Diretta/ Virtus Bologna-Venezia (risultato finale 87-88) streaming video e tv: l’Umana non muore mai (Lega A1)

Diretta Virtus Bologna-Venezia: info streaming video e tv, orario, risultato live. La partita di basket Lega A, valida per la 5^giornata, si gioca domenica 29 ottobre 2017 alle ore 17:00

29.10.2017 - Carlo Necchi
alessandro_ramagli_virtusbologna_lapresse_2017
Diretta Virtus Bologna-Venezia (LAPRESSE)

DIRETTA BOLOGNA VENEZIA (88-87): L’UMANA NON MUORE MAI

Venezia trova una rimonta pazzesca al PalaDozza e centra la quinta vittoria di fila in campionato con il punteggio di 88 a 87. Arriva a tre minuti dalla fine il sorpasso della Reyer, ma Aradori tira fuori tutta la sua personalità e infila la tripla che riporta la Virtus sull’85-84. Il ferro poi si fa beffe dell’Umana, ma Bologna non approfitta del nuovo possesso e il contro-sorpasso non si materializza soltanto per questione di centimetri. Ad un minuto dalla sirena la squadra di casa ha solo un punto di vantaggio ma Orelik commette un ingenuità atterrando Gentile e gli concede due liberi che sono ossigeno puro per il pubblico del PalaDozza. La tensione però si fa sentire: il primo se ne va sul ferro e poi fuori, il secondo pure. Venezia ha l’occasione per la tripla dopo il time-out, il ferro gli dice di no, ma Lafayette concede il fallo e Orelik non trema dalla lunetta e fa 2 su 2. La Virtus, dopo essere stata in testa praticamente sempre, si ritrova sotto a pochi secondi dalla fine: Aradori tenta di nuovo l’azione personale, cerca il sottomano ma trova il ferro. Si infrangono probabilmente lì le speranze di Bologna. Venezia vince ancora e se non ha perso oggi ci si domanda: allora quando lo farà? (agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA BOLOGNA VENEZIA (75-68): MATCH DAI MILLE VOLTI

Sale di tono la prestazione dell’Umana Venezia al PalaDozza nella 5^ giornata del campionato di Serie A di basket che la vede opposta alla Virtus Bologna. La Reyer gioca un terzo quarto   che è la prova principe di come nella pallacanestro non si possa dare mai nulla per scontato. Fino a pochi minuti fa la Segafredo si trovava sul +17, per un momento sul 62-61 sono i veneti però ad avere la tripla del potenziale sorpasso (non sfruttata). Bologna allora prova a riprendere ossigeno, il pubblico di casa è un fattore, spinge quando le gambe e le mani tremano. L’ingenuità di Jenkins, che commette fallo antisportivo, consente alla Virtus di infilare due tiri liberi consecutivi e soprattutto di giostrare un altro possesso che Lawson non sciupa sotto canestro. In un attimo venezia rimbalza di nuovo a -7 e solo la stoppatona di Ress su Lafayette evita il meno 9. Una partita stupenda, con ribaltamenti di fronte continui: si va all’ultimo quarto sul punteggio di 75-68. Ma può succedere di tutto…(agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA BOLOGNA VENEZIA (47-39): UMANA IN AFFANNO

C’è una sola squadra in campo al PalaDozza: è la Virtus Bologna, che va all’intervallo con un +8 (47-39) che avrebbe potuto essere ben più pesante viste le difficoltà di Venezia. La Segafredo ha tutta un’altra intensità, i rimbalzi sono di marca felsinea, mentre gli orogranata sembrano realmente in balia degli avversari. La difesa di coach De Raffaele soffre tantissimo, i padroni di casa hanno sempre più opzioni per colpire e non si fanno pregare: i più prolifici sotto canestro sono i soliti noti. Aradori ne mette a referto 13, Gentile e Lawson fanno poco peggio: rispettivamente 9 e 10 centri. Alla festa, però, partecipano in tanti: Umeh e Slaughter segnano 5 punti a testa. Bologna arriva addirittura sul +17 e se non cedesse alla tentazione di farsi distrarre nelle fasi conclusive del primo tempo potrebbe anche evitare di dissipare metà di questo vantaggio. Alla fine Venezia chiude sul -8: la distanza non è siderale considerato che la Virtus ha tirato 10 volte in più. Ci sono tutti i presupposti per un secondo tempo da brividi. (agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA BOLOGNA VENEZIA (25-16): SUPER ARADORI

Si gioca su ritmi elevati al PalaDozza in questo primo quarto della sfida tra Bologna e Venezia. La Virtus non si lascia intimidire dai campioni in carica di Venezia e chiude il primo periodo in vantaggio 25-15. Il trascinatore della Segafredo in avvio è il solito, straripante, Gentile, autore già di 5 punti. Dopo un avvio in cui le squadre si studiano, sono i padroni di casa a prendere l’iniziativa: Slaughter sotto canestro è una furia, Aradori costringe De Raffaele a chiedere il time out per interrompere l’inerzia determinata da un potenziale gioco da 3 punti che manda il pubblico in visibilio e gli orogranata sul meno 5. Ed è proprio Aradori l’uomo in più della Virtus, chiuderà il quarto con 10 punti. Alla fine l’Umana si sfilaccia, chiude con un ritardo pesante: è sotto già di 9 ma guai a darla per spacciata, nelle ultime 3 partite è sempre andata in svantaggio e poi ha vinto…(agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA BOLOGNA VENEZIA (0-0): PALLA A DUE!

Tutto pronto al PalaDozza per la palla a due di Virtus Bologna-Venezia, in programma alle ore 17:00. La Reyer si sta sdoppiando sul doppio fronte campionato-Champions League, e per ora se l’è cavata bene perdendo solamente una partita su 7. Coach Walter De Raffaele ha potuto commentare con soddisfazione il successo infrasettimanale contro i polacchi del Rosa Radom, ottenuto nonostante la partenza ad handicap (22-6 per gli avversari alla fine del primo quarto): “E’ stata una vittoria importante perché fuori casa, in una partita dura. Sapevamo che il Rosa Radom avrebbe giuocato duramente. Abbiamo iniziato molto morbidi soprattutto in difesa, concedendo cose facili ed allontanandoci un po’ dal piano partita. Molto meglio dal secondo quarto in poi e decisamente meglio nel terzo periodo, in cui difensivamente abbiamo prodotto il nostro spunto migliore che ha messo in equilibrio la partita. Una volta ritrovate un po’ le nostre cose, nonostante gli avversari non abbiano mai mollato, abbiamo trovato quei vantaggi anche in attacco, soprattutto su situazioni di pick’n’roll, che ci hanno permesso di scavare il solco decisivo. Ripeto, è stata una vittoria importante perché fuori casa non è mai facile vincere”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

LE PAROLE DI RAMAGLI

Ci avviciniamo all’inizio di Virtus Bologna-Venezia. Dopo l’ultimo successo ai danni di Sassari, l’allenatore delle V nere Alessandro Ramagli ha elogiato i suoi giocatori per l’atteggiamento messo in campo: “Abbiamo fatto anche cose non semplici portandoli a fare cose diverse dalle loro abitudini, abbassando i loro possessi con la pressione difensiva, lasciando pochi rimbalzi, abbiamo preso il 76% dei rimbalzi disponibili, abbiamo controllato i tabelloni e giocato in contropiede controllando la partita. Questa sera tutti hanno dato un contributo significativo, a differenza di altre partite. Questo ci ha consentito di essere efficienti con tanti quintetti diversi avendo più energie da distribuire”. Secondo il coach bianconero la Virtus non si può ancora definire una grande squadra, ma sta compiendo dei passi avanti alzando il suo livello di gioco: “Distribuiamo le responsabilità, cosa che non sempre nelle prime partite si è vista con continuità e forse è stato il motivo stesso per cui abbiamo perso a Trento. Domenica arrivano i migliori d’Italia. Noi arriviamo dalla A2. Dovremo mettere in campo il meglio di noi contro i campioni”. Ramagli ha poi ribadito l’intenzione della società di ingaggiare un ala forte per integrare il roster, ma che la scelta sarà ponderata senza fretta. (aggiornamento di Carlo Necchi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (LEGA A)

Virtus Bologna-Venezia sarà trasmessa in diretta tv sul canale Eurosport 2, il numero 211 dello Sky Box e 373 di Mediaset Premium: telecronaca dalle ore 17:00. Gli abbonati a Sky Sport e Premium Sport potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite le rispettive applicazioni SkyGo e PremiumPlay. I non abbonati alle due piattaforme potranno acquistare l’evento su Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com; due gli abbonamenti disponibili: giornaliero al costo di 6,99 euro ed annuale al prezzo scontato di 29,99 (dal 31 ottobre saranno 49,99). Aggiornamenti sul sito internet ufficiale web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Virtus Bologna-Venezia sarà diretta dagli arbitri Tolga Sahin, Michele Rossi e Matteo Boninsegna. Partita in programma domenica 29 ottobre 2017 al PalaDozza di Bologna, con palla a due alle ore 17:00: si gioca per la quinta giornata del massimo campionato di basket. In cui la neopromossa Virtus Bologna ha già messo da parte 6 punti, frutto di 3 vittorie e 1 sconfitta, mentre i campioni in carica di Venezia hanno sempre vinto raccogliendo tutti gli 8 punti disponibili. Nel prossimo turno la Virtus Bologna sarà impegnata ad Assago contro l’Olimpia Milano (domenica 5 novembre ore 20:45, diretta tv su Rai Sport), Venezia invece tornerà tra le mura amiche del Taliercio per ricevere Torino (5/11 ore 19:00).

QUI VIRTUS BOLOGNA

Match molto interessante tra due squadre in buona forma. La Virtus di coach Alessandro Ramagli attende i campioni d’Italia reduce da 3 vittorie consecutive, nelle quali ha sempre superato gli 80 punti segnati: tra i giocatori più caldi Alessandro Gentile, che ha marchiato la serie positiva della squadra con prestazioni individuali di alto livello. Nell’ultimo turno, in cui le V nere hanno piegato la Dinamo Sassari, l’ex capitano dell’Olimpia Milano ha infilato 15 punti accompagnati da 9 rimbalzi e 6 assist; in doppia cifra anche Pietro Aradori (17 punti9 e Michael Umeh (14). La partita si è risolta nell’ultimo quarto, in cui Bologna ha segnato quasi il doppio rispetto agli avversari (23 punti contro i 12 del Banco di Sardegna) spiccando il volo verso l’89-72 finale. Per la sfida interna contro Venezia coach Ramagli può contare su quasi tutto il roster, l’unico dubbio riguarda proprio Alessandro Gentile che in settimana ha accusato problemi agli adduttori; settimana scorsa invece è rientrato il fratello Stefano, che aveva perso per infortunio i due turni precedenti. Il quintetto base della Virtus dovrebbe comprendere Oliver Lafayette, Aradori, A.Gentile, Klaudio Ndoja e il pivot Marcus Slaughter.

QUI VENEZIA

Trasferta sulla carta molto insidiosa per la Reyer, che in settimana è tornata in campo per la terza giornata della Basketball Champions League. Contro i polacchi del Rosa Radom gli orogranata sono partiti male, segnando appena 6 punti ma riuscendo a reagire subito dopo con un contro parziale di 31 punti a 17, che ha ridotto a sole 2 lunghezze lo svantaggio a metà partita. Dopo l’intervallo lungo Venezia ha gestito la situazione con autorità mantenendo sempre la testa avanti nel punteggio, fino al 71-81 dell’ultima sirena. Doppia cifra per 6 giocatori e in particolare 16 punti del croato Hrvoje Peric. La Reyer si è così confermata tra le prime quattro nella classifica del Gruppo C, e settimana prossima riceverà i francesi dello Strasburgo (mercoledì 1 novembre, ore 20:30); prima però la squadra di Walter De Raffaele deve rimettere la testa sul campionato e in particolare sulla Virtus Bologna. Per la trasferta del PalaDozza sono da verificare le condizioni di Stefano Tonut, mentre il ceco Tomas Kyzlink rimane indisponibile. Il probabile starting five vede MarQuez Haynes in cabina di regia, Dominique Johnson nel ruolo di guardia, Gediminas Orelik (16,3 punti di media in campionato) in ala piccola, Peric da numero 4 e Mitchell Watt come pivot.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori