DIRETTA / Olimpia Milano Stella Rossa (88-91) streaming video e tv, risultato finale (Eurolega)

- Mauro Mantegazza

Diretta Olimpia Milano Stella Rossa streaming video e tv, orario e risultato live della partita di basket per l’Eurolega, 15^ giornata (oggi 29 dicembre 2017)

Goudelock_rimbalzo_Olimpia_Milano_lapresse_2017
Andrew Goudelok lascia Olimpia Milano - La Presse

DIRETTA OLIMPIA MILANO STELLA ROSSA (88-91) FINE GARA

Fischio finale su Olimpia Milano Stella Rossa, con la formazione serba che è riuscita ad imporsi 91-88. I padroni di casa hanno pagato a carissimo prezzo un avvio non del tutto esaltante. Il primo periodo si è infatti chiuso sul punteggio di 15-29. Un distacco assottigliato nel corso del secondo e del terzo quarto, con Olimpia Milano che torna in pista con un 25-16 e un 20-16. L’ultima frazione di gioco, quella decisiva, è combattutissima e appassionante. Termina 28-30; il tabellino finale, quindi, sorride a Stella Rossa, che sbanca il Mediolanum Forum di Assago portando a casa la vittoria. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

ULTIMO QUARTO

E’ in corso l’ultimo quarto di Basket Eurolega al Mediolanum Forum di Assago, dove Olimpia Milano è sotto di un punto con Stella Rossa. La terza frazione di gioco si è conclusa sul punteggio di 20-16 per i padroni di casa, che hanno accorciato ulteriormente le distanze dagli avversari. I locali pagano a caro prezzo un primo quarto molto sofferente, ma già nel secondo periodo si è vista una squadra più cinica e compatta. Decisivo a questo punto sarà il prossimo scorcio di gara, che sta per cominciare. Olimpia Milano contro Stella Rossa, gli ultimi minuti stabiliranno il vincitore di questa partita.  (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

INTERVALLO

Olimpia Milano Stella Rossa di nuovo in campo per il terzo quarto di Basket Eurolega. Risultato fermo sul 45-40 in favore della formazione ospite. Padroni di casa ancora sotto, dopo una partenza shock. La prima frazione di gioco, infatti, si è conclusa sul 15-29, mentre la ripresa ha visto i locali imporsi 25-16. Il terzo quarto si apre quindi con un entusiasmo ritrovato del Medolanum Forum di Assago. Olimpia Milano ci crede, il distacco si è assottigliato e ora vuole tentare una clamorosa rimonta. Ci aspettiamo un prosieguo di gara scoppiettante. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SECONDO QUARTO

Da alcuni istanti è ricominciato il match di Basket Eurolega tra Olimpia Milano Stella Rossa, con il secondo quarto. La prima frazione di gioco si è conclusa con la formazione ospite in vantaggio 29-15. Olimpia Milano poco lucida sul fronte offensiva e inefficace in fase difensiva. Meglio Stella Rossa, che ha concretizzato tante occasioni. Ripresa che è partita sulla falsa riga del primo quarto, con gli ospiti sempre avanti. Bella partita al Mediolanum Forum di Assago, vedremo se Olimpia Milano riuscirà a reagire. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SI GIOCA

Pochissimi minuti alla palla a due di Olimpia Milano Stella Rossa, per l’ultima giornata del girone d’andata di Eurolega. Prima di concentrarci sull’attualità, un tuffo nel passato lontano ma glorioso. Nel 1972 il Simmenthal sconfisse proprio la Stella Rossa nella finale di Coppa delle Coppe a Salonicco con il punteggio di 74-70 e ben 23 punti di Arthur Kenney, grande protagonista della partita che diede a Milano il secondo successo consecutivo in Coppa delle Coppe, che l’Olimpia aveva infatti conquistato già nel 1971 e avrebbe poi vinto di nuovo una terza volta nel 1976, contribuendo a costruire la leggenda delle ‘scarpette rosse’ che avevano già vinto la Coppa dei Campioni nel 1966. Anche oggi Olimpia Milano e Stella Rossa restano due squadre di ottimo livello, non a caso incluse fra le 16 che disputano l’Eurolega: le prime otto posizioni che varranno i quarti sono però molto lontane, c’è già aria di ultima spiaggia. La parola dunque passa al Forum di Assago, dove Olimpia Milano Stella Rossa sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Olimpia Milano Stella Rossa non sarà trasmessa in diretta tv; tutti gli appassionati potranno però seguirla in diretta streaming video grazie alla piattaforma Eurosport Player, che da quest’anno mette a disposizione – con servizio in abbonamento – tante partite del basket di casa nostra e delle principali competizioni internazionali. Ovviamente il sito www.euroleague.net troverete informazioni utili sulla sfida di Eurolega di questa sera, come le statistiche dei giocatori in campo e il tabellino play-by-play.

I PRECEDENTI

Olimpia Milano e Stella Rossa sono naturalmente due squadre di grande tradizione nel panorama del basket europeo, eppure i precedenti recenti in Eurolega sono decisamente scarsi e di fatto sono appena due, cioè le partite che Milano e i serbi disputarono nella scorsa stagione, la prima con la formula del girone unico nella stagione regolare, che dunque mette di fronte tutte le squadre che prendono parte alla massima competizione continentale di basket. Per l’Armani Exchange non sono nemmeno ricordi piacevoli, dal momento che fu la Stella Rossa a vincere entrambe le partite: il 17 novembre a Belgrado la partita finì 83-70 in favore dei padroni di casa e per l’Olimpia fu una delle tappe del filone di sconfitte consecutive che di fatto chiusero con ampio anticipo l’Eurolega di Milano, mentre al Forum di Assago il 16 marzo di quest’anno i padroni di casa non riuscirono a difendere il fattore campo e la Stella Rossa espugnò il parquet di Milano con il punteggio di 71-78. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA PIANIGIANI

Olimpia Milano Stella Rossa è di fatto l’ultima speranza per l’Armani Exchange di rimanere in corsa per i primi otto posti nella stagione regolare di Eurolega. Una partita molto importante dunque per Milano, che coach Simone pianigiani ha presentato con queste parole: “Affrontiamo una squadra solida che ha un’identità chiara – si legge sul sito dell’Olimpia -; la Stella Rossa ha taglia e grande aggressività in difesa. Rochestie e Feldeine sono i giocatori con licenza di creare ma gli altri sono tutti ruvidi e hanno stazza. La conseguenza è che sono la miglior squadra di EuroLeague nei rimbalzi d’attacco con 14 a partita, un’enormità, e sanno generare palle recuperate. Limitare tutte queste seconde opportunità sarà decisivo. Dovremo resistere allo scontro fisico, sacrificarci nel tagliafuori, toccare la palla e tuffarci prima di loro sui palloni vaganti. Quindi dovremo essere noi a dettare il ritmo perché come abbiamo fatto nelle ultime gare di Atene e con Baskonia, anche a Malaga, quando siamo noi a fare la partita e decidere il passo, a muovere le avversarie, le cose vanno bene ma quando perdiamo il controllo del ritmo e allora subiamo la taglia. La partita si deciderà sul numero dei possessi e sui canestri facili, oltre al ritmo che imporremo”. Così dunque Pianigiani ha descritto il possibile andamento della partita: i suoi ragazzi sapranno applicare in campo il piano delll’allenatore? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE STATISTICHE

Si avvicina Olimpia Milano Stella Rossa, andiamo dunque a leggere alcune interessanti statistiche che ci possono aiutare ad immaginare il possibile andamento del match. Per Milano sarà la gara ufficiale numero 73 nell’anno solare, una vera maratona: 30 di Eurolega (compresa questa), 38 di campionato compresi i playoff, cinque tra Coppa Italia e Supercoppa. L’Olimpia finora ne ha vinte 38, conquistando Coppa Italia e Supercoppa. In questa Eurolega 2017-2018 l’Olimpia è 0-8 contro le prime otto della classifica ma 4-2 contro le formazioni collocate nella seconda metà della graduatoria (con +17 di differenza punti); dunque per Milano ci sono almeno ottimi numeri contro le squadre di livello simile, si spera in una conferma del trend questa sera. La Stella Rossa finora ha invece avuto un rendimento altalenante: cinque sconfitte consecutive, poi tre vittorie di fila di cui due in trasferta (Madrid e Valencia), adesso è però reduce da due sconfitte con Fenerbahce fuori e Panathinaikos in casa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Olimpia Milano Stella Rossa si gioca al Mediolanum Forum di Assago con palla a due alle ore 20:45 di questa sera, venerdì 29 dicembre: la partita è valida per la quindicesima giornata di basket Eurolega 2017-2018 e avrà l’onore di essere l’ultima del turno e dunque l’ultimo match sia del girone di andata sia dell’anno solare 2017 in Eurolega. Ci sarà però ben poco da festeggiare per due squadre entrambe piuttosto lontane dai primi otto posti che al termine della stagione regolare varranno la qualificazione ai quarti di finale: per l’AX Armani Exchange infatti finora sono arrivate appena quattro vittorie a fronte di ben dieci sconfitte, ma anche la Stella Rossa Belgrado fa meglio solo di poco, con cinque vittorie e nove sconfitte per i serbi. Possiamo parlare di ultima spiaggia, anche se a Milano in dicembre il paragone non è dei più efficaci: resta il fatto che chi perderà stasera di fatto potrà già salutare ogni speranza (soprattutto Milano, che è già messa peggio in classifica), mentre pure chi vincerà terrà accesa una piccola speranza che non sarà comunque semplice concretizzare.

IL CONTESTO

Per l’Armani questa è un’altra stagione fatta di molti alti e bassi, anche per colpa di qualche infortunio di troppo che ha certamente complicato il lavoro di mister Simone Pianigiani. La situazione è difficile soprattutto in Eurolega, come abbiamo già accennato: l’ottavo posto è già lontanissimo, anche se non è l’unico obiettivo. Ricordiamo infatti che Milano l’anno scorso ha chiuso tristemente all’ultimo posto la stagione regolare con sole otto vittorie in 30 partite, un risultato da non ripetere anche se la qualificazione ai quarti dovesse effettivamente rivelarsi irraggiungibile per l’Armani Exchange. Il discorso potrebbe essere molto simile pure per la Stella Rossa: i serbi hanno una vittoria in più e di conseguenza in caso di colpaccio questa sera al Forum sicuramente avrebbero ancora ambizioni concrete, ma siamo soltanto al termine del girone d’andata e questa è già una partita da vincere ad ogni costo, perché con una sconfitta le prime otto diventerebbero lontanissime e il girone di ritorno sarebbe da giocare soprattutto per la dignità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori