DIRETTA/ Olimpia Milano-Venezia (risultato finale 78-65) gara-2 streaming video-tv. Trionfo Armani! (Rai Sport 2, basket semifinali playoff 21 maggio)

- La Redazione

Diretta Olimpia Milano-Venezia, gara-2: streaming video Rai.tv, risultato live della partita di basket in programma sabato 21 maggio 2016 al PalaDesio, valida per le semifinali dei playoff

olimpia_forum
(dall'account Twitter ufficiale @OlimpiaEA7Mi)

Gara-2 della semifinale scudetto dei playoff di basket Lega A finisce 78-65 per i padroni di casa che riportano così la serie in parità. Uno a uno nei confronti diretti tra EA7 e Umana, con i ragazzi di Repesa che oggi hanno messo in cassaforte il match nella prima metà di gara portandosi sul +22 all’intervallo. Vano lo sforzo dei veneti di riportarsi a ridosso dei meneghini nel terzo quarto: nell’ultima frazione l’Olimpia ha trovato la forza per contenere la spinta ospite, riportando in equilibrio una sfida Scudetto quanto mai in bilico. Decisivo l’apporto per l’EA7 di Simon (17 punti), Macvan (11) e Batista (11). Per Venezia non bastano i 13 punti di Bramos (tutti tra il primo e il secondo quarto) e gli 11 di Pargo: la possibilità dell’allungo sfuma, almeno fino a gara-3…

:quando siamo giunti quasi al termine del secondo quarto di gara-2 della semifinale scudetto dei playoff di basket Lega A sono i padroni di casa ad essere in netto controllo della sfida. Gli uomini di coach Repesa conducono infatti con un perentorio 31-16, 15 le lunghezze che separano i veneti dai giocatori dell’EA7, che sembrano già avere messo in cassaforte il match. Tra i top scorer di questa prima parte di gara troviamo per Milano Simon, Macvan e Sanders, tutti a quota 7 punti; per quanto riguarda l’Umana sugli scudi Bramos, autore fin qui della bellezza di 13 punti! 

Pochissimi minuti al fischio d’inizio di gara-2 della semifinale scudetto dei playoff di basket Lega A. Una partita che l’Olimpia Milano non può sbagliare: perdere per la seconda volta consecutiva in casa sarebbe evidentemente deleterio per le ambizioni della EA7 di coach Repesa. La Reyer invece ha già spostato l’inerzia della serie, ma dopo un match su potenziali sette non si può certo fare calcoli. Rose sostanzialmente al completo, ma per Milano va segnalato che nei giorni scorsi Cinciarini ha lavorato a parte. Per Gentile una serata potenzialmente speciale: è a -15 punti dal terzo posto fra i marcatori di tutti i tempi ai playoff per Milano. Adesso però la parola deve passare al campo!

Il sito ufficiale www.olimpiamilano.com ha ricordato un dato statistico interessante relativo alla squadra di Jasim Repesa. In questo campionato stagione Milano ha vinto 20 partite su 23, quindi nell’86,9% dei casi, quando ha segnato almeno 80 punti; bilancio che sale a 27 gare vinte e solo 4 perse considerando anche le Coppa Italia e le partite di Eurolega ed Eurocup. In dieci gare di campionato, compresa la gara-1 delle semifinali, l’Olimpia non è arrivata a quota 80 punti e in questi casi il bilancio registra 5 successi ed altrettanti ko. Un messaggio chiaro per Venezia: vuoi battere Milano? Tienila sotto gli 80 punti. L’EA7 dal canto suo avrà bisogno di riscattare la magra prestazione di gara-1, in particolare al tiro da tre punti: con in squadra gente come Oliver Lafayette (40,5% da lontano in stagione regolare), Charles Jenkins e Krunoslav Simon si può fare molto meglio rispetto al 3/21 di giovedì.

Nella gara-1 di giovedì la Reyer ha espugnato il PalaDesio vincendo con il punteggio di 77-84. Un successo spiegato anche dalle cifre, a partire dalla distribuzione dei punti: per Milano 59 sono arrivati dal quintetto base e 18 dalla panchina, Venezia invece ne ha cavati 64 dai titolari e 20 dai giocatori subentrati. Milano ha catturato 10 rimbalzi in più (39-29 il computo finale) raccogliendo più del doppio sotto il tabellone altrui: 15 rimbalzi offensivi contro i 7 di Venezia. La Reyer ha però sopperito registrando percentuali migliori al tiro dal campo: un ottimo 67,7% da due (21/31), contro il 55,3% di Milano (26/47) e il 35,7% nelle triple (10 a segno su 28 tentate), da cui l’Olimpia invece ha spremuto un misero 14,3% con solo 3 bombe a bersaglio su 21. La penuria di soluzioni da oltre l’arco ha spinto Milano a ricercare maggiormente conclusioni dall’interno dell’area, che hanno fruttato 46 punti: Venezia ne ha totalizzati 38 ottenendone però 30 dalla lunga distanza.

Quello di sabato 21 maggio 2016, valido per gara-2 delle semifinali scudetto, sarà lo scontro diretto numero 6 tra le due squadre nella stagione corrente. Olimpia Milano e Reyer Venezia si sono sfidate anche il 26 settembre 2015 nella semifinale di Supercoppa Italiana, sul campo neutro di Torino: vittoria per 71-66 dell’EA7, poi sconfitta in finale da Reggio Emilia. Nella regular season di campionato altre due successi per l’Olimpia, 87-65 in casa nell’ottava giornata di andata e 81-85 nel ritorno del Taliercio datato 13 marzo. Il quarto incrocio è quello di Coppa Italia: nei quarti del 19 febbraio altra affermazione di Milano, vincitrice per 88-59 e poi anche campione, dopo aver battuto Cremona in semifinale ad Avellino nell’ultimo atto. In gara-1 Venezia ha ottenuto il primo sorriso stagionale contro l’EA7, solo il terzo su un totale di 16 precedenti da quando la Reyer è tornata in Serie A (2011). Le partite complessive tra le due squadre sono invece 79, il bilancio vede Milano nettamente in vantaggio su Venezia con 63 successi a 16.

Sarà diretta dagli arbitri Paolo Taurino, Massimiliano Filippini ed Emanuele Aronne: per gara-2 delle semifinali scudetto l’appuntamento è sabato 21 maggio 2016 al PalaDesio, la partita prende il via alle ore 20:45. Serie al meglio delle sette sfide e il primo atto ha visto Milano cedere il fattore campo a Venezia, corsara al Desio con il punteggio di 77-84. Eppure l’Olimpia era riuscita a tenere in mano le redini del match nel primo tempo, chiuso avanti di 5 lunghezze sul 43-38 dopo la parità di fine primo quarto (21-21). Decisivo è stato il terzo parziale in cui Venezia ha bloccato l’attacco milanese contenendone la produzione a soli 10 punti; nel frattempo Mike Green e compagni hanno preso ritmo nella metacampo offensiva realizzandone 28.

L’ultimo quarto ha visto l’Olimpia Milano tornare alla carica ma Venezia è riuscita a resistere, firmando il primo colpo esterno della serie. Il suddetto Green si è distinto portando alla causa 16 punti (top scorer dei suoi), conditi da 4 rimbalzi, 3 recuperi e 6 assist; con la sua ottima prova il playmaker orogranata ha sopperito alla serata negativa di Jeremy Pargo, la stella USA arrivata in laguna per i playoff: l’ex Maccabi Tel Aviv si è concesso un turno di ‘riposo’ dopo aver spadroneggiato nei quarti contro Cremona, per lui solo 4 punti ed altrettanti palloni persi.

Dall’altra parte anche il lituano Mantas Kalnietis, playmaker di Milano, si è smarrito producendo solo 4 punti in 26 minuti sul parquet: in gara-2 l’EA7 avrà bisogno della sua versione migliore per riportare la serie in parità. Se non altro Rakim Sanders è parso particolarmente caldo: per l’ex Sassari 28 punti in gara-1 con 7/13 dal campo e un perfetto 12/12 ai tiri liberi.

Per Venezia invece non solo Green in doppia cifra, ma anche i vari Benjamin Ortner (12 punti), Melvin Ejim (12+6 rimbalzi), Michael Bramos (12 e 4/6 da tre) e Stefano Tonut (10 e 3 assist) hanno portato tutti mattoni importanti nell’edificazione del successo esterno. La situazione infortunati in vista di gara-2 vede Milano ancora senza il playmaker Andrea Cinciarini, che però ha ripreso a correre, e Venezia senza gli infortunati Hrvoje Peric e Phil Goss.

Gara-2 delle semifinali scudetto tra Olimpia Milano e Reyer Venezia sarà trasmessa in diretta tv sui canali Sky Sport 1 HD, il numero 201 dello Sky Box, e Rai Sport 2 HD, numero 58 del digitale terrestre e 228 di Sky: telecronaca dalle ore 20:45. Diretta in streaming video invece sul sito internet www.rai.tv, mentre il sito ufficiale www.legabasket.it metterà a disposizione una pagina azione per azione della partita con punteggio e statistiche aggiornate in tempo reale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori