DIRETTA/ Panathinaikos Real Madrid (risultato finale 88-82′): cade ancora la capolista

- La Redazione

Diretta Panathinaikos Real Madrid: risultato finale 88-82. La capolista del girone di Eurolega cade all’Olympic Sports Center di Atene, ci sono 21 punti e 9 rimbalzi di Chris Singleton

MikeJames
Diretta Panathinaikos Real Madrid, Foto LaPresse

All’Olympic Sports Center Panathinaikos e Real Madrid sono pronte a incrociare le armi per la partita di Eurolega. Il Real Madrid entra nella gara di Atene come prima in classifica – in virtù della sfida diretta a favore con il Cska Mosca – e con la qualificazione aritmetica ai playoff: solo blancos, Cska e Olympiacos hanno già chiuso i conti con largo anticipo. Ora si lotta per il primo posto: il Fenerbahçe non dovrebbe costituire un problema, la battaglia sarà con le due di cui sopra. Il Panathinaikos invece punta i quarti di finale di Eurolega partendo da una posizione che è la sesta: ha due partite di vantaggio sul Darussafaka, che sono tre visto il +1 nella differenza canestri degli scontri diretti. Il calendario non è dei migliori: le partite casalinghe, oltre al Real Madrid, sono contro Milano e Cska Mosca mentre in trasferta i verdi andranno a Vitoria (una delle tre squadre a 14-11) e Tel Aviv, per sfidare un Maccabi che comunque a quel punto sarà già eliminato. Mancano 5 partite al termine del girone: con tre vittorie il Panathinaikos sarebbe certo della qualificazione. Chiaramente Xavi Pascual spera di chiudere i conti in anticipo; per questo motivo la partita di questa sera assume contorni importanti, dunque noi ci mettiamo comodi e stiamo a vedere come andrà a finire questa Panathinaikos-Real Madrid, la cui palla a due si sta finalmente per alzare.

Come già detto, in Panathinaikos-Real Madrid Alessandro Gentile non sarà in campo: l’ex capitano dell’Olimpia Milano è stato messo fuori rosa dalla formazione greca pur rimanendo sotto contratto. Xavi Pascual gli ha messo la verità nuda e cruda sul piatto: “Non avrai più minuti con noi, puoi allenarti con il gruppo o andare altrove”. Difficile capire quale sia il reale motivo di un’involuzione così rapida e inspiegabile; sta di fatto che Gentile, come dichiarato dal suo agente Riccardo Sbezzi, di chiudere la stagione in anticipo e allenarsi al Lido per preparare al meglio gli Europei. Le suggestioni non mancano: la scorsa settimana Roseto aveva lasciato intendere di aver provato ad avvicinare Gentile, l’agente ha negato che sia mai successo. A Treviso, dove Ale è cresciuto, sognano il suo ritorno mentre Valerio Bianchini gli ha indirettamente suggerito di provare l’esperienza in A2, magari con una squadra che punti alla promozione (tra cui appunto la stessa De Longhi). Gentile però lavorerà al Lido e non giocherà più in questa stagione; ancora sotto contratto con l’Olimpia, in estate arriverà la probabile rescissione per iniziare una nuova avventura. Intanto al Panathinaikos ha comunque lasciato buoni ricordi: Nick Calathes ha postato una foto con lui scrivendo come Ale sia stato “uno dei migliori compagni con cui abbia giocato”.

, che sarà diretta dagli arbitri Ilija Belozevic (Serbia), Matej Boltauzer (Slovenia) e Amit Balak (Israele), si gioca alle ore 20:15 di giovedì 16 marzo; presso l’Olympic Sports Center di Atene partita valida per la ventiseiesima giornata del girone di basket Eurolega 2016-2017. La sfida è una delle più classiche del panorama di Eurolega. E’ anche una sfida nella quale i greci di Xavi Pascual cercano punti importanti per una qualificazione ai playoff che invece gli spagnoli di Laso hanno già centrato matematicamente con il successo interno della scorsa settimana contro la Stella Rossa Belgrado.

Per il coach spagnolo dei greci, è anche una sorta di derby personale, avendo guidato per molti anni l’acerrima nemica dei “blancos”, il Barcellona. Il Panathinaikos è attualmente attestato in classifica a 14 vinte ed 11 perse, a parità di vittorie con Baskonia Vitoria e Stella Rossa Belgrado, e con due di vantaggio sul Darussafaka che occupa al momento la nona posizione.

Le vittorie di distacco dalla quarta posizione, ultima con il vantaggio della “bella” in casa nella post season, occupata dal Fenerbache, sono invece due, e c’è quindi ancora la possibilità matematica di raggiungere anche quella posizione. Non mancano quindi gli stimoli ai greci, che in questa occasione ritrovano anche l’americano Gist, che è rientrato già in occasione del match di campionato dello scorso turno.

Nelle file del Panathinaikos non c’è più Alessandro Gentile, il cui contratto è stato rescisso dopo una serie di prove incolori sia in campionato che in Eurolega. Gli stimoli non mancano nemmeno al Real Madrid, squadra abituata sempre a scendere sul parquet alla ricerca della vittoria, ed impegnata nello scontro diretto con il CSKA Mosca per la prima posizione al termine della Regular Season.

Il roster a disposizione di Laso è poi talmente ampio che ognuno dei giocatori chiamato sul parquet cerca di mettersi in mostra con impegno per procurarsi minuti di gioco in più, e la competizione interna alza sicuramente il livello di gioco complessivo della squadra. Nella gara di andata, disputata al BarclayCard Center la formazione spagnola si impose di soli 3 punti, 87-84, con Llull mattatore di una gara che vide di fronte due squadre in ottime condizioni di forma.

La differenza, a favore di una delle due poteva essere fatta solo dalla prova superlativa di un singolo, e questo avvenne con il play dei “blancos”, miglior marcatore della serata con 30 punti e naturalmente MVP della gara. In casa Real Madrid, oltre a Llull andò in doppia cifra solo Randolph, mentre per i greci il migliore risultò l’ex canturino Feldine, con 19 punti, seguito dal play Calathes con 15 punti e dai due lunghi, Singleton e l’ex Bouroussis, con 13 punti ciascuno.

Le due squadre in Eurolega si sono sfidate fino a questo momento in 15 occasioni e la serie è in equilibrio con 7 successi dei greci ed 8 dei madrileni, con l’ultima gara dell’andata della competizione. Anche nelle gare giocate ad Atene si registra un certo equilibrio con 4 successi della formazione di Xavi Pascual e tre di quella di Laso. L’ultima gara su questo parquet tra le due formazioni risale alla fase “Top 16” della stagione 2014 / 2015 con il Panathinaikos che si impose sugli spagnoli con il risultato di 85-69.

Con un successo in questa gara per il Real Madrid, oltre alla certezza di un posto playoff arriverebbe anche quella di un posto tra le prime quattro, con fattore campo a favore. Ad Oaka si affrontano una formazione, quella greca, che possiede la quarta migliore difesa dell’Eurolega, con una media di 75,5 punti subiti, ed una, quella spagnola, che ha il secondo miglior attacco della manifestazione, facendo registrare una media di 87,2 punti segnati per gara, e tra queste due caratteristiche si giocherà il successo nel match.

Nella gara dello scorso turno il Panathinaikos si è dovuto arrendere in casa di uno Zalgiris Kaunas che ha ancora qualche piccola chance di playoff e se la vuole giocare fino in fondo. La partita disputata sul parquet lituano, è stata caratterizzata dal punteggio molto basso, con la formazione di Pascual che si è fermata a soli 58 punti segnati, calando nettamente dopo l’intervallo, visto che al momento del rientro negli spogliatoi aveva segnato 31 punti, con un vantaggio di 12 punti sullo Zalgiris. Nei due restanti quarti percentuali insufficienti, anche per la grande difesa della formazione dell’ex Jasikevicius. Singleton, Pappas e Bourousis gli uomini in doppia cifra per il Panathinaikos.

Normale amministrazione per il Real Madrid contro i serbi della Stella Rossa, La squadra di Pablo Laso ha iniziato a spron battuto l’incontro chiudendo con 38 punti segnati il primo quarto e con 63 all’intervallo, con la Stella Rossa a quota 44. Gara chiusa e ultimi due quarti di “garbage time” nei quali pur rallentando il ritmo, gli spagnoli incrementano a 30 punti il margine di vantaggio, sfiorando anche quota 100 e mandando in doppia cifra Llull, Ayon, Taylor e Maciulis.  

Ad Atene Panathinaikos con il quintetto base composto da Nick Calathes, Nichols, Pappas, Gabriel e Chris Singleton, mentre per il Real Madrid ad inizio gara saranno sul parquet Ayon, Sergio Llull, Maciulis, Anthony Randolph e Jeffery Taylor.

Panathinaikos Real Madrid non sarà trasmessa in diretta tv, nè sarà possibiile assistere a una diretta streaming video per la partita; tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo, saranno disponibili sul sito ufficiale dell’Eurolega, all’indirizzo www.euroleague.net. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori