DIRETTA/ Brindisi Capo d’Orlando (risultato finale 74-75) streaming video e tv: Knox ne fa 27!

- Mauro Mantegazza

Diretta Brindisi Capo d’Orlando streaming video e tv: orario, risultato live della partita di basket Serie A, 26^ giornata. Delicata sfida in terra pugliese

brindisi_palapentassuglia_basket_lapresse_2017
Diretta Brindisi Reggio Emilia (Foto LaPresse)

DIRETTA BRINDISI CAPO D’ORLANDO (74-75): FINE PARTITA

Presso l’impianto PalaPentassuglia la Betaland Capo D’Orlando supera in trasferta l’Happy Casa Brindisi per 75 a 74. Grazie soprattutto ai 27 punti messi a segno da Knox, compresa anche la giocata finale decisiva, i siciliani tornano al successo dopo un intero girone battendo proprio l’ultima squadra che avevano sconfitto. I 2 punti conquistati oggi permettono a Capo D’Orlando di raggiungere quota 12 in classifica mentre Brindisi rimane a 16 punti, rimandando così la matematica salvezza.

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, New Basket Brindisi ed Orlandina Basket sono ora sul punteggio di 59 a 55. I padroni di casa provano ad allungare e tentano di controllare il proprio vantaggio, fino ad un massimo di 8 punti, sebbene gli ospiti non restino con le mani in mano e cerchino di mantenersi in corsa per affrontare al meglio l’ultimo quarto di gioco.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di New Basket Brindisi ed Orlandina Basket sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 35 a 34. Lentamente i pugliesi rosicchiano punti agli avversari e riescono addirittura ad andare al riposo in vantaggio. Tuttavia, i padroni di casa perdono per infortunio Moore, costretto ad abbandonare il campo a causa di un infortunio, probabilmente di natura muscolare, alla gamba sinistra.

PRIMO QUARTO

In Puglia il primo quarto di gioco tra Happy Casa New Basket Brindisi e Orlandina Basket si è concluso con il punteggio di 13 a 18. In questa fase iniziale dell’incontro i siciliani partono alla grande spinti soprattutti dall’ottimo Knox, già autore di 11 punti fino a questo momento. I padroni di casa faticano ad esprimersi e si trovano ora a dover rincorrere.

PALLA A DUE!

Pochi minuti ci separano ormai da Brindisi Capo d’Orlando: in attesa della palla a due, rievochiamo adesso che cosa era successo nel girone d’andata. Può sembrare incredibile, ma ancora adesso si tratta dell’ultimo successo in campionato della Betaland, che non esce dal campo con un successo dall’ormai lontano 17 dicembre 2017, quando Capo d’Orlando riuscì a vincere per 67-66 davanti al proprio pubblico amico contro Brindisi. Fu una partita sempre molto equilibrata e con distacchi minimi, come dimostra la progressione del punteggio alla fine di ogni quarto: 19-17; 37-37; 51-55; 67-66. Per la vittoria di Capo d’Orlando fu dunque decisivo il finale: in doppia cifra Ikovlev (15), Wojciechowski (13) e Maynor (11), mentre per Brindisi ecco Lalanne (15), Suggs (11) e Tepic (10). Con il senno di poi, con una vittoria di Brindisi adesso i pugliesi sarebbero già salvi e i siciliani ancora più nei guai; adesso però è giunto il momento di rivolgere tutta la nostra attenzione a ciò che succederà in campo: Brindisi Capo d’Orlando sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Brindisi Capo d’Orlando sarà trasmessa in diretta tv in chiaro per tutti su Rai Sport + HD, che seguirà la delicata sfida salvezza; l’appuntamento per gli appassionati sarà dunque anche con la diretta streaming video garantita da Rai Play, che si aggiunge al portale Eurosport Player, la novità di questa stagione con la fornitura di tutte le partite della Serie A di basket – anche quelle visibili sulla Tv di Stato – e non solo. Per accedere alle immagini di Eurosport Player avrete bisogno di un dispositivo mobile (PC, tablet o smartphone) e vi dovrete abbonare al servizio tramite il pagamento di una quota; naturalmente resta disponibile il sito ufficiale www.legabasket.it per tutte le informazioni utili sul torneo e sulla partita nello specifico, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al PalaPentassuglia.

LE PAROLE DI MAZZON

Aspettando Brindisi Capo d’Orlando facciamo un passo indietro a settimana scorsa e concentriamo la nostra attenzione sui siciliani, perché nello scorso turno di campionato c’è stato il debutto di Andrea Mazzon sulla panchina di Capo d’Orlando. Ecco dunque cosa ha dichiarato il nuovo allenatore dopo la sconfitta di misura contro Varese, che ha lasciato qualche rimpianto: “I ragazzi in campo hanno dimostrato di credere nella salvezza e di voler continuare a lottare facendo una partita quasi perfetta contro una delle migliori squadre del girone di ritorno. Abbiamo giocato un buon basket, mettendo in difficoltà Varese, ma purtroppo nel finale ha pesato l’inesperienza e loro sono stati più cinici ed esperti di noi. La squadra ha dimostrato di essere viva e stiamo lavorando bene. Bisogna dar credito a questi ragazzi, che vogliono provare a superare delle difficoltà a cui non erano abituati. In certi momenti, con la pressione addosso, l’inesperienza si nota ancora di più, ma non è in dubbio che questi ragazzi abbiano dato tutto quello che avevano. Sapevamo che il percorso sarebbe stato difficile, ma non c’è alternativa, continuiamo a lavorare su questa strada e siamo tutti pronti a fare tutto quello che serve per salvare la Serie A a Capo d’Orlando. Ci serve l’aiuto del pubblico e di tutta Capo d’Orlando, perché l’Orlandina è un patrimonio di tutti. Ho trovato persone meravigliose, che credono nel progetto in cui stanno lavorando, il gruppo è coeso c’è un’organizzazione di altissimo livello”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Brindisi Capo d’Orlando sarà diretta dagli arbitri Dino Seghetti, Massimiliano Filippini e Denis Quarta. Appuntamento per questa partita valida per la ventiseiesima giornata della Serie A 2017-2018 di basket al PalaPentassuglia, il palazzetto che ospita le partite casalinghe della Happy Casa Brindisi, contrapposta in questo turno alla Betaland Capo d’Orlando; si gioca oggi, domenica 15 aprile alle ore 20.45 il posticipo che chiude il turno di campionato. Nella classifica di Serie A Brindisi ha 16 punti, ottenuti attraverso otto vittorie e diciassette sconfitte, mentre Capo d’Orlando ha appena 10 punti, frutto di cinque vittorie e venti sconfitte. Brindisi non se la passa bene ed è infatti terzultima, ma Capo d’Orlando sta ancora peggio ed è il fanalino di coda: se Brindisi stasera vince, può di fatto già festeggiare la salvezza e i siciliani sarebbero sempre più nei guai; d’altro canto, un colpaccio di Capo d’Orlando potrebbe rimescolare di molto le carte nella lotta per la salvezza.

IL CONTESTO

Brindisi non sta vivendo una stagione memorabile, ma oggi vincendo potrebbe festeggiare la salvezza con ampio anticipo, obiettivo comunque non banale per i pugliesi allenati da Frank Vitucci, che a metà dicembre ha sostituito Sandro Dell’Agnello. La salvezza sta passando per le partite in casa, come è d’altronde normale che sia: la Happy Casa fino a questo momento ha vinto esattamente la metà (sei su dodici) delle partite disputate davanti al pubblico amico del PalaPentassuglia e una settima vittoria sarebbe probabilmente quella decisiva per Brindisi. All’andata Capo d’Orlando aveva vinto di un solo punto; se Brindisi vincesse anche solo di due punti, avrebbe a proprio favore lo scontro diretto e con + 8 a quattro giornate dalla fine, sarebbe irraggiungibile per i siciliani.

Capo d’Orlando invece è in guai serissimi: l’anno scorso aveva raggiunto i playoff e in virtù di quell’eccellente risultato quest’anno ha giocato la Champions League. Quest’anno però per i siciliani nulla è andato come sperato, almeno in parte forse per colpa proprio del doppio impegno. La conseguenza è che adesso Capo d’Orlando ha una striscia aperta di addirittura venti sconfitte consecutive fra tutte le competizioni, che hanno affondato la Betaland anche in campionato, dove inizialmente le cose non stavano andando così male. L’ultima vittoria però arrivò proprio contro Brindisi all’andata: un intero giorno di sconfitte sono un disastro, inevitabile l’addio a coach Gennaro Di Carlo, sostituito a partire da domenica scorsa da Andrea Mazzon. Il debutto è stato buono, con una vittoria sfiorata contro la lanciatissima Varese: adesso però le sconfitte onorevoli non bastano, urge tornare alla vittoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori