DIRETTA/ Nizhny Venezia (risultato finale 94-90): la Reyer vola in semifinale! (Europe Cup)

- Mauro Mantegazza

Diretta Nizhny Novgorod Venezia, risultato finale 94-90: la Reyer perde in Russia ma, avendo vinto di 10 punti la partita di andata, si qualifica per la semifinale di Europe Cup

Haynes_Venezia_lapresse_2017
Diretta Venezia Groningen (LaPresse)

DIRETTA NIZHNY VENEZIA (RISULTATO FINALE 94-90)

Nizhny Novgorod Venezia 94-90: la Reyer si qualifica alla semifinale di Europe Cup. Aveva vinto di 10 punti al Taliercio, questa sera al Nagorny perde di 4: un risultato che premia ancora una volta la bontà del progetto di Walter Raffaele. Corsa al primo posto in regular season (e al bis scudetto) in campionato, semifinale europea: vero che durante la stagione Venezia ha fallito l’assalto alla Coppa Italia e anche alla Champions League, ma non si può davvero negare che il 2017-2018 della squadra veneta sia stato positivo: anche questa sera la Reyer ha giocato una partita caparbia e di grande autorità. Sapeva di dover gestire i ritmi per evitare che il Nizhny si evitasse scavando il parziale; è partita forte e poi ha sostanzialmente controllato la situazione. Dal cilindro esce la prova di MarQuez Haynes (21 punti con 5/11 dal campo) e quella di un Paul Biligha perfetto al tiro (6/6), ma tutta la squadra ha dato il suo contributo al netto forse di un Hrvoje Peric da 0 punti con 0/2, un solo rimbalzo e un assist in poco più di 15 minuti e mezzo. Spiace vedere eliminato un giocatore pazzesco come Stevan Jelovac: il serbo ha chiuso una partita monumentale con 38 punti e 15 rimbalzi, 11/19 dal campo con 7/9 dall’arco e 43 di valutazione. Bene anche Jacob Odum tra i russi, ma non è bastato: Venezia vola in semifinale e aspetta la qualificata della sfida tra Donar Groningen e Mornar Bar (all’andata i montenegrini hanno vinto di 6 punti). Questa sera Avellino potrebbe completare il quadro, avvicinando ancor più la possibilità di una finale tutta italiana. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA NIZHNY VENEZIA (71-70): 4^ QUARTO

Nizhny Novgorod Venezia 71-70: la Reyer resiste in questo match tiratissimo sul parquet del Nagorny. Manca soltanto l’ultimo quarto ma per adesso la situazione è tale da qualificare la squadra di Walter De Raffaele alla semifinale; questo soprattutto grazie agli sforzi di un MarQuez Haynes da 19 punti, miglior realizzatore della partita, e di Paul Biligha che fa sentire la sua voce sotto i tabelloni arrivando in doppia cifra come Andrea De Nicolao. I russi ci credono ovviamente: enorme prestazione di Stevan Jelovac che ha già piazzato 32 punti e 10 rimbalzi con 9/15 dal campo, in doppia cifra anche Jacob Odum (16 punti, 5 rimbalzi e 6 assist) ma il resto della squadra non è decisamente produttivo. Venezia dunque rimane agganciata alla partita e alla qualificazione, ma all’andata ha vinto “solo” di 10 punti ed è un divario che in 10 minuti il Nizhny Novgorod può ribaltare trovando un buon ritmo. Staremo a vedere, la sensazione è che per i lagunari possa essere vicina un’altra semifinale europea. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Nizhny Novgorod Venezia, nè avrete a disposizione per il quarto di Europe Cup una diretta streaming video; per tutte le informazioni utili però potrete collegarvi con il sito ufficiale della federazione europea di pallacanestro, all’indirizzo www.fiba.com, e selezionare la specifica sezione dedicata alla Europe Cup. Qui troverete il tabellino play-by-play, le statistiche dei giocatori impegnati sul parquet e anche altre notizie interessanti, relative per esempio alle altre partite che si giocano per questo turno della manifestazione.

DIRETTA NIZHNY VENEZIA (0-0): PALLA A DUE!

Pochi minuti ci separano dalla palla a due di Nizhny Novgorod Venezia: abbiamo già ricordato come era andata la partita d’andata di questi quarti di finale di FIBA Europe Cup, adesso invece facciamo riferimento all’ultima giornata di campionato. Leggiamo infatti le parole di Walter De Raffaele a commento della sconfitta subita dalla Umana Reyer Venezia a Pistoia, dichiarazioni nelle quali l’allenatore dei campioni d’Italia ha tra l’altro fatto riferimento anche all’impegno europeo di questa sera: “Sapevo che McGee avrebbe voluto far bene ma noi gli abbiamo concesso ciò che sa far meglio. La mia squadra però non può avere sottovalutato l’impegno, altrimenti non abbiamo capito nulla. La differenza è stata nell’energia, nell’impatto messo: che ci serva da monito per mercoledì (oggi, ndR) in Europe Cup. L’errore è stato andare dietro al loro ritmo, facevamo grande fatica a segnare”. Adesso però è il momento di far parlare il campo: Nizhny Novgorod Venezia sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COSì ALL’ANDATA

In vista di Nizhny Novgorod Venezia, è doveroso approfondire l’analisi del primo atto del quarto di finale della FIBA Europe Cup. La Reyer aveva vinto di dieci lunghezze al Taliercio, imponendosi sui russi per 86-76: una partita iniziata in sostanziale equilibrio, con Venezia avanti di un punto (20-19) dopo i primi dieci minuti, ma che ha visto nel secondo quarto un buon allungo dei campioni d’Italia (22-16) per arrivare all’intervallo lungo sul punteggio di 42-35 per Venezia. I padroni di casa hanno poi ulteriormente incrementato il proprio vantaggio, sia pure per poco, sia nel terzo quarto (25-23) sia negli ultimi dieci minuti (19-18), per chiudere appunto sul punteggio di 86-76. A livello individuale sono state eccellenti le prestazioni di Hrvoje Peric e Austin Daye, autori rispettivamente di 26 e 23 punti, decisivi dunque per la vittoria di Venezia con 49 punti in due. Ancora meglio a dire il vero aveva fatto Stefan Jelovac con 28 punti, ma troppo isolato come di fatto unico riferimento offensivo per Nizhny Novgorod. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Nizhny Novgorod Venezia si gioca questa sera, mercoledì 28 marzo 2018: palla a due in programma alle ore 19.30 italiane (le 20.30 locali) presso il Cultural Entertainment Complex “Nagorny” di Nizhny Novgorod, sede delle partite casalinghe della squadra russa che ospita la Umana Reyer Venezia nella partita di ritorno dei quarti di finale della FIBA Europe Cup, quarta Coppa europea per importanza. Per Venezia conquistare un trofeo europeo sarebbe comunque un evento storico, di conseguenza l’impegno non andrà certamente snobbato. La squadra di Walter De Raffaele parte dalla vittoria per 86-76 ottenuta settimana scorsa nella partita d’andata al Taliercio: un buon margine, che imporrà al Nizhny Novgorod di vincere con 11 punti di scarto per soffiare la qualificazione ai campioni d’Italia; in caso di + 10 per i russi, si andrà ai tempi supplementari, con ogni altro risultato passerebbe Venezia.

LA SITUAZIONE

Per Venezia il cammino europeo ha portato la delusione della precoce eliminazione dalla Champions League, tuttavia adesso si aprono prospettive interessanti in FIBA Europe Cup. In campionato invece i ragazzi di coach De Raffaele sono in perfetta linea con le aspettative: il secondo posto in classifica li identifica come prima rivale per la corazzata Olimpia Milano e dunque la squadra in teoria più pronta ad approfittare di eventuali difficoltà della EA7, come successe nella scorsa stagione, quando Venezia vinse il tricolore su Trento che in semifinale aveva buttato fuori l’Olimpia. Certo, la sconfitta di domenica sul parquet di Pistoia non ha fatto piacere e potrebbe far sentire i suoi effetti nella volata per il primo posto in stagione regolare, ma complessivamente possiamo dire che Venezia sia nella posizione che ad inizio stagione si poteva prevedere per i tricolori in carica della Reyer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori