DIRETTA / Trento-Milano (risultato finale 59-60): Gentile a fil di sirena, EA7 in semifinale (basket playoff quarti gara-3, oggi 12 maggio 2016)

Diretta Trento-Milano info streaming video e tv, risultato live della partita di basket valida per i playoff di Lega A, quarti gara-3 (oggi giovedì 12 maggio 2016)

12.05.2016 - La Redazione
palatrento
Il PalaTrento

Al PalaTrento, Dolomiti Energia Trento-Olimpia Milano 59-60: si conclude una splendida gara-3 nella serie playoff (quarti di finale) e adesso la situazione è che l’Olimpia vola in semifinale. A differenza delle prime due partite c’è grande equilibrio nel finale: Trento scappa nel primo quarto con il solito inizio arrembante, l’Olimpia torna subito in partita ma l’Aquila questa sera è determinata a non staccarsi, e ci riesce chiudendo sul +5 il primo tempo. Nel terzo quarto l’EA7 alza il ritmo e la difesa, trova canestri pesantissimi di Krunoslav Simon e vola; sembra la condanna definitiva per l’Aquila, che invece apre uno strepitoso parziale a inizio del quarto periodo portandosi addirittura sul +8. Gli ultimi due minuti sono palpitanti: Kalnietis inchioda la schiacciata del 58-58 ma Wright con 1/2 dalla lunetta riporta avanti Trento. Una serie di errori, poi Sutton fa 1/2 ai liberi e dà a Trento un +2 che non è sufficiente. Gentile si butta dentro con 26’’60 da giocare e si prende il fallo di Pascolo; va in lunetta e non trema per il pareggio (58-58). Kalnietis lascia passare 6 secondi e manda in lunetta Poeta: l’Olimpia vuole l’ultimo possesso per vincere o forzare l’overtime. Poeta sbaglia il secondo libero, Sutton fa una magia sul rimbalzo d’attacco ma non controlla, palla a due e la legge della freccia dice Milano.

Ultimo possesso a -1: Simon serve Gentile in punta, il capitano punta Pascolo e con 83 centesimi sulla sirena frusta la retina con un canestro da campione, lasciando all’Aquila meno di un secondo per replicare dopo il timeout. Poeta esegue la rimessa e alza per Wright che cade a terra senza fallo: vince l’Olimpia e vola in semifinale, dove aspetta la vincente di Venezia-Cremona. 

Per gara-3 dei quarti di finale playoff di basket Lega A, la Dolomiti Energia deve necessariamente ritrovate il contributo offensivo di Julian Wright. Il centro dell’Aquila ha avuto ottimi numeri in regular season: 14,8 punti e 7,3 rimbalzi, tirando il 56,4% da 2 punti e stoppando 0,9 a partita, con anche 2 assist. Se il ventottenne di Chicago è cresciuto a rimbalzo (8) e assist (3), è vertiginosamente calato nelle altre statistiche: 8 punti con il 35,3% da 2 punti, 0,5 stoppate e, anche se è una voce che potrebbe dire poco, 2 rimbalzi offensivi contro i 2,6 della regular season. La difesa dell’Olimpia è stata brava a difendere sulle situazioni di pick and roll che coinvolgessero lui e Davide Pascolo; non è un caso che in gara-2 Wright sia stato limitato a 4 punti con 2/10 dal campo e, malgrado i 12 rimbalzi (solo uno offensivo) e i 4 assist non abbia inciso quando Trento ne aveva maggiormente bisogno. Maurizio Buscaglia dunque spera che il suo centro si ritrovi nell’atmosfera del PalaTrento: avere Wright al 100% aumenterebbe non poco le possibilità di prolungare la serie da parte dell’Aquila.

Si avvicina: nell’attesa, andiamo a rileggere le parole di Maurizio Buscaglia che ha chiamato a raccolta tutto il PalaTrento per provare a riaprire la serie, al momento sullo 0-2. “Vogliamo dare tutto quello che abbiamo insieme ai quattromila, o quanti saranno, che verranno a giocare con noi questa partita”. Riguardo gli aspetti tecnici della partita che attende l’Aquila, Buscaglia ha evidenziato i miglioramenti progressivi della sua squadra: “Dobbiamo prendere quanto di buono abbiamo fatto domenica e aggiungere i progressi di martedì; non dobbiamo stravolgere nulla” ha sottolineato il coach di Trento “solo limare quegli aspetti che hanno permesso a Milano di segnare in campo aperto dopo un nostro errore”. Buscaglia è consapevole del fatto che la difesa dell’Olimpia può indurre a tiri sbagliati e forzature; “quanti meno errori faremo, tuttavia, tante più possibilità avremo di allungare la serie”.

Sempre più vicino il fischio d’inizio della partita valida per gara-3 dei quarti playoff, con la serie che attualmente vede la EA7 Milano in vantaggio per 2-0 su Trento. Oggi però si cambia scenario, perché si giocherà al PalaTrento, casa dell’Aquila: comunque è molto interessante andare a rileggere le statistiche di gara-2 per trarre alcune possibili indicazioni circa il match di questa sera. L’Olimpia due giorni fa aveva avuto la meglio sia pur di poco a rimbalzo (37-33), ma soprattutto aveva fatto meglio nei rimbalzi in attacco rispetto alla Dolomiti Energia, che di solito è la migliore squadra italiana in questa statistica (38,9% per Milano contro 32,4% per Trento). Altre due statistiche sono state piuttosto negative per entrambe le compagini, ma entrambe leggermente migliori per Milano che ha perso due palloni in meno (19 contro 21) e ha messo a segno il 62% dei tiri liberi, contro il disastroso 47% di Trento.

In attesa del fischio d’inizio della partita valida per gara-3 dei quarti playoff, con la serie che attualmente vede la EA7 Milano in vantaggio per 2-0 su Trento, che però stasera avrà il fattore campo a favore, ecco le dichiarazioni rilasciate da Jasmin Repesa al termine di gara-2. Queste dunque le principali dichiarazioni dell’allenatore di Milano, come riportate dal sito Internet dell’Olimpia: “La cosa più importante è il 2-0. Vorrei sottolineare che manca ancora qualcosa e dobbiamo crescere e in modo veloce. Per qualcuno potrebbe essere tardi, bisogna affrettarsi. Voglio dire che non è facile costruire una mentalità vincente. Siamo una società vincente che ha vinto tanto e i giocatori devono capire cosa significhi essere qui. Noi siamo partiti male perché non tornavamo in difesa e cosi nel finale in cui abbiamo concesso due triple facili. Sono errori banali ma importanti per me e per tutti noi. Sono contento perché i ragazzi si impegnano ma per essere vincenti serve di più. Siamo 2-0 e dobbiamo chiudere la serie subito ma con gli errori di oggi (martedì, ndR) a Trento non si vince. Non si vince senza concentrazione o dimenticando il sistema di gioco”.

Dagli arbitri Paolo Taurino, Massimiliano Filippini ed Evangelista Caiazza, partita valida per gara-3 dei quarti di finale dei playoff del campionato di basket Lega A 2015-2016, si gioca alle ore 20:45 di questa sera presso il PalaTrento. Dopo che Milano ha vinto le prime due partite, entrambe disputate in casa della EA7 – pur se a Desio a causa dell’indisponibilità del Forum di Assago – adesso la serie si sposta nel capoluogo trentino per la partita di stasera e, se l’Aquila riuscirà a vincere, anche per l’eventuale gara-4 in programma dopodomani. Solo in caso di doppio successo per la Dolomiti Energia si tornerebbe invece in Lombardia, per gara-5 che si disputerebbe lunedì sera in casa di Milano.

La vincente del doppio confronto incontrerà in semifinale la vincente di Cremona-Venezia; per ora la favorita è sicuramente l’Emporio Armani, sia per le vittorie nelle prime due gare ma anche per la differenza tecnica che intercorre fra i due roster. Eppure, per essere una sfida fra la prima (Milano) e l’ottava (Trento) nella classifica della stagione regolare, il confronto non è per nulla squilibrato. Trento infatti ha pagato il lungo cammino in Eurocup, fatiche che sicuramente hanno per molte settimane penalizzato l’Aquila in campionato. Fra l’altro, proprio in Eurocup Trento ha affrontato ed eliminato Milano vincendo entrambe le partite, dunque il bilancio stagionale è di 3-3, considerando che nella stagione regolare del campionato ci sono state una vittoria per parte, mentre le prime due partite di questi quarti sono state appunto vinte entrambe da Milano.

Fra le due squadre c’è un gap tecnico non di poco conto, ma che viene acuito dalla lunga panchina a disposizione per il tecnico lombardo, il croato Jasmin Repesa. L’Emporio Armani, infatti, dispone di 8-9 giocatori sullo stesso livello che in questa fase della stagione sono fondamentali per la freschezza fisica. Giocatori del calibro di Sanders, Gentile e Cerella possono anche riposare a fronte di altri validi sostituti quali Kalnietis, Macvan e Lafayette. D’altronde è proprio per questo motivo che spesso si sente dire che al meglio delle cinque partite (e a maggior ragione a semifinali e finali, che saranno al meglio di sette) Milano sia praticamente imbattibile: nella scorsa stagione però non è andata così e Trento proverà a far valere il fattore campo (in stagione Milano è già caduta due volte al PalaTrento) per allungare la serie che per ora è ben indirizzata verso l’Olimpia.

La diretta tv di Trento-Olimpia Milano, gara-3 di questa serie dei quarti dei playoff scudetto 2016, sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sky Sport 1 HD, il numero 201 della piattaforma satellitare: prepartita dalle ore 20:30 con la rubrica ‘Basket Room’ e dalle 20:45 la telecronaca. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo che è disponibile per pc, tablet e smartphone. Disponibili anche gli aggiornamenti che arriveranno dal sito ufficiale della Lega, all’indirizzo Internet www.legabasket.it: qui sarà consultabile il tabellino play-by-play della partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori