RISULTATI/ Basket Eurolega livescore in diretta, classifica aggiornata: Calathes matchwinner alla Brose Arena (3^ giornata, oggi 26 ottobre 2016)

- La Redazione

Risultati basket Eurolega: livescore in diretta e classifica aggiornata. Il terzo turno della competizione si è giocato ieri sera con la prima sconfitta di Milano in Grecia

CskaCoppa
Foto LaPresse

Sono concluse le partite della terza giornata di Eurolega: continua la corsa a punteggio pieno del Fenerbahçe che aggancia il Cska Mosca a 3-0 grazie alle super prestazioni dei lunghi Ekpeh Udoh e Jan Vesely (8 punti e 4 rimbalzi per Gigi Datome). A proposito di italiani, il Bamberg cade alla Brose Arena contro il Panathinaikos: Niccolò Melli segnà 17 punti ed è il miglior marcatore dei suoi, ma Nick Calathes sfiora la tripla doppia (13 punti, 11 rimbalzi e 9 assist) trova il canestro della vittoria a 3 secondi dalla sirena, mentre Darius Miller sbaglia il controsorpasso ed è dunque la squadra greca a portarsi a 2-1 in classifica. Prima vittoria per il Maccabi Tel Aviv: allo Yad Eliyahu ci sono 23 punti di Sonny Weems mentre Andrew Goudelock si limita a 12, battuto il Galatasaray che dunque resta sul fondo della graduatoria insieme ad Anadolu Efes e Unics Kazan, ancora senza vittorie.

Clamoroso a Belgrado: la Stella Rossa infligge la seconda sconfitta consecutiva al Barcellona. Finisce 76-65: i blaugrana in pieno controllo subiscono un parziale assurdo nel secondo quarto che si chiude sul 31-15 per i serbi, ma i 15 punti segnati dai catalani sono tutti nella prima parte del periodo. La Stella Rossa da quel momento non si guarda più indietro e gestisce: ci sono 21 punti di Marko Guduric e 14 di Marko Simonovic (con 5 rimbalzi) mentre nel Barcellona Tyrese Rice tira 4/15 dal campo e perde 7 palloni, a nulla serve un Victor Claver che nel quarto periodo segna la quasi totalità dei punti del Barcellona (chiude con 12 e 10 rimbalzi). Adesso Georgios Bartzokas è nei guai: già dopo tre giornate la qualificazione ai playoff si è messa in grande salita. Sta vincendo il Fenerbahçe all’inizio del terzo quarto contro lo Zalgiris Kaunas, mentre all’intervallo lungo il Panathinaikos sta sbancando la Brose Arena contro il Bamberg.

Alla Kombank Arena di Belgrado è arrivato il momento di Stella Rossa-Barcellona, e questo significa che sta per iniziare la seconda parte del terzo turno di Eurolega 2016-2017. Quattro le partite in programma: il clou è proprio questa partita in Serbia, con una Stella Rossa che sogna lo sgambetto ad un Barcellona potenzialmente da vittoria del titolo ma a caccia di conferme e certezze al termine di una stagione che non è terminata benissimo. Avremo a ruota il Fenerbahçe che proverà a battere lo Zalgiris Kaunas per affiancare il Cska Mosca in testa alla classifica: i turchi, finalisti dello scorso anno, sono tra i principali candidati alla vittoria finale e come il Cska campione in carica hanno cambiato pochissimo nel loro roster, cosa che rappresenta senza ombra di dubbio un punto a favore. In campo anche il Bamberg di Andrea Trinchieri e Niccolò Melli: il nuovo Panathinaikos di Xavi Pascual (ex Barcellona) ha perso Dimitris Diamantidisi (ritirato) ma ha confermato James Gist e Pat Calathes, e può contare su giocatori come James Feldeine (visto a Cantù) e Ioannis Bourousis, autore di una strepitosa stagione a Vitoria e tornato in Grecia dopo cinque anni (aveva giocato con Aek Atene e Olympiacos). Si chiude con Maccabi Tel Aviv-Galatasaray, due squadre ancora a caccia della prima vittoria ma ben diverse come roster e possibilità. Non ci resta che augurare buon basket a tutti e dare la parola al campo per stare a vedere come andranno a finire queste partite della serata.

La terza giornata di Eurolega che si conclude oggi potrebbe regalarci la seconda squadra a punteggio pieno: il Fenerbahçe di Zeljmir Obradovic e Gigi Datome (e non solo), che in casa contro lo Zalgiris Kaunas cerca conferme dopo la bellissima vittoria di Barcellona. Ieri la terza vittoria in altrettante partite è stata centrata dal Cska Mosca, capace di andare a vincere sul parquet dell’Anadolu Efes nonostante un finale al cardiopalma, nel quale i russi sono stati recuperati e hanno rischiato di perdere. Naturalmente la differenza l’hanno fatta, ancora una volta, Nando De Colo e Milos Teodosic: nessuna squadra può vantare una coppia di guardie di tale caratura. Il francese viaggia a 22,7 punti e 4,7 assist di media mentre il serbo ci mette 13,7 punti e 9,3 assist; De Colo primo per punti, Teodosic – che recentemente è stato votato dai General Manager della NBA come il miglior giocatore che non militi nella lega professionistica americana – primo per assist in tutta l’Eurolega. Non solo: Jeff Ayres deve ancora sbagliare il primo tiro da 2 punti (4/4) e lo stesso Teodosic è stato sin qui impeccabile dalla lunetta (9/9) mentre la squadra tira con il 43,4% da 3 punti (Aaron Jackson ha 2/3, Vitaly Fridzon 4/7). Insomma: una schiacciasassi che ancora una volta è la grande favorita per la vittoria del titolo. Il Cska Mosca giocherà la prossima partita in casa, nel derby contro l’Unics Kazan: un testa-coda che potrebbe portare la squadra di Dimitris Itoudis alla quarta vittoria in questo inizio di Eurolega.

Questa settimana è davvero intensa per l’Eurolega, che propone ben due turni nel giro di quattro giorni. Facciamo dunque il punto della situazione perevitare di perdersi qualcosa: ieri sono state giocate le prime quattro partite della terza giornata ed è scesain campo anche Milano, sconfitta al Pireo dall’Olympiacos per 91-81. Primo rovescio per l’Emporio Armani, il cui bilancio è adesso 2-1. Oggi ci attendono le altre quattro partite della giornata: si tratta di Stella Rossa Belgrado-Barcellona, Fenerbahce-Zalgiris Kaunas, Bamberg-Panathinaikos e e Maccabi Tel Aviv-Galatasaray.  Tra domani e venerdì si giocherà però già la quarta giornata: naturalmente giocherà giovedì chi ha già giocato ieri, mentre chi gioca oggi per la terza giornata tornerà poi in campo venerdì. Per quanto riguarda l’EA7, ci attende l’affascinante Olimpia Milano-Real Madrid, con gli spagnoli anch’essi reduci da una sconfitta avendo perso in casa 87-91 contro il Vitoria.

Prima sconfitta per l’Olimpia Milano in Eurolega (e in generale nella stagione): una conferma in più che questa nuova formula lascia davvero poco margine a turni di relax e squadre materasso contro le quali si possano fare punti facili. Perdere al Pireo ci sta, soprattutto come lo ha fatto la EA7 che ha lottato su ogni pallone e, se non nel quarto periodo, non si è mai davvero staccata dall’Olympiacos che raggiunge l’Armani a quota 2 vittorie e una sconfitta in classifica. Dove c’è anche il Darussafaka Dogus, capace di espugnare il campo di un Unics Kazan che per la terza volta in tre partite si fa rimontare e perde, occupando il fondo della graduatoria insieme all’Anadolu Efes. I turchi però giocano una grande partita contro il Cska Mosca: vanno sotto ma negli ultimi minuti trovano la forza per rimontare e agganciare i campioni in carica, che allungano andando a vincere la terza partita con i 41 punti e 14 assist combinati di Nando De Colo e Milos Teodosic, giocatori che sarebbero illegali presi singolarmente e giocano insieme. La giornata odierna ci presenta l’interessantissima Stella Rossa-Barcellona: dopo la sconfitta interna di misura contro il Fenerbahçe i blaugrana cercano la seconda vittoria in uno dei palasport più caldi d’Europa; avremo anche il Bamberg di Andrea Trinchieri e Niccolò Melli contro il rinato Panathinaikos, mentre il Fenerbahçe, una delle quattro squadre che entravano nella giornata a punteggio pieno, se la deve vedere in casa contro lo Zalgiris Kaunas, forse una delle squadre che dovranno soffrire maggiormente per avvicinare i primi otto posti della classifica.

Nella prima parte del terzo turno di Eurolega arrivano conferme: la conferma che il Cska Mosca è la squadra da battere per come ha saputo vincere una partita che, contro l’Anadolu Efes, si stava mettendo male. La conferma che l’Olympiacos avrà sì subito 18 punti di stacco a Madrid, ma è una formazione che tutte devono affrontare con le pinze perchè ha bocche di fuoco capaci di vincere le partite da soli e hanno alcuni giocatori che hanno ormai trovato l’amalgama giusto, come ha imparato questa sera l’Olimpia Milano che è stata in partita soltanto nel primo tempo. Si è confermato anche il Darussafaka Dogus di David Blatt: la presenza dell’allenatore già campione d’Europa è fondamentale per una squadra “giovane” ma di grande talento, che ha ribaltato uno svantaggio contro l’Unics Kazan. A proposito dei russi bisogna dire che ancora una volta la sconfitta è arrivata dopo aver costruito un bel vantaggio; infine Real Madrid-Baskonia, una partita nella quale pur senza Andrea Bargnani il Vitoria ha dato prova di grandissima maturità e per tre quarti ha tenuto sotto i campioni 2015, poi è andato in debito di ossigeno ma ha saputo rientrare negli ultimi minuti, trovando anche la tripla del +2 con Jaka Blazic a 1’08’’ dalla sirena e ancora il +1 con Adam Hanga (dopo un gioco da 3 punti di Felipe Reyes), sigillando infine la vittoria con un altro canestro da 3 punti di Blazi, che chiude con 21 punti. Dunque il Cska Mosca rimane l’unica squadra a punteggio pieno in testa alla classifica, in attesa ovviamente del Fenerbahçe che domani ospita lo Zalgiris Kaunas.

L’Olimpia Milano è ampiamente in partita alla Peace and Friendship Arena di Atene: contro l’Olympiacos la EA7 ha subito un primo strappo dei greci (28-19 a cavallo dei primi due quarti) ma è poi rientrata soprattutto grazie ad Alessandro Gentile, al momento unico giocatore per Jasmin Repesa ad essere andato in doppia cifra di punti. Il Cska Mosca sta già facendo la voce grossa sul parquet dell’Anadolu Efes che rischia così di virare con tre sconfitte in altrettante partite; cosa che è già una realtà per l’Unics Kazan, che ancora una volta ha chiuso in vantaggio il primo tempo per poi subire il parziale del Darussafaka (spinto dai 22 punti e 7 assist di Brad Wanamaker). I turchi vincono la seconda partita esterna in questa Eurolega, per l’Unics (22 punti e 4 assist per Keith Langford) questo improvviso calo non può più essere una coincidenza e dunque i russi dovranno lavorare molto su questo aspetto se vorranno invertire una tendenza negativa che rischia di essere già semi-decisiva per le sorti della qualificazione ai playoff.

E’ iniziata la prima di quattro giornate consecutive in Eurolega: doppio turno questa settimana e il primo match in programma è quello della Basket Hall di Kazan dove l’Unics, che ha perso in volata entrambe le partite giocate e al momento dunque si trova in ultima posizione in classifica, ospita il Darussafaka Dogus che invece ha una vittoria e una sconfitta. All’intervallo i russi sono avanti 47-46: ci sono 16 punti dell’ex Olimpia Milano Keith Langford e 14 di Anton Ponkrashov, dall’altra parte doppia cifra (10) soltanto per Oguz Savas con 5 assist di Brad Wanamaker, visto in Italia con la maglia di Pistoia. L’Unics nelle prime due uscite continentali ha sempre condotto le sue partite per poi perdere, e David Blatt – che allena il Darussafaka – è una vecchia volpe e con finali pazzeschi ha portato a casa la Final Four e il titolo nel 2014; la partita della Basket Hall di Kazan è tutt’altro che finita, ora non ci resta che stare a vedere come andranno le cose nei secondi 20 minuti in attesa dell’impegno dell’Olimpia Milano, che come sappiamo gioca alle ore 20:00 al Pireo contro l’Olympiacos.

Doppio turno in Eurolega 2016-2017: la settimana che si apre ci presenterà infatti la terza e la quarta giornata del torneo continentale di basket, nel giro di quattro giorni. Partiamo naturalmente a presentare le sfide della terza giornata: martedì 25 ottobre si parte alle ore 18 con Unicaja Malaga-Darussafaka Dogus, alle ore 20 avremo Anadolu Efes-Cska Mosca e Olympiacos-Olimpia Milano per chiudere alle ore 21 con Real Madrid-Baskonia. Mercoledì 26 ci saranno invece Stella Rossa-Barcellona alle ore 19, Fenerbahçe-Zalgiris Kaunas alle ore 19:45, Bamberg-Panathinaikos alle ore 20 e Maccabi Tel Aviv-Galatasaray alle ore 20:05. E’ evidente che il doppio turno e partite ravvicinate possano condizionare le prestazioni in campo; da questo punto di vista i risultati che eventualmente arriveranno non dovranno condizionare più di tanto le previsioni e i pronostici sulle varie squadre.

Ad ogni modo la terza giornata di Eurolega si apre con quattro squadre al primo posto, ancora imbattute: tra queste anche l’Olimpia Milano, che avrà sempre vinto con il fiatone ma ha giocato partite condotte praticamente dall’inizio alla fine, dovendo poi migliorare nella gestione dei finali. Il Cska Mosca ha una differenza canestri di +29, appena più del Real Madrid (+25) e queste due squadre sembrano essere quelle da battere nella prima fase della stagione; con i blancos ci proverà la EA7 tra un paio di giorni. Il Fenerbahçe invece ha vinto due partite di un punto; la vittoria di Barcellona è particolarmente preziosa perchè non saranno tantissime (almeno sulla carta) le squadre che riusciranno a espugnare il Palau Blaugrana.

Sono quattro allo stesso modo le formazioni ancora a secco: sfortunato il Maccabi Tel Aviv che ha perso due volte sul filo di lana o quasi, sprecone l’Unics Kazan che in entrambe le occasioni si è fatto recuperare un vantaggio consistente, le due turche (Efes e Galatasaray) sembrano invece un gradino sotto le concorrenti, pur se è vero che 30 giornate sono tantissime e che possiamo aspettarci che ogni squadra, chi più chi meno, avrà il suo momento di défaillance. Non ci resta allora che dare la parola al campo e stare a vedere quello che succederà in questa terza giornata di Eurolega.

 

Martedì 25 ottobre

RISULTATO FINALE Unics Kazan-Darussafaka Dogus 87-94 (Langford 22, Parakhouski 17+7 rimbalzi, Ponkrashov 16; Wanamaker 22+7 assist, J. Anderson 18+6 rimbalzi, Wilbekin 13)

RISULTATO FINALE Anadolu Efes-Cska Mosca 87-93 (D. Thomas 16, D. Brown 14, Cotton 12; De Colo 26+6 assist, Teodosic 15+8 assist, Higgins 13)

RISULTATO FINALE Olympiacos-Olimpia Milano 91-81 (E. Green 16, Spanoulis 16, Birch 12+6 rimbalzi; Simon 16, Raduljica 14+8 rimbalzi, Z. Dragic 13)

RISULTATO FINALE Real Madrid-Baskonia 87-91 (Ayon 16, Doncic 15, Llull 13; Blazic 21, Voigtmann 18+11 rimbalzi, Shengelia 14)

 

Mercoledì 26 ottobre

RISULTATO FINALE Stella Rossa-Barcellona 76-65 (Guduric 21, Simonovic 13+5 rimbalzi, M. Bjelica 12; Oleson 15+5 assist, Claver 12+10 rimbalzi, Rice 9+5 assist, Ribas 9)

RISULTATO FINALE Fenerbahçe-Zalgiris Kaunas 82-68 (Udoh 14+8 rimbalzi, Vesely 14, Antic 11; Westermann 15, Motum 14, Milaknis 10)

RISULTATO FINALE Bamberg-Panathinaikos 83-84 (Melli 17, Strelnieks 16, Zisis 13+6 assist; Rivers 18, Feldeine 16, Calathes 13+11 rimbalzi+9 assist)

RISULTATO FINALE Maccabi Tel Aviv-Galatasaray 98-92 (Weens 23, C. Iverson 17+5 rimbalzi, D. Smith 17; Dentmon 22, Micov 18+6 rimbalzi, Guler 15)

 

Cska Mosca 3-0 (+35)

Fenerbahçe 3-0 (+16)

Real Madrid 2-1 (+21)

Olympiacos 2-1 (+16)

Stella Rossa 2-1 (+10)

Darussafaka Dogus 2-1 (+9)

Panathinaikos 2-1 (+5)

Baskonia Vitoria 2-1 (0)

Olimpia Milano 2-1 (-7)

Bamberg 1-2 (+1)

Maccabi Tel Aviv 1-2 (-3)

Barcellona 1-2 (-6)

Zalgiris Kaunas 1-2 (-17)

Unics Kazan 0-3 (-16)

Anadolu Efes 0-3 (-31)

Galatasaray 0-3 (-33) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori