Diretta/ Fortitudo Bologna-Recanati (risultato finale 78-66): Knox mette a segno 19 punti, Loschi a quota 23 (basket A2 oggi 18 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Fortitudo Bologna-Recanati, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca domenica 18 dicembre, tredicesima giornata del girone Est del campionato di basket A2

Basketpallone
Foto LaPresse

Ci avviciniamo sempre più a Fortitudo Bologna-Recanati, e come abbiamo detto anche i marchigiani arrivano da una sconfitta. Nel dopo partita contro la De Longhi Treviso l’allenatore della Ambalt, Giancarlo Sacco, ha esternato tutta la sua amarezza per la sconfitta, ma ha comunque sottolineato nello stesso tempo che la squadra ha intrapreso la strada giusta per risalire. la china e giocarsi realmente la salvezza con tutte le armi a propria disposizione. I ragazzi di Recanati, secondo coach Sacco, hanno mostrato sul parquet quella disciplina e quel senso tattico che il tecnico aveva chiesto negli allenamenti settimanali. Inoltre c’è stato un ottimo atteggiamento per quanto riguarda la difesa e con queste caratteristiche sicuramente non si può che migliorare, al netto dell’avversario che si incontra settimana dopo settimana (e sicuramente Treviso è una delle grandi candidate alla promozione in Lega A). Tra le note positive dello scorso turno, secondo Sacco, va sicuramente annoverata la prestazione di Reynolds così come quella di Bolpin che, a causa dell’assenza di Sorrentino, si è dovuto sorbire 40 minuti filati di gara e ha decisamente fatto il suo.

Nella settimana che ha preceduto Fortitudo Bologna-Recanati Matteo Boniciolli, allenatore della Kontatto, è stato ospite della rubrica Basket Room su Sky Sport; in studio con Flavio Tranquillo, Alessandro Mamoli e Hugo Sconochini il coach ha definito “orrenda” la prestazione che la sua Bologna ha messo in scena contro Piacenza. Nonostante questo però Boniciolli si è detto fiducioso di come la squadra possa lottare per la promozione; “l’anno scorso ci siamo andati a un passo e ci riproviamo ora con nuovo entusiasmo”, pur in un contesto che secondo l’allenatore è diventato ancora più ostico visto che “ci sono tante realtà interessanti, progetti in crescita con giovani italiani che meritano tanto”. “Un casino terribile” ha definito il coach la lotta per la Lega A, e a proposito degli italiani, Boniciolli ha affermato che sarebbe auspicabile dare loro maggiore spazio a partire dalle serie minori. “Se domani mi trovassi in Serie A con la Fortitudo” ha detto “proseguirei il progetto su base nazionale; sapendo di non potermi giocare subito lo scudetto preferirei far crescere i giovani italiani che ho in squadra piuttosto che rivoluzionare tutto senza la certezza di un brillante futuro e senza costruire”.

È una partita valida per la tredicesima giornata del girone Est del campionato di basket A2 2016-2017: squadre in campo alle ore 18 di domenica 18 dicembre. Per la formazione di Matteo Boniciolli, reduce dalla sconfitta di Piacenza, è una occasione da non perdere vista l’ultima posizione dell’avversaria, che nello scorso turno ha chiuso con una sconfitta la sua gara casalinga contro Treviso.

Recanati nonostante l’arrivo in panchina di Sacco, non è riuscita ad interrompere la serie negativa e le sue lunghezze di svantaggio rispetto alle tre squadre che la precedono sono sei. La formazione marchigiana segna più di quella bolognese, 890 punti, contro gli 882 della Fortitudo, ma ha anche la peggiore difesa del girone con 980 punti subiti ed è proprio su questo lato del campo che deve lavorare il nuovo tecnico per cercare di migliorare la classifica. 

La Fortitudo è uscita dal PalaBanca di Piacenza con una sconfitta di 10 punti, ma la prima constatazione da fare riguarda i soli 58 punti segnati, da una formazione che è apparsa distratta ed incerta in diverse situazioni. Nel primo quarto parte subito meglio la formazione di casa che arriva velocemente sull’11 – 4 sul quale coach Boniciolli deve per forza chiamare il suo primo time-out.

Nonostante l’interruzione però è sempre l’Assigeco a menare le danze con Hasbrouck che colpisce da tre punti e poi Rossato che sigla il definitivo 21 – 9 alla prima sirena. Il secondo quarto è più equilibrato, anche se a far male alla Fortitudo sono ancora le conclusioni da tre punti dei piacentini. Nelle file bolognesi si vede Knox ed anche l’ex, Italiano, dà una mano, così che all’intervallo lungo Bologna va sul – 12 dopo aver avuto anche 18 punti di svantaggio. Dopo il riposo, nonostante i tentativi di riaggancio della Fortitudo, Piacenza riesce a rimanere in controllo della gara e chiude il quarto a + 11.

Ruzzier e Nikolic sono gli uomini più in palla per coach Boniciolli, ed è proprio il primo dalla lunetta a portare i bolognesi sino al – 4 che sarà il minimo svantaggio della gara, visto che l’Assigeco torna rapidamente a + 9, mentre la grande aggressività difensiva della Fortitudo porta all’uscita per falli sia di Candi che di Italiano. Alla fine è un’altra tripla di Hasbrouck che chiude la gara portando Piacenza a + 12. Per Boniciolli in doppia cifra Italiano, Ruzzier e Nikolic. 

Recanati era attesa da una partita difficile nel turno precedente, dovendo affrontare la capoclassifica Treviso, ma ha disputato una gara di grande livelli, che la formazione ospite è riuscita ad aggiudicarsi solo in volata. La prestazione dei ragazzi di Sacco è stata buona soprattutto in fase difensiva, costringendo Treviso a diverse palle perse e tiri senza buone percentuali. La sirena dell’intervallo lungo aveva trovato avanti la formazione di Pillastrini, ma subito dopo il riposo arriva il pareggio a quota 39, poi la grande verve di Loschi porta in vantaggio Recanati che piazza un break 8 – 0. L’ultimo quarto è un susseguirsi di vantaggi da una parte e dall’altra, poi nel finale esce la maggiore esperienza di Treviso in queste situazioni, anche se gli ospiti sono penalizzati dai falli a carico dei lunghi. In casa Recanati finiscono con i punti in doppia cifra Reynolds, Loschi e Bolpin. 

Nella gara del Paladozza coach Boniciolli mette in campo nel suo quintetto base Candi come play, con Nikolic in guardia. Raucci è l’ala piccola e Mancinelli quella grande, con l’americano Knox come centro. Per Giancarlo Sacco quintetto di partenza con Loschi, Bader, Bolpin, Maspero e Reynolds.

Per Fortitudo Bologna-Recanati non è prevista una diretta tv, e non si potrà seguire nemmeno una diretta streaming video per seguire questo incontro; per tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play, le statistiche dei giocatori e la classifica del girone, potete consultare il sito ufficiale del campionato di basket A2, all’indirizzo www.legapallacanestro.com. 





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori