DIRETTA/ Venezia-Pistoia (84-71) info streaming video e tv: risultato finale. Finita! (basket playoff gara-1)

- Carlo Necchi

Diretta Venezia-Pistoia: info streaming video e tv, risultato live. Gara-1 dei quarti playoff è in programma sabato 13 maggio 2017, palla a due alle ore 19:30

deraffaele venezia
Diretta Venezia Brescia (repertorio LaPresse)

Inizia male per i padroni di casa l’ultimo quarto. Antonutti va segno con una bomba dalla destra. Nel frattempo il pubblico s’innervosisce sempre piu’ per le decisioni arbitrali e Pistoia zitta zitta raggranella altri punti con Okereafor dalla lunetta. In pochissimi minuti i toscani si portano sul -6 ma Venezia reagisce subito con Peric, che conferma il suo splendido stato di forma dopo le ottime prove contro Sassari e Brindisi. Time out Venezia. Bramos trova punti con un’ottima tripla. Hagins intanto commette il terzo fallo di giornata. Si rivede Haynes ma subito replica Jenkins. Pistoia non molla ma il passivo resta superiore ai 10 punti quando si arriva a 5 minuti dal termine del match. Regna la stanchezza nel finale. Ejim ci prova ma commette fallo su Antonutti.
Ci pensano Bramos e Filloy con due triple a certificare il successo. Gara 1 dei quarti di finale tra Venezia e Pistoia vede la vittoria dei veneti: 1-0.

Inizio subito aggressivo da parte di entrambe le squadre. Petteway trova punti praticamente subito. Haynes risponde subito. Hagins pure e Venezia se ne va subito sul 44-32. Pistoia forza troppa la mano non riuscendo a ragionare facendo così il gioco degli avversari. Stone dalla lunetta trova due tiri liberi ma ne realizza solo uno. Pistoia non molla. Petteway trova una tripla che consente ai toscani di rientrare in gara. Per lui media realizzativa del 50% a metà del terzo quarto. Crosariol con grinta correge un tiro da tre: 49-41. Esteban Batista intanto sale in cattedra e Crosariol non riesce a contenerlo. Petteway intanto continua la raffica di triple. Pistoia recupera ma Venezia non si fa intimorire. Filloy, ex capitano di Pistoia, trova i suoi primi punti con una tripla elegante. Tonut dritto per dritto con splendida schiacciata. Nonostante Petteway gli ospiti restano a più di 10 punti da Venezia. Il terzo quarto si conclude sul parziale di 63-52.

Pistoia prova a controllare subito il gioco. Con forza e determinazione i toscani provano a riportarsi sotto ma l’arbitro interrompe il gioco per infrazione di Antonutti: passi. Jenkins rimedia con una tripla. Venezia non mostra rapidità di pensiero palla in mano e Pistoia colpisce ancora, questa volta in contropiede. Lombardi insacca su assist di Jenkins. I primi 2 punti di Venezia arrivano intorno al terzo minuto grazie a Peric, pure lui in azione di ripartenza. Venezia fa circolar palla. Stone concretizza firmando una tripla. Lo statunitense si scatena e infila per vie centrali la difesa avversaria schiacciando in tutta velocità. Pistoia risponde mancando però di lucidità. Troppi errori in fase di possesso per gli ospiti. Infrazione di passi per Crosariol. I padroni di casa controllano bene le intenzioni avversarie riuscendo a chiudere il secondo quarto con un vantaggio in aumento rispetto alla fine del primo: sono 9 i punti di distacco a metà match.

Dopo il minuto di silenzio in memoria di coach De Sisti si aprono le danze con Batista che va a prendersi i primi 2 punti di potenza. Parte bene Venezia, Pistoia non riesce a reagire. Dopo i primi due minuti la gara resta comunque equilibrata con Pistoia che continuamente cerca di bloccare Batista. Boothe realizza i primi punti per i toscani. Hagins risponde con una tripla. Bramos ferma Petteway in pick and roll. Boothe intanto si conferma e gli ospiti passano per la prima volta in vantaggio: 5-6. Prima della metà del primo quarto Hagins ne infila un’altra. Batista invece viene sostituto da Haynes dopo aver commesso ancora un paio di falli in serie. Time out Pistoia sul 10 pari. Nella seconda parte del primo quarto le difese la fanno da padrone. Hagins subisce fallo regalandosi 3 tiri liberi. Di questi l’ex Roma ne realizza però soltanto 2. Pistoia disattenta nei minuti finali, subisce una micidiale ripartenza finalizzata da Bramos. Fine del primo quarto, risultato Venezia 22 Pistoia 18.

Il coach di Pistoia Vincenzo Esposito è fresco di premio come miglior allenatore dell’anno: dietro di lui si è classificato il collega di Venezia Walter De Raffaele, che ora ‘El Diablo’ ritrova nel primo turno dei playoff scudetto, di cui gara-1 inizia proprio in questi minuti. Queste le dichiarazioni di Esposito dopo il riconoscimento: “Non sono un grosso fan dei riconoscimenti personali perché so cosa significa far parte di una squadra, ma devo dire che in questo momento sono molto felice. Devo ringraziare ovviamente chi mi ha votato e il Pistoia Basket per aver creduto in me e avermi offerto la possibilità di allenare in serie A, nonostante la mia poca esperienza”. Il coach ha poi speso un sentito ringraziamento verso i suoi giocatori, che lo hanno sempre ‘seguito e rispettato’. Poi anche una ‘dedica’ più appuntita: “Ringrazio infine chi, dal 2011 al 2013, non mi ha voluto dare alcuna possibilità: mi hanno permesso di andare a fare il barista alle Canarie e conoscere lì quella che è attualmente la mia compagna”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Si sono affrontate per 8 volte nella storia, il computo degli scontri diretti racconta 5 vittorie per la Reyer e 3 per la squadra toscana. Altro scalino salito dal veterano Tomas Ress (Venezia) nella classifica delle presenze all time nei playoff: in gara-1 contro la The Flexx, il trentaseienne trentino toccherà quota 133, meglio solo due leggende del nostro basket quali Denis Marconato (141) e Riccardo Pittis (147). In stagione regolare, Venezia è risultata la terza miglior squadra a rimbalzo offensivo (11,2 di media), mentre Pistoia si è classifica seconda nella classifica dei rimbalzi difensivi (26,9). Di contro la The Flexx è stata la peggior squadra della Lega per precisione al tiro da tre, con un complessivo 31,5%; Venezia invece è stata la quarta migliore con il 37,8%. Attenzione in particolare a Melvin Ejim, che ha tirato con il 44,8% (quarto in assoluto, 39 canestri su 87 tentativi) e all’ex Ariel Filloy che ha chiuso con il 43,1% (settimo e terzo tra i giocatori ad aver provato almeno triple, 47/109). Inoltre Venezia è la squadra con la più alta media di falli commessi, 21,6. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Se Venezia parte con i favori del pronostico, per i quarti di finale contro Pistoia, la The Flexx si presenta come un potenziale tranello per l’Umana Reyer che dovrà gestire la pressione. Dopo l’ultima vittoria di campionato ai danni di Brindisi, coach Walter De Raffaele ha parlato di una partita utile per “Entrare nel clima playoff e per testare le condizioni di alcuni giocatori, Batista e Hagins su tutti. Abbiamo fatto una partita consistente in difesa, in attacco abbiamo aperto il campo correndo in contropiede. Anche Tonut ha giocato molto per ritrovare confidenza. Abbiamo terminato al 2° posto a soli 4 punti da Milano”. Il tecnico orogranata ha aggiunto di aspettarsi un primo turno difficile contro Pistoia, galvanizzata per aver raggiunto i playoff all’ultimo tuffo; al contempo De Raffaele ha voluto ringraziare il club e il suo staff per i nove mesi di lavoro proficuo, oltre naturalmente ai giocatori che hanno saputo reggere il doppio fronte campionato-Champions League: “Siamo pronti per giocare i playoff ma ritengo fosse giusto fare un ringraziamento speciale prima di immergerci in questa nuova avventura, sperando di avere sempre il nostro grande pubblico al nostro fianco”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Tra Venezia e Pistoia sarà diretta dagli arbitri Massimiliano Filippini, Beniamino Manuel Attard e Denny Borgioni. Le due squadre saranno di fronte sabato 13 maggio 2017, per gara-1 dei quarti di finale di campionato: al Palasport Taliercio la palla a due sarà alzata alle ore 19:30. Serie al meglio delle 5 partite (passerà il turno chi ne vincerà per primo 3) che vede protagoniste la seconda e la settima testa di serie.

Venezia ha chiuso la regular season con 42 punti e dietro solamente all’Olimpia Milano, prima a quota 46, mentre Pistoia si è aggiudicata il sesto posto grazie ai 30 punti accumulati. Se per la Reyer il traguardo playoff si poteva considerare l’obiettivo di campionato, la The Flexx è riuscita a bissare la qualificazione dell’anno scorso raggiungendo peraltro la terza postseason in quattro anni, dopo il ritorno in Lega A. Ora la squadra di coach Enzo Esposito è ben intenzionata a non fermarsi, anche se i pronostici puntano su una Reyer che in stagione ha raggiunto anche le Final Four della neonata Champions League di basket.

Inoltre entrambe le sfide di stagione regolare hanno visto vincere Venezia, che si è imposta per 74-62 il 13 novembre 2016 e poi anche nella trasferta del 13 marzo, sbancando il PalaCarrara con il punteggio di 71-78. Venezia ha vinto 21 partite su 29 di regular season, 12 delle quali in casa (su 15): solo Trento (3^giornata, 59-76), Sassari (14^, 71-84) e Reggio Emilia (19^, 73-74) sono uscite con i 2 punti in tasca dal Taliercio. Pistoia ha fatto anche meglio in casa perdendo appena 2 volte su 15, all’opposto in trasferta ha registrato un record di 2 successi e ben 13 ko; vedremo se i toscani riusciranno a strappare almeno una vittoria esterna di modo da potersi giocare tutto nei due successivi due match interni.

Missione difficile contro una Venezia profonda e consapevole dei suoi mezzi: per gara-1 coach Walter De Raffaele, secondo dietro proprio ad Esposito nel premio di allenatore dell’anno, dovrebbe schierare un quintetto base con l’uruguaiano Esteban Batista nel ruolo di pivot, il croato Hrvoje Peric da numero 4, il greco Michael Bramos in ala piccola e la coppia MarQuez Haynes-Julian Stone a formare il backcourt. Da capire chi sarà lasciato fuori per ragioni di turnover: l’indiziato numero 1 è il lungo Jamelle Hagins, più difficilmente De Raffaele sacrificherà Tyrus McGee che può portare punti rapidi dalla panchina.

Anche Pistoia si presenta all’appuntamento senza giocatori infortunati. Lo starting five dovrebbe essere lo stesso di domenica scorsa, in cui la The Flexx ha schiantato Brescia (86-62) in quello che si presentava come una sorta di spareggio per i playoff. Redini del gioco affidate a Ronald Moore, una delle certezze di coach Esposito, poi Michael Jenkins in posizione di shooting guard e Terran Petteway come ala piccola; ad occupare l’area Michele Antonutti e Andrea Crosariol, con Nathan Boothe e Teddy Okereafor prime alternative.

Gara-1 dei quarti playoff tra Umana Reyer Venezia e The Flexx Pistoia sarà trasmessa in diretta tv da Sky: il canale di riferimento sarà Sport 2 HD, il numero 202 del bouquet satellitare. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone. Aggiornamenti sul risultato e l’andamento del match sul sito web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori