DIRETTA / Oldenburg Sassari (risultato finale 90-72) streaming video e tv: fine gara! (Champions League)

- Mauro Mantegazza

Diretta Oldenburg Sassari: streaming video e tv, orario, risultato live. In Champions League di basket trasferta tedesca per la Dinamo (oggi 20 dicembre)

stipcevic_sassari_basket_lapresse_2017
Video Sassari Le Portel (LaPresse)

DIRETTA OLDENBURG SASSARI (90-72): FINE ULTIMO QUARTO

L’Oldenburg sostituisce uno dei suoi uomini migliori, Schwethelm, con Tadda. Randolph conquista subito due tentativi dalla lunetta ma ne riesce a realizzare soltanto uno. Nel frattempo i padroni di casa effettuano diverse sostituzioni. Planinic porta a 16 i punti di svantaggio. Il distacco è proibitivo. Polonara realizza una tripla ma Loening subito risponde con un altro tiro da fuori area ben calibrato. Si va sul 72-53. Anche Spissu riesce a ritagliarsi lo spazio per la bomba (precisa) dalla distanza. Altra tripla a referto. L’impressione è che i padroni di casa lavorino soprattutto d’inerzia giocando con il cronometro e gestendo senza patemi l’enorme vantaggio acquisito. Sassari ci mette il cuore ma non basta. Mahalbasic s’infila in area e insacca portando il parziale sull’80-63. Nel finale i padroni di casa toccano quota 90. Spissu chiude il sipario con una tripla tanto bella quanto inutile. Risultato finale 90-72.

FINE TERZO QUARTO

Polonara prova a svegliare subito i suoi con una tripla d’antologia: si va sul 47-36. Schwethlem risponde a tema con una bella tripla. I due allenatori propongono numerosi cambi provando a rivitalizzare le energie dei propri uomini. Nel frattempo si scatena Schwethlem che porta in pochi secondi a ben 14 punti il distacco. Planinic con un elegante lay-up. Il trend resta comunque favorevole ai padroni di casa molto più precisi nel giro palla. Paulding e Pierre confermano le ottime impressioni destate nel primo quarto e tornano a segnare senza pietà. Randolph rompe il digiuno del Banco di Sardegna con una bella tripla. Nel finale di terzo quarto Sassari non riesce a migliorare la situazione. Dopo 30 minuti il parziale è di 67-47.

FINE SECONDO QUARTO

I primi punti del secondo quarto vengono realizzato dal numero 12 dell’Oldenburg, De Zeeuw. La Dinamo prova a rispondere ma propone azioni troppo elaborate. Pierre ci prova da fuori area ma centra il ferro. Sul ribaltamento di fronte De Zeeuw fa accademia: strapotere fisico in area e lay-up. Si va sul 27-21. Il Banco di Sardegna vive il primo momento di difficoltà del match. Pierre ci prova ancora da fuori area ma anche stavolta senza fortuna. Ci pensa Randolph con una stoppata in difesa a risollevare gli animi. Stipcevic riceve e azzecca il tiro da 3. Sassari c’è. Time-out. A livello fisico i biancoverdi perdono qualche duello di troppo. L’Ewe Baskets si conferma squadra pragmatica e risoluta: 34-28. Pierre accorcia le distanze trovando il suo settimo punto di giornata. Nel finale i tedeschi calano d’intensità ma la Dinamo non ne approfitta. Troppi errori. I padroni di casa si riprendono e prendono il largo con Paulding che fa alzare tutti gli spettatori in piedi con una splendida tripla: 47-33 a fine primo tempo.

FINE PRIMO QUARTO

Partenza positiva per Sassari. La manovra sarda è fin dalle prime battute fluida e avvolgente. Jones sigla subito i primi due punti del match. La risposta dei padroni di casa arriva subito: è Paulding a insaccare portando il risultato in parità. Sassari in fase difensiva offre comunque una prova di sostanza: molto reattivi e organizzati i sardi in fase di non possesso. Polonara e Jones in avanti concretizzano portando sul 2-6 il risultato. L’Oldenburg prova a rientrare in partita ma Hatcher con due tiri su due realizzati dalla lunetta pospone la rimonta. I gialloblù, spinti dal pubblico di casa, riescono ad andare per la prima volta in vantaggio: 9-8 realizzato da Schwetlem. La gara è molto equilibrata. Paulding porta 3 punti in cascina per l’Oldenburg. Sassari non molla. Pierre e Polonara concludono a bersaglio. I locali riescono tuttavia dimostrano di essere in questa fase di gioco più aggressivi. Il primo quarto termina 23-21.

PALLA A DUE!

Ormai imminente la palla a due di Oldenburg Sassari, andiamo a conoscere un po’ meglio la formazione tedesca. Fondata nel 1954, l’EweBaskets Oldenburg raggiunge la massima serie tedesca nel 1966, ma solo dopo il Duemila si è imposta all’attenzione generale in Germania. In particolare nel 2009, battendo la Telekom Bonn in finale, Oldenburg vince il suo primo campionato tedesco e così nel 2009-10 fa il proprio debutto in Eurolega. Nel 2009 Oldenburg vince anche la Supercoppa tedesca e nel 2015 la Coppa di Germania. Debutta in Eurocup nel 2010-11, nella stagione 2012-13 conquista il terzo posto in EuroChallenge e in campionato raggiunge la finale playoff, persa contro il Brose Bamberg. Lo scorso anno l’esordio dei tedeschi nella Basketball Champions League termina agli ottavi, eliminata per differenza canestri contro il Banvit. Adesso però è giunto il momento di pensare solamente all’attualità, perché l’attesa partita Oldenburg Sassari sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (CHAMPIONS LEAGUE)

La partita della Champions League di basket tra Oldenburg e Sassari non sarà visibile in diretta tv, ma sarà trasmessa in diretta streaming video da Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com che da quest’anno è la “casa” del basket italiano e internazionale. Da segnalare gli aggiornamenti live che saranno disponibili per tutti sul sito ufficiale http://www.championsleague.basketball/, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche.

PARLA BAIONI

In vista di Oldenburg Sassari, torniamo a parlare della vittoria del Banco di Sardegna sabato sera in campionato contro Pistoia, evidenziando in particolare una curiosità: nella conferenza stampa post-partita il coach Federico Pasquini ha fatto parlare l’assistano Giacomo Baioni per valorizzare il lavoro di tutto lo staff tecnico. Ecco dunque le parole di Baioni: “Abbiamo affrontato un avversario di grande concretezza, personalità e durezza, che ha preparato un buon piano partita adeguato alle loro necessità del momento e al quale noi abbiamo risposto con grande efficacia, specie nella seconda parte della gara. Le difficoltà della prima parte sono state che eravamo spesso indietro sulle giocate, sugli esterni, non riuscivamo mai a fermare la palla e Moore in primis che ci ha creato grandi difficoltà. Sulla seconda parte della gara abbiamo registrato le situazioni difensive in cui eravamo stati carenti e abbiamo conquistato una vittoria importante. Siamo in un passaggio molto importante di questa stagione, dove la squadra cresce in maniera evidente, creando giorno dopo giorno una vera identità di squadra. Siamo veramente contenti, una vittoria meritata contro un avversario di grande qualità. Ora ci concentriamo sulla gara con Oldenburg, che è importante per la nostra corsa in Champions League”. Il giorno è arrivato: che cosa dirà il campo? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Oldenburg Sassari si gioca questa sera, mercoledì 20 dicembre 2017: palla a due in programma alle ore 20.00 presso la EWE Arena di Oldenburg, impianto che ospita gli incontri casalinghi della formazione tedesca, per la precisione del Land della Bassa Sassonia. La partita è valida per la nona giornata della Basketball Champions League, seconda sfida del girone di ritorno della competizione europea. Prima di questo turno la classifica del Gruppo A è ancora decisamente molto incerta: Sassari condivide con Murcia il quarto posto con quattro vittorie e altrettante sconfitte, una posizione che sarebbe fondamentale al termine del girone. Ricordiamo infatti che il regolamento della Champions League prevede che, al termine di questa prima fase a gironi, le prime quattro squadre di ogni gruppo accederanno alle Last 32, mentre quinte e seste scivoleranno in Europe Cup, settima e ottava invece vedranno finire la loro stagione internazionale. L’Oldenburg è secondo ma con una sola vittoria in più: sarà dunque una trasferta difficile, ma vincerla potrebbe essere la svolta per il Banco di Sardegna Sassari, già settimana scorsa capace di vincere sul difficile campo dei turchi del Pinar Karsiyaka.

LA SITUAZIONE

In Champions League ci sono ancora ben sei partite da giocare: Sassari è in piena corsa per qualificarsi e la già citata vittoria in Turchia sicuramente può aiutare molto, ma si annuncia una lunga battaglia magari fino all’ultima giornata, in cui anche la differenza canestri potrebbe risultare determinante per decidere le sorti delle qualificate. Oggi, in trasferta contro la seconda, perdere non sarebbe un dramma mentre vincere potrebbe essere un balzo in avanti preziosissimo per una Dinamo che nelle ultime settimane sta facendo molto bene sia in Coppa sia in campionato ed è dunque una delle squadre più in forma in circolazione. In particolare, in Serie A i sardi hanno aperto una buona striscia di vittorie consecutive con la perla dell’impresa sul campo della capolista Brescia, mentre sabato nell’ultimo turno è giunta una vittoria casalinga contro Pistoia (88-81), magari meno appariscente ma importante per continuare la risalita. In classifica il Banco di Sardegna Sassari è ora nel terzetto di squadre al quarto posto con 14 punti frutto di sette vittorie e quattro sconfitte. Situazione dunque molto interessante per Sassari sia in Italia sia in Europa: oggi la Dinamo potrà giocarsela anche con un osso duro come l’Oldenburg.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori