Diretta/ Cremona-Venezia (risultato finale 91-82): Thomas segna 22 punti, Haynes a quota 25 personali (basket Lega A oggi 26 febbraio 2017)

Diretta Cremona-Venezia: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca al PalaRadi ed è valida per la ventesima giornata del campionato di basket Lega A

26.02.2017 - La Redazione
tashawnthomas_cremona
Diretta Cremona Capo dOrlando, LaPresse - immagine di repertorio

Si alza la palla a due su Cremona-Venezia: alla vigilia della sfida del PalaRadi la Vanoli ha organizzato due belle iniziative per i tifosi. In collaborazione con Agenzia Findomestic Banca Star Brixia ha infatti messo a disposizione una t-shirt omaggio e un biglietto per la partita di oggi (curva non numerata) ai primi cinque che fossero entrati in una specifica agenzia della città al grido di “Io tifo Vanoli”; in più, sabato le due realtà hanno partecipato alla presentazione del libro “Tap-In – 70 anni di basket dalla Polisportiva Acli alla Vanoli”, scritto da Christian Gherardini. Per l’occasione, alla presenza delle autorità (il sindaco, l’assessore allo sport e presidente regionale del CONI), Darius Johnson-Odom ha aiutato a distribuire 50 biglietti omaggio (anche qui per la curva non numerata). Altre t-shirt saranno regalate oggi al PalaRadi; la Vanoli ha bisogno di tutti i suoi tifosi per vincere questa partita e inseguire la difficile salvezza. Riusciranno i giocatori di Fabio Lepore a prendersi i due punti? Lo scopriremo presto, perchè adesso è arrivato il momento di mettersi comodi e lasciare la parola al campo: al PalaRadi si sta veramente per alzare la palla a due di Cremona-Venezia.   

All’andata la partita tra Cremona e Venezia, che si era giocata al Taliercio lo scorso 30 ottobre, era stata appannaggio della Reyer che aveva vinto per 81-73; una sfida comunque in equilibrio, che Venezia sostanzialmente aveva vinto controllando il +7 con cui aveva chiuso il primo periodo, contro una Vanoli che in ogni caso non aveva mai mollato e fino all’ultimo aveva sperato nel colpaccio. Ariel Filloy e MarQuez Haynes avevano segnato 15 punti a testa; il primo era risultato anche il primo per valutazione (20) segnando soltanto da oltre l’arco (5/7) e distribuendo anche 3 assist (con 5 rimbalzi) in appena 19 minuti sul parquet. La Reyer aveva mandato in doppia cifra anche Melvin Ejim (12) e Tyrus McGee (10), mentre tra le fila della Vanoli c’era stata un’ottima prova congiunta da parte di Tu Holloway e Paul Biligha che avevano combinato per 44 punti (15/29 dal campo), 8 rimbalzi e 5 assist, chiudendo entrambi con plus/minus positivo (+6 per Holloway, +1 per Biligha). Il problema per Cremona era stato che tutto il resto della squadra aveva segnato 29 punti, tirando 10/23 e soprattutto 1/11 da 3 punti (il solo Omar Thomas era riuscito a trovare la retina dal perimetro, a parte Holloway che aveva avuto 3/8).

Verrà diretta dalla terna arbitrale Mazzoni-Borgioni-Calbucci; si gioca al PalaRadi per la ventesima giornata del campionato di basket Lega A 2016-2017, palla a due alle ore 18:15 di domenica 26 febbraio. Bel banco di prova per la Reyer, reduce dalla vittoria su Ventspils che le ha permesso di qualificarsi agli ottavi di Champions League; in precedenza la Reyer aveva steccato in Coppa Italia lasciando via libera nei quarti di finale alla Germani Brescia ed in campionato aveva perso in volata la sfida interna contro Reggio Emilia.

La Reyer sta attraversando un momento di difficoltà dal punto di vista degli infortuni, e nella gara contro i lettoni non ha potuto disporre di Peric, in panchina solo per onor di firma, con Filloy rientrato nell’occasione, ma ancora con un minutaggio ridotto nelle gambe, ed anche Bramos e McGee che non si sono ancora ripresi del tutto dagli infortuni muscolari delle scorse settimane. 

Certamente il successo ottenuto in Champions League, a cui si aggiunge l’arrivo di Esteban Bastista come rinforzo del pacchetto lunghi, contribuiranno a rialzare il morale della truppa di De Raffaele, anche se l’uruguaiano ex Olimpia Milano sarà a disposizione del suo coach solo nei primi giorni di marzo dopo aver terminato la sua esperienza in Cina. La gara contro il Ventspils si è risolta solo nel quarto finale, dopo che i ragazzi orogranata avevano faticato a trovare la via del canestro, lasciando anche delle conclusioni facili agli avversari, guidati dall’ex Varese Willie Deane.

Nell’ultimo quarto sono venuti fuori Bramos ed Ejim, ed il vantaggio della Reyer ha superato i 7 punti con i quali si era chiusa l’andata a favore dei lettoni, con un brivido finale per il pubblico del Taliercio, ma con il tiro di Campbell che non è entrato. Nelle file della Reyer doppia cifra anche per McGee. Una partita da percentuali stellari, questo è stato il segreto della Vanoli Cremona contro la Fiat Torino; la formazione di Lepore ha messo a referto 117 punti, record stagionale, attuando anche una buona difesa e concedendo a Torino solo 82 punti.

Per la Vanoli si è trattato di una gara che può dare molto, soprattutto dal punto di vista del morale, per affrontare un finale di stagione nel quale ogni gara ha una rilevanza particolare. Sette gli uomini in doppia cifra alla fine per i lombardi, che hanno avuto un Turner da 26 punti, ma anche l’ex della partita, Wojciechovski ne ha messi a segno 17. Gli altri in doppia cifra Johnson-Odom, Mian, Harris, Carlino e Biligha. Cremona ha allungato le mani sulla partita già nel corso del primo tempo, terminato con l’eloquente punteggio di 30-17, poi ha continuato a premere sull’acceleratore anche nel secondo periodo che si chiude con un punteggio a tabellone di 62 – 35 che ha quasi dell’irreale.

Dopo aver trovato il + 40 la Vanoli chiude il terzo periodo sull’89 – 51 e supera quota 100 poco dopo l’inizio dell’ultimo quarto chiudendo poi con 117 punti segnati. Una partita dalla grande tensione, con De Nicolao che segna i due punti della vittoria quando mancano sono 99 centesimi alla sirena finale. Questa la fotografia dell’ultima gara di campionato disputata dalla Reyer, con il pubblico del Taliercio ammutolito. Una gara, quella tra Venezia e Reggio Emilia, che è stata per molti aspetti una anteprima dei playoff, ricordando anche le serie equilibrate e combattute delle scorse stagioni tra le stesse due squadre.

Per Venezia purtroppo è stata la terza sconfitta consecutiva, con rimpianti soprattutto per le condizioni di infortunio che ne condizionano le prestazioni. La partenza di Venezia era stata da sogno, complice anche la svagatezza della Grissin Bon; subito 11-0 e poi 17 – 2 dopo cinque minuti di gioco nonostante il timeout di Menetti. Reggio si riprende con l’ingresso in campo di Reynolds, ma al 10° è comunque vantaggio in doppia cifra per la Reyer sul 24-12.

Nel secondo quarto entrano in ritmo i reggiani, mentre lo perdono i veneziani e la conseguenza è il sorpasso di Reggio Emilia con della Valle proprio in corrispondenza dell’intervallo. Nel terzo quarto la formazione di Menetti allunga a+ 5, poi l’ultimo periodo vede le due formazioni sempre in equilibrio, sino al canestro finale del play reggiano che sancisce il successo degli ospiti.  

Al PalaRadi, quintetto base per coach Fabio Lepore con l’ex Sassari Darius Johnson-Odom, Mian, Harris, Thomas e Biligha, mentre per Venezia Walter De Raffaele che non potrà sfruttare dall’inizio Peric, parte con Haynes, Tyrus McGee, Bramos, Ejim e Hagins. 

Cremona-Venezia sarà trasmessa in diretta tv da TeleVenezia, la rete locale che per questa stagione propone tutte le partite esterne della Reyer (laddove non vi siano dirette Rai o Sky); salvo variazioni di palinsesto sarà possibile assistere al match anche in diretta streaming video sul sito www.veneziaradiotv.it. Non dimenticate il sito ufficiale www.legabasket.it, che fornisce informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori