DIRETTA / Brindisi-Torino (risultato finale 67-72): Mbakwe 12 punti, colpo esterno dei piemontesi

- Carlo Necchi

Diretta Brindisi-Torino: risultato finale 67-72. La Fiat vince fuori casa in Serie A con i 14 punti di Trevor Mbakwe, incompleta la rimonta della Enel nel secondo tempo (19 di Barber)

brindisi palapentassuglia
Brindisi basket: il PalaPentassuglia (Foto LaPresse)

Brindisi Torino 67-72: arriva una bella e importante vittoria esterna per la Fiat nella prima giornata del campionato di basket A1. Vittoria importante per i 2 punti che smuovono la classifica da subito, soprattutto perchè arriva dopo la rimonta di Brindisi: la Enel ci ha creduto e nel secondo tempo ha rischiato di rimettere tutto in piedi, esattamente come aveva fatto Trento contro la Virtus Bologna. Non sono però bastati i 19 punti di un ispirato Anthony Barber per portare la vittoria ai pugliesi: Torino è infatti andata a prendersi la vittoria con i 14 di Trevor Mbakwe (solo 3 nella ripresa, anche per i problemi di falli) e i 12 di un cresciuto Sasha Vujacic, portando anche Garrett Diante in doppia cifra (12, e anche 7 assist) e giocando una partita tosta dal punto di vista del gruppo e della sua coesione. Dunque due partite in questo avvio di campionato e due vittorie fuori casa; se queste sono le premesse, quest’anno potremmo decisamente divertirci e assistere a una stagione meno scontata di quanto si potesse pensare. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO LUNGO, TORINO AVANTI

Brindisi Torino 37-46: finisce un bel primo tempo al PalaPentassuglia con il vantaggio della Fiat. Una Torino che dimostra subito di poter segnare tanto: cavalcando Trevor Mbakwe (11 punti con il 100% al tiro) la formazione piemontese si prende un margine già consistente, frutto del lavoro di tutti visto che ben nove giocatori sono riusciti ad andare a referto, vale a dire tutti quelli chiamati in causa finora da Luca Banchi. Sasha Vujacic tira male (2/6) ma c’è anche lui nel parziale del secondo quarto con il quale Torino prende il largo; per quanto riguarda Brindisi, Anthony Barber è il miglior marcatore con 8 punti seguito da Marco Giuri e Scott Suggs (6), ma per il momento la squadra di Sandro Dell’Agnello ha difficoltà nel tiro da 2 punti (8/18) e soprattutto sta andando sotto a rimbalzo, 14-21 il conto a favore della Fiat. Staremo a vedere cosa ci riserverà il secondo tempo: ricordando che ieri l’Aquila Trento ha rimontato da -18 anche la Enel può certamente rientrare in partita, ma dovrà ovviamente iniziare a produrre qualcosa di più in attacco per diminuire un gap al momento piuttosto evidente con la formazione ospite (al di là del punteggio). (agg. di Claudio Franceschini)

PALLA A DUE

Siamo ormai vicini alla palla a due di Brindisi-Torino, una delle partite che inaugurano il nuovo campionato di basket Lega A. In settimana il playmaker dell’Auxilium Peppe Poeta ha rilasciato un’intervista al portale www.cronacaqui.it, rilasciando le sue impressioni ai nastri di partenza della stagione. Anzitutto uno sguardo all’estate appena trascorsa: “Non facevo una preseason così intensa da più di 10 anni, con l’intera preparazione effettuata con il resto della squadra. Per molte stagioni, infatti arrivavo in corsa a causa degli impegni con la Nazionale”. Poi le sfide della nuova annata in cui la Fiat proverà a far meglio rispetto al 2016-2017: “Abbiamo tutti molta voglia di metterci in gioco e regalare soddisfazioni ai nostri tifosi e alla Società che ha investito tanto nel progetto. Siamo consapevoli delle attese che l’ambiente e i tifosi hanno nei nostri confronti e faremo di tutto per non deluderle. Gli obiettivi sono chiari e non vogliamo nasconderli, playoff e final eight di Coppa Italia”. Infine il trentaduenne di Battipaglia si è focalizzato sul primo avversario di campionato, l’Enel Brindisi: “Lì l’ambiente è notoriamente caldo e dovremo farci trovare preparati. La squadra avversaria è composta da giocatori che hanno nella capacità di combattere una delle caratteristiche principali, seguendo gli input del proprio allenatore. Credo che le partite in casa rappresenteranno per Brindisi la vera chiave di lettura della stagione”. (aggiornamento di Carlo Necchi) 

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET

Brindisi-Torino sarà trasmessa in diretta tv dal canale Eurosport 2, il numero 211 dello Sky Box e 373 del digitale terrestre: telecronaca dalle ore 12:00, Gli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium (pacchetto Calcio&Sport) potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite le rispettive applicazioni SkyGo e PremiumPlay. I non abbonati alle due piattaforme potranno acquistare la partita su Eurosport Player, servizio a pagamento raggiungibile dal portale eurosport.com.

IL PRIMO TEST

Brindisi debutta nel nuovo campionato ospitando Torino, in un match vedrà all’opera tanti nuovi giocatori da ambo le parti e che anche per questo si presenta imprevedibile. Domenica scorsa l’Enel di coach Dell’Agnello ha affrontato la Sidigas Avellino nella venticinquesima edizione del Trofeo Vito Lepore. Per Brindisialcune defezioni di rilievo: quelle degli infortunati Brian Randle e Daniel Donzelli cui si è aggiunto alla vigilia anche il pivot Cady Lalanne, infortunatosi nel precedente match amichevole contro Latina. Ciononostante la squadra pugliese è rimasta aggrappata alla partita fino all’ultimo quarto, in cui Avellino ha preso definitivamente il largo concludendo sul 93-85. Tra le fila dell’Enel si è distinto Blaz Mesicek, top scorer dei suoi con 17 punti seguito da Marco Giuri, che ne ha infilati 16 con 7 assist. Bene anche il lungo nigeriano Obinna Oleka autore di 15 punti e 7 rimbalzi. Nell’ultimo parziale Brindisi era riuscita a risalire sino al meno 1 (77-76), ma nei minuti conclusivi gli avellinesi Jason Rich e Dezmine Wells, autori rispettivamente di 28 e 26 punti, hanno infilato i canestri risolutivi. Dal canto suo l’Enel ha fatto registrare un ottimo 15/27 complessivo al tiro da 3 punti, catturando anche 3 rimbalzi in più rispetto ai campani (35 a 32).(aggiornamento di Carlo Necchi)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Brindisi-Torino sarà diretta dagli arbitri Dino Seghetti, Guido Federico Di Francesco e Alessandro Nicolini. Il primo lunch-match del nuovo campionato di basket Lega A si gioca al PalaPentassuglia di Brindisi, e vede di fronte i padroni di casa dell’Enel e la Fiat Torino: palla a due alle ore 12:00 di domenica 1 ottobre 2017. Entrambe le squadre hanno cambiato allenatore rispetto alla stagione scorsa: Brindisi ha salutato Meo Sacchetti ed accolto Sandro Dell’Agnello, mentre Torino ha rimpiazzato Frank Vitucci con Luca Banchi.

QUI BRINDISI

Nell’ultima stagione l’Enel è rimasta fuori dal tabellone playoff per un soffio: i 28 punti raccolti dai pugliesi non sono bastati per terminare la stagione regolare tra le prime 8 in classifica, meglio hanno fatto le rivelazioni Pistoia e Capo d’Orlando entrambe a quota 30. Salutato coach Sacchetti, Brindisi è ripartita da Sandro Dell’Agnello reduce da un biennio intenso a Caserta. Il nuovo roster dell’Enel si presenta completamente riverniciato o quasi: rispetto all’ultima annata i ‘sopravvissuti’ sono le ali Marco Cardillo e Daniel Donzelli e la guardia slovena blasé Mesicek. Dal campionato italiano il g.m. Alessandro Giuliani ha pescato l’ala serba Milenko Tepic (da Capo d’Orlando), il playmaker Marco Giuri (ex Caserta) e il lungo Matteo Canavesi (da Varese); i nuovi USA sono invece il playmaker Anthony Barber (classe 1994), la guardia Scott Suggs (1989) e l’ala Brian Randle (1995). A completare il rimpasto il pivot nigeriano Obinna Oleka (classe 1993), il play-guardia bulgaro Georgi Sirakov (1992) e il lungo haitiano Cady Lalanne (1992).

QUI TORINO

Anche la Fiat spera di raggiungere i playoff dopo un’annata un po’ al di sotto delle aspettative, conclusa all’undicesimo posto con 26 punti e condizionata anche da qualche infortunio di troppo. L’arrivo di Luca Banchi è la prima garanzia: il tecnico di Grosseto sa come si vince in Italia avendo conquistato due scudetti (Siena 2013 e Milano 2014) e 1 Coppa Italia (Siena 2013). 5 i giocatori confermati dall’anno scorso: i playmaker Davide Parente e Peppe Poeta, le ali Deron Washington e David Okeke e il centro Valerio Mazzola. Il colpo più ‘rumoroso del mercato estivo è stato l’ultimo in ordine di tempo: quello della guardia slovena Sasha Vujacic che in Italia ha già vestito le canotte di Udine (dal 2001 al 2004) e Venezia (nel 2014). Da Capo d’Orlando ecco l’ala Antonio Iannuzzi, reduce da un’ottima stagione in Sicilia, mentre i nuovi stranieri sono il playmaker Maurice Garrett (USA classe 1988), la guardia Andre Jones (naturalizzato slovacco, 1990), la guardia-ala Lamar Patterson (USA, 1991), l’ala inglese Quinton Stephens (1995) e il pivot nigeriano Trevor Mbakwe (1989). Quest’ultimo è una vecchia conoscenza del campionato italiano, avendo raggiunto le semifinali scudetto con la Virtus Roma nella stagione 2013-2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori