DIRETTA /Virtus Bologna Cantù (83-88 finale) streaming video e tv: Cantù di stretta misura (basket Serie A1)

- Mauro Mantegazza

Diretta Virtus Bologna Cantù streaming video e tv: orario, risultato live della partita di basket Serie A. Importante anticipo al PalaDozza per la 25^ giornata

alessandro_ramagli_virtusbologna_basketA2_lapresse_2017
Diretta Virtus Bologna Cantù, basket Serie A (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA CANTU’ (83-88 FINALE): CANTU’ DI STRETTA MISURA!

Alla fine Cantù è riuscita a mantenere il vantaggio sul campo della Virtus Bologna, strappando un importante vittoria corsara in terra felsinea. La Virtus ha avuto il merito di tenere punto a punto nella fase cruciale del quarto set, in un momento in cui Cantù ha provato a forzare per chiudere il match. A un passo dal successo, la Red October è riuscita però a tirare fuori il carattere, giocando bene tatticamente gli ultimi palloni e impedendo alla Virtus di piazzare il sorpasso. Burns ha chiuso a quota 22 punti, Chappell Jeremy e Culpepper a 15 nella Canturina in cui le individualità alla fine sono emerse in maniera decisa. Alla Virtus Bologna non sono bastati i 24 punti di uno strepitoso Gentile, i 20 di Baldi Rossi e i 15 di Aradori, con il parziale dell’ultimo quarto terminato 22-23 in favore di Cantù e il risultato finale fissato sull’83-88 per gli ospiti. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA CANTU’ (61-65): CANTU’ ALLUNGA

Cantù riesce a trovare quel mini-allungo che non aveva piazzato nel secondo quarto, e arriva a giocarsi la parte finale del match sul delicato campo della Virtus Bologna sul 61-65. Parziale nel terzo quarto di 17-22 in favore della Red October soprattutto grazie a un Burns che resta infallibile dai due punti, otto su otto al tiro e 20 punti complessivi per lui, supportato anche da una prestazione di Chappell Jeremy in crescendo, come spesso accaduto nelle partite dell’ultimo periodo. Tutti sotto i 5 punti invece tra le fila della Virtus Bologna, fatta eccezione per i soliti Gentile e Baldi Rossi che da soli hanno realizzato più della metà dei punti finora messi a segno dai felsinei in questa partita. Ma a Bologna servirà un cambio di passo per non incassare una sconfitta interna, vista la grande attenzione e applicazione di Cantù nel terzo quarto. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA CANTU’ (44-43): RIMONTA FELISNEA

Regala grandi emozioni la sfida del massimo campionato di basket tra Virtus Bologna e Cantù. 44-43 in favore dei felsinei il punteggio all’intervallo, ma va segnalato come il secondo quarto era iniziato alla grande per Cantù, capace immediatamente di piazzare un break di 7-0 dopo il primo quarto terminato in parità, e di portarsi sul 22-29, che sembrava garantire alla Red October la possibilità di gestire il vantaggio fino all’intervallo. Goccia a goccia, è partita la rimonta bolognese con Baldi Rossi e Gentile che hanno chiuso rispettivamente a 15 e 17 punti personali, una grande prestazione offensiva con Cantù che ha visto calare progressivamente nel corso del secondo quarto le proprie percentuali al tiro, col solo Burns capace di sfondare il muro dei 10 punti personali, realizzandone 11. E alla fine la Virtus ha chiuso il secondo quarto in vantaggio di un punto su Cantù. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA CANTU’ (22-22): SUBITO PARITA’

E’ terminato in parità il primo quarto tra Virtus Bologna e Cantù. Per i felsinei ottima prova di Gentile e Baldi Rossi, nove punti a testa, mentre la Red October Cantù ha opposto una maggiore prova di squadra, con i lombardi che hanno combattutto punto a punto trascinati da Bruns e Culpepper. Il primo quarto si è consumato andando avanti a buoni ritmi offensivi, per Bologna qualche problema a rimbalzo sotto canestro, mentre Cantù è arrivata con minore frequenza al tiro, facendo registrare però una maggior precisione. 22-22 quando inizia il gioco per il secondo quarto della sfida in terra bolognese nel campionato di Serie A1 di pallacanestro. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA CANTU’ (0-0)

Virtus Bologna Cantù avrà inizio fra pochi minuti: si tratterà di una delicata sfida diretta in ottica playoff per la Serie A 2017-2018, ma al di là dell’attualità si deve giustamente ricordare che Virtus Bologna e Cantù sono due squadre che hanno scritto la storia del basket italiano ed internazionale. La V Nera vanta la bellezza di 15 scudetti, ai quali in ambito nazionale si devono aggiungere anche otto Coppe Italia e una Supercoppa Italiana; a livello continentale invece la Virtus Bologna vanta due Euroleghe, una Coppa Saporta e una Eurochallenge, ultimo trofeo del club vinto nel 2009. Per Cantù gli anni migliori sono più lontani, ma anche il palmares dei lombardi è fantastico: in Italia tre scudetti e due Supercoppe Italiane, ma è senza dubbio a livello internazionale che i brianzoli hanno scritto pagine memorabili grazie a due Coppe dei Campioni, altrettante Coppe Intercontinentali, quattro Coppe delle Coppe e altrettante Coppe Korac. Adesso però all’attualità bisogna tornare: parola al campo, Virtus Bologna Cantù sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Virtus Bologna Cantù è una delle tre partite che per questa giornata di campionato saranno trasmesse in diretta tv: l’appuntamento è su Eurosport 2, canale accessibile solo a chi possiede un abbonamento al satellite o al digitale terrestre. Tutti gli altri appassionati di basket potranno fare riferimento, dopo aver pagato una quota per abbonarsi, alla piattaforma Eurosport Player da attivare su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone: novità di questa stagione, trasmette in diretta streaming video tutte le partite della Serie A (anche quelle previste sulla televisione di stato). Da ricordare anche il sito ufficiale www.legabasket.it, sul quale troverete informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

PARLA SODINI

Virtus Bologna Cantù si avvicina, andiamo allora adesso a leggere le dichiarazioni rilasciate da Marco Sodini al termine della partita persa dalla sua Red October una settimana fa nel derby lombardo che Cantù ha giocato sul parquet di Brescia: “Bisogna dare atto che noi Brescia non la digeriamo, questa è la quarta partita che giochiamo con loro in stagione ed è la quarta partita che perdiamo. Abbiamo incominciato benino, poi abbiamo subito tantissimo l’intensità difensiva di Brescia che non siamo neanche minimamente riusciti a replicare. Rispetto ad altre volte è mancata l’intensità. Nonostante le dodici palle perse, noi siamo una squadra che di norma perde pochi palloni per il modo di giocare che ha. Loro, però, sono riusciti per tutta la partita ad essere davvero aggressivi, abbiamo subito tantissimo. Non siamo mai riusciti ad andare come dovevamo andare e dove io avrei voluto. Non siamo riusciti ad avere una buona circolazione di palla. In una partita che noi non stavamo giocando come io avrei voluto, ma che comunque era pari nel risultato, abbiamo avuto un blackout totale nel terzo quarto, sparando anche 2 su 10 ai liberi, che francamente ha fatto prendere un gap a Brescia che poi non siamo stati più capaci neanche fisicamente di recuperare. Devo dire che rispetto alle ultime partite dove c’era stata una evoluzione ed un apporto migliore da parte di tutti, in questa partita non abbiamo avuto neanche la possibilità di avere un salto di ritmo nel momento in cui avevamo le gambe per farlo. Gli ultimi 3-4 minuti danno la misura di quello che è il mio intendere la pallacanestro, cioè lottare sempre fino in fondo e non mollare mai a prescindere”, è stata l’onesta analisi del tecnico brianzolo in sala stampa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Virtus Bologna Cantù sarà diretta dagli arbitri Carmelo Lo Guzzo, Mark Bartoli e Alessandro Nicolini. Appuntamento per questa partita valida per la venticinquesima giornata della Serie A 2017-2018 di basket al PalaDozza, il palazzetto che ospita le partite casalinghe della Segafredo Virtus Bologna, contrapposta in questo turno alla Red October Cantù in un anticipo di grande fascino e tradizione che si gioca oggi, sabato 7 aprile alle ore 20.45. Nella classifica di Serie A la Virtus Bologna ha 26 punti frutto di tredici vittorie e undici sconfitte, mentre troviamo Cantù a quota 24 punti, frutto di dodici vittorie e altrettante sconfitte nelle precedenti ventiquattro giornate. Uno scontro dunque fra due formazioni che ambiscono entrambe a raggiungere i playoff: la posta in palio è molto importante, potrebbe valere l’allungo da parte della Virtus Bologna oppure l’aggancio ad opera di Cantù.

IL CONTESTO

La Virtus Bologna è una neopromossa di lusso, per il blasone e anche per la forza dell’attuale società, che ha l’ambizione di riportare la Virtus ai vertici del basket italiano e poi anche protagonista a livello internazionale. Sempre di una neopromossa però si tratta, dunque nella prima parte della stagione le difficoltà non sono mancate. Ora però la situazione è certamente più positiva per Alessandro Ramagli e i suoi ragazzi: prima di Pasqua era arrivata una pesante sconfitta a Cremona, ma di certo ormai da qualche mese l’andamento è da playoff, che sono logicamente il grande obiettivo stagionale della Virtus. Adesso bisogna proseguire su questa strada per raggiungerli, sarebbe fondamentale rialzarsi subito dalla batosta di settimana scorsa perché le squadre in corsa per l’obiettivo sono tante ed essere in questo momento al quinto posto non dà ancora garanzie.

Se la Virtus è una neopromossa, la situazione di Cantù è ancora più difficile a causa dei grossi problemi societari del glorioso club brianzolo. Problemi che però in campo non si notano: la squadra, che proprio a causa di quelle difficoltà, era considerata da molti la principale indiziata per la retrocessione, ha raggiunto alla fine del girone d’andata le Final Eight di Coppa Italia e adesso è in corsa per un posto nei playoff. Cantù ci potrà provare con la serenità di chi sa che la qualificazione sarebbe la ciliegina sulla torta di una stagione da ricordare in ogni caso, senza l’assillo di doverli raggiungere ad ogni costo. Nelle ultime settimane Cantù vince in casa e perde fuori: se si regalasse un colpaccio al PalaDozza, le possibilità di qualificazione diventerebbero senza dubbio ancora più interessanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori