DIRETTA/ Sassari-Cantù (risultato finale 80-65): Stipcevic e Bell fanno 17 punti, Johnson a quota 21 (basket Lega A, oggi 12 febbraio 2017)

- La Redazione

Diretta Sassari-Cantù: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca al PalaSerradimigni ed è valida per la 19esima giornata del campionato di basket Lega A

Savanovic_Sassari
Diretta Le Mans Sassari (LaPresse)

Si alza la palla a due di Sassari-Cantù; come abbiamo detto per la Dinamo si tratta di un’occasione utile per avvicinare la zona playoff, va sfruttata la scia entusiastica per la grande vittoria di Champions League contro Nymburk che ha di fatto messo in archivio gli ottavi di finale ancora prima del ritorno. “Un ottimo primo tempo che non è bastato, un secondo tempo perfetto”: così Federico Pasquini ha commentato la prestazione del Banco di Sardegna in Europa. “Penso che siano stati i migliori 20 minuti della stagione, per qualità e per la voglia di sporcarsi le mani da parte di tutti”. Pasquini non ha voluto sentir parlare di qualificazione ottenuta: “Non significa niente questa vittoria, stiamo parlando del primo tempo di una partita da 80 minuti). Un pizzico di scaramanzia che non guasta mai ma anche la consapevolezza che, per raggiungere grandi traguardi, Sassaridovrà mettere in campo sempre questa intensità e questa qualità”. Infatti il coach ha concluso dicendo di non sentirsi appagato dalla vittoria: “Il mio lavoro si fonda sulla convinzione costante che ci possiamo sempre migliorare”. Gli ha fatto eco il playmaker croato Rok Stipcevic: “Siamo contenti per la vittoria ma ora ci concentriamo su campionato e Final Eight prima di gara-2 contro Nymburk”. E dunque parola al campo, perchè Sassari-Cantù sta per cominciare. 

Sassari-Cantù sta per cominciare, e per la Dinamo questa partita sarà anche l’occasione per provare a vendicare quanto era accaduto all’andata. Il Banco di Sardegna non attraversava un grande momento di forma e la cosa si era vista in tutta la sua evidenza al PalaDesio, dove l’allora Red October si era imposta con un roboante 90-69. La partita a dire il vero si era risolta nel secondo tempo: dopo i primi 20 minuti infatti la Dinamo era pienamente in corsa, sotto 49-51 ma a stretto contatto. Nei successivi 20 minuti però gli isolani avevano segnato la miseria di 20 punti, 10 per ciascun periodo; erano caduti sotto i colpi di Romeo Travis e Jajuan Johnson, che avevano combinato per 29 punti e 16 rimbalzi, e di Fran Pilepic che ne aveva infilati 20 pur tirando male (6/16). Tra le fila di Sassari non aveva funzionato niente: il 23,8% da 3 punti aveva affondato le speranze del Banco che aveva perso in maniera netta la sfida a rimbalzo (27-45) e pur limitando il numero delle palle perse (8) non era riuscito a trovare ritmo nella seconda parte della gara. Partita orrenda da parte di Josh Carter: 0/4 al tiro per 0 punti, 2 rimbalzi e nessun assist in 22 minuti per un eloquente -3 di valutazione. Il migliore per la Dinamo era stato Gabriel Olaseni, autore di 17 punti conditi da 8 rimbalzi. 

, che sarà diretta dalla terna arbitrale Sahin-Bartoli-Boninsegna, è l’anticipo nella diciannovesima giornata del campionato di basket Lega A 2016-2017: al PalaSerradimigni la palla a due si alza alle ore 12 di domenica 12 febbraio. E’ una Dinamo Sassari rivitalizzata dalla grande vittoria nei playoff di Champions League quella che ospita oggi Cantù.

Un bel colpo quello dei sardi nella competizione europea, che mette un po’ a tacere la brutta prestazione dello scorso turno con la sconfitta sul parquet della Germani Brescia segnando solo 48 punti in 40 minuti e che vuole essere il rilancio anche in campionato, alla vigilia delle “Final Eight” di Coppa Italia. Anche la Red October arriva a questa sfida dopo una sconfitta, rimediata in trasferta a Pesaro contro la Consultinvest.

La posizione delle due formazioni in classifica vede i sassaresi al sesto posto, con 20 punti, ma alla pari con Capo D’Orlando e Reggio Emilia, quarta e quinta, con 20 punti all’attivo, mentre per la Red October i punti sono 14 e la posizione è la tredicesima. La formazione canturina non corre rischi immediati di essere invischiata nella lotta per la retrocessione, con la Vanoli Cremona, ma certamente la dirigenza brianzola si attendeva un campionato con più alti e meno bassi da parte della squadra.

La gara dello scorso turno in casa della Germani Brescia ha mostrato un Banco di Sardegna che improvvisamente sembrava aver esaurito le sue energie dopo una bella serie di vittorie tra campionato e coppa, mentre dall’altra parte si è visto il grande ardore e la grande grinta della formazione di Diana, che voleva riscattare subito lo stop di Cantù. Una partita che si è chiusa con un punteggio estremamente basso e con percentuali non entusiasmanti per entrambe le squadre e che Sassari ha perso dopo l’intervallo, dopo ver comandato nel primo quarto ed aver visto il rientro dei bresciani prima dell’intervallo.

I sassaresi ci hanno provato nell’ultima frazione, ma non sono riusciti a riportarsi sotto ed alla fine la squadra di Diana ha ribadito la sua superiorità, nelle file della Dinamo, che aveva una assenza importante, quella di Savanovic, il solo Lawal ha segnato in doppia cifra. La Red October, nonostante un Jajuan Johnson da 22 punti, si è dovuta arrendere alla Consultinvest Pesaro di coach Bucchi nel match disputato all’Adriatic Arena.

La partita poteva sembrare facile sulla carta, anche per l’assenza nelle file pesaresi di Harrow, ma l’ottima prestazione di Fields, aiutato anche da Jones e Thorthon, ha permesso a Pesaro di tenere in saccoccia i due punti. La Consultinvest è partita bene nel primo quarto, che ha concluso in vantaggio per 22 – 15, poi nella seconda frazione sono i canturini a partire meglio grazie a Darden, e poi all’energia dimostrata da Calathes e Cournooh. Cantù sorpassa e Pesaro litiga con il ferro avversario, tanto che al riposo chiude avanti la Red October per 34 – 41.

Dopo l’intervallo Pesaro è più concentrata e riesce a sorpassare di nuovo prima della fine del periodo e poi allunga con 6 punti consecutivi di Jasaitis. Cantù replica, ma da quel momento sono sempre i ragazzi di Bucchi a condurre sino al 78 – 73 finale con Johnson, Darden, Acker e Calathes in doppia cifra per Bolshakov.

Al PalaSerradimigni il ritorno di Dusko Savanovic permette a Pasquini di tornare al suo starting five abituale delle ultime gare con Bell, Lacey, Carter, Lydeka e Savanovic, mentre Bolshakocv schiera una Red October con Pilepic, Calathes, Darden, Dowdell e Johnson.

Sassari-Cantù sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport 1, come tutti gli anticipi dell’ora di pranzo di domenica: appuntamento per tutti gli abbonati sul canale 201 del bouquet del satellite, e in assenza di un televisore si potrà seguire la partita del PalaSerradimigni anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori