DIRETTA / Sassari Varese (risultato finale 71-60): vince la Dinamo, 24 punti per Bamforth (basket Serie A1)

Diretta Sassari Varese, risultato finale 71-60: la Dinamo si prende la vittoria con una prova solida, costruita sui 24 punti di Scott Bamforth. Male offensivamente la Openjobmetis di Caja

14.10.2018 - Claudio Franceschini
Thomas_Scrubb_Varese_tiro_lapresse_2018
Diretta Varese Trento, basket Serie A1 3^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSARI VARESE (RISULTATO FINALE 71-60)

Sassari Varese 71-60: la Dinamo si prende la vittoria nella seconda giornata di Serie A1, battendo una Openjobmetis che non dà seguito al successo contro Brescia e chiude la sua partita non raggiungendo nemmeno quota 60 punti. Prova disastrosa soprattutto nel primo tempo per i ragazzi di Attilio Caja: 18 punti all’intervallo lungo erano una sentenza davvero troppo pesante per pensare di riaprire la partita, anche se i biancorossi ci hanno provato. Sassari però ha saputo gestire meglio i vari momenti e con uno Scott Bamforth da 24 punti e 8/13 dal campo porta a casa i due punti, anche grazie a Thomas Rashawn (10 punti e 15 rimbalzi) e l’ex Achille Polonara che fa registrare 15 punti e 8 rimbalzi. Per Varese Aleksa Avramovic (19 punti con 4/7 dall’arco) e Ronald Moore (18, ma 8/19 dal campo) si svegliano troppo tardi: arriva così una sconfitta a pochi giorni dall’esordio in Europe Cup, bene invece la Dinamo che sarà impegnata nello stesso torneo dopo aver superato i preliminari. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VARESE (52-45): 4^ QUARTO

Sassari Varese 52-45: la Openjobmetis rientra improvvisamente in partita grazie ai 14 punti di Aleksa Avramovic nel solo terzo periodo, ma nel finale la Dinamo mette le cose in chiaro e con la crescita di Stefano Gentile (12 punti e 4/4 dall’arco) e la costanza di Scott Bamforth (16) torna ad allungare, non permettendo a Varese di arrivare al possesso di distanza che potrebbe portare al sorpasso. Sono 19 i punti di Avramovic, e in doppia cifra arriva anche Ronald Moore; tuttavia Varese continua a sprecare troppe occasioni e, per di più, deve fare i conti con un Banco di Sardegna che sta decisamente aumentando le percentuali al tiro, ha controllato maggiormente le palle perse e alzato l’asticella anche in difesa. Una Sassari ispirata, che ha tre giocatori in doppia cifra (c’è anche l’ex Achille Polonara) e non molla la presa sulla partita: da vedere adesso se sarà un lungo testa a testa, o se invece la Dinamo riuscirà a mantenere le distanze o magari anche allungare, non dando mai la possibilità agli ospiti di rientrare e ricucire lo strappo. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sassari Varese non sarà una delle partite trasmesse in diretta tv, ma l’appuntamento è in mobilità: tramite la piattaforma Eurosport Player, alla quale dovrete abbonarvi pagando una quota, potrete seguire questa gara e tutte le altre del campionato italiano di basket in diretta streaming video, avendo a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche che sul sito ufficiale della Lega, all’indirizzo www.legabasket.it, troverete tutte le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

DIRETTA SASSARI VARESE (31-18): 3^ QUARTO

Sassari Varese 31-18: la Dinamo allunga nel secondo periodo e mette alle corde una Openjobmetis incapace di trovare fluidità in attacco. Se prima i punti segnati da Varese erano stati 8, in questo secondo quarto diventano 10; arriva finalmente la prima tripla (di Aleksa Avramovic) ma il dato dice 1/14 dall’arco che, abbinato al 35% dall’area, non può che sancire questo -13 forse fin troppo “misurato” per quanto si è visto in campo, che fa più o meno rimanere gli ospiti in partita unicamente in virtù delle 11 palle perse da Sassari, che non sta tirando troppo meglio (41% da 2 punti) ma che ha saputo fare la differenza nei momenti importanti. E’ già in doppia cifra Scott Bamforth (12 punti) e poi c’è un Achille Polonara da 8 punti e a caccia di riscatto dopo il pessimo esordio stagionale; per la Openjobmetis il miglior marcatore è Ronald Moore, che ha 6 punti ma anche 0/4 dal perimetro per un totale di 30% dal campo, davvero troppo poco per pensare di andare a vincere al PalaSerradimigni ma comunque meglio di quanto sta facendo Dominique Archie, sulla carta la prima scelta offensiva ma fermo a 0 punti con 0/4. Tuttavia, vedremo quello che succederà nel secondo tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VARESE (16-8): 2^ QUARTO

Sassari Varese 16-8: alla fine del primo quarto della partita, la Dinamo è in vantaggio avendo aperto un parziale di 11-0 da quando Tyler Cain ha eseguito una schiacciata che aveva dato alla Openjobmetis il primo vantaggio. Una Varese imprecisa e con tante palle perse; sta facendo bene Thomas Scrubb ma solo con i rimbalzi (ben 6), gli altri sono sotto il par e anche Aleksa Avramovic, grande eroe di domenica scorsa, non trova ritmo ed è poco coinvolto. La Dinamo invece vola con Scott Bamforth (6 punti) e Thomas Rashaws, appena 2 punti ma già 5 rimbalzi e 2 stoppate; ora vedremo se i lombardi riusciranno a ricucire lo strappo come già era accaduto contro la Leonessa, il Banco di Sardegna però sembra essere ispirato e certamente non aiuta che gli ospiti stiano tirando con 3/19 dal campo, non avendo ancora messo una tripla a bersaglio su otto tentativi. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SASSARI VARESE (0-0): PALLA A DUE!

Si alza la palla a due su Sassari Varese: prima di iniziare, una curiosità legata a Ronald Moore che al suo esordio con la maglia della Openjobmetis ha timbrato 11 punti e 3 assist, tirando con il 50% dal campo e piazzando il canestro decisivo per la vittoria. In questa stagione, Moore è l’unico rimasto con il suo cognome: un anno fa erano ben quattro gli omonimi. Lui a Pistoia – per il terzo campionato consecutivo, dopo aver giocato con Caserta – Nic a Brindisi (tornato dopo una breve parentesi a Nanterre), Lee a Brescia (confermato dalla stagione precedente) e Dallas a Pesaro, direttamente dall’high school. Tre di loro hanno cambiato torneo: è rimasto in Italia Nic Moore, che però si è accasato in Serie A2 con l’ambiziosa Virtus Roma, hanno salutato Dallas (all’Hapoel Tel Aviv) e Lee Moore, andato a giocare in Germania con il Mitteldeutscher Basket Club. Adesso Ronald Moore, che potrebbe essere un sesto uomo perfetto per Attilio Caja, spera di migliorare le sue cifre: nell’ultimo anno a Pistoia ha avuto 11 punti e 5,8 assist, con il 36,8% dall’arco. Diamo allora la parola al campo per vivere in pieno questa interessante Sassari Varese, che finalmente comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PERSONAGGIO

Non può che essere Aleksa Avramovic il protagonista di Sassari Varese, almeno quello potenziale: al terzo anno con la maglia della Openjobmetis, il serbo che quest’anno ha conquistato la maglia della nazionale ha fatto passi da gigante da quando è arrivato in Italia. Prima una sorta di terza scelta tra le guardie, poi la crescita con Attilio Caja fino a diventare una sorta di playmaker aggiunto al fianco di Cameron Wells. In questa stagione Avramovic ha iniziato in quintetto, scalzando Ronald Moore: nella prima partita del campionato ha realizzato 30 punti in 32 minuti, tirando 10/19 dal campo e smazzando 6 assist per una valutazione complessiva di 30. Per il serbo 21 punti nel solo primo tempo, nel quale da solo ha tenuto a galla Varese; i punti realizzati e le triple a bersaglio (5 su 8 tentativi) rappresentano dei record personali nel campionato italiano, e ci dicono di come quest’anno il ventiquattrenne possa essere determinante per le sorti della squadra lombarda. Come curiosità, Avramovic è nato a Cacak: la città della Serbia centrale ha dato i natali anche alla tennista Ivana Jorovic. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Sassari Varese, diretta da Roberto Begnis, Beniamino Manuel Attard e Alessandro Perciavalle, e il lunch match nella seconda giornata del campionato di basket Serie A1 2018-2019: squadre in campo al PalaSerradimigni alle ore 12:00 di domenica 14 ottobre. Si affrontano due formazioni che hanno esordito in maniera diversa nel torneo: la Openjobmetis ha infatti vinto all’ultimo respiro contro Brescia, mentre la Dinamo è caduta a Reggio Emilia. Un Banco di Sardegna che in questo avvio di stagione ha anche giocato e archiviato in maniera positiva i turni preliminari di Europe Cup: qui troverà proprio Varese, qualificatasi attraverso il campionato. Saranno dunque due società che affronteranno il doppio appuntamento, e che in patria puntano ai playoff.

RISULTATI E PRECEDENTI

Varese aveva chiuso la stagione precedente con il 0-3 incassato da Brescia nel primo turno dei playoff: si è subito vendicata battendo la Leonessa alla Enerxenia Arena, con il canestro del sorpasso definitivo timbrato da un Ronald Moore fino a quel punto piuttosto silente. La Openjobmetis, protagonista di uno strepitoso girone di ritorno nella prima parte del 2018, ha cambiato tanto ma ha confermato il suo allenatore, Attilio Caja, e altri elementi del roster come Aleksa Avramovic, MVP della prima giornata con 30 punti e 5 triple (record), 21 punti nel solo primo tempo e una prestazione da vero leader. La squadra ha acquisito potenziali realizzatori in Dominique Archie e Thomas Scrubb, e appare più attrezzata dello scorso anno; certo bisognerà evitare un girone d’andata pessimo come quello (4-11 il record) per puntare a qualcosa in più del sesto posto e in ogni caso evitare una lunga e difficile rincorsa. Sassari lo scorso anno non ha disputato i playoff: si è trattato della prima volta da quando è arrivata in Serie A1, e questo risultato negativo imponeva un cambiamento. Infatti, Federico Pasquini è tornato a fare solo il general manager e ha lasciato la panchina a Vincenzo Esposito, fattosi notare a Pistoia. L’esordio non è andato bene, anche se perdere a Reggio Emilia ci sta; per contro è arrivata la qualificazione in Europe Cup, e adesso la stagione può finalmente cominciare. Sarà una partita interessante: spesso e volentieri queste due squadre hanno dato vita a duelli ad alto punteggio e finali punto a punto, risolti in un modo o nell’altro.

I commenti dei lettori