Diretta/ Zalgiris Kaunas-Barcellona (risultato finale 89-85): vittoria prestigiosa per i lituani (basket Eurolega 2017, oggi 2 febbraio)

- La Redazione

Diretta Zalgiris Kaunas-Barcellona, risultato finale 89-85: i blaugrana non escono dalla crisi e nel ventunesimo turno di Eurolega si fanno rimontare e battere dal grande ex Jasikevicius

TyreseRiceBarcellona
Diretta Barcellona Unics Kazan, Foto LaPresse

Eccoci alla palla a due di Zalgiris Kaunas-Barcellona: si tratta di una partita che i blaugrana non possono sbagliare. Il tempo per Georgios Bartzokas è di fatto esaurito: dopo 20 giornate di Eurolega la situazione di classifica è tale da non poter essere migliorata schioccando le dita o vincendo un paio di gare. Bisogna spingere sull’acceleratore e vincere, e farlo subito: il record negativo dei catalani non impone che questo. Rimanere fuori dai playoff di Eurolega sarebbe un fallimento, anche considerando una nuova formula alla quale tutte si sono dovute abituare e che, inevitabilmente, porterà alla precoce eliminazione di alcune big. Il Barcellona però è una squadra che ogni anno parte per vincere l’Eurolega; al netto dei tantissimi infortuni che ne hanno falcidiato il roster, anche quest’anno si pensava che i blaugrana potessero andare oltre le difficoltà e fare meglio del mezzo disastro della scorsa stagione, l’ultima del ciclo Xavi Pascual. Adesso Bartzokas deve mettere in piedi un altro miracolo: qualificare la sua squadra ai quarti di Eurolega. A cercare di fermare il Barcellona non ci sarà uno qualsiasi: Sarunas Jasikevicius ha giocato in Catalogna per tre anni e ha vinto questo torneo nel 2003 con la maglia blaugrana, una delle quattro volte in cui si è laureato campione d’Europa. Adesso il tempo per le parole è terminato: è arrivato il momento di dare la parola al campo, perchè sul parquet della Zalgirio Arena si sta per alzare la palla a due di Zalgiris Kaunas-Barcellona e le due squadre sono pronte a darsi battaglia.

È una sfida tra le più classiche in Eurolega: da quando esiste questa competizione le due squadre si sono incrociate in ben 21 occasioni. Il bilancio è nettamente favorevole ai blaugrana: un 19-2 che non ammette repliche, tutte partite giocate tra regular season (13) e Top 16 (8). Per di più le uniche due vittorie dello Zalgiris sono arrivate al Palau Blaugrana: quando si è giocato in Lituania il Barcellona ha sempre vinto. A cominciare dal 92-72 del gennaio 2002: la formazione catalana si impose con un secondo tempo da 48-29 cavalcando l’attuale allenatore dello Zalgiris Sarunas Jasikevicius, autore di 15 punti (6/10 dal campo) con 8 assist e 5 rimbalzi (Alain Digbeu, visto anche in Italia con la maglia di Varese, era stato il top scorer con 17 punti). L’ultima sfida giocata in Lituania, per le Top 16 della scorsa stagione, si è invece conclusa con un punteggio decisamente più basso: 59-66, ma anche questa volta il Barcellona ha scavato il suo solco nel secondo tempo (25-38). Ottima la prestazione di Joey Dorsey, doppia doppia da 12 punti e 13 rimbalzi senza errori dal campo; 8 punti e 5 assist per Tomas Satoransky, mentre per lo Zalgiris c’erano stati 13 punti di Kaspars Vecvagars e un Paulius Jankunas vicino alla doppia doppia (11 punti e 9 rimbalzi). Tra le vittorie del Barcellona figura anche un pazzesco 89-55 nel dicembre 2009, anche se al Palau Blaugrana: prestazione corale con cinque uomini in doppia cifra, il migliore fu Pete Mickael con 14 punti frutto di un 5/6 dal campo e 3/3 dalla lunetta, nessuna palla persa e un recupero.

, che sarà diretta dagli arbitri Ilija Belosevic (Serbia), Olegs Latisevs (Lettonia) e Tomislav Hordov (Croazia), si gioca alle ore 19 di giovedì 2 febbraio presso la Zalgirio Arena, e vale per la ventunesima giornata del girone di basket Eurolega 2016-2017. Una gara che oppone due formazioni a apri punti in classifica, al 10° ed 11° posto, con un record di 8 vinte e 12 perse, che attualmente non permette di poter essere tra le formazioni che parteciperanno ai playoff.

Anche l’ultimo incontro diretto, quello giocato nel girone d’andata al Palau Blaugrana è stato vinto dalla formazione allenata da coach Bartzokas, che si è imposta per 92 – 86. In quella occasione migliore marcatore per la formazione catalana fu il play Tyrese Rice, con i suoi 20 punti personali, mentre nella squadra di Sarunas Jasikievicius si mise in particolare evidenza l’australiano Motum, con un passato anche nelle file della Virtus Bologna, che chiuse a 26 punti. 

Il Barcellona arriva a Kaunas con una situazione nettamente deficitaria per una squadra che non faceva mistero di voler arrivare a disputare le Final Four. La stagione dei blaugrana è stata certamente condizionata dai numerosi infortuni, ma anche il gioco espresso non è mai stato veramente efficace e così sono arrivate anche sconfitte in serie. Anche l’ultima gara, il derby interno con il Baskonia, è stata una partita sempre di rincorsa, con la formazione di Sito Alonso che dopo aver avuto anche un vantaggio superiore ai 20 punti, alla fine ha vinto per 79 – 93, segnando molto ad una delle migliori difese della manifestazione.

Lo Zalgiris Kaunas è invece tornato con una vittoria da Istanbul, sponda Darussafaka, conquistata con una bella prova di squadra, ed in questa occasione vuole battere anche il Barcellona per mantenere viva la speranza di qualificarsi per i playoff, con l’ottava in classifica che è proprio del Darussafaka, con due vittorie in più sia rispetto allo Zalgiris che al Barcellona. Oltre a questo appena dietro, con una sola vittoria di distacco, ci sono Bamberg, Unics e Maccabi, che vantano ancora qualche piccola speranza di qualificazione. 

I lituani hanno il loro miglior uomo nel lungo veterano Paulius Jankunas, autore di 12.6 ppg., e con 6.3 rimbalzi catturati per gara; dietro di lui, partendo prevalentemente dalla panchina, c’è Motum, lungo che, come Jankunas, ha buona mano anche da oltre la linea dei tre punti, che mette insieme 11.6 ppg. A gestire il gioco c’è l’americano Kevin Pangos che aggiunge 3,1 assist agli 8,9 punti segnati. Tra i blaugrana è sempre Rice l’uomo che fornisce il maggior contributo di punti alla causa, con 14.7, a cui si aggiungono 5.2 recuperi.

In seconda posizione lo svedese Petteri Koponen a quota 9.7 ppg. ed in terza il croato Ante Tomic con 8,9 ppg., e 5.3 rimbalzi. Come statistiche di squadra il Barcellona è l’attacco con la peggiore media punti, 72,4 per gara, che è anche la peggiore media in tutte le edizioni dell’Eurolega. Nello stesso tempo la sua difesa è migliore di quella dello Zalgiris, che però in casa sembra essere più prolifico, caricato anche dal suo sempre caloroso pubblico. I lituani hanno anche il morale a mille, grazie alle due vittorie ravvicinate conquistate la scorsa settimana, mentre dalla parte opposta per i blaugrana sono arrivate due sconfitte.

Il Barcellona di Bartzokas è comunque una squadra composta da giocatori di grande talento e che potrebbero sbloccarsi in qualunque momento, per cui la partita dovrebbe essere molto interessante. Nelle file del Barcellona c’è da fare attenzione anche alla prestazione del pivot brasiliano Faverani, arrivato da poco, ma che finora ha fornito 13 punti di media per gara oltre a 6,7 rimbalzi, numeri che però vanno letti con attenzione, visto che sono relativi a solo 3 gare. 

La bella vittoria dello Zalgiris ad Istanbul, in casa del Darussafaka di Blatt è arrivata con un buon contributo di tutti gli uomini schierati da Jasikievicius, con il solo Pangos in doppia cifra, a quota 14 punti, ma con una buona prestazione anche a rimbalzo. Al Palau Blaugrana il Barcellona è crollato nettamente contro il Baskonia di Sito Alonso, che ha preso il largo nel secondo quarto, chiuso a quota 53 punti, dopo un primo periodo chiuso in equilibrio, 20 – 21 per gli ospiti, che hanno continuato a spingere anche nella terza frazione, chiusa a+ 20. Nell’ultimo quarto la panchina del Barcellona si è confrontata con quella del Baskonia, riuscendo almeno ad aggiudicarsi l’ultimo parziale. Per Bartzokas doppia cifra per Rice, Vezenkov e Faverani. 

Nella gara della Zalgirio Arena, la formazione lituana scende sul parquet con Pamngos schierato in posizione di playmaker, con il francese Westermann al suo fianco come guardia, Ulanovas schierato come ala piccola, e Jankunas con Lima sottocanestro. Per Georgios Bartzokas, sul parquet ad inizio gara Rice e Navarro esterni, con Victor Claver come ala piccola e Doellman a fare coppia con Tomic sottocanestro.

Zalgiris Kaunas-Barcellona non sarà trasmessa in diretta tv, e non sarà possibile assistere ad una diretta streaming video; per tutte le informazioni utili, come le statistiche dei giocatori in campo o la classifica del girone, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale dell’Eurolega che trovate all’indirizzo www.euroleague.net.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori