Video/ Virtus Bologna Oostende (89-60): gli highlights della partita (Basket Champions league)

- Marco Guido

Video Virtus Bologna Oostende (risultato finale 89-60): gli highlights della partita di basket, valida nella seconda giornata della Champions league 2018.

Virtus Bologna curva
Diretta Virtus Bologna Varese - LaPresse

La Virtus Bologna stravince anche il secondo incontro di Basketball Champions League travolgendo con un netto 89-60 l’Oostende che è riuscito a resistere solamente un periodo, subendo una batosta di ampie dimensioni nei successivi quarti di gioco. Il match è iniziato nel segno del grande equilibrio che è durato per tutto il primo quarto che si è concluso con un 21-22 che dimostra la lotta punto a punto tra le squadre che sono state trascinate rispettivamente da M’Baye e Djordjevic autori entrambi di sei punti. La Virtus cambia decisamente marcia dopo la sirena quando riesce ad aumentare nettamente l’intensità difensiva e sfruttando al meglio anche le tantissime palle perse dai belgi che subiscono così il primo break firmato dalla tripla di Baldi che ha portato lo score sul 27-22 sul quale il tecnico ospite ha deciso di affidarsi ad un time-out. La sosta però non riesce a cambiare l’inerzia dell’incontro che è in totale favore delle V Nere che riescono a dilagare grazie a Kravic e ad un tiro da tre segnato da Cournooh che è riuscito ad allungare fino al 39-23. Le due formazioni sono poi rientrate negli spogliatoi sul punteggio di 43-25 in seguito a due tiri liberi messi a segno da Castelletti.

INTERVALLO

Dopo la sosta l’Oostende sembra poter avvicinarsi alla Virtus ma, dopo che Djurisic mette a segno un bel tiro da tre fissando lo score sul 45-28 quando però ci pensano Martin e Taylor a trascinare ancora avanti i padroni di casa che sono riusciti a portarsi sul 61-33. I belgi accusano il colpo e così le palle perse sono ulteriormente aumentate così come lo svantaggio che, quando Kravic segna con un gancio da sotto canestro i due punti che hanno portato il punteggio sul 70-37. L’ultimo periodo è stata una pura formalità visto l’impressionante vantaggio e così entrambi i tecnici hanno deciso giustamente di concedere minuti a quei giocatori meno utilizzati come Cappelletti e l’esordiente Berti che è riuscito a metter a referto quattro punti consecutivi e così il match si è chiuso sul punteggio finale di 89-60 col canestro conclusivo di Lambrecht.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori