Diretta/ Brindisi Trieste (risultato finale 85-77): la Happy Casa si conferma quarta!

- Claudio Franceschini

Diretta Brindisi Trieste, risultato finale 85-77: la Happy Casa vince la sfida diretta per il quarto posto grazie a un Riccardo Moraschini dominante, i pugliesi continuano a sognare.

Moraschini Brindisi basket esultanza lapresse 2018
Diretta Brindisi Trieste, basket A1 28^ giornata (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA BRINDISI TRIESTE (RISULTATO FINALE 85-77)

Brindisi Trieste 85-77: vittoria importantissima per la Happy Casa che stacca Alma, Banco di Sardegna e Dolomiti Energia prendendosi il quarto posto solitario nella classifica di Serie A1. Un successo non scontato, messo in discussione dal buon primo tempo di Trieste e alla fine arrivato grazie al contributo del sempre più determinante Riccardo Moraschini: per lui ci sono 30 punti con 9/16 dal campo e tante responsabilità offensive condivise con John Brown. Per l’Alma molto bene Zoran Dragic, William Mosley e Matteo Da Ros il quale però è calato nel secondo tempo; la squadra di Eugenio Dalmasson ci ha provato davvero fino all’ultimo secondo senza però riuscire a tenere l’intensità dei padroni di casa; alla fine però c’è stato davvero poco da fare e dunque Frank Vitucci e la sua squadra continuano a essere padroni virtuali di un primo turno di playoff con il fattore campo a favore. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Brindisi Trieste, che non è tra le partite scelte per questa giornata: come sappiamo l’appuntamento classico con il campionato di Serie A1 è su Eurosport Player, la piattaforma che fornisce a tutti i suoi abbonati la possibilità di seguire le sfide in diretta streaming video. Come sempre il sito www.legabasket.it mette a disposizione le informazioni utili sulle due squadre, soprattutto il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

Pubblicità

DIRETTA BRINDISI TRIESTE (37-37): INTERVALLO

Brindisi Trieste 37-37: partita decisamente in equilibrio quella del PalaPentassuglia, dove la Happy Casa cerca di prendere il largo ma deve fare i conti con un’Alma che continua a tenere botta e vuole prendersi i playoff in maniera definitiva. Brindisi parte con il solito contributo di Riccardo Moraschini e John Brown che sono i migliori marcatori dei padroni di casa (e con distacco), ma Trieste trova linfa vitale con Matteo Da Ros e Juan Fernandez che rispondono colpo su colpo. Di fatto dunque la squadra di Frank Vitucci non si stacca mai, e la partita è bella anche per questo perché si rimane assolutamente punto a punto, con entrambe le squadre che stanno facendo il loro e dimostrando di essere in zona playoff con pieno merito. Tra poco comunque si torna in campo per giocare il secondo tempo, dunque dovremo aspettare poco per scoprire come procederanno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

Pubblicità

BRINDISI TRIESTE (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci al via di Brindisi Trieste: come abbiamo già detto il primo round di questa sfida è andato alla Happy Casa, che lo scorso 30 dicembre ha dominato al PalaRubini vincendo per 71-92. Un successo maturato con uno straordinario secondo quarto (10-31) nel quale i pugliesi sono passati dal -11 ad un vantaggio di 10 punti; nel terzo periodo la squadra di Frank Vitucci ha ulteriormente allungato le mani sulla partita, di fatto trasformando gli ultimi 10 minuti in un lungo garbage time. Grande prova da parte di tre giocatori: Adrian Banks (21 punti con 8/14, 4 rimbalzi e 5 assist), Jakub Wojciechowski (12 punti e 7 rimbalzi con 5/8 al tiro) e John Brown, autore di 13 punti e 6 rimbalzi con il 60% dal campo. Trieste quel giorno aveva giocato male, tirato con il 21,1% dall’arco e viaggiato in lunetta per sole 7 volte, con due giocatori in doppia cifra e Chris Wright MVP di squadra a quota 19 punti e 5 rimbalzi, ma anche 5 palle perse e 1/5 dal perimetro. Adesso è arrivato il momento di mettersi comodi, lasciar parlare il parquet del PalaRubini e stare a vedere come andranno le cose nella partita di ritorno: è tutto pronto, la diretta di Brindisi Trieste comincia! (agg. di Claudio

IL DERBY IN PANCHINA

In Brindisi Trieste assisteremo ad una sorta di derby, che è quello delle panchine: Frank Vitucci è il coach della Happy Casa mentre Eugenio Dalmasson è l’allenatore dell’Alma, ed entrambi sono veneziani. Nato in città il primo, a Mestre il secondo e dunque ad una distanza di 10 chilometri l’uno dall’altro: hanno in comune il passato nella Reyer, che Dalmasson ha allenato per due stagioni tra il 2006 e il 2008 tornandovi poi nel 2009, centrando la promozione in Legadue ma non riuscendo ad andare oltre (Vitucci invece è stato vice per 7 stagioni prima di prendere in prima persona la guida della squadra, oltre 10 anni prima del collega e dunque vivendo anche l’esperienza in A1). Da Venezia, Dalmasson si è trasferito a Trieste dove ha lavorato benissimo, costruendo un grande gruppo che dopo la finale persa contro la Virtus Bologna ha centrato la tanto agognata promozione; Vitucci invece è stato per tanti anni a Treviso, poi ha raggiunto Varese dove ha vinto la regular season e disputato finale di Coppa Italia e semifinale scudetto. Oggi i due veneziani si ritrovano, e potrebbero farlo tra poco nei quarti di finale playoff… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Brindisi Trieste sarà diretta da Manuel Mazzoni, Alessandro Vicino e Alessandro Nicolini: alle ore 19:30 di domenica 28 aprile il PalaPentassuglia ospita una partita sulla carta molto bella, valida per la 28^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019. Le due squadre sono in corsa per i playoff, ma sostanzialmente hanno chiuso la pratica: lo farà chi vincerà oggi, entrambe le squadre in questo momento occupano il quarto posto in classifica con l’Alma che, in netta risalita, ha schiantato Venezia andando ad agganciare proprio la Happy Casa, che è ad un passo dalla prima partecipazione alla post season anche se alla vigilia di Pasqua ha perso a Cremona. Una Brindisi che ha disputato una grande stagione, riuscendo addirittura a giocare la finale di Coppa Italia; adesso i pugliesi e i giuliani inseguono l’ultimo gradino da superare per poter dire di aver raggiunto un obiettivo che, almeno nei piani estivi, non era nemmeno scritto sulla carta e che dunque renderebbe di assoluto livello l’annata, a prescindere da come si chiuderà. Possiamo allora metterci in attesa della diretta di Brindisi Trieste, e intanto valutare quali sono i temi principali di questa sfida.

RISULTATI E PRECEDENTI

Continua a stupire l’Alma, che si approccia a Brindisi Trieste con cinque vittorie consecutive: nel momento delle difficoltà societarie la neopromossa ha cambiato passo e dimostrato che l’orgoglio dei giocatori può fare la differenza. I playoff sono assolutamente ad un passo, la squadra sta giocando benissimo e producendo davvero tanto in attacco e adesso vuole fare al meglio il rush finale per provare a prendersi quel quid in più, rappresentato dalla possibilità di avere il vantaggio del fattore campo nel primo turno. A questo proposito, Brindisi è l’avversaria di riferimento: è la Happy Casa che in questo momento occupa la quarta posizione, e va detto che all’andata la squadra di Frank Vitucci ha vinto di 21 punti al PalaRubini. Questo naturalmente significa che con una vittoria interna i pugliesi avrebbero sostanzialmente blindato la posizione attuale, e attenzione perchè questa partita tra Happy Casa e Alma potrebbe ripetersi tra poco nel primo turno dei playoff, dunque le due squadre proveranno anche a studiarsi in previsione di una serie che si annuncerebbe tiratissima e soprattutto emozionante per quello che si è visto nel corso della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità