DIRETTA BRINDISI MILANO / Risultato finale 101-92, info streaming: Brindisi riesce a sorprendere l’Olimpia

- Claudio Franceschini

Diretta Brindisi Milano, streaming video e tv: la capolista Olimpia inizia il girone di ritorno al PalaPentassuglia, contro una Happy Casa che si è qualificata alla Final Eight.

Mike_James_Olimpia_Milano_Bologna_lapresse_2018
Video Efes Milano: Mike James (Foto LaPresse)

DIRETTA BRINDISI MILANO (101-92): BRINDISI RIESCE A SORPRENDERE L’OLIMPIA

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Brindisi e Milano sul punteggio di 101-92. I padroni di casa sono riusciti ad infliggere la seconda sconfitta stagionale trascinati dagli ottimi Moraschini, Brown e Banks che hanno vanificato la solita ottima prestazione di James e Jerrells che hanno tentato una disperata rimonta nel finale che la freddezza dalla lunetta dei pugliesi ha vanificato. Dopo lo show di James con una gran schiacciata, a meno di un minuto dalla fine Jerrells dall’angolo era riuscito a segnare la tripla del 94-92 che sembrava presagire l’incredibile rimonta dell’Olimpia che però si è dovuta arrendere a Brown e a due errori consecutivi di James che dalla distanza e perdendo una palla in penetrazione ha di fatto permesso a Brindisi di chiudere sul 101-92. Moraschini, Banks e Brown tutti sopra i venti punti così come Jerrells e James che però non sono bastati alla capolista che appare essere un pò stanca, paga lo sforzo infrasettimanale dell’Eurolega anche se la vetta della classifica non è in discussione visto il vantaggio. (agg. Guido Marco)

BRINDISI RIESCE AD ALLUNGARE

Si è appena concluso il terzo periodo della sfida tra Brindisi e Milano sul punteggio di 75-64. I padroni di casa non subiscono la prevedibile reazione dell’Olimpia che invece ha subito la fisicità della New Basket trascinata da Brown e Chappell che in contropiede con una schiacciatona ha segnato il canestro del 62-53 che ha costretto coach Pianigiani ad affidarsi ad un time-out. Milano prova a riavvicinarsi ma i padroni di casa sono in ottima giornata, soprattutto Moraschini che con l’ennesima tripla ha realizzato addirittura il canestro del 70-58; la Happy New Casa vola sulle ali dell’entusiasmo e così il terzo periodo si è concluso col canestro dell’ottimo Brown sul 75-64. Il match sembra in controllo dei pugliesi. (agg. Guido Marco)

BRINDISI RIESCE A CHIUDERE AVANTI ALL’INTERVALLO

Quando siamo giunti all’intervallo dell’incontro tra Brindisi e Milano il punteggio è di 45-39. Alla ripresa gli ospiti ripartono decisamente meglio, costringendo i padroni di commettere diversi errori che hanno permesso a Milano di accorciare sensibilmente di accorciare fino al 26-23 con tre liberi di Jerrells; il pareggio è nell’aria e non tarda ad arrivare sul 28-28 quando il neo-entrato Omic con un gioco da tre punti riesce a segnare il libero che vala la parità. La prima metà di gara si è conclusa con un’altra tripla messa a segno ancora una volta sulla sirena ma questa volta da Walker che ha così fissato lo score sul 45-39 sul quale le due squadre sono rientrate negli spogliatoi. (agg. Guido Marco)

MORASCHINI TRASCINA AVANTI BRINDISI

Al PalaPentassuglia di Brindisi i padroni di casa della New Basket stanno affrontando l’Olimpia Milano nella sfida valida per la 16^ giornata di Lega A ed il primo quarto si è appena concluso sul punteggio di 26-16. I pugliesi cercano l’impresa contro la capolista indiscussa del torneo che finora ha perso solamente un match in trasferta contro Avellino ma che sono reduci dalla cocente sconfitta contro il Baskonia in Eurolega. Partono subito forte i padroni di casa che sospinti dal proprio caloroso pubblico riesce subito ad allungre grazie a Brown che ha segnato il canestro dell’8-2, le scarpette rosse però non si scoraggiano e grazie a due triple di Brooks e James riescono subito a pareggiare sull’8-8. La New Basket però non si scompone e riesce a portarsi nuovamente avanti grazie al canestro piazzato di Moraschini che ha segnato il 15-8, coach Pianigiani non la prende bene e sul 17-10 chiama il primo time-out dell’incontro. Il primo quarto si è poi chiuso con una tripla dell’ottimo Moraschini che sulla sirena ha cosi realizzato il canestro del 26-16.(agg. Guido Marco)

PALLA A DUE!

Siamo arrivati alla palla a due di Brindisi Milano, pertanto possiamo ricordare che la partita di andata, prima di questo campionato, si era conclusa sul risultato di 103-92 a favore dell’Olimpia. Al Mediolanum Forum i campioni d’Italia avevano iniziato la difesa dello scudetto in maniera non troppo brillante, andando sotto nel primo tempo (47-48); poi però avevano svoltato nel terzo periodo, con un parziale di 34-20 che aveva completamente girato l’inerzia di un match che la Happy Casa non era più riuscita a recuperare. L’esordio di Mike James aveva portato in dote 20 punti con il 50% dal campo (ma 2/7 dall’arco), 4 rimbalzi e 5 assist; Nemanja Nedovic aveva aggiunto 10 punti con 5/6 tirando solo dall’area, con in più 7 rimbalzi, mentre per Brindisi i migliori marcatori erano stati Adrian Banks e John Brown, entrambi con 19 punti. Il secondo aveva anche catturato 8 rimbalzi per un 30 di valutazione, doppia cifra anche per Riccardo Moraschini e Jeremy Chappell (11 a testa). Adesso è davvero arrivato il momento di metterci comodi e lasciare che a parlare siano le due squadre impegnate sul parquet del PalaPentassuglia, perchè non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose in questa affascinante diretta di Brindisi Milano che finalmente sta per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brindisi Milano è una di quelle che per questo turno di campionato sono previste su Eurosport 2: l’appuntamento è riservato ai soli possessori di un abbonamento alla televisione satellitare, ma c’è la consueta alternativa della piattaforma Eurosport Player che, sempre in abbonamento, vi permetterà di seguire la sfida del PalaPentassuglia in diretta streaming video, tramite PC, tablet e smartphone. Sul sito www.legabasket.it troverete inoltre tutte le informazioni utili su questa partita, soprattutto il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

LE PAROLE DI MIKE JAMES

Mentre aspettiamo la diretta di Brindisi Milano, facciamo un passo indietro per concentrarci su quelle che erano state le parole di Mike James: l’americano arrivato dal Panathinaikos, leader tecnico dell’Olimpia, nella giornata di mercoledì ha avuto un botta e risposta con tifosi e fan su Twitter. Tra i vari argomenti trattati, James ha parlato delle difficoltà difensive dell’Olimpia dicendo che “la difesa è tutta una questione di mentalità e di aiutarsi l’un l’altro come una catena, in passato non sempre siamo riusciti a farlo”. C’è stato anche il momento di una risposta se vogliamo piccata ad un tifoso, che gli ha scritto di dire a Simone Pianigiani di non farlo sempre giocare per 37 minuti sui 40 della partita e, inoltre, di provarlo da guardia; “you will kick ass” ha scritto il fan, espressione colorita che possiamo tradurre semplicemente con “saresti dominante”. James ha risposto di aver fatto entrambe le cose, e che “ovviamente tu non ci hai fatto caso”; effettivamente, solo guardando al campionato di Serie A1, soltanto a Sassari James è stato in campo per più di 37 minuti ma quella partita era andata all’overtime. Anche in Eurolega sono sei (su 18) le partite in cui il playmaker è rimasto in campo più dei minuti di cui parlava il tifoso. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Studiando i precedenti di Brindisi Milano, scopriamo che il quadro è particolarmente nefasto per la Happy Casa: le due squadre infatti si sono affrontate in 28 occasioni e in 24 di queste è stata l’Olimpia a prendersi la vittoria. Brindisi ha sempre vinto in casa, dove il bilancio è 4-9; nello scorso campionato Milano si era imposta per 84-72 al PalaPentassuglia, mentre al Mediolanum Forum aveva centrato un successo decisamente più largo (93-73). A proposito degli scarti, la partita con il massimo distacco tra quelle disputate in Puglia, a favore della formazione di casa, rimane il 64-50 con cui l’allora Enel aveva sorpreso l’Olimpia nella stagione 2015-2016; Milano invece era stata capace di un 87-56 nel primo turno della fase finale di Coppa Italia. Era la Simmenthal di Cesare Rubini, formazione storica che avrebbe vinto la Coppa delle Coppe ma perso lo spareggio scudetto contro Varese, con cui era arrivata a pari punti (i playoff non c’erano ancora); a roster c’erano Renzo Bariviera e Giuseppe Brumatti, lo straniero era Art Kenney che avrebbe disputato anche una stagione con la maglia della Partenope Napoli prima di ritirarsi. In quella Coppa Italia Milano sarebbe stata eliminata in semifinale proprio da Napoli, poi sconfitta da Varese nella partita per il titolo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Brindisi Milano verrà diretta dagli arbitri Alessandro Martolini, Luca Weidmann e Christian Borgo: alle ore 17:00 di domenica 20 gennaio il PalaPentassuglia ospita la partita valida per la sedicesima giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019. Prima di ritorno per le due squadre, che tra un mese giocheranno anche la Final Eight di Coppa Italia: obiettivo scontato per l’Olimpia che settimana scorsa ha vinto una difficile gara sul campo di Trieste, mentre la Happy Casa ha staccato il pass per Firenze soltanto all’ultimo, mostrando personalità nella vittoria esterna su una Trento che era in forte crescita. A livello di classifica ovviamente non ci sono paragoni, visto che Milano viaggia indisturbata al primo posto mentre i pugliesi occupano il settimo posto; tuttavia la squadra di Frank Vitucci sta disputando un ottimo campionato per quelle che erano le aspettative della vigilia, e dunque oggi nella diretta di Brindisi Milano potremmo assistere ad una partita equilibrata, interessante e aperta fino agli ultimi istanti.

RISULTATI E PRECEDENTI

Il contesto entro il quale si gioca Brindisi Milano è ormai quello consueto per l’Olimpia: nel girone di andata i campioni d’Italia hanno perso una sola partita (contro Avellino) e in questo momento vincere o perdere una gara in più fa poca differenza, vista la distanza dalle inseguitrici e, soprattutto, la netta superiorità. Questo significa che ogni volta Milano deve trovare le giuste motivazioni e andare oltre le fatiche di Eurolega; al momento Simone Pianigiani sta gestendo la situazione nel migliore dei modi, ma il fatto che l’Olimpia in patria abbia obiettivi a lungo termine lascia uno spiraglio aperto a Brindisi. La Happy Casa come detto è riuscita a qualificarsi alla Final Eight: lo scatto decisivo è arrivato alla BLM Group Arena di Trento, a dimostrazione di come la squadra di Frank Vitucci abbia talento e possa prendersi vittorie importanti. Il campionato della formazione pugliese è in linea con quanto ci si aspettava: un bilancio al momento superiore al 50% di vittorie e la zona playoff alla portata. Se la regular season finisse oggi la Happy Casa giocherebbe la post season; intanto in Coppa Italia affronterà Avellino ai quarti di finale, e chiaramente trattandosi di partita secca potrebbe anche vincere. Prima però bisognerà valutare in che modo andranno le cose al PalaPentassuglia oggi, ospitare la capolista fa sempre trovare la spinta extra necessaria per una grande partita anche se poi il campo potrebbe facilmente rispecchiare i valori dei due roster.



© RIPRODUZIONE RISERVATA