DIRETTA/ Orzinuovi Fortitudo Bologna (81-90) info streaming video e tv: risultato finale! (basket A2)

- Claudio Franceschini

Diretta Orzinuovi Fortitudo Bologna: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca per la diciannovesima giornata del girone Est nel campionato di basket A2

Burgos Pinar Karsiyaka
Diretta Burgos Pinar Karsiyaka (Foto LaPresse)

DIRETTA ORZINUOVI FORTITUDO BOLOGNA (81-90): FINE ULTIMO QUARTO

L’ultimo quarto inizia con le due squadre disposte a giocarsi la vittoria a viso aperto. Ghersetti pareggia subito ma Guido riporta avanti la Fortitudo per poi ripetersi allargando ulteriormente il distacco. Orzinuovi si fa prendere dal panico e sbaglia a giocare anche palloni facili. Bologna ne approfitta cinicamente, Amici con un tiro da 3 fa saltare sulla sedia tutti i componenti della panchina bolognese. L’impressione è che sia lo scatto decisivo. E così sarà. Orzinuovi perde troppo terreno in questa fase, smarrendo sicurezza e attenzione. Sollazzo prova a dare una spinta decisiva ma i lombardi subiscono troppo quando sono gli altri ad attaccare. Mancinelli, in particolare, mette in costante difficoltà la squadra lombarda. La Fortitudo vince 81-90 a Orzinuovi.

FINE TERZO QUARTO

Orzinuovi prova a riagganciare il pareggio durante le prime battute del terzo quarto. La prima sortita efficace è quella di Raffa, che si va a prendere due tiri liberi, poi realizzati. Strautins con un tiro da fuori area firma il vantaggio locale. Bologna prova a reagire. La pressione offensiva espressa dalla Fortitudo è elevata, Orzinuovi regge per un pò poi è costretta a cedere nuovamente il primato. Italiano e Fultz provano ad allargare ulteriormente il distacco ma i padroni di casa non mollano. Il risultato rimane in equilibrio per gran parte del tempo: le due squadre propongono interessanti transizioni offensive accompagnando con precisione la rapidità d’esecuzione. Nell’ultimo minuto di quarto la Fortitudo riesce a ribaltare il risultato portandosi in vantaggio e chiudendo sul 56-58 il terzo quarto di gioco.

FINE SECONDO QUARTO

Orzinuovi prova a recuperare. Scanzi riceve in area e schiaccia velocemente a canestro. Bologna con pazienza macina gioco e trova due tiri liberi, realizzati da Mancinelli. Guido chiama con un tiro da 3, Ghersetti risponde immediatamente: distanze immutate. Scanzi con una tripla e Sollazzo riescono a pungere ed Orzinuovi ritrova il vantaggio. La partita diventa spettacolare. Bologna prova subito a reagire ma sbaglia parecchio. I bresciani, tuttavia, non riescono ad approfittare e dopo qualche botta e risposta gli emiliani riescono a effettuare il contro-sorpasso. Ci pensano Mancinelli, con una splendida tripla, e Fultz in schiacciata. Nel finale le due squadre neutralizzano i tentativi avversari. Il primo tempo si chiude sul 34-36.

FINE PRIMO QUARTO

Scanzi porta subito in vantaggio Orzinuovi con un preciso tiro da fuori area. Sollazzo poco dopo conquista due tiri liberi ma ne realizza soltanto uno. Italiano e Gandini rispondono con due ottimi tiri da 3. Bologna passa per la prima volta in vantaggio: 4-6. Bologna prova a respirare chiudendo tutte le linee di passaggio in fase di possesso avversario. Sollazzo però estrae dal cilindro un’altra bomba che riporta avanti i lombardi.  Ghersenti rincara la dose allargando il distacco ma Bologna non demorde e riesce ben presto a riportarsi in vantaggio. La risposta degli emiliani ridimensiona le ambizioni dei padroni di casa, piuttosto imprecisi nella parte finale di quarto. La Consultinvest concretizza con Guido e Mancinelli approfittando del momento favorevole. Il primo periodo si chiude sul 18-22.

PRE-PARTITA

Orzinuovi Fortitudo Bologna sta finalmente per cominciare. Come abbiamo precedentemente ricordato, da novembre l’Agribertocchi può contare sull’apporto di Anthony Raffa: playmaker di 28 anni, nel campionato di Serie A2 è arrivato lo scorso anno per vestire la maglia della Virtus Roma che ha condotto ai playoff, tenendo medie da 14,8 punti e 3,8 assist con il 33% dall’arco nella serie giocata e persa contro Ravenna. Numeri che erano calati rispetto alla regular season: qui Raffa, in 30 partite, aveva messo quasi 19 punti tirando con il 41% dal perimetro e smazzando 3,8 assist. Il playmaker americano in questa stagione con Orzinuovi ha giocato 11 partite: 21,1 punti e 3,8 assist con 1,6 recuperi e il 39% dalla riga dei tre punti, dunque i numeri ci dicono che questa è la sua miglior annata in A2. Per adesso la sua migliore partita rimane la prima: contro Montegranaro Raffa ha flirtato con la tripla doppia chiudendo con 23 punti, 10 rimbalzi e 7 assist. Dal punto di vista realizzativo invece il suo massimo è arrivato la settimana seguente contro Forlì, quando ne ha messi 33 pur tirando male (6/17, 1/7 dalla lunga distanza). Finora ha raggiunto o superato i 20 punti in sette delle sue undici partite; per tre volte ha smazzato almeno 7 assist. Come andranno le cose oggi per lui? Stiamo per scoprirlo: diamo la parola al campo senza indugiare oltre, finalmente Orzinuovi Fortitudo Bologna comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Orzinuovi Fortitudo Bologna; tuttavia, come per tutte le partite del campionato di Serie A2, l’appuntamento è con la diretta streaming video garantita dalla piattaforma Eurosport Player, per attivare la quale dovrete pagare una quota per l’abbonamento. Visione possibile su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone; sul sito www.legapallacanestro.com potrete invece consultare le informazioni utili sulla partita del San Filippo, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori che scenderanno in campo.

ALL’ANDATA

Orzinuovi Fortitudo Bologna si era giocata, nella partita di andata, il 22 ottobre; naturalmente eravamo al PalaDozza e la Consultinvest aveva sostanzialmente dominato, pur se nel finale aveva rischiato di gettare tutto al vento. Il primo tempo si era chiuso sul 51-29, frutto soprattutto di un primo quarto da +19; tuttavia nel secondo tempo la Fortitudo, i cui punti segnati erano calati costantemente per ogni periodo giocato, si era limitata a segnarne 25 e aveva permesso all’Agribertocchi di avvicinarsi, anche si di fatto un reale rischio rimonta non c’era stato. Il migliore in campo era stato per distacco Stefano Mancinelli: per il veterano doppia doppia da 16 punti e 15 rimbalzi con anche 5 recuperi e 4 assist per uno scintillante 35 di valutazione, cui aveva contribuito anche la prova balistica (6/11 dal campo). Gli altri avevano fatto il compitino: 16 punti per Nazzareno Italiano e 14 per un Alex Legion da 5/8 ma anche con 2 palle perse. Tra le fila di Orzinuovi c’erano stati tre giocatori in doppia cifra: 16 punti per Rodolfo Valenti e 15 per Jamal Olasewere, ma il migliore era stato Adam Sollazzo con 14 punti e 8 rimbalzi. Nel quintetto titolare c’era Mohamed Toure: per lui 7 punti in 32 minuti (3/7 dal campo), ora però gioca in Serie A1 con Torino che lo ha firmato per sostituire Davide Parente, accasatosi alla Virtus Roma nel girone Ovest. Ha lasciato anche Olasewere che è andato a Rieti; a metà novembre aveva invece firmato Anthony Raffa, lo scorso anno a Roma (sponda Virtus). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Orzinuovi Fortitudo Bologna si gioca alle ore 20:30 di sabato 3 febbraio: è uno degli anticipi previsti nella 19^ giornata del campionato di basket Serie A2 2017-2018. La Consultinvest sembra essersi rilanciata: la vittoria ottenuta contro Ferrara (+17) ha spazzato via le polemiche legate al netto ko di Jesi, ma è anche vero che per la Fortitudo gli avversari veri sono altri; Orzinuovi invece ha perso a Roseto e la sua classifica è brutta, 4-14 il record e al momento zona playout insieme a Bergamo. Bologna ha ora il secondo posto in classifica, continuando a tallonare una Trieste che appare in calo di rendimento; una partita la separa dalla vetta, al momento l’incrocio nei playoff sarebbe quello contro Mantova.

QUI ORZINUOVI

Che l’Agribertocchi dovesse giocare un campionato di basso profilo e orientato alla salvezza era risaputo, ma forse da queste parti si sperava in qualcosa di meglio; sta di fatto che la squadra ha perso sei delle ultime sette partite, riuscendo però a fare il colpo contro Ravenna – una delle migliori squadre del girone Est – e battendo anche Bergamo con un bel +16, un risultato che potrebbe essere molto utile in vista di un arrivo in volata. In questo senso però il ko di Roseto fa male: all’andata Orzinuovi aveva vinto di 10 punti ma gli abruzzesi sono riusciti a girare la differenza canestri e dunque in caso di arrivo a pari punti saranno davanti ai bresciani. Una sconfitta nella quale non sono bastati i 21 punti e 5 rimbalzi del solito ispirato Anthony Raffa, che di fatto ha predicato nel deserto trovando un po’ di aiuto dai soli Mario José Ghersetti (13 punti con 4/9 dal campo) e Adam Sollazzo, autore di 14 punti e 9 rimbalzi ma tirando con il 33,3%. La situazione è davvero complicata e la striscia di sconfitte, visto il calendario (trasferte a Udine e Imola dopo la partita di oggi) potrebbe anche allungarsi, portando a un peggioramento in classifica.

QUI FORTITUDO BOLOGNA

La Fortitudo non conosce mezze misure: o vince nettamente oppure cade rovinosamente, in ogni caso fa parlare di sè. E’ il destino della favorita: è opinione comune che nessuno possa permettersi un roster come quello a disposizione di Matteo Boniciolli, e per questo motivo ci si aspetta che la F domini sempre e comunque. La realtà è ben diversa, perchè anche le squadre nettamente superiori hanno bisogno di metterci intensità; quella che è mancata all’Ubi Banca di Jesi, ma che è invece è stata vitale nella vittoria contro Ferrara. La partita era anche iniziata male, ma Bologna l’ha girata con un secondo quarto da antologia: 35 punti segnati e 15 subiti. Ancora senza Stefano Mancinelli, la Consultinvest ha trovato i 17 punti e 7 assist di un ispiratissimo Robert Fultz e i 20 di Alessandro Amici, che invece era stato lasciato in tribuna la settimana precedente. Al di là delle cifre, adesso che si avvicina la lunga volata per le posizioni ai playoff la società potrebbe essere messa di fronte a una scelta: rimanere con questo roster oppure apportare dei cambiamenti, ma non è facile andare a operare su questo gruppo a meno che non vengano prese scelte rivoluzionarie. Per esempio tagliare Demetri McCamey, che non ha mai davvero convinto (a Ferrara distorsione alla caviglia dopo 4 minuti, tanto che è in dubbio per oggi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori