Basket Eurolega/ Maccabi Tel Aviv-Sassari, Olimpia Milano-Olympiacos: il pronostico di Renzo Vecchiato (esclusiva)

- int. Renzo Vecchiato

Maccabi Tel Aviv-Dinamo Sassari e Olimpia Milano-Olympiacos: il pronostico di Renzo Vecchiato in esclusiva. Terzo appuntamento con le italiane nei gironi di basket Eurolega 2015-2016

Gentile_5
Alessandro Gentile (Infophoto)

Una settimana di grandi sfide quella che attende le due formazioni italiane impegnate in Eurolega 2015-2016. La Dinamo Sassari questa sera andrà a giocare sul campo del Maccabi Tel Aviv. Maccabi che si presenterà probabilmente molto agguerrito perchè è ancora a zero punti in classifica come la stessa Dinamo. L’Olimpia Milano riceverà invece l’Olympiacos, una delle big del basket europeo. Indispensabile la vittoria dopo la debacle ad Istanbul contro l’Efes e fare un passo avanti in classifica; nelle fila della formazione greca un grande ritorno, quello di Daniel Hackett: come lo accoglieranno i suoi tifosi? Per presentare queste due sfide IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Renzo Vecchiato.

Per Sassari una grande partita a Varese, segnale positivo per la formazione sarda? Sassari è un’ottima squadra e ha dimostrato tutto il suo valore a Varese dove ha disputato una bellissima partita vincendo con autorità.

A Tel Aviv contro un Maccabi che ha sempre perso: come giudica l’incontro? Il Maccabi sta vivendo un momento difficile, certo per Sassari non sarà una trasferta semplice, ma ci sono tutti i presupposti perchè tornerà a casa con un successo sfruttando questo momento no della formazione israeliana.

Potrebbe mancare Varnado, a chi darà più spazio Sacchetti tra i lunghi? Sarebbe stato peggio se Sassari fosse stata penalizzata nel settore degli esterni, per il tipo di gioco che fa. In questo modo Sacchetti potrà gestire più facilmente quest’incontro.

Cosa pensa di Romeo Sacchetti, suo compagno di squadra ai tempi dell’Auxilium Torino? Meo è una persona schietta, è un grande, una persona straordinaria. Dal punto di vista cestistico poi anche col suo modo di vedere il basket ha saputo arrivare al favoloso triplete italiano la scorsa stagione quando tutti lo criticavano. Ha fatto grande Sassari e penso che in futuro potrà togliersi ancora soddisfazioni molto importanti.

Per esempio quello di vincere lo scudetto proprio con Torino… Sarebbe bello, Torino è tornata al grande basket quest’anno, chissà se un giorno Sacchetti tornerà in questa città ad allenarla succederà.

Passiamo all’Olimpia, ha perso male contro l’Efes: risultato prevedibile? Possiamo dire che le nostre squadre fuori dall’Italia fanno molta fatica ancora ad imporsi purtroppo.

L’Olympiacos è sempre da sempre lo squadrone degli ultimi anni? I greci sono sempre una squadra temibile, da affrontare con le molle perchè ti possono mettere in difficoltà in qualsiasi momento, in qualsiasi occasione.

Da temere il ritmo alto dell’Olympiacos? Milano giocando in casa dovrà imporre il suo ritmo, sfruttando la bravura di giocatori come Simon e Barac. La rosa dei giocatori di Milano di questa stagione mi sembra più competitiva della scorsa e credo che l’Armani potrà veramente fare strada in Europa.

Ci sarà anche Hackett nelle fila della formazione ellenica: con Cinciarini è stato sostituito degnamente? Per Hackett è stato meglio così, non era più ideale rimanere a Milano. E’ andato a tra l’altro in uno dei più grandi club europei. Cinciarini si troverà ad affrontare una coppa più prestigiosa della scorsa stagione a Reggio Emilia. Ciò non toglie che il Cincia è giocatore orgoglioso e vedrete che farà bene quest’anno all’Armani.

Grande equilibrio finora in Eurolega: se lo aspettava? Il Real Madrid in effetti sta facendo fatica come molte tra le migliori squadre. E’ anche vero, vedendo per esempio il caso della Spagna, che gli Europei sono finiti da poco e c’è molta stanchezza in tanti giocatori. Penso che alla fine i valori verranno fuori e i club più forti torneranno ai vertici dell’Eurolega.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori