DIRETTA/ Brescia Trento (risultato finale 70-78) streaming video e tv: che successo per le aquile! (Serie A1)

- Claudio Franceschini

Diretta Brescia Trento, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca per la diciottesima giornata del campionato di basket Serie A1, al PalaGeorge

andrea_diana_leonessabrescia_lapresse_2017
Diretta Brescia Varese (LaPresse)

DIRETTA BRESCIA TRENTO (70-78)

Brescia-Trento si è chiusa con la bella vittoria delle aquile per 70-78, oggi corsare nella 18^ giornata di campionato. Nella prime frazione di gioco, pareva che la Leonessa fosse in grado di gestire il pur risicato vantaggio; nella seconda parte della partita di basket, le aquile hanno preso il volo e pur non riuscendo a fissare alcun vantaggio importante trovano comunque la vittoria. Equilibrato questo ultimo quarto, chiusa cn ol parziale di 27.27 e dove Trento ha mantenuto quindi inalterato il +8 del terzo quarto. con questo successo i trentini vanno quindi alla 10^ posizione, mentre la Leonessa attende di conoscere il proprio destino come capolista dal match tra Olimpia Milano e Capo d’orlando. (agg Michela Colombo)

DIRETTA BRESCIA TRENTO (43-51 30′) ULTIMO QUARTO

Grande rimonta delle aquile nella terza frazione del match: il tabellone di Brescia-Trento segna 43-51 poco prima che abbiano inizio gli ultimi 10 minuti di questa avvincente partita di basket. La compagine oggi ospite in casa della Leonessa è riuscita prima trovare il pareggio del 41-41 e poi a trovare il vantaggio nei decisivi minuti finali, grazie anche la tiro libero di Franke, entrato negli ultimi i minuti ma rivelatosi subito fondamentale. Volendo controllare le statistiche personali prima di dare il via all’ultimi quarto ecco che per Brescia spiccano ancora Hunt e Vitali, mentre per Trento si esprime al meglio Flaccadori con 9 punti. (agg Michela Colombo)

DIRETTA BRESCIA TRENTO (34-31 20′) INTERVALLO

Continua ad essere più che equilibrata la sfida tra Brescia e Trento, primo match della domenica dedicata alla 18^ giornata della serie A1 di basket. Anche quando scatta l’intervallo di metà match il tabellone del risultato vedere i due club molto vicini: 34-31 il risultato parziale a favore proprio dei padroni di casa-. Dopo aver chiuso il primo quarto con un vantaggio di appena 2 lunghezze, la Leonessa ha mantenuto il controllo anche nella seconda frazione di gioco, benchè non sia riuscita ad andare in fuga dalle aquile di Trento. Volendo controllare però qualche numero vediamo che epr la Germani oltre al solio Hunt, con 10 punti e 5 rimbalzi, si è pure messo in luce Vitali con 9 punti e 2 rimbalzi. Per Trento ecco che invece le statistiche premiano Forray, con 11 punti e 4 rimbalzi ore che Shields con 5 punti e un solo rimbalzo. (agg Michela Colombo)

DIRETTA BRESCIA TRENTO (22-20 10′) 2^ QUARTO

Va a Brescia il primo quarto del match di basket della 18^ giornata con le aquile di Trento: il primo parziale infatti vede il risicato risultato di 22-20 e appare difficile ora immaginare a chi andrà poi il successo finale. Le due formazioni finora si sono dimostrate parecchio equilibrate in campo della Leonessa. Nessuna delle due squadre protagoniste di questo match infatti è risucita a staccare con prepotenza sull’avversaria, e il tabellone ha visto sia Brescia che Torino sempre in palla. Numeri alla mano comunque segnaliamo che in casa della Germani è stato Hunt finora a trascinare Brescia con ben 8 punti personali: per Trento invece il migliore nel primo quarto è stato Forray con 10 punto firmati. (agg Michela colombo)

DIRETTA BRESCIA TRENTO (0-0): PALLA A DUE!

Siamo arrivati alla palla a due di Brescia Trento. Come abbiamo già detto, la Germani si è ripresa il comando solitario della classifica battendo Avellino e approfittando del ko dell’Olimpia Milano sul campo di Varese. Il successo in overtime contro la Scandone ha reso orgoglioso Andrea Diana, che non ha esitato a definire l’impresa come una “pagina di storia”. Per il coach di Brescia è stato importante non aver mollato dopo le due spallate inflitte da Avellino; ha ammesso come Jason Rich sia stato un rebus per la sua difesa (così come Maarten Leunen) e ha individuato nella vittoria della sfida a rimbalzo la chiave per il successo: “Pensavo sarebbe stata fondamentale e così è stato”. Diana ha poi esaltato il gruppo, affermando come ognuno abbia fatto il suo per arrivare a questo risultato, ma anche qualche singolo come Michele Vitali (“ci ha messo un po’ di sana follia ed è andata bene, perchè ci ha fatto vincere la partita”) e Brian Sacchetti che secondo il suo allenatore “è stato molto bravo”. Un paragone interessante con il tennis: l’allenatore della Germani ha parlato della vittoria del PalaDelMauro come di un break centrato a tennis. “Non basta vincere fuori casa, adesso dobbiamo confermarci nella prossima in casa”. Rientrati a Brescia “con tanta gioia”, adesso Diana e i suoi ragazzi sono pronti a ospitare la Dolomiti Energia: come andrà a finire? Lo scopriremo presto: mettiamoci comodi e diamo la parola al parquet del PalaGeorge di Montichiari, finalmente questa Brescia Trento sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Brescia Trento verrà trasmessa in diretta tv, come abbiamo già detto: l’appuntamento è quello classico su Eurosport 2, riservato quindi a chi possieda un abbonamento alla televisione satellitare o al digitale terrestre. Sempre pagando una quota per abbonarsi sarà inoltre possibile assistere a questa partita in diretta streaming video, attivando la piattaforma Eurosport Player su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone; ricordiamo anche il sito www.legabasket.it che fornirà informazioni utili sulle due squadre in campo, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

LA PARTITA DI ANDATA

Brescia Trento si era giocata, nella partita di andata, il 14 ottobre: eravamo naturalmente al PalaTrento e la Germani aveva stupito tutti vincendo le prime due partite del campionato. Anche sul campo della finalista dello scorso torneo la squadra di Andrea Diana aveva fatto la voce grossa: la partita si era conclusa con basso punteggio ma la Leonessa era stata in grado di portarla a casa: era finita 56-66, con i due quarti centrali in perfetta parità la differenza era stata scavata nel primo e nel quarto periodo, terminati con un punteggio complessivo di 34-24 a favore degli ospiti. Le cifre non erano state esaltanti: il migliore per valutazione era risultato essere Dario Hunt che aveva sfiorato la doppia doppia (17 punti e 8 rimbalzi) con 8/13 dal campo ma anche sbagliando tre dei quattro tiri liberi. Gli aveva dato una mano soprattutto Michele Vitali: 16 punti e 2/4 dall’arco, mentre il fratello Luca aveva segnato appena 2 punti (1/6 al tiro) ma anche smazzato 8 assist (4 i rimbalzi). Il segreto della vittoria di Brescia era stato nella percentuale da 2 punti: 55% con 22/40, il resto infatti era stato mediocre (21,1% dal perimetro, lotta a rimbalzo a favore di Trento e 12 palle perse). Trento aveva avuto le sue occasioni, ma aveva chiuso con il 14,8% dalla lunga distanza; c’erano stati 16 punti, 9 rimbalzi e 6 assist di un ottimo Toto Forray che però era stato l’unico in doppia cifra insieme a Chane Behanan (13 punti e 7 rimbalzi), valutazioni negative per Filippo Baldi Rossi e Jorge Gutierrez (0 punti con 0/6 dal campo, 2 rimbalzi e una palla persa). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Brescia Trento sarà diretta dagli arbitri Manuel Mazzoni, Evangelista Caiazza e Alessandro Perciavalle; si gioca al PalaGeorge di Montichiari, domenica 4 febbraio all’inusuale orario delle 15:30 per esigenze televisive. Siamo arrivati alla terza giornata di ritorno nel campionato di basket Serie A1 2017-2018: le due squadre arrivano all’appuntamento separate da sei vittorie nella classifica, ma questa sfida potrebbe in realtà raccontare molto più di quello che l’attuale graduatoria dice. La Germani è la capolista: ha vissuto un periodo difficile ma sembra essere tornata a volare, e già oggi ha quasi blindato un posto nei playoff mentre attende la Final Eight di Coppa Italia. Più complicata la situazione di Trento, che però resta la finalista dello scorso campionato e dunque una realtà che va onorata al netto del rendimento a fasi alterne, fatto da più bassi che alti. Una partita che dunque potrebbe essere meno prevedibile di quanto potremmo supporre; l’Aquila va a caccia di quella vittoria che potrebbe girare tutta una stagione, e prenderla al PalaGeorge sarebbe molto importante. 

QUI BRESCIA

La Germani ha ripreso a correre: aveva perso tre partite consecutive e quattro su cinque dopo la grande striscia di nove successi per aprire il campionato. Niente di grave, perchè questo gruppo era partito con l’idea di una salvezza tranquilla e si era invece trovato catapultato in testa contro ogni previsione; tuttavia la conferma dell’ottimo lavoro di Andrea Diana e del suo staff, e il valore del roster, sono emersi in maniera lampante nel modo in cui Brescia è riuscita a uscire dalla mini-crisi tornando a comandare in solitaria il campionato. Prima le vittorie casalinghe contro Pistoia e Pesaro, che hanno dato atto della superiorità della Leonessa su queste squadre; poi il capolavoro di Avellino, contro una Scandone in totale fiducia e che sembrava poter andare in fuga. Partita punto a punto e terminata all’overtime: Jason Rich ha impedito a Brescia di vincere nei 40 minuti ma la Germani ha fatto anche meglio, recuperando uno svantaggio di 5 punti negli ultimi due minuti con Marcus Landry e Michele Vitali, e prendendosi la vittoria con la tripla dello stesso Michele Vitali dopo un 1/2 di Rich dalla lunetta. Ai due punti hanno contribuito tutti: Marcus Landry ha infilato 22 punti con 6/12 da 2 punti, Michele Vitali ne ha aggiunti 17 con 5 rimbalzi (oltre ovviamente al buzzer beater), Lee Moore ha avuto 15 punti e 4 rimbalzi con tabellino perfetto dall’arco (3/3). Questa squadra continua a stupire: vincere la regular season è possibile, soprattutto perchè le avversarie non hanno rendimenti netti.

QUI TRENTO

La stagione dell’Aquila come detto non sta ricalcando quella scorsa: le aspettative per Maurizio Buscaglia e i suoi ragazzi sono piuttosto alte, dunque è chiaro che il primo punto all’ordine del giorno fosse quello di provare di confermarsi sapendo che mantenere quel livello fosse tutt’altro che semplice. Il problema è che Trento arriva a questa partita in rottura prolungata: ha perso le ultime quattro partite – l’ultima vittoria è arrivata contro Torino, il 2 gennaio – e in questo lasso di tempo ha fallito la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia e soprattutto i quarti di finale di Eurocup, che pure erano alla portata. Domenica scorsa la squadra ha lottato su ogni pallone contro Venezia, nella riedizione della finale scudetto; tuttavia senza lo squalificato Jorge Gutierrez si è dovuto dare fondo a tutte le risorse di Toto Forray, che ha risposto da campione (21 punti con 6/14 dal campo) ma non è stato sufficiente quando si è trattato di cambiare ritmo. Ha giocato un’ottima partita anche Dominique Sutton (17 punti e 9 rimbalzi) che doveva dare risposte dopo la rissa del PalaDozza, ma alcuni giocatori chiave continuano a fare molta fatica: su tutti sicuramente Joao Gomes, che non sta ripetendo i fasti dello scorso anno e si è fermato a 6 punti, tirando peraltro sole tre volte dal campo a riprova di come la sua fiducia sia in calo. Con un record negativo, Trento è a due partite di distanza dall’ottavo posto: i playoff sono sempre alla portata, ma attenzione perchè nemmeno la zona retrocessione è troppo lontana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori