Diretta/ CSKA Mosca Baskonia (risultato finale 96-90): Teodosic 22 punti, gara-1 è russa (Eurolega 2017)

- Carlo Necchi

Diretta CSKA Mosca Baskonia: risultato finale 96-90. Ci sono 22 punti e 5 assist di Milos Teodosic nella vittoria dei russi in gara-1, ma i baschi lottano fino all’ultimo possesso

cska mosca eurolega
Diretta Efes Cska Mosca (repertorio LaPresse)

Cska Mosca-Baskonia 96-90: gara-1 dei quarti playoff è dei campioni d’Europa in carica, ma è una vittoria soffertissima e arrivata soltanto nel finale. Il Cska non si stacca mai nel punteggio, e nel finale un paio di giocate del Baskonia genere un doppio vantaggio che arriva anche ai due punti (88-90) mettendo tantissima pressione alla squadra di casa. Poi ci pensano i singoli: Milos Teodosic (22 punti e 5 assist) inventa uno straordinario tracciante per James Augustin e poco dopo spara la tripla del pareggio, Nando De Colo (17 punti ma un solo assist e 4 palle perse) trova finalmente la penetrazione in isolamento e da quel momento il Baskonia si scioglie, sbaglia – anche con un po’ di fortuna – due conclusioni che l’avrebbero tenuto lì e perde una clamorosa occasione per girare il fattore campo e prendersi il vantaggio nella serie. Per i baschi ci sono 17 punti Shane Larkin, che però perde anche 5 sanguinosi palloni; 13 per Rodrigue Beaubois, 12 a testa per Johannes Voigtmann (anche 8 rimbalzi), Adam Hanga e Tornike Shengelia che è forse il miglior giocatore per gli ospiti. Gara-1 la vince il Cska Mosca, però adesso sappiamo che la serie può essere più equilibrata di quanto si pensasse. (agg. di Claudio Franceschini)

In CSKA Mosca-Baskonia, che sta ormai per cominciare, fari puntati anzitutto sui due playmaker, tra i migliori interpreti dell’Eurolega 2016-2017. Teodosic ormai si presenta da solo, inoltre a marzo ha dichiarato di voler pensare seriamente allo sbarco in NBA, dopo che la stagione con il CSKA si sarà chiusa. Larkin dal canto suo cercherà di mettere in difficoltà la difesa del CSKA con penetrazioni rapide e distribuzione di palla veloce. I due sono anche tiratori rispettabili dalla lunga distanza, in particolare Teodosic che in stagione regolare ha registrato il 37,8% da oltre l’arco (65/172), Larkin invece si è fermato al 34,1% (42/123). Al Baskonia manca un secondo violino del livello di Nando De Colo: il francese è ormai giocatore esperto (29 anni), capace di far male da dentro area e da lontano (45,3% da tre in stagione regolare); inoltre è pressoché infallibile dalla lunetta: per lui 114/119 (95,8%) nelle 23 partite della prima fase. Tra i lunghi attenzione al tedesco Johannes Voigtmann, pivot di Boskonia che in regular season ha prodotto 10 punti e 7,1 rimbalzi di media, tirando con il 64,6% da dentro l’area e il 72,2% ai liberi. Di contro, l’ala CSKA Andrey Vorontsevich ha registrato un ottimo 50% al tiro pesante (37/74), dato che ne testimonia la versatilità e l’utilità nell’aprire l’area per le scorribande di Teodosic e De Colo. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Negli ultimi 10 precedenti tra CSKA Mosca e Baskonia, la squadra russa ha vinto 7 volte mentre gli spagnoli sono usciti dal campo vincitori in 3 occasioni. Quest’anno, le due squadre si sono ritrovate di fronte già in 2 occasioni: la prima come detto risale al 25 novembre 2016 e vide il CSKA imporsi nettamente per 112-84. Eppure il primo quarto era stato favorevole al Baskonia, che aveva concluso i primi 10 minuti avanti di 10 lunghezze (17-27) alla MegaSport Arena. La reazione dei campioni in carica non si fece attendere: nel secondo parziale Teodosic e compagni, pur privi di De Colo, segnarono 32 punti contro i 19 degli avversari, completando la rimonta prima dell’intervallo lungo (49-46). Il secondo tempo si chiuse con il parziale complessivo di 63 a 38, con il CSKA a dimostrare tutta la sua forza ed un Teodosic sontuoso. Alla fine il playmaker serbo arrivò a quota 34 punti -suo massimo in Eurolega-, 7 rimbalzi e 10 assist, con 11/16 al tiro dal campo comprensivo di un quasi perfetto 5/6 dalla lunga distanza. Doppia doppia anche per James Augustine che chiuse a quota 13 punti e 10 rimbalzi. Nel return match del 17 marzo però il Baskonia si è preso la rivincita, cogliendo un bel successo per 79-78 con Shane Larkin (12 punti) protagonista nel finale, dopo che i baschi erano stati avanti per quasi tutto l’arco del match. Al CSKA non bastarono 41 punti e 12 assist combinati dalla coppia Teodosic (22+6)-De Colo (19+6). (aggiornamento di Carlo Necchi)

La partita di Eurolega tra e Baskonia sarà diretta dagli arbitri Damir Javor (Slovenia), Robert Lottermoser (Germania) e Piotr Pastusiak (Polonia). Palla a due alle ore 19:00 di martedì 18 aprile 2017. Con questo match prendono il via i playoff dell’Eurolega 2016-2017, edizione a suo modo storica perché la prima nel nuovo formato, con girone unico all’italiana nella regular season e turno playoff a 8 squadre, prima delle Final Four che si disputeranno ad Istanbul dal 19 al 21 maggio.

CSKA Mosca e Baskonia si contenderanno l’accesso alle semifinali in una serie al meglio delle 5 partite, in cui avrà la meglio la squadra che per prima otterrà 3 vittorie. Le altre sfide di questo turno sono Panathinaikos-Fenerbahçe, che si gioca sempre martedì 18 aprile ma dalle ore 20, e quelle di mercoledì 19 ovvero Olympiakos-Efes Istanbul (inizio ore 20) e Real Madrid-Darussafaka Istanbul (ore 21). La stagione regolare, un vero e proprio campionato a parte articolato in 30 giornate, ha visto terminare davanti a tutti il Real Madrid di coach Pablo Laso, con un bilancio di 23 vittorie e 7 sconfitte. Appena dietro il CSKA Mosca (22 successi-8 ko), che l’anno scorso arrivò sino al capolinea superando in finale i turchi del Fenerbahçe.

In questa edizione l’Armata Rossa, guidata in panchina dal greco Itoudis e sul parquet dal playmaker Teodosic, si sta confermando tra le candidate più serie per la conquista del trofeo. L’attacco ad esempio è stato il più prolifico della regular season, con una media di 87 punti segnati a partita (87,3 per l’esattezza). Merito di un sistema di gioco molto solido, in grado di esaltare le tante individualità di spicco: su tutti il francese Nando De Colo, secondo marcatore in assoluto con i suoi 20,1 punti di media; Milos Teodosic dal canto suo continua a brillare in proprio ed illuminare per gli altri, come dimostrano i 16,1 punti e i 7,2 assist (il top nella prima fase) per gara. Proprio contro il Baskonia, il serbo -sempre in odore di NBA- ha firmato il suo career high in Eurolega mettendo a referto 34 punti e 10 assist nella gara del 25 novembre scorso, stravinta dal CSKA con il punteggio di 112-94.

Dal canto suo la squadra basca di Vitoria ha mantenuto il secondo miglior attacco esterno della stagione regolare, segnando 83 punti a trasferta. Coach Sito Alonso tende ad affidare la gestione dell’attacco a Shane Larkin, play USA classe 1992 visto anche in NBA con Dallas Mavericks (2013-2014), New York Knicks (2014-2015) e Brooklyn Nets (2015). Per lui 13,1 punti e quasi 6 assist di media in regular season, mentre un altro ex NBA come il francese Beaubois ha contribuito con 11,6 punti. Baskonia si presenta ai playoff con un bilancio di 17 vittorie e 13 sconfitte, buono per il settimo posto nella prima fase: i favori del pronostico pendono inevitabilmente per il CSKA, che avrà anche il vantaggio del fattore campo in caso di gara-5, ma sappiamo bene come l’Eurolega sappia regalare sorprese inaspettate.

I probabili quintetti base: per i russi di coach Dimitris Itoudis previsti Teodosic, De Colo, Kurbanov in ala piccola, Vorontsevich da numero 4 e l’ex Olympiakos Kyle Hines nel ruolo di pivot. Il Baskonia di coach Sito Alonso dovrebbe rispondere con Larkin, Beaubois, l’ex Avellino Adam Hanga, Chase Budinger (in NBA con Houston, Minnesota, Indiana e Phoenix) e il centro tedesco Johannes Voigtmann. Dalla panchina dovrebbe partire anche Andrea Bargnani, che in stagione regolare ha disputato 15 partite (5 dall’inizio) registrando medie di 8,8 punti e 1,8 rimbalzi, con il 50% al tiro da due e il 30% da tre.

Gara-1 di sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Foc Sports HD, il numero 204: prepartita dalle ore 18:30 e telecronaca dalle 19:00 a cura di Geri De Rosa, con il commento tecnico di Hugo Sconochini. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori