DIRETTA/ Barcellona-Zalgiris Kaunas (risultato finale 75-81) streaming video e tv: vittoria ospite (Eurolega)

Diretta Barcellona-Zalgiris Kaunas: info streaming video e tv, orario, risultato live. La partita di basket, valida per la 3^giornata di Eurolega si gioca martedì 24 ottobre 2017 alle ore 21

24.10.2017 - Carlo Necchi
barcellona_lassa_eurolega_lapresse_2017
Diretta Barcellona-Zalgiris Kaunas (LAPRESSE)

DIRETTA BARCELLONA ZALGIRIS KAUNAS (RISULTATO FINALE 75-81): FINE ULTIMO QUARTO

Ribas realizza subito una tripla che riconsegna coraggio e autostima al Barcellona: 57-64. Ulanovas d’altra parte si destreggia bene in attacco trovando con fisico e astuzia un altro canestro. Oriola però con una nuova tripla riporta sotto i blaugrana. La gara è intensa, anche se lo Zalgiris riesce sempre a mantenere un certo vantaggio sugli avversari. I lituani spesso e volentieri abbassano il ritmo gestendo con intelligenza. La manovra del Barcellona negli ultimi 5 minuti di gara risulta troppo frettolosa e dispersiva. Agli ospiti basta contenere i danni per arrivare alla vittoria: 63-72. Micic in zona offensiva offre diverse soluzioni ai compagni. Il Barcellona invece dà l’impressione di non crederci più. La parte finale di gara è caratterizzata da vari botta e risposta. Lo Zalgiris riesce a espugnare il Palau Blaugrana ottenendo una meritata vittoria.

FINE TERZO QUARTO

Nei primi minuti di terzo quarto Hanga trascina il Barcellona. L’ungherese trova un’altra tripla dimostrando precisione e freddezza. Lo Zalgiris tiene bene il campo frenando le iniziative avversarie. In fase offensiva però i lituani mostrano meno concretezza rispetto a prima sbagliando parecchio. I catalani lo interpretano come un invito a offendere e ci credono. In realtà è una trappola. In difesa infatti gli ospiti mostrano solidità e attenzione, recuperando diversi palloni e segnando in ripartenza: 48-56. I padroni di casa rientrano in partita grazie a Koponen mentre i biancoverdi sbagliano due tiri liberi con Micic. Forza e aggressività sono gli ingredienti proposti dal Barcellona nell’ultima parte di terzo quarto ma dopo una prima spinta offensiva precisa e avvolgente l’intensità cala e le azioni diventano più prevedibili. Lo Zalgiris chiude il terzo quarto in vantaggio di 8 punti.

FINE SECONDO QUARTO

Il Barcellona prova subito a rivitalizzarsi avanzano in zona offensiva. La difesa lituana si fa trovar pronta riuscendo ad assorbire la spinta avversaria. Gli ospiti nelle ripartenze si dimostrano più pragmatici rispetto agli avversari. Pangos da fuori area conclude una rapida azione realizzando una tripla importante: 24-31 e massimo vantaggio per lo Zalgiris. I catalani, spinti dal pubblico, rompono gli indugi tornando a macinare gioco e punti: 32-33. Pangos non ci sta e con eleganza trova un facile canestro dal cuore dell’area. Time out. Al rientro Seraphin trova subito i punti che permettono al Barça di accorciare le distanze. Lo Zalgiris mostra però la sua solidità non facendosi intimorire. A due minuti dalla fine del secondo quarto il parziale è di 36-41. La manovra dei blaugrana risulta lenta e prevedibile. I lituani, viceversa, giocano con maggior scioltezza e intraprendenza trovando punti con ottimi inserimenti senza palla, come fa prima dello scadere Micic. Il risultato finale del secondo quarto è 39-45.

FINE PRIMO QUARTO

Barcellona in campo con Heurtel, Koponen, Hanga, Moerman e Seraphin. Lo Zalgiris risponde con Davies, Pangos, Milaknis, Micic e Jankunas. Primo possesso per gli ospiti. Davies viene stoppato al tiro e i catalani ripartono con velocità senza però riuscire a concretizzare. I primi punti del match sono siglati dopo un minuto di gioco: botta e risposta. Koponen realizza anche un tiro libero per aver subito fallo durante il canestro: 3-2. Nella primissima fase di gara regna l’equilibrio, si va sul 9-9. Koponen con una tripla conferma il suo stato di grazia cercando di allontanare gli avversari. Lo Zalgiris però mostra di essere in forma non scomponendosi e ribaltando in pochi istanti il risultato: 12-15. Nell’ultima parte di quarto gli ospiti infilano più volte la retroguardia blaugrana. Hanga con una tripla rende meno amaro il passivo. I lituani chiudono in vantaggio il primo quarto 21-24.

PALLA A DUE!

La partita di Eurolega tra Barcellona e Zalgiris Kaunas sta per cominciare al Palau Blaugrana. Alla vigilia del match, il coach dei catalani Sito Alonso ha definito i lituani come un avversario “ben organizzato che cerca situazioni favorevoli per i suoi tiratori. Sono una squadra seria -ha continuato il tecnico- e lo abbiamo già visto bella stagione scorsa, in cui sono arrivati decimi in stagione regolare. Sono molto competitivi e rispecchiano il carattere del loro coach”. Diamo dunque la parola a Sarunas Jasikevicius, che torna un’altra volta a Barcellona da avversario dopo i trascorsi a giocatore in Catalogna: “Il Barça -ha dichiarato l’ex campione- ha uno dei migliori attacchi in Europa. Stanno producendo veramente alla grande. Hanno girato una grande partita con il Panathinaikos e poi perso contro la Stella Rossa, ma sappiamo che chiunque può perdere a Belgrado, è un posto duro in cui giocare. Noi dovremo bloccare le transizioni del Barcellona e limitare il tasso di punti facili concessi. Se loro cominciano a sentirsi in ritmo diventa veramente difficile fermarli. Dovremo limitare le palle perse, altrimenti per il Barça sarà più facile trovare punti veloci”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (EUROLEGA)

La partita di Eurolega tra Barcellona e Zalgiris Kaunas sarà trasmessa in diretta streaming video da Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com. Aggiornamenti live saranno disponibili sul sito ufficiale www.euroleague.net, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche.

I PRECEDENTI

Nell’Eurolega degli anni 2000 Barcellona e Zalgiris Kaunas si sono incrociate per ben 22 volte: il bilancio parla esclusivamente (o quasi) catalano, con 19 affermazioni dei blaugrana e appena 3 successi per la squadra lituana. Che andiamo a ricordare a cominciare dal 98-102 del 25 novembre 2004: in quella serata di regular season, lo Zalgiris portò via il bottino pieno dal parquet avversario trascinato dalla coppia Vidas Ginevicius (24 punti)-Mindaugas Timinskas (21), mentre al Barcellona non bastò un Vlado Ilievski da 19 punti e 6 assist (né i 16 punti di Dejan Bodiroga). Poi 15 vittorie di fila per il club iberico fino al 10 dicembre 2015, quando sempre in stagione regolare e al Palau lo Zalgiris ha vinto per 88-92: 17 punti di Paulius Jankunas e 16 di Mantas Kalnietis oggi all’Olimpia Milano, dall’altra parte Ante Tomic fece la parte del leone concludendo con 28 punti (11/11 dal campo e 6/7 a cronometro fermo). Infine l’ultimo precedente tra le due squadre, quello del 2 febbraio scorso vinto dai lituani a Kaunas per 89-85: protagonisti Edgaras Ulanovas e Lukas Lekavicius, entrambi a quota 17 punti. (aggiornamento di Carlo Necchi)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Barcellona-Zalgiris Kaunas sarà diretta dagli arbitri Luigi Laconica, Ilija Belosevic (Serbia) e Milan Nedovic (Slovenia). Al Palau Blaugrana di Barcellona si gioca la partita di basket valida per la terza giornata dell’Eurolega, che anche in questa stagione segue il formato con regular season da 30 giornate + turno playoff + Final Four (si disputeranno a Belgrado nel mese di maggio). Prima della palla a due (ore 21:00) la classifica vede entrambe le squadre a 2 punti (bilancio 1 vittoria 1 sconfitta); nel prossimo turno invece il Barcellona sarà di scena a Milano contro l’Olimpia (giovedì 26 ottobre, inizio alle 21:00), mentre lo Zalgiris Kaunas riceverà il Real Madrid (sempre giovedì ma dalle 19:00).

LA SITUAZIONE

Non una serata qualsiasi per Sarunas Jasikevicius, leggendario ex playmaker lituano oggi allenatore dello Zalgiris Kaunas: dal 2000 al 2003 ha infatti vestito la canotta del Barcellona contribuendo in prima persona alla conquista di due campionati spagnoli, altrettante Coppe del Re e l’Eurolega edizione 2002-2003 (l’avrebbe puoi rivinta anche nelle due stagioni seguenti, con il Maccabi Tel Aviv, prima di sbarcare in NBA). Jasikevicius è poi tornato al Palau Blaugrana nel 2012-2013, prima di chiudere la sua straordinaria parabola agonistica in patria proprio allo Zalgiris. Che oggi punta al colpo esterno per portarsi a quota 4 in classifica; dal canto suo il Barcellona deve riscattare deve riscattare le ultime due sconfitte, quella di settimana scorsa sul parquet della Stella Rossa (90-82), nonostante la doppia doppia di Tomas Heurtel (14 punti, 10 assist) e quella subita domenica, la prima in 5 giornate di campionato, in casa del Movistar Estudiantes trascinato da uno strepitoso Sylven Landesberg (27 punti). Sono dunque tanti i motivi d’interesse per Barcellona-Stella Rossa: siamo solo all’inizio della lunga stagione regolare ma i punti in palio rimangono 2. Anche lo Zalgiris aveva cominciato l’Eurolega con un successo, 78-76 ai danni della Stella Rossa, prima di cadere nella seconda giornata sul campo del Khimhi Mosca: nel ko per 85-77 si è comunque distinto l’esperto lungo Paulius Jankunas, autore di 24 punti con percorso netto dalla lunetta (14/14) ed anche 8 rimbalzi. Ora la banda Jasikevicius affronta la trasferta di Barcellona, altro banco di prova per dimostrare di potersi accreditare come mina vagante in questa regular season, in barba alle previsioni della vigilia che vedono i lituani tra le squadre meno quotate per qualificarsi (andranno ai playoff le migliori 8). Il Barcellona dal canto suo punta come minimo al superamento del turno, dopo la deludente stagione scorsa in cui i catalani terminarono undicesimi con 24 punti, proprio sotto la Zalgiris Kaunas (decimo a 28). Tra i duelli individuali attenzione a quello tra i due playmaker, Thomas Heurtel del Barcellona e lo sloveno Kevin Pangos tra i lituani, mentre un bel confronto atletico si preannuncia quello tra le ali piccole Adam Hanga (ex Avellino, ora al Barça) ed Axel Toupane (Zalgiris).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori