degli Splash Brothers (29 Klay Thompson, 21 Steph Curry) che pur sparacchiando da oltre l’arco (4/12) riescono a essere incisivi prendendosi 40 degli 81 tiri complessivi della squadra. Prova solida di Andrew Bogut (11 punti e 12 rimbalzi), per Portland il solito LaMarcus Aldridge (26 punti e 13 rimbalzi), sottotono Damian Lillard che scrive 11 con 4/18 dal campo.

 

(Griffin 17, Hawes 17, Paul 16; Cousins 34, Gay 25, D. Collison 14)

(Bosh 21, Wade 19, Deng 18; DeRozan 30, Lowry 22, Valanciunas 14)

(Anthony 28, Stoudemire 17, Shumpert 15; A. Jefferso 21, Neal 17, K. Walker 16)

(Aldridge 26, Matthews 18, R. Lopez 12; K. Thompson 29. S. Curry 21, Barbosa 13)

 

Miami Heat 3-0

Toronto Raptors 2-1

Chicago Bulls 2-1

New York Knicks 2-1

Washington Wizards 2-1

Boston Celtics 1-1

Brooklyn Nets 1-1

Cleveland Cavaliers 1-1

Atlanta Hawks 1-1

Charlotte Hornets 1-2

Milwaukee Bucks 1-2

Indiana Pacers 1-2

Detroit Pistons 0-3

Orlando Magic 0-3

Philadelphia 76ers 0-3

Golden State Warriors 3-0

Houston Rockets 3-0

Memphis Grizzlies 3-0

Denver Nuggets 1-1

Sacramento Kings 2-1

Los Angeles Clippers 2-1

Phoenix Suns 2-1

Dallas Mavericks 2-1

San Antonio Spurs 1-1

New Orleans Pelicans 1-1

Portland Trail Blazers 1-1

Oklahoma City Thunder 1-2

Utah Jazz 1-2

Minnesota Timberwolves 1-2

Los Angeles Lakers 0-4



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori