Diretta / Real Madrid-Baskonia (risultato finale 87-91): i blancos cadono in casa, Blazic 21 (Basket, Eurolega 3^ giornata, oggi 25 ottobre 2016)

- La Redazione

Diretta Real Madrid-Baskonia: info streaming video e tv. Risultato live della partita di basket nella 3^ giornata della Eurolega, oggi 25 ottobre 2016.

basket_pallone_mano
Video Treviglio Verona (Foto LaPresse)

Real Madrid e Baskonia sono due squadre che da anni vengono annoverate tra le protagoniste non solo in Europa, ma anche nella Liga ACB e nelle altre manifestazioni come la Copa del Rey, ed i loro scontri sono sempre stati molto equilibrati con diverse vittorie andate anche alla formazione che gioca in trasferta. Nella scorsa stagione della manifestazione europea, il Baskonia seppe fare meglio della squadra allenata da Pablo Laso, arrivando alle Final Four dalle quali rimase invece escluso il Real Madrid. In questa edizione la formazione della capitale ha iniziato molto bene con due successi su altrettanti incontri, contro due formazioni storiche dell’Eurolega. Nell’opening game i “blancos” hanno battuto i greci dell’Olympiacos, mentre nella seconda sono andati a prendersi i due punti allo Yad Elihau, la tana del Maccabi Tel Aviv, davanti ad un avversario ancora arrabbiato per la sconfitta rimediata a Milano. Per la formazione di Vitoria invece, alla prima gara vittoriosa in casa contro l’Efes Istanbul, seppure di un solo punto, ha fatto seguito la sconfitta in trasferta sul sempre ostico campo dei lituani dello Zalgiris Kaunas.

Dalla terna arbitrale Damir Javor (Slovenia), Emin Mogulkoc (Turchia) e Tomislav Hordov (Croazia) è il match in programma per oggi 25 ottobre 2016 alle ore 21.00 al Barclayscard Center di Madrid, valido per la 3^ giornata dell’Eurolega di basket 2016-2017. Questa terza giornata del campionato che riunisce alcuni dei migliori club della palla a spicchi europei, offre in programma una serie di derby spagnoli con quello che oppone Real Madrid al Baskonia, formazione nella quale milita il nostro Andrea Bargnani.

Nella gara di Tel Aviv Il Real Madrid si è trovato di fronte una squadra che ha rimesso nei 12 l’ex CSKA Sonny Weems, con tutto il suo talento offensivo, e ha trovato gli uomini giusti per portare a casa i due punti in Carroll e Rudy Fernandez, in una gara che ha visto i lunghi di Laso incidere poco, mentre Llull ha comunque concluso la sua gara con 14 punti all’attivo. La formazione spagnola ha ritrovano in panchina Maciulis e Laso ha impiegato il lituano per quasi 10 minuti con un bottino personale di 4 punti.

L’inizio del Real Madrid è stato eccellente, sia nel primo quarto, ed ancor di più nel secondo, con le due formazioni che sono andate al riposo sul 33 – 46 ed una partita che sembrava gli ospiti dovessero solo controllare. La formazione di Laso non aveva però fatto i conti con il grande orgoglio degli israeliani, che ad inizio terzo quarto hanno messo nell’angolo gli spagnoli con un grande break che ha portato avanti la squadra di casa sul 49 – 46.

In questo momento l’allenatore del Real ha potuto contare sulla grande freddezza nelle conclusioni di Carroll, e sulla verve e fantasia di Fernandez per ribaltare nuovamente il risultato riuscendo ad andare all’ultimo intervallo sul + 5 e poi chiudere sul + 7 con un ultimo quarto ad alto punteggio per entrambe le formazioni, dedite più all’attacco che alla difesa. Gli ultimi due punti della gara li mette Llull facendo 2 / 2 dalla lunetta e mettendo fine al tentativo di rimonta del Maccabi.

Per il Baskonia la gara di Kaunas contro lo Zalgiris si è chiusa con una sconfitta con il punteggio di 78 – 73, con Bargnani che ha fatto bene con 17 punti in 27 minuti di impiego, a cui ha aggiunto anche 3 rimbalzi. Insieme all’ex NBA positiva anche la prestazione dell’ex Avellino Adam Hanga, e di Shengelia, ma dall’altra parte uno scatenato Westermann ha preso per mano i suoi portandoli al successo insieme a Motum e Milaknis. Per il giocatore francese della formazione lituana si è trattato del nuovo “career high” sia per quanto riguarda i punti che la valutazione. La gara si è decisa nell’ultimo quarto, dopo che al 30esimo il punteggio era in parità a quota 61. 

La formazione di Sito Alonso, da quest’anno sulla panchina del Baskonia, ha cambiato molto del suo roster rispetto alla scorsa stagione e dovrebbe scendere in campo con un quintetto che vede come play l’ex NBA, Shane Larkin, che per ora non ha convinto completamente, ed anche a Kaunas, pur segnando 11 punti, ha tirato con cattive percentuali, oltre a mettere insieme 5 palle perse. Hanga è la guardai titolare, mentre in posizione di ala piccola scenderà sul parquet Jaka Blazic, uno dei pochi confermati. Il georgiano Shengelia ed il nostro Bargnani sono la coppia titolare sottocanestro per il Baskonia, una coppia che parte svantaggiata dal punto di vista fisico rispetto ai due del Real Madrid, Tompkins e Ayon, ma che possono avere il loro vantaggio nelle giocate fronte a canestro e attirando gli avversari fuori dall’area pitturata. Il quintetto di partenza per Pablo Laso è completato in ala piccola da Draper, in attesa di un ritorno alla piena efficienza da parte di Maciulis, e dalla coppia spagnola Fernandez e Llull come play e guardia.

Ricordiamo che la partita di Eurolega tra il Real Madrid e il Baskonia, il cui fischio d’inizio è atteso per le ore 21.00 non sarà trasmesso in diretta tv, ma sarà comunque possibile seguirlo in differita sulla piattaforma satellitare Sky: la partita sarà trasmessa dunque in differita dalle ore 22.45 sul canale Sky SportPlus HD disponibile al canale 205 e riservato ai soli abbonati al servizio. Real Madrid Baskonia dunque sarà visibile in streaming video, sempre in differita tramite l’applicazione SkyGo, disponibile per PC, tablet e smartphone e riservata ai soli abbonati al servizio. Sarà comunque possibile ricevere aggiornamenti sull’andamento e il risultato live del match tramite il sito ufficiale della Eurolega all’indirizzo www.euroleague.net.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori