Diretta/ Pistoia-Reggio Emilia (risultato finale 77-80): Kirk 23+6 rimbalzi; Kaukenas 19 (basket Lega A, oggi 29 novembre 2015)

- La Redazione

Diretta Pistoia-Reggio Emiia, risultato finale 77-80: seconda sconfitta consecutiva per la Giorgio Tesi Group che cade nella nona giornata del campionato di basket Lega A. 19 per Kaukenas

TimeoutReggiana
(dall'account ufficiale facebook.com/Pallacanestro-Reggiana)

Pistoia-Reggio Emilia è una partita che si è giocata soltanto 4 volte nella storia del basket italiano, almeno in competizioni ufficiali; si segnalano due vittorie a testa con un bilancio perfettamente in parità, 2-2 e con la vittoria che è sempre andata alla formazione di casa. Un anno fa al PalaCarrara la Giorgio Tesi Group vinse 92-78, punteggio che è anche il massimo complessivo tra le due squadre; Reggio Emilia si era invece presa la vittoria al PalaBigi per 71-59, anche in questo caso massimo punteggio che però riguarda le partite giocate in Emilia. 

Dalla terna arbitrale Paternicò-Sabetta-Bartoli, è la partita di spicco nella nona giornata del campionato di basket Lega A 2015-2016; si gioca oggi alle ore 18.15 al PalaCarrara. Una partita che può valere il primato in classifica: Pistoia è in testa a quota 12 punti insieme a Milano, Reggio Emilia si trova invece nel gruppetto delle terze con 10 punti. La squadra allenata da Vincenzino Esposito è reduce dalla sberla di Cremona, una gara in cui la capolista è stata dominata da cima a fondo dai padroni di casa. Nelle file della squadra toscana si sono salvati soltanto Wayne Blackshear e Ronald Moore, autori entrambi di 16 punti, mentre è mancato il solito apporto di Alex Kirk, che ha iscritto a referto appena 9 punti e 4 rimbalzi, contro una media stagionale rispettivamente di 16 e 8. Male anche Filloy, appena 5 punti e una gestione spesso scriteriata della palla, con una lettura non proprio ottimale della gara.

Ora Esposito dovrà cercare di trovare le giuste contromisure in una gara che si preannuncia molto complicata, contro una Reggiana che arriva invece dalla vittoria ottenuta contro Trento, al termine di una gara combattuta, ma sempre controllata dalla squadra emiliana.

Nella partita contro la Dolomiti Energia Trentino, Menetti ha potuto contare in particolare su un Achille Polonara in grande spolvero, capace di mettere a segno 19 punti in 25 minuti, con un ottimo 8 su 11 al tiro. All’ala grande di Ancona si è poi aggiunto il solito buon contributo di Pietro Aradori, 10 punti e 7 rimbalzi, e di Rimantas Kaukenas, 11 punti e, soprattutto, la bomba da tre che ha praticamente posto il sigillo sulla gara a circa un minuto dal termine. Tutto il roster a disposizione del tecnico ha comunque contribuito come al solito, con menzioni di merito per Vladimir Veremeenko e Stefano Gentile. 

Proprio la capacità di mutare interpreti ad ogni gara e la profondità del roster sono la carta migliore di una squadra che ha fatto quest’anno una scelta in controtendenza, optando per giocatori europei in grado di adattarsi tatticamente ad ogni situazione. Se Reggio manca di un pizzico di atletismo, dal punto di vista tecnico sembra però avere una infinità di risorse da buttare sul campo anche nelle situazioni più critiche. Una caratteristica che a gioco lungo potrebbe risultare decisiva nella lotta per quel titolo che è l’obiettivo dichiarato dei vice campioni d’Italia. La gara con Pistoia rappresenta un crocevia importante per la Reggiana.

Se i ragazzi di Menetti riuscissero a violare la tana di Pistoia, per loro la strada verso il vertice sarebbe quasi spianata, anche se la Serie A di quest’anno sembra non amare particolarmente le previsioni impegnative. La gara si presenta abbastanza equilibrata in partenza, pur vedendo gli ospiti leggermente favoriti. Proprio la possibilità di cambiare in continuazione gli interpreti in campo, senza mai squilibrare eccessivamente la squadra, sembra essere la chiave di volta che potrebbe indirizzare la gara in direzione di Reggio.

Gli uomini di Menetti dovranno però stare attenti alla possibile reazione d’orgoglio della Giorgio Tesi, che vorrà dimostrare di non essere una meteora. La chiave di volta della partita potrebbe essere ancora una volta Polonara, con la sua grande capacità di arpionare i palloni vaganti sotto le plance, mentre da parte pistoiese potrebbe essere Kirk a limitare i danni nell’area piccola.

La gara si prospetta quindi densa di motivi di grande interesse: la diretta tv è affidata a Teletricolore, canale locale in Emilia che ha sottoscritto un accordo per questa stagione al fine di trasmettere tutte le partite in trasferta della Grissin Bon. Inoltre sul sito www.teletricolore.it troverete la possibilità di diretta streaming video; e il portale della Lega Basket, all’indirizzo www.legabasket.it, vi permetterà di essere sempre aggiornati con il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori