DIRETTA / Cremona Trento (risultato finale 89-96) info streaming video e tv: fine gara! (basket Serie A1)

- Claudio Franceschini

Diretta Cremona Trento, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita del PalaRadi. Due squadre a caccia della qualificazione ai playoff, sarà una sfida interessante

Buscaglia_Trento_lapresse_2017
Diretta Trento Trieste (LaPresse)

DIRETTA CREMONA TRENTO (89-96): ULTIMO QUARTO

Sims apre l’ultimo quarto con un canestro elegante. Cremona trova altri grazie a Johnson-odom. Nei primi 3 minuti Trento non riesce a segnare: ci pensa Hogue a rompere il digiuno riportando il vantaggio degli ospiti a 14 punti. Gli ospiti riescono ad amministrare bene il vantaggio colpendo al momento giusto l’avversario che comunque va apprezzato, in quanto non demorde seppur con pochissime speranze di recupero. Johnson-odom detta legge in area avversaria trovando punti pesanti. La rimonta di Cremona viene continuamente rinviata. La partita si chiude con la tripla di Martin e il canestro di Sutton. Risultato finale 89-96.

TERZO QUARTO

Cremona non trova la riscossa attesa durante l’intervallo. Forray trova spazio in area e insacca portando il parziale sul 39-51. Sims accorcia ma non è giornata per i lombardi: Gomes si coordina benissimo e infila una tripla spettacolare. Mentre il pubblico di casa rumoreggia il distacco diventa sempre più imbarazzante. A un certo punto Trento dà l’idea di voler risparmiare le energie: i locali timidamente si rifanno sotto. Nel giro palla la Dolomiti Energia gestisce bene: Flaccadori e Silins insaccano un canestro dopo l’altro con grande facilità. A 10 minuti dal termine il parziale è 59-76.

SECONDO QUARTO

Nella prima fase del secondo quarto Cremona si fa sorprendere dal ritmo imposto dagli avversari. Trento vince quasi tutti i contrasti mostrando maggior agonismo. In fase offensiva ci pensano Silins e Gomes e gli ospiti scattano, come già avvenuto in apertura di primo quarto. Questa volta però i padroni di casa non riescono subito a riprendere gli avversari. Hogue sigla il 25-36. Cremona prova a reagire ma sbaglia troppo subendo le ripartenze concluse perfettamente da Gomes. La Dolomiti Energia vola sul +16. I padroni di casa nel finale di secondo quarto recuperano qualcosina ma rimanendo ancora troppo distanziati dagli ospiti. Si va a riposo sul parziale di 39-49.

PRIMO QUARTO

Inizia molto bene Trento riuscendo a proporre uno 0-6 grazie ai canestri siglati da Silins e Hogue. Ci pensa Ruzzier e Fontecchio con una tripla a testa a portare ben presto in pareggio il risultato. La gara vive di strappi e cuciture. Trento si porta nuovamente in vantaggio ma dopo concede troppo possesso ai cremonesi che riescono quasi sempre ad andare al tiro: 9-9. Shields chiama, Sims risponde: la gara prosegue su questa falsa riga. Nel finale di primo quarto Trento si comporta meglio dell’avversario in fase di non possesso pungendo talvolta in contropiede. Portannese certifica il grande equilibrio di questa prima fase di match: 22 pari alla fine della prima ripresa.

PALLA A DUE!

Si alza la palla a due di Cremona Trento. Era il 17 dicembre quando le due squadre si erano trovate l’una di fronte all’altra nella sfida di andata, e in quella occasione l’Aquila aveva festeggiato la vittoria con un 90-79. La squadra di Maurizio Buscaglia era partita molto bene, prendendosi il +8 al termine del primo tempo; poi era arrivata la reazione di Cremona, ma nel quarto conclusivo la Dolomiti Energia aveva nuovamente allungato con un clamoroso parziale di 33-25, 10 minuti nei quali entrambe le squadre avevano sfruttato difese ballerine. Una delle sei doppie doppie stagionali di Dominique Sutton era arrivata quel giorno: 24 punti e 13 rimbalzi con 9/14 al tiro, le 4 palle perse non avevano inficiato più di tanto una grande prestazione (33 di valutazione), a dare una mano all’ala americana aveva pensato Diego Flaccadori, solido con 14 punti, 3/3 dall’arco e 2 assist. Serata storta per la Vanoli che aveva provato a cavalcare il solito Darius Johnson-Odom: per lui 19 punti (miglior realizzatore dei suoi), ma anche 2/9 dalla lunga distanza e 4 palle perse, tanto che la valutazione era risultata in singola cifra. Adesso finalmente è arrivato il momento di metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andranno le cose in una partita di ritorno che si preannuncia entusiasmante ed incerta: al PalaRadi Cremona Trento comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Cremona Trento non è una delle partite che verranno trasmesse in diretta tv: dunque l’appuntamento per tutti gli appassionati di basket è in diretta streaming video, grazie alla piattaforma Eurosport Player che da questa stagione trasmette in mobilità (usufruendo dunque di PC, tablet o smartphone) tutte le partite del campionato di Serie A1 (e non solo). Per accedere al servizio è necessario abbonarsi; gratuita invece la consultazione del sito www.legabasket.it, per informazioni utili sulla partita come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

IL RECORD DI SUTTON

Cremona Trento sarà anche l’occasione per celebrare al meglio Dominique Sutton: il giocatore dell’Aquila, già grande protagonista nella passata stagione chiusa con la finale scudetto, è infatti entrato nella storia della società grazie ai 12 rimbalzi catturati nella partita vinta contro Brindisi. Un numero che gli ha permesso di superare quota 500 carambole con la maglia della Dolomiti Energia: nessuno ci era mai riuscito prima d’ora, inoltre l’ala americana ha centrato la sesta doppia doppia stagionale diventando il quarto giocatore del campionato in questa speciale classifica, alle spalle di Christian Burns (12), Manuel Omogbo (9) e Stanley Okoye (7). Sutton in più ha superato Davide Pascolo per numero di tiri realizzati – sono 367, l’attuale giocatore dell’Olimpia Milano si era fermato a 347; la grande giornata di Trento non si è però esaurita qui, infatti anche Shavon Shields ha potuto festeggiare un record personale. Per lui i 22 punti segnati sono infatti high in Serie A, eguagliando la prestazione che poco tempo fa (alla ventesima giornata) aveva messo a referto contro Reggio Emilia. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Cremona Trento, che sarà diretta dagli arbitri Maurizio Biggi, Luca Weidmann e Alessandro Perciavalle, si gioca alle ore 18:15 di domenica 15 aprile e, al PalaRadi, è valida per la 26^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2017-2018. Ormai siamo sempre più vicini alla conclusione della regular season, e questa partita è importante per la qualificazione ai playoff: gli ultimi risultati positivi hanno lanciato l’Aquila al quinto posto e a un pass per la post season sempre più vicino, mentre la Vanoli fa ancora parte del gruppetto di quattro squadre che si contendono l’ottava posizione. I lombardi hanno una partita in meno: potenzialmente, se dovessero vincere oggi, potrebbero prendersi la quinta piazza strappandola alla stessa Trento e sarebbero ad un passo dal giocare i playoff per la seconda volta negli ultimi tre anni.

IL CONTESTO

La Vanoli insegue un sogno, cioè quello di arrivare ancora ai playoff: abbiamo detto che sarebbe la seconda partecipazione in tre stagioni, ma in mezzo c’è stata una retrocessione maturata su l campo al termine di una lunga volata con Pesaro e Caserta, e cancellata solo per i problemi economici e il fallimento della Juve. A quel punto Cremona è stata davvero brava nel costruire una squadra competitiva, non facendosi trovare impreparata: lo dimostra il fatto che il roster abbia tenuto botta e sia arrivato alla 26^ giornata con il 50% delle vittorie. La partita da recuperare è contro Reggio Emilia che, dovesse perdere oggi, sarebbe sostanzialmente tagliata fuori dalla corsa alla post season; aumentano allora le speranze di Meo Sacchetti di mettere le mani sui playoff, poi la Vanoli sarebbe tendenzialmente una mina vagante per tutti.

Trento ha saputo cambiare passo nel girone di ritorno, più precisamente dopo aver perso le prime due partite: da allora ha inanellato sette vittorie in otto partite, perdendo soltanto al Mediolanum Forum e battendo anche squadre come Brescia e Cantù. Attenzione perché questa squadra potrebbe anche regalarsi più del quinto posto: sono due le partite da recuperare ad Avellino che appare anche in flessione in termini generali, dunque riuscire a prendersi il quarto posto non appare così impossibile. In quel caso la Dolomiti Energia avrebbe il vantaggio del fattore campo nel primo turno dei playoff, e dunque avrebbe ancora più possibilità di arrivare alla semifinale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori