Diretta/ Mantova-Virtus Bologna (risultato finale 77-74): mille emozioni! Info streaming video e tv (basket A2 Est, oggi 21 gennaio 2017)

- La Redazione

Diretta Mantova-Virtus Bologna: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca sabato 21 gennaio e vale per la diciottesima giornata del girone Est di basket A2

Umeh_VirtusBologna
Diretta Verona Virtus Bologna, Foto LaPresse

La gara Dinamica Generale Mantova-Segafredo Virtus Bologna è stata davvero piena di emozioni ed è terminata col risultato di 77-74. Ricordiamo che questa gara era valida per la diciottesima giornata di Serie A2 est di basket. I padroni di casa nei primi tre set avevano chiuso virtualmente il match con ampio margine grazie ai parziali di 18-15, 17-14 e 25-18. Sembrava tutto in discesa fino a un calo fisico e anche mentale nel quarto quarto quando allora gli ospiti hanno riaperto la gara portandosi sul pari e scivolando solo nel finale visto che questa frazione di gioco è terminata 17-27. Sicuramente è una vittoria che da a Mantova grande consapevolezza dei propri mezzi e mette Bologna di fronte al fatto che serve di più se si vuole tornare ad altissimi livelli in breve tempo.

La gara Dinamica Generale Mantova-Segafredo Virtus Bologna è arrivata al terzo quarto e il risultato è di 48-33. I padroni di casa sono riusciti a passare in vantaggio nel primo quarto dimostrando una discreta superiorità con un secco 18-15. Nel secondo quarto poi sono riusciti a dilagare con un 17-14 che li portava ad allungare la differenza. Ora al terzo quarto stanno facendo ancora meglio quelli di Mantova con un 13-4 che potrebbe davvero aver chiuso la partita. C’è ancora tempo perchè possa accadere di tutto, staremo a vedere come andrà a finire questa partita che ricordiamo è valida per la diciottesima giornata della Serie A2 est di basket.

Mantova-Virtus Bologna sta per cominciare: un’altra occasione d’oro per la Virtus per volare ancor più al primo posto in classifica. Al momento la stagione della Segafredo è stata quasi perfetta: 14 vittorie e 2 sconfitte – bisogna recuperare una partita, con il secondo miglior attacco del campionato (per punti assoluti insieme a Mantova, per media ovviamente è primo posto) e una difesa che fino a questo momento ha subito più punti della sola Treviso. Nella parte di Bologna marchiata con le V nere c’è grande voglia di tornare in Serie A: la piazza che più si confà a questa società. Mantova però non vuole fare la vittima sacrificale: nel frattempo è cresciuta in maniera esponenziale ed è arrivata a questa diciottesima giornata con un record di 10 vittorie e 7 sconfitte. A oggi i lombardi giocherebbero i playoff: nello specifico se la vedrebbero con Agrigento, la quarta forza del girone Ovest. Battere la capolista non è da tutti: finora in stagione ce l’hanno fatta soltanto Ravenna e Ferrara, peraltro consecutivamente. La squadra di Alessandro Ramagli è imbattuta dal 30 ottobre e ha una striscia aperta di 11 vittorie: fare l’impresa per Mantova non sarà affatto semplice. Vedremo come andranno le cose: ora è tempo di dare la parola al campo perchè Mantova-Virtus Bologna sta per cominciare…

In attesa della palla a due di Mantova-Virtus Bologna, possiamo andare a ricordare come erano andate le cose nella partita di andata. Le due squadre erano scese in campo per la terza giornata il 16 ottobre, e non c’era stata sfida: la Virtus Bologna si era imposta per 92-64 mettendo in chiaro i diversi valori fin dal primo tempo. Primo quarto chiuso sul +11, all’intervallo lungo si era andati sul 50-32; la Dinamica Generale aveva vinto il terzo parziale (23-22) ma nel quarto era stata costretta a segnare soltanto 9 punti, con il divario che si era allargato fino al +28 finale. Mantova aveva tirato con il 48% da 2 punti e, nonostante l’ottimo 43% da oltre l’arco (6/13) non era mai stata competitiva; 39 a 36 il conto dei rimbalzi a favore dei padroni di casa che avevano contenuto le palle perse (10) forzandone invece 17 da parte degli avversari. Tra i singoli si erano distinti in particolare Kenny Lawson, autore di 25 punti con 9/13 dal campo e 13 rimbalzi, e Michael Umeh che ne aveva segnati 19 (6/11) con tre assist. Per Mantova il miglior realizzatore era stato DeAndre Daniels che aveva realizzato 16 punti, catturando anche 9 rimbalzi ma tirando sotto il 50% (4/9); in doppia cifra anche Lamarshall Corbett (12) e il veterano Jacopo Giachetti, che aveva contribuito con 11 punti e 2 assist ma anche quattro sanguinose palle perse.

È uno dei due anticipi della diciottesima giornata di basket A2 2016-2017: per il girone Est le due squadre scendono in campo sabato 21 gennaio alle ore 20:45. Anticipo di campionato per la capolista del girone Est della serie A2 di basket, Virtus Bologna, impegnata sabato 21 gennaio, con inizio alle 20.45 al PalaBam contro gli Stings di Mantova.

La formazione di coach Ramagli continua a vincere e nell’ultimo turno si è imposta contri Imola, mantenendo i due punti di vantaggio che aveva su Treviso, proprio l’avversaria che nel turno precedente ha battuto Mantova su questo stesso parquet. La formazione di coach Martellossi, nonostante la sconfitta si mantiene in quinta posizione, alla pari dell’Assigeco Piacenza, a quota 20 punti.

La Segafredo Bologna, formazione che è tra i migliori attacchi del girone, ha una migliore media realizzativa fori casa rispetto alla Unipol Arena, e per quanto riguarda le prestazioni individuali vede quattro giocatori in doppia cifra nei punti segnati, con i due statunitensi Lawson ed Umeh che hanno rispettivamente 21 e 17,6 punti di media, mentre Rosselli e Spissu, gli altri due in doppia cifra, hanno realizzato entrambi 10,6 punti per gara. Finora il migliore rimbalzista è Lawson, vicino alla doppia cifra con 9,1 per partita.

In casa Stings, formazione che nelle partite casalinghe ha subito 3 sconfitte, a fronte di sei successi, e realizza in media 80,6 punti per gara con un ottimo 52% da due punti, i migliori realizzatori sono i due statunitensi Corbett e Daniels, rispettivamente con 17,3 e 14,7 punti per gara, seguiti da Amici che è a quota 13,7. Nella cattura dei rimbalzi Daniels con 6,3 per gara, precede Amici con 6,1. Nella gara dell’ultimo turno la Dinamica Mantova è stata beffata proprio sulla sirena da Treviso che ha realizzato l’ultimo canestro con Saccaggi. Il play di Martellossi, Gergati, aveva portato avanti gli Stings quando mancavano solo 3 secondi alla fine.

L’avvio di gara aveva visto le due formazioni scambiarsi diversi canestri, poi un parziale di 8 – 0 a favore degli Stings aveva rotto l’equilibrio, con Mantova al vantaggio in doppia cifra, 24 – 13, quando suona la prima sirena. La partita si riapre immediatamente nel secondo quarto con un 6 – 0 di Treviso, ma la formazione di Pillastrini resta sempre a due possessi di distacco da quella di Martellossi, che ha un ottimo Candussi. All’intervallo i punti di differenza sono tre con la tripla di Moretti quasi sulla sirena.

Nel terzo quarto gli attacchi sono dominati dalle opposte difese, con il gioco che diventa meno fluido; Treviso ne approfitta prima per pareggiare e poi per allungare, ma al 30esimo, grazie a Corbett e Gergati, il punteggio a tabellone è 54 – 56. Grandi emozioni negli ultimi 10 minuti di gioco, con Mantova che allunga, Treviso che ricuce e punteggio in parità a 3 minuti dalla fine a quota 65.

Poi il finale che premia Treviso, con gli Stings che hanno Corbett, Daniels ed Amici in doppia cifra. Nella partita casalinga dell’ultimo turno contro Imola, la Virtus Bologna ha dominato la scena con un Umeh straripante; V nere a quota 100 con due primi quarti strepitosi e percentuali da oltre l’arco quasi irreali. Nei primi due quarti, a completare una prestazione da 59 punti segnati, è arrivata anche la cattura di 25 rimbalzi ed i 16 rimbalzi di squadra, con un dato di valutazione pari ad 85.

Negli altri due quarti i bolognesi si sono giustamente un po’ di fiato, raggiungendo comunque il punteggio a tre cifre. Imola aveva iniziato con la difesa a zona, ma sono bastati solo 5 minuti alla formazione di Ramagli per averne ragione, con Umeh che ha chiuso a quota 20, con doppia cifra anche per Michelori, Lawson e Pajola.

Al PalaBam, coach Martellossi schiera per la sua Dinamica generale un quintetto base che vede sul parquet i due statunitensi Corbett e Daniels, Giachetti, Candussi ed Amici, mentre coach Ramagli per la Virtus Bologna conferma il quintetto base con Spissu, Umeh, Rosselli, Lawson e Michelori.

Mantova-Virtus Bologna sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport 2: appuntamento per tutti gli abbonati alla pay tv del satellite su Sky Sport 2, con possibilità di assistere alla partita anche in diretta streaming video attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori