Diretta/ Pinar Sassari (risultato finale 68-87): la Dinamo ha un piede in semifinale!

- Mauro Mantegazza

Diretta Pinar Sassari, risultato finale 68-87: vittoria netta quella della Dinamo che, con un grande Cooley, sbanca Karsiyaka e avvicina la qualificazione al semifinale della Europe Cup.

Jack Cooley Sassari basket lapresse 2019
Diretta Sassari Brindisi, quarti playoff gara-2 (Foto LaPresse)

DIRETTA PINAR SASSARI (RISULTATO FINALE 68-87)

Pinar Sassari 68-87: la Dinamo domina in trasferta l’andata dei quarti di finale della Europe Cup e in questo modo fa un deciso e forse determinante passo avanti verso la qualificazione al prossimo turno. Si gioca come già ricordato sulla differenza canestri: questo significa che al PalaSerradimigni il Banco di Sardegna potrà anche perdere di 18 punti e volare comunque in semifinale. Grande prova questa sera da parte di Jack Cooley, assoluto trascinatore: il centro chiude con 26 punti e 11 rimbalzi tirando 12/19 dal campo (32 di valutazione), e ispira una Sassari che nel secondo tempo trova anche il grande contributo da parte di Achille Polonara (15 punti) e Marco Spissu (mentre dopo l’ottimo primo tempo Rashawn Thomas si prende un giro di pausa) e vince la partita nel pitturato, alzando costantemente le sue percentuali e riuscendo in questo modo a creare tiri aperti e di maggiore qualità dall’arco. Gianmarco Pozzecco può dirsi soddisfatto per la crescita della sua squadra: già in campionato la Dinamo era tornata alla vittoria, questa sera in Europe Cup ha fatto vedere, contro un avversario ostico e di esperienza, di poter crescere ulteriormente. Per chiudere i conti, tuttavia, l’appuntamento è rimandato alla partita di ritorno anche se Pozzecco e i suoi partiranno da un’ottima situazione… (agg. di Claudio Franceschini)

PINAR SASSARI (29-36): 3^ QUARTO

Pinar Sassari 29-36: partita a passo punteggio quella di Karsiyaka, almeno fino a che la Dinamo non decide di spingere sull’acceleratore. Dopo un primo periodo di studio (14-16) il Banco di Sardegna trova nei primi due minuti del secondo periodo la metà dei punti che aveva segnato in precedenza, apre un parziale di 0-7 e allunga grazie alla presenza di Rashawn Thomas, entrato dalla panchina e capace di segnare 5 punti in un amen. E’ una Sassari che tira male dall’arco e si affida in particolar modo alle conclusioni nel pitturato; Jack Cooley è presente a rimbalzo e da solo tiene testa all’intero Pinar che alza la voce sotto i tabelloni con Ilkan Karaman e Akif Guven ma a tenere dietro la squadra turca sono le polveri bagnate dalla distanza. Il Banco di Sardegna improvvisamente smette di segnare e la partita torna ad essere dominata da difese e scarse percentuali; il canestro di Cooley ridà fiato alla squadra di Gianmarco Pozzecco, poi una violazione di passi da parte di Marei provoca un fallo tecnico contro la panchina dei turchi, ma dopo la conversione di Tyrus McGee dalla lunetta arriva un layup sbagliato da Cooley che avrebbe potuto scavare un altro parziale. Il centro di Sassari comunque è il giocatore migliore nel primo tempo (10 punti e 6 rimbalzi), ed è ancora lui che insieme a Thomas combina il +9; il primo tempo si chiude con la Dinamo in ascesa, vedremo se gli altri 20 minuti confermeranno questo trend. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE PINAR SASSARI

La diretta tv di Pinar Sassari non sarà disponibile su canali televisivi in italiano e per tifosi e appassionati di basket purtroppo non ci sarà nemmeno una diretta streaming video, perché la FIBA Europe Cup è l’unica Coppa non coperta da Eurosport Player. Di conseguenza le informazioni saranno disponibili sui profili social della Dinamo Sassari e sul sito Internet ufficiale http://www.fiba.basketball/europecup.

PINAR SASSARI (0-0): PALLA A DUE!

Pochi minuti alla palla a due di Pinar Sassari, partita d’andata dei quarti di finale della FIBA Europe Cup 2018-2019, ci sembra giusto spendere qualche parola in più sulla squadra turca ora. Nel turno precedente il Pinar Karsiyaka ha avuto la meglio per un soffio sui lettoni del Ventspils, avendo perso per 78-76 all’andata in trasferta, punteggio poi ribaltato con la vittoria per 70-65 in Turchia al ritorno (totale 146-143 per il Pinar). Più in generale, ricordiamo che si tratta di una società davvero ricca di storia: il Pinar Karsiyaka è la sezione di pallacanestro di una polisportiva fondata nel 1912 e che comprende anche squadre di calcio e pallavolo. La storia è lunga e anche gloriosa, in particolare grazie alla vittoria di due campionati turchi nel 1987 e nel 2015, anno nel quale curiosamente in Italia è stata proprio Sassari a vincere lo scudetto. In bacheca anche la Coppa di Turchia 2014 e le Supercoppe nazionali del 1987 e del 2014: se si considera la forza di tante altre squadre in particolare di Istanbul, sono numeri davvero importanti. Adesso però si impone l’attualità: parola al campo, Pinar Sassari sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI POZZECCO

Verso la diretta di Pinar Sassari, adesso può essere interessante fare un passo indietro a domenica e al campionato di Serie A, per la precisione alla partita vinta da Sassari all’overtime sul campo di Pistoia. Questo era stato il commento di coach Gianmarco Pozzecco sulla vittoria dei suoi ragazzi: “Noi abbiamo giocato una partita a due volti: nei primi due quarti con una difesa troppo permissiva, terzo e ultimo quarto invece nettamente meglio. Sono estremamente felice perché secondo me l’uomo chiave è stato Achille Polonara che ha giocato 20’ con grande intensità e disponibilità, entrando e uscendo dal campo spessissimo senza mai mollare un secondo. Vorrei dedicare questa partita a Beppe Cuccurese perché gli avevo promesso di vincere a Venezia e ha dovuto aspettare una settimana in più. Sono contento per tutti perché questa vittoria ce la meritavamo, siamo arrivati a un passo dal vincere con Brindisi, a un passo dal vincere con Cremona dopo un supplementare ed eravamo a 2’ dalla fine sotto di 6 a Venezia e se avessimo vinto lo avremmo fatto meritatamente. In campo c’è stato grande agonismo e abbiamo dimostrato lucidità nei momenti più difficili, era una partita importante per tutte e due le squadre in campo”. Buone notizie dunque dal campionato, adesso Sassari deve fare bene anche nella FIBA Europe Cup. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Pinar Sassari, in diretta dal Mustafa Kemal Atatürk Karsiyaka Spor Salonu di Izmir (Turchia), si gioca alle ore 18.30 italiane (le 20.30 locali) di oggi, mercoledì 20 marzo 2019, per l’andata dei quarti di finale della FIBA Europe Cup 2018-2019, la quarta competizione europea per importanza. Coppa dunque di non grandissimo prestigio, ma per una società come Sassari che non ha mai vinto nulla a livello internazionale è pur sempre una vetrina di grande interesse. Ricordiamo che Pinar Sassari potrà anche terminare in pareggio: questo perché si tratta della partita d’andata di un confronto ad eliminazione diretta, una sorta di “primo tempo” di una sfida che emetterà i propri verdetti solamente settimana prossima a Sassari. Per la Dinamo ci sarà il piccolo vantaggio di giocare in casa la partita di ritorno, però naturalmente l’obiettivo per i sardi di Gianmarco Pozzecco sarà quello di provare a mettere in discesa il quarto di finale già dalla partita di oggi.

RISULTATI E CONTESTO

Pinar Sassari dunque sarà una partita molto importante per il Banco di Sardegna, che proprio dalla FIBA Europe Cup potrebbe ottenere le principali soddisfazioni della stagione. La squadra di Gianmarco Pozzecco infatti, pur avendo vinto domenica a Pistoia, non avrà certo vita facile nell’inseguimento ad un posto nei playoff di Serie A: finora dieci vittorie e dodici sconfitte in campionato per Sassari, la rimonta non si annuncia semplice e di conseguenza ecco che la Coppa potrebbe dare un sapore molto più gustoso a una stagione che per la Dinamo altrimenti rischierebbe di scivolare nell’anonimato di chi non rischia nulla in ottica retrocessione, ma è abbastanza lontano anche dall’obiettivo playoff, con quattro punti da recuperare e diverse squadre da superare. Dopo un turno preliminare, due fasi a gironi e gli ottavi, sarebbe davvero un delitto salutare la FIBA Europe Cup proprio quando la competizione sta finalmente entrando nel vivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA