Risultati basket Serie A/ Classifica aggiornata: Olimpia, derby vinto sul filo di lana (2^ giornata)

- Mauro Mantegazza

Risultati basket Serie A: la classifica aggiornata e la diretta live score delle partite per la 2^ giornata di campionato (oggi domenica 8 ottobre 2017)

Burgos Pinar Karsiyaka
Diretta Burgos Pinar Karsiyaka (Foto LaPresse)

 

L’Olimpia Milano batte Varese nel derby classico di basket Serie A e si conferma a punteggio pieno, ma con enorme sofferenza: la EA7 si impone per 74-73 senza mai riuscire a scrollarsi di dosso una squadra che, trasformata rispetto alla netta sconfitta casalinga contro Venezia, sfiora il colpaccio al Forum e non lo ottiene (andando 0-2 in classifica) solo a causa dell’inguardabile 50% ai liberi e al 15/38 da 2 punti. Per contro la percentuale dall’arco migliora e si vede un Cameron Wells più incisivo, ma solo nel finale; ci sono 14 punti a testa per Stan Okoye e Antabia Waller (ma quest’ultimo ne segna solo 2 nel secondo tempo) e 11 rimbalzi di Tyler Cain che però continua a essere servito poco e a segnare poco (2/5 e 5 punti). Milano vince con 21 punti a testa di Jordan Theodore e Andrew Goudelock, già le due principali frecce offensive; nessun altro giocatore va in doppia cifra ma ci sono partite solide di Arturas Gudaitis (sempre prezioso sotto i tabelloni, cattura 8 rimbalzi) e Vlado Micov. (agg. di Claudio Franceschini)

COMINCIA IL DERBY

La domenica della Serie A di basket culminerà ormai a momenti in prima serata con il grande posticipo fra Olimpia Milano e Varese, un derby lombardo che non ha bisogno di molte presentazioni. In passato, per molti anni tra Milano e Varese la lotta è stata bollente, perché entrambe le squadre erano ai vertici del basket italiano e anche internazionale. Basterebbe citare il passaggio di Dino Meneghin da Varese a Milano nel 1981 e le polemiche che accompagnarono quell’affare a indicare la rivalità. Sono poi arrivati anni più difficili per entrambe le squadre, quando vincere il derby era una delle poche soddisfazioni cui Olimpia Milano e Varese potessero ambire. Con l’avvento di Giorgio Armani Milano è tornata ai vertici, anche se ha vinto meno di quello che avrebbe potuto: oggi dunque il derby è una partita piuttosto squilibrata dal punto di vista strettamente tecnico, ma il fascino resta intatto e Varese cercherà anche oggi l’impresa al Forum, che darebbe già sapore alla stagione. In attesa di poter dare la parola al campo ricordiamo le vittorie di Pesaro su Reggio Emilia per 102 a 95 e il successo della Virtus Bologna in casa contro Capo d’Orlando realizzata poco fa con il risultato di 88-52.  (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

V NERE IN VANTAGGIO

Siamo ormai entrati nel vivo di questa seconda giornata del campionato di Basket A1: si è infatti appena chiusa al Pala George la partita tra Brescia e Avellino con il risultato di 96 a 75 che arride alla Leonessa, nettamente superiore questa sera. Chiuso il match in terrà bresciana per il basket ad alti livelli continua a emozionare con le due partite cominciate alle ore 18.15 ovvero Reggio Emilia-Pesaro e Virtus Bologna-Capo d’Orlando, dove però ora il gioco si è fermato per il classico intervallo a metà incontro. Approfittando di questa breve pausa ricordiamo che al Pala Bigi la compagine emiliana è ora i vantaggio per 53 a 51 sulla formazione pesarese, che spera poi di riscattare l’insuccesso rimediato contro Brescia nel primo turno di campionato. Padroni di casa avanti anche nell’altra sfida: le V nere, esordienti nella stagione di A1 guidano infatti nel tabellone del risultato per 48 a 30 conto Capo d’Orlando, vista in grave crisi.

COMINCIA BRESCIA AVELLINO

Sta per accendersi la sfida tra Brescia e Avellino e con lei anche la fascia serale dedicata alla seconda giornata del campionato di Lega A1 di basket: un match di peso quindi a fare da antipasto dopo il lunch match tra Venezia e Torino di cui abbiamo detto. Dopo la sfida in casa della Leonessa vale la pena ricordare che alle ore 18.15 avranno inizio gli incontri tra Reggio Emilia e Pesaro Virtus Bologna contro Capo d’Orlando, secondo incontro per le V nere neopromosse dalla A2. Un programma importante quindi, che ben farà avvicinare tutti gli appassionati di basket al big match di questa sera tra olimpia Milano e Varese, derby tra i più sentiti di sempre. Tornando alla sfida che sta per avere inizio vogliamo ricordare che Brescia spera di confermare le belle cose viste nel primo turno, dove a Leonessa ha vinto per 73:70 contro Pesaro. Anche Avellino però nutre i medesimi obiettivi, specialmente dopo il successo in casa contro Reggio Emilia raccolto con il risultato finale di 66-62: diamo quindi la parola al campo per vedere cosa succederà al Pala George! (ag Michela Colombo)

SUCCESSO VENETO IN CASA

Si è da poco chiuso il primo match di questa domenica dedicata alla seconda giornata del campionato di basket A1: al Taliercio infatti la sfida tra Venezia e Trento si è conclusa solo pochi istanti fa con il tabellone finale di 79-78 che ha concesso una vittoria davvero a sorpresa per i lagunari. Il termine non è casuale visto che per i primi venti minuti di gioco sono state le aquile ad avere in mano le redini della partita, riuscendo a chiudere la prima metà dell’incontro in leggero vantaggio. Proprio durante l’intervallo è però andato in scena il grande riscatto dei lagunari: il terzo quarto infatti si è chiuso con il parziale di 25-20 per i padroni di casa del Taliercio, capaci di dare continuità alle belle cose viste sul finire del secondo quarto. Chiaramente la sfida si è poi accesa negli ultimi 10 minuti, ma Trento alla fine non è riuscita a firmare quei due punti in più che gli avrebbe concesso la seconda vittoria della stagione. (agg Michela Colombo)

IN CAMPO AL TALIERCIO

La domenica della seconda giornata di Serie A di basket comincia a mezzogiorno con Venezia Trento, il remake della scorsa finale scudetto. Una sfida dunque attesissima, questo derby del Nord-Est nel quale l’anno scorso entrambe le squadre sono state capaci di andare oltre ai limiti che si pensavano per Venezia e Trento. Poi naturalmente una sola ha potuto festeggiare lo scudetto e nella finale per il tricolore ebbe la meglio la Reyer, ma adesso queste due squadre sono accomunate dalla voglia di fare ancora bene nella nuova stagione, pur consapevoli che sarà difficile bissare le imprese del 2016-2017, anche perché se Milano tornerà a fare quello che tutti si attendono dall’Olimpia, si dovrebbe lottare solo per il secondo posto. In ogni caso al Taliercio sarà una partita tutta da vivere, anche perché il ricordo dei grandi match di giugno è ancora fresco e la voglia di vivere un’altra sfida da ricordare è grande. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL RITORNO DELLE V NERE

Nel programma domenicale della Serie A di basket spicca certamente anche il match fra Virtus Bologna e Capo d’Orlando. Iniziamo facendo i complimenti ai siciliani, che hanno conquistato la qualificazione al tabellone principale della Champions League, un traguardo eccellente per una piccola realtà come l’Orlandina. Per celebrare l’evento, quale scenario migliore di quella che anni fa era chiamata Basket City? Di recente Bologna non ha vissuto anni memorabili, per cui in città è grande la voglia di festeggiare il ritorno della Virtus nel massimo campionato. Settimana scorsa c’è stata la trasferta con sconfitta sul filo di lana a Trento, adesso però la Virtus torna finalmente a giocare in Serie A davanti ai propri tifosi e di conseguenza l’attesa per il match del PalaDozza è grande. Bologna ovviamente punta ad essere qualcosa in più di una semplice neopromossa che punta alla salvezza, di conseguenza sarà importante per le ‘V Nere’ iniziare al più presto a raccogliere punti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PARTITE DI OGGI

Si gioca oggi la maggior parte delle partite della seconda giornata della Serie A 2017-2018 di basket. Dopo i due anticipi di ieri sera, Cantù-Cremona e Torino-Sassari, sono in programma lungo la giornata di oggi, domenica 8 ottobre 2017, le seguenti cinque sfide: alle ore 12.00 Venezia-Trento, alle ore 17.00 Brescia-Avellino, alle ore 18.15 Reggio Emilia-Pesaro e Virtus Bologna-Capo d’Orlando, infine alle ore 20.45 il posticipo serale, il grande derby lombardo Olimpia Milano-Varese. Il programma del turno però non sarà ancora completo nemmeno dopo il derby al Forum di Assago, perché ci attenderà ancora il posticipo del lunedì, alle ore 20.45 di domani si gioca Pistoia-Brindisi.

UN CAMPIONATO SPEZZATINO

La prima osservazione va dunque a un campionato sempre più frammentato: otto partite sparse su tre giorni diversi, per un totale di sei diverse fasce orarie e di conseguenza solamente due coppie di partite si disputano allo stesso orario. Siamo sicuri che lo ‘spezzatino’ possa fare bene a un campionato che già da molti anni è in netto calo sia come valore tecnico sia come interesse da parte di televisioni e spettatori? Una domanda alla quale certamente non è facile rispondere, ma come minimo sarebbe doverosa qualche riflessione in un basket che si ritrova impelagato fra troppi problemi, dalla riforma dei campionati al numero di stranieri da utilizzare, fino naturalmente al tema più caldo di tutti, cioè quello relativo alle ‘finestre’ per la Nazionale nel corso della stagione.

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA

Parlare di classifica quando è stata giocata solo la prima giornata della stagione regolare è naturalmente poco indicativo, ma possiamo evidenziare il fatto che le big più attese sono tutte partite con il piede giusto, a partire dalla favoritissima Olimpia Milano che ha conquistato la prima vittoria battendo Cremona per 60-76 in trasferta, così come hanno fatto benissimo lontano da casa anche i campioni d’Italia in carica di Venezia, che hanno debuttato con lo scudetto sul petto vincendo a Varese per 62-80. Debutto casalingo invece per la finalista Trento, che aveva battuto per 78-74 in volata la Virtus Bologna. Oggi proprio Milano, Venezia e Trento saranno protagoniste delle partite più attese: chi saprà confermarsi?

RISULTATI SERIE A BASKET, 2^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Cantù-Cremona 97-80 (Chappel 24, Culpepper 17+7 rimbalzi, Crosariol 15; K. Martin+6 rimbalzi, Ricci 14+6 rimbalzi, Milbourne 13+8 rimbalzi)

RISULTATO FINALE Torino-Sassari 97-92 (Vujacic 21, Patterson 20, A. Jones 18; Polonara 23, Spissu 13, L. Randolph 12)

RISULTATO FINALE Venezia-Trento 79-78 (Orelik 24, D. Johnson 16, Haynes 8, Bramos 8, De Nicolao 8; Behanan 23+7 rimbalzi, Flaccadori 12, Shields 12)

RISULTATO FINALE Brescia-Avellino 96-75 (M. Vitali 19, Hunt 19, L. Moore 16, Landry 16; Rich 18, Leunen 16+8 rimbalzi, Wells 14)

RISULTATO FINALE Reggio Emilia-Pesaro 95-102 (Della Valle 24, Cervi 17+6 rimbalzi, Nevels 17; D. Moore 29, Omogbo 20+10 rimbalzi, Ceron 12)

RISULTATO FINALE Virtus Bologna-Capo d’Orlando 88-52 (Aradori 18, A. Gentile 17+11 rimbalzi+5 assist, Lawson 13; Atsus 12, Alibegovic 9, Inglis 9)

RISULTATO FINALE Olimpia Milano-Varese 74-73 (Goudelock 21, Theodore 21, Gudaitis 7+8 rimbalzi, M’Baye 7, Micov 7; Okoye 14, Waller 14, Hollis 13+8 rimbalzi)

 Lunedì, ore 20.45

Pistoia-Brindisi

CLASSIFICA

Milano, Torino, Venezia, Brescia 4

Milano, Pistoia, Sassari, Trento, Avellino, Cantù, Pesaro, Bologna 2

Reggio Emilia, Brindisi, Cremona, Capo d’Orlando, Varese 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori