Diretta / Sassari-Brescia (risultato finale 77-70): successo per il club di casa. Streaming video (Rai, oggi basket semifinale Coppa Italia 2017)

- La Redazione

Diretta Sassari-Brescia: streaming video raiplay.it, orario e risultato live. La seconda semifinale della Coppa Italia di basket 2017 è in programma sabato 18 febbraio, ore 20.45

Sassari_Lacey
LaPresse - immagine di repertorio

La gara Banco Sardegna Sassari-Germani Brescia è terminata con il risultato di 77-70. I padroni di casa hanno ottenuto il successo nel terzo quarto grazie al parziale di 27-16 dimostrando di essere preparata al punto forte della gara in questione. Ci siamo trovati di fronte a un match di altissimo livello, tra due squadre che hanno dimostrato grande tecnica e rapidità. Andando ad analizzare la gara c’è stato grande equilibrio nei primi due quarti con il primo terminato 22-15 e il secondo 11-24. Il terzo quarto poi è stato di 17-15 e comunque il Sassari ha ottenuto un risultato veramente importante. La gara era valida per la semifinale di Coppa Italia 2017 di basket e Sassari affronterà Olimpia Milano in finale. I lombardi nel pomeriggio avevano superato Reggio Emilia.

Si potrebbe definire la gara Banco Sardegna Sassari-Germani Brescia come una vera e propria altalena tanto che dopo il terzo quarto tornano in vantaggio i padroni di casa e il risultato è di 60-55. Ricordiamo che la gara è valida per la semifinale di Coppa Italia 2017 di basket  e che la vincente di questa andrà ad affrontare in finale Olimpia Milano che ha superato Reggio Emilia nel pomeriggio. Nel primo quarto era andato avanti Sassari col parziale di 22-15. Nel secondo quarto invece il Brescia riesce nel sorpasso grazie a un 11-24. Il terzo quarto invece senga il controsorpasso dei sardi con un prepotente 27-16. Staremo a vedere come andrà a finire questo imprevedibile match. 

Siamo arrivati all’intervallodella gara Banco Sardegna Sassari-Germani Brescia e il risultato è di 33-39, gara valida per la semifinale di Coppa Italia 2017 di basket. Gli ospiti sono stati bravi a ribaltare un risultato che nel primo quarto li vedeva sotto 22-15. Sicuramente è una gara che ci sta regalando emozioni anche grazie al fatto che le due squadre stanno lottando con grande determinazione e con la voglia di andare ad affrontare in finale l’Olimpia Milano che nel pomeriggio ha superato con merito Reggio Emilia. La gara è ancora lunga, siamo solo alla metà, e quindi potrebbero esserci ancora tante sorprese. Staremo a vedere come andrà a finire la gara in questione.

Siamo al secondo quarto della gara Sassari-Brescia e il risultato è di 22-16. La gara è valida per le semifinali di Coppa Italia 2017 di basket e la squadra vincitrice incontrerà in finale Olimpia Milano che nel pomeriggio ha superato 87-84 la Reggiana. La gara è partita con uno scatto di Sassari che ha chiuso il primo quarto sopra per 22-15. Nelsecondo quarto il Brescia ha siglato per ora un canestro, andando a ridurre, seppur di poco, il divario. Staremo a vedere come andrà a finire una partita che vede al momento comunque Sassari in controllo e con grandissima voglia di andare avanti per ripetere le ultime strepitose stagioni. Sarebbe una grande soddisfazione affrontare Olimpia Milano anche se c’è ancora tutta una partita da giocare e il Brescia non è assolutamente una squadra da sottovalutare.

Sta per cominciare: fra pochissimi minuti ecco la palla a due della seconda semifinale della Coppa Italia 2017 di basket nelle Final Eight che si stanno giocando a Rimini. Una semifinale imprevedibile fra la sesta (Sassari) e la settima (Brescia) testa di serie: se il Banco di Sardegna non è comunque una sorpresa, anche se per quanto fatto vedere in stagione si faceva preferire Avellino – battuta di un solo punto -, la Germani Brescia era già una sorpresa nel tabellone delle ‘fantastiche’ otto, a maggior ragione lo è ora in semifinale. A questo punto la pressione è tutta su Sassari, mentre Brescia vuole provare a prolungare il proprio sogno. Vedremo se questo per i lombardi potrà essere un vantaggio: lo scopriremo presto, perché ormai Sassari e Brescia stanno per scendere in campo per la seconda semifinale di Coppa Italia!

, seconda semifinale della Coppa Italia 2017 di basket, che cosa ci potrà riservare? Per provare a rispondere, andiamo a vedere come sono andate le due partite di campionato che hanno visto affrontarsi il Banco di Sardegna e la Germani. All’andata Sassari e Brescia si affrontarono il 16 ottobre in Sardegna: era la terza giornata, i lombardi erano la neopromossa che stava facendo fatica ad ingranare nel massimo campionato e così al PalaSerradimigni fu un festival per i padroni di casa di Sassari, che si imposero con un eloquente 96-73 in una partita che di fatto non ebbe storia. Tutto diverso nel freschissimo precedente del girone di ritorno: domenica 5 febbraio le due squadre si sono affrontate al PalaGeorge di Montichiari in una partita vinta da Brescia con un punteggio bassissimo (56-48), nella quale Sassari ha esattamente dimezzato i punti segnati all’andata. Due partite dunque completamente opposte, vedremo oggi se sarà un match da attacco o per le difese.

Sarà la seconda semifinale della Coppa Italia di basket 2017. Abbiamo già letto le dichiarazioni di Diana, adesso diamo spazio alle parole dell’allenatore del Banco di Sardegna Sassari, Federico Pasquini: per i sardi una vittoria in volata contro Avellino, battuta di un solo punto. Il coach della Dinamo ha detto che “in gare come questa conta di più un tagliafuoco, oppure buttarsi per terra per ogni pallone. L’ho detto ai miei giocatori: pensate più a queste cose e non a un tiro sbagliato”. Pasquini si è poi detto molto soddisfatto della zona con cui Sassari ha concesso ad Avellino solamente 30 punti nella ripresa, anche se a dire il vero 30 sono stati i punti segnati anche dai suoi ragazzi, visto che si è passati dal 39-38 all’intervallo lungo al 69-68 finale. In vista della semifinale il coach ha però lanciato un avviso ai suoi: “Ora non vorrei che l’estrema attenzione rivolta a questa gara ci deconcentrasse, vogliamo giocarci le nostre chance”.

Si avvicina: la semifinale della Coppa Italia di basket 2017 è un traguardo storico per la squadra bresciana, che già si era qualificata a sorpresa per le Final Eight e ieri nei quarti ha eliminato Venezia, che era indiscutibilmente favorita. Grande naturalmente è stata la soddisfazione di coach Diana al termine della partita, quando ha parlato di “premio” per quanto fatto in tutta la stagione finora: “Vincere è una festa”. Commentando la vittoria contro la Reyer, l’allenatore di Brescia ha detto che la chiave è stata “la nostra energia” e la “lucidità sia in attacco sia in difesa”. Adesso festeggiare un traguardo imprevisto è doveroso, però “siamo concentrati sulla semifinale con Sassari, un’altra gara da vita o morte. Per la Leonessa è un’occasione”.

Sarà la seconda semifinale della Coppa Italia di basket 2017. Si gioca sabato 18 febbraio 2017 dalle ore 20:45. La Final Eight di questa Coppa Italia di basket, in corso di svolgimento a Rimini, continua a fornire grande spettacolo e rimane una competizione unica. Se nei due quarti di finale della prima giornata si era sfiorata la doppia sorpresa, con Milano e Reggio Emilia capaci di vincere in volata i rispettivi incontri, negli altri due quarti, giocati nella serata di venerdì, la doppia sorpresa è arriva ed ha quindi prodotto una seconda semifinale che vede affrontarsi il Banco di Sardegna Sassari e la Germani Brescia.

Si parla di sorpresa perché le due qualificate occupavano le posizioni numero 6 e 7 del tabellone contro la 2 e la 3 di Reyer Venezia ed Avellino, ma in effetti guardando agli ultimi accadimenti prima della “Final Eight” proprio di grande sorpresa non si tratta. La Dinamo Sassari è certamente tra le squadre più in forma del momento, e la Germani Brescia ha confermato tutto il suo arsone e la concentrazione di neofita a questi livelli, così come è neopromossa in serie A, ed anche il suo tecnico, Andrea Diana, ma con in squadra un uomo di grandissima esperienza come l’ex Olimpia Milano e Siena, David Moss, il miglior assist man del campionato, Luca Vitali, ed il miglior realizzatore della serie A, Marcus Landry.

Dall’altra parte la nuova impostazione del quintetto base da parte di Pasquini, che fa entrare dalla panchina giocatori come Savanovic, Lawal e Stipcevic che garantiscono punti ed impatto contro qualsiasi avversario, ha portato Sassari a riprendersi il posto conquistato negli anni sotto la guida di Meo Sacchetti, e che lo scorso anno aveva perso.

Anche nella seconda giornata partite molto equilibrate, chiuse con la differenza finale di 1 punto, quella tra i sardi e gli irpini, e di 8, quella tra bresciani e veneziani, ma con punteggio assolutamente in bilico fino ad un minuto dal termine. Nella prima semifinale Avellino parte forte sfruttando le doti balistiche di Thomas, poi chiude avanti la prima frazione mettendo a segno 22 punti contro i 13 di Sassari che all’inizio ha le polveri bagnate. La formazione di Sacripanti nel secondo quarto prende un vantaggio in doppia cifra, poi i sardi sono bravi a mettere insieme un break di 14–2 che li porta all’intervallo sul + 1, con Stipcevic e Lacey in evidenza.

Nella terza frazione c’è ancora un lungo “botta e risposta”, con Avellino che mette la testa avanti al 30esimo sul punteggio di 56–54. L’ultima frazione vede il calo di ritmo di entrambe, con Avellino che senza Cusin ha rotazioni più ridotte e con Ragland che inizia a sentire la stanchezza. Co Sassari avanti sacchetti si becca un tecnico che fa rischiare i suoi ma Stipcevic è bravo a mettere i punti del sorpasso e l’ultima conclusione di Avellino non trova la retina.

Nell’ultimo quarto di finale la Germani Brescia parte molto forte, con un primo quarto da 25–15 e Vitali già a quota quattro assist, tutti per Berggrenn, poi si inceppa in attacco ad inizio seconda frazione, mentre dall’altra parte i veneziani iniziano a fare canestro da oltre l’arco. Brescia è brava a non disunirsi, anche per il provvidenziale timeout di coach Diana, e chiude avanti anche all’intervallo, con il +5. Nella terza frazione le squadre sembrano avere calato il ritmo, Venezia si rifà sotto e riesce anche ad andare in vantaggio, ma alla fine due canestri nel giro di pochi secondi mandano le squadre all’ultimo mini riposo sul + 1 Brescia.

Il trend positivo dei bresciani continua ad inizio dell’ultima frazione, con la formazione di Diana che raggiunge il + 8, ma le accelerazioni e le triple di Venezia rimettono tutto in bilico fino agli ultimi 100 secondi di gara dove si decide tutto, con due ottimi protagonisti per Brescia come Luca Vitali e Landry, che portano i compagni al traguardo, meritato, della semifinale.

Nella semifinale delle 20.45, per la Dinamo Sassari ci dovrebbe essere la conferma da parte di coach Pasquini del quintetto base schierato contro Avellino che in partenza vede Bell come play, in coppia sugli esterni con Lacey, poi la coppia italiana De Vecchi-Sacchetti come numero 3 e numero 4, e Lydeka sottocanestro. Anche coach Diana non cambia quintetto base e parte presumibilmente con Moore, Luca Vitali, il capitano, Moss, Landry e Berggrenn.

La semifinale di Coppa Italia tra Sassari e Brescia sarà trasmessa in diretta tv dal canale Rai Sport + HD, il numero 57 del digitale terrestre e 227 di Sky: collegamento a seguire la prima semifinale e dalle 20:45la telecronaca. Il match si potrà seguire anche in diretta streaming video sul sito internet www.raiplay.it. Il sito ufficiale www.legabasket.it metterà a disposizione una pagina azione per azione della partita, con punteggio e statistiche aggiornate in tempo reale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori