DIRETTA/ Olimpia Milano Bamberg (risultato finale 76-84) info streaming video e tv: E’ finita! (Eurolega)

- Claudio Franceschini

Diretta Olimpia Milano Bamberg: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca al Mediolanum Forum per la ventottesima giornata del girone di basket Eurolega

McLean_Abass_Olimpia_Eurolega_lapresse_2017
Risultati basket Lega A, 28^ giornata (Foto LaPresse)

Altra sconfitta per Milano, sempre più fanalino di coda in Eurolega. Per la squadra meneghina è la 18esima sconfitta delle ultime 21. Anche quest’oggi pessimo inizio dell’Olimpia. Il secondo set si chiude su un impetuoso 36-50. Inutile il recupero effettuato in parte nel terzo e quarto tempo. Troppo ampio il divario. Nel finale Bamberg concede un pò troppo agli avversari, cercando di gestire il vantaggio. Tra le fila di Milano spicca la positiva prestazione di Radunica. Per il resto poco di incoraggiante: difesa colabrodo e attacco che riesce a distendere manovre offensive solo nel finale quando ormai il risultato è già compromesso.

Una delle note negative nella serata di Bamberg è rappresentata dai blocchi. Troppi falli. Pascolo ne approffitta realizzando diversi punti. Milano durante il terzo quarto prova a riavvicinarsi agli avversari. Il divario generato nei primi due quarti è però ampio. Reazione comunque positiva per l’Olimpia, decisamente più in palla rispetto alla prima parte di gara. A 2 minuti dalla fine del terzo quarto i menegheni si portano a 13 punti da Bamberg. McNeal trova intanto Radosevic. Il croato nonostante il raddoppio trova lo spazio per realizzare un canestro prezioso per gli ospiti. Hickmann realizza due triple di fila e accorcia le distanze prima della fine. Il terzo set si conclude sul risultato di 52-64.

Inizio pessimo di Milano. Manovra lenta e impacciata, difesa impreparata. La prima parte del match per i meneghini è un autentico incubo. Il Bamberg colpisce con buona frequenza, dando l’impressione di non impegnarsi più di tanto e fin da subito prende il largo. Staiger ne realizza due di triple. Il pubblico milanese vede una squadra con troppa frenesia e mentalmente tutt’altro che calma e sicura di sè. Dalle tribune del Forum d’Assago sgorgono fischi impietosi. A 1 minuto e 30 si arriva al massimo distacco: 29-50. Milano sembra accusare la stanchezza per la partita di martedì. E’ un giovedì nero quello che stanno vivendo gli appassionati di basket di Milano. Si sta profilando l’ennesima brutta sconfitta. Il secondo set si chiude sul 31-52.

L’EA7 Milano arriva a questa sfida da un brutto trend in Eurolega. Biancorossi reduci da sei sconfitte di fila e sempre sul fondo della classifica in coabitazione con Kazan. Tra le fila del Bamberg spiccano gli ex Melli, Radosevic e Trinchieri. Così come Milano, anche i tedeschi – che hanno perso cinque delle ultime sei gare continentali e non potranno contare sugli infortunati Harris e Strelnieks – sono ormai fuori dai giochi playoff. Repesa costretto a fare a meno di Dragic, Fontecchio, Simon, Cerella e quasi certamente Sanders. Inizio difficile per i meneghini. Difesa lenta e impacciata, gli austriaci colpiscono spesso in contropiede. Causeur realizza subito 9 punti, realizzando anche una splendida tripla. Time out chiesto da Milano. Siamo fermi sul parziale di 9-24.

Palla a due in Olimpia Milano-Bamberg: la partita del Mediolanum Forum è un incrocio di giocatori che si sono già affrontati con altre casacche e che ora si ritrovano in campo sia pure con atmosfera leggermente dimessa. Ovviamente Nicolò Melli è il giocatore sul quale si concentreranno le attenzioni del pubblico: l’ala reggiana ha vinto uno scudetto da protagonista a Milano e oggi è una delle colonne portanti del Bamberg, tanto da aumentare i rimpianti dei tifosi che avrebbero voluto confermarlo anche negli anni a venire, trattandosi di un giocatore ancora giovane e di uno dei punti fermi della nazionale che, in mano a Ettore Messina, il prossimo settembre sarà impegnata agli Europei. Andrea Trinchieri, milanese di nascita, di Milano è stato a lungo l’assistente: ha lavorato con Marco Crespi, Guido Saibene, Attilio Caja e Roberto Carmenati oltre che con Pippo Faina, come allenatore delle giovanili ha vinto cinque titoli nazionali. Al Bamberg il suo palmarès è già ricco: due campionati, una Coppa e una Supercoppa di Germania. Brevemente abbiamo fatto anche il nome di Rakim Sanders: nel 2013-2014 l’americano, oggi elemento fondamentale dell’Olimpia, ha giocato nel Bamberg ed è stato da lì che la Dinamo Sassari lo ha acquistato facendone l’ala titolare nella stagione chiusa con la vittoria di scudetto e Coppa Italia. A Milano Sanders si è ripetuto, venendo anche nominato MVP delle finali di campionato e appunto della Coppa Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

È sempre più vicina; se le due squadre non possono più qualificarsi per i playoff di Eurolega, la partita del Mediolanum Forum è comunque importante per mantenere il ritmo verso il finale di stagione. Entrambe infatti lottano per la vittoria in campionato; Milano è prima con largo vantaggio in Italia, entra nella 24esima giornata con 5 vittorie di margine su Venezia e Avellino e ha già blindato un posto ai playoff. Non solo: con una vittoria l’Olimpia sarà certa di arrivare prima in regular season, guadagnandosi il fattore campo per tutte le serie. Il prossimo impegno, dopo la vittoria contro la Vanoli Cremona, sarà sul campo di Pistoia; per quanto riguarda il Bamberg, la squadra di Andrea Trinchieri arriva dalla sconfitta contro il Bayern Monaco: un 67-59 che , in concomitanza con la vittoria di Ulm sull’Alba Berlino, ha fatto scendere il Bamberg a -4 dalla capolista, con 23 vittorie e 2 sconfitte quando mancano ancora 9 giornate per chiudere la regular season. Il prossimo turno potrebbe essere decisivo, se non altro per il primo posto: alla Brose Arena arriverà proprio l’Ulm, una vittoria avvicinerebbe ancora la squadra di Trinchieri ma una sconfitta potrebbe mettere in discussione addirittura il secondo posto, visto che il Bayern Monaco – impegnato sul campo di Braunschweig, terzultimo – è in grande striscia e dista soltanto due partite. 

, come abbiamo già avuto modo di dire, si è giocata tre volte; la EA7 è avanti 2-1 nei precedenti e questo significa che si è aggiudicata l’unica partita finora andata in scena al Mediolanum Forum. Datata dicembre 2013, era stata valida per la regular season in una stagione nella quale Milano aveva sfiorato l’accesso alla Final Four, che avrebbe giocato in casa; partita tiratissima e risolta solo negli ultimi istanti, chiusa sul 74-73 da due tiri liberi di Alessandro Gentile, che a 18 secondi dalla sirena era stato mandato in lunetta da un fallo di Zach Wright dopo l’errore dello stesso giocatore del Bamberg. Milano era stata brava a rimontare dal -4 con un libero di Gentile e un layup di Nicolò Melli; il Bamberg aveva avuto la possibilità dell’ultimo tiro ma Jamar Smith lo aveva sbagliato, con il rimbalzo di Curtis Jerrels che aveva definitivamente chiuso i conti. Gani Lawal aveva chiuso la sua partita con una doppia doppia da17 punti e 10 rimbalzi; 16 erano stati i punti di Gentile, in doppia cifra aveva chiuso anche Keith Langford, la sua una partita con scarse percentuali (5/14) ma condita da 6 rimbalzi (3 offensivi) e 4 assist. Per il Bamberg Anton Gavel era stato il miglior realizzatore con 15 punti (5/8); buone anche le prove di Rakim Sanders (13 punti con 5/8) e Novica Velickovic (14 punti). (agg. di Claudio Franceschini)

Sarà diretta dagli arbitri Borys Ryzhyk (Ucraina), Saso Petek (Slovenia) e Petros Papapetrou (Grecia); si gioca giovedì 23 marzo alle ore 20:45 presso il Mediolanum Forum. Ventottesima giornata nel girone di basket Eurolega 2016-2017; turno doppio e sfida tra due squadre che, reduci da sconfitte, erano comunque già tagliate fuori dalla corsa ai playoff e dunque hanno come obiettivo unicamente quello di onorare al meglio le ultime sfide della competizione, puntando magari ad arrivare in doppia cifra di vittorie (al momento sono 7 per Milano e 9 per il Bamberg). 

Sarà anche l’occasione per la rimpatriata di Niccolò Melli, ex della gara dopo le sue stagioni milanesi, ed anche per Andrea Trinchieri, l’allenatore milanese dei tedeschi. L’Olimpia si appresta a disputare questa gara ancora in precarie condizioni nel suo roster, al quale nel corso dell’ultima settimana ha aggregato il pivot statunitense Tarczewski, non utilizzabile però in Eurolega, e che ha visto il ritorno sul parquet per alcuni minuti nella gara di Oaka di Mantas Kalnietis, ancora senza il ritmo gara dopo soli 2 allenamenti con i compagni, e che Repesa ha dovuto buttare nella mischia solo per l’ulteriore assenza per infortunio di Bruno Cerella, e per le condizioni fisiche di Rakim Sanders, in panchina ad Atene ma senza impiegarlo per non peggiorare la situazione.

Anche in questa gara è molto probabile che l’ala americana faccia solo presenza insieme ai suoi compagni. Il Bamberg arriva dalla sconfitta interna con il Baskonia, ormai ininfluente per quanto riguarda l’Eurolega, ma quello che preoccupa di più coach Trinchieri è la sconfitta nell’ultimo turno di campionato, rimediata dal Bayern, con soli 59 punti segnati, che l’ha portata a 4 punti di distacco in classifica dall’Ulm, formazione capolista della Bundesliga di basket. Il Bamberg, che è la formazione campione in carica deve cercare quindi di ritrovare ritmo e la partita del Forum potrebbe essere il giusto stimolo anche se dovrà affrontarla ancora senza poter disporre di Strelnieks, la guardia tiratrice lettone che in diverse occasioni è stata capace di dare grande consistenza sia in attacco che in difesa.

La gara di andata, terminata con la vittoria dei tedeschi dopo un tempo supplementare, e con punteggio per entrambe oltre quota 100, era stata la terza in Eurolega tra le due formazioni, e le due precedenti, della stagione 2013, erano state entrambe vinte dall’Olimpia, che quindi in casa è imbattuta nei confronti della squadra di Trinchieri, ed il mantenimento di questa imbattibilità, insieme alla voglia di lasciare l’ultimo posto in classifica potrebbero essere gli stimoli giusti per la squadra di Repesa. Nella gara di andata della Brose Arena, il migliore nelle file dei tedeschi per quanto riguarda i punti messi a referto fu Darius Miller, con 27, ma importante fu anche la prestazione di Nicolò Melli, che sfiorò la doppia doppia con 15 punti e 9 rimbalzi catturati. In doppia cifra anche l’altro ex della gara il pivot Radosevic, Strelnieks e Zisis. Per l’Olimpia Milano quattro i giocatori in doppia cifra, con Sanders a 25 punti personali, McLean, Gentile e Hickman.

Ad Atene la formazione milanese ha fatto il massimo, viste le condizioni del roster, contro un Panathinaikos che ha ottenuto la nona vittoria in fila davanti al suo pubblico. Milano ha iniziato bene con un parziale 2-10, ma quando i “verdi” di Xavi Pascual hanno iniziato a giocare con maggiore intensità e precisione al tiro, sono stati raggiunti e superati. Gli uomini di Repesa sono stati però bravi a non mollare, cercando di spremere il massimo dalle loro risorse, e si sono sempre mantenuti in corsa, finendo per perdere con uno scarto di 13 punti, sul 74-61, con Abass, sul parquet a lungo, che è stato il miglior realizzatore con 15 punti, seguito da Macvan e Cinciarini, anche loro in doppia cifra alla sirena finale.

La partita casalinga del Bamberg contro il Baskonia si è risolta in una sconfitta pesante dal punto di vista numerico, 71 – 96, con i baschi, in piena corsa per i playoff, nei quali potrebbero anche attaccare la quarta posizione, che non hanno sbagliato quasi niente. Coach Trinchieri ha giostrato tutta la sua panchina, cercando di salvaguardare anche le condizioni fisiche dei suoi uomini, visto il doppio impegno settimanale a distanza di soli 2 giorni, ed ha trovato la doppia cifra da parte di McNeal, Steiger e Theis, mentre nessuno degli uomini del quintetto di avvio ha superato quota 5 punti.  La partita del Forum vedrà l’Olimpia con il quintetto base già schierato ad Atene con Hickman, Cinciarini, Abass, Macvan e Raduljca, mentre per coach Trinchieri inizieranno la partita Zisis, Causeur, Miller, Melli e Radosevic.

Olimpia Milano-Bamberg sarà trasmessa in diretta tv su Fox Sports e sarà dunque un’esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare; sarà possibile assistere alla partita del Mediolanum Forum anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go che non richiede costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori