Diretta/ Sassari Brindisi (risultato finale 89-73) streaming tv: il Banco dilaga

- Claudio Franceschini

Segui Sassari Brindisi in diretta streaming video: la Dinamo di Gianmarco Pozzecco è in un momento straordinario ma se la vede con una Happy Casa che ha stupito in questa stagione.

Sassari basket
Diretta Sassari Milano (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSARI BRINDISI (FINALE 89-73): IL BANCO DILAGA

Il Banco di Sardegna Sassari ha chiuso in scioltezza gara 1 dei play off Scudetto contro Brindisi nel campionato di basket, arrivato ai quarti di finale. Dopo essersi portata a +8 alla fine del terzo quarto, Sassari ha dilagato con 16 punti di vantaggio, risultato finale 89-73. Pierre ha chiuso a 21 punti personali, miglior marcatore della partita tra le fila dei padroni di casa, mentre Banks è stato il migliore per Brindisi con 18 punti personali, che non sono bastati ai pugliesi per restare a contatto degli avversari. 22-14 il parziale in favore dei sardi che dunque hanno iniziato col piede giusto il loro cammino verso lo scudetto in questi play off che si preannunciano appassionanti, ma in cui Sassari sembra aver sicuramente carte importanti da giocarsi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Sassari Brindisi è prevista su Rai Sport: appuntamento quindi in chiaro per tutti sul canale 57 del vostro televisore, ma anche sul sito www.raiplay.it con PC, tablet o smartphone. In alternativa, l’appuntamento fisso rimane quello con Eurosport Player, il portale che offre ai suoi clienti la possibilità di visionare tutte le partite della stagione di Serie A1 in diretta streaming video. Il sito www.legabasket.it fornirà invece le informazioni utili, soprattutto il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo e delle squadre. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

I SARDI ALLUNGANO

Il Bando di Sardegna Sassari con un grande terzo quarto sembra aver messo le mani sulla vittoria di gara 1 nei play off scudetto di basket contro Brindisi. 25-21 il parziale per i padroni di casa nella terza frazione, col vantaggio che sale a 8 punti per la formazione sarda che continua a sfruttare una grande continuità sotto canestro, con Brindisi che non riesce a trovare le giuste contromisura difensive. Ben quattro giocatori in doppia cifra a livello realizzativo per il Banco di Sardegna con 14 punti realizzati da Colley, 13 da Pierre e Thomas e 1o per Polonara. I migliori marcatori della partita ce l’hanno però finora i pugliesi con 15 punti a testa messi a segno da Moraschini e Banks, che finora però non sono bastati per restare a contatto nel punteggio con gli avversari: come detto, alla Happy Casa serve serrare la difesa per avere la speranza di ribaltare la partita nell’ultimo quarto. (agg. di Fabio Belli)

I PUGLIESI RISALGONO

Si arriva all’intervallo tra Sassari e Brindisi in questa gara 1 dei play off scudetto con i pugliesi che riescono a ridurre leggermente lo svantaggio rispetto al primo quarto, chiudendo con 4 punti di svantaggio sul 42-38 in favore dei padroni di casa. Cooley e Thomas tra le fila dei sardi sono già arrivati in doppia cifra con 12 e 11 punti rispettivamente realizzati per ciascuno, mentre i 10 punti di Gaffney e Moraschini tengono a galla i brindisini che per riuscire a piazzare il sorpasso, in una partita che li ha visti finora sempre inseguire, devono però necessariamente migliorare in difesa. (agg. di Fabio Belli)

SARDI SPRINT

Partenza eccellente di Sassari contro Brindisi in questa gara 1 dei play off scudetto. I sardi hanno immediatamente preso il controllo del gioco ed hanno chiuso il primo quarto sul punteggio di 25-19, trascinati da Thomas e Colley che si sono già dimostrati imprendibili per la difesa pugliese in questo avvio di match. Il solo Gaffney per i brindisini sembra in grado di mantenere alta la concentrazione e soprattutto di mettere in crisi la difesa del Banco di Sardegna, concentrata e di qualità in questa prima frazione, che si chiude con 6 punti di vantaggio per i padroni di casa che hanno fatto registrare buone percentuali anche al rimbalzo, rivedibili invece le performance al tiro di brindisi, fatta eccezione ovviamente per il solo Gaffney. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Eccoci arrivati alla palla a due di Sassari Brindisi: abbiamo parlato della straordinaria striscia del Banco di Sardegna, ma non abbiamo tenuto conto delle partite di Europe Cup. L’ultima sconfitta in assoluto per Gianmarco Pozzecco è quella del 10 marzo, a Venezia: era la ventunesima giornata della regular season e da quel momento la Dinamo non ha più sbagliato un colpo. Contando anche il trofeo internazionale, la serie è di 16 partite: a dire il vero le vittorie sono 15 perchè il ritorno dei quarti contro il Pinar Karsiyaka era terminato in parità (risultato possibile quando conta la differenza canestri nelle due partite), resta il concetto che Pozzecco e i suoi ragazzi non conoscono un ko da oltre due mesi e che adesso si presentano a questo appuntamento contro la Happy Casa di Frank Vitucci con il vento in poppa, del tutto intenzionati a non far esaurire la loro striscia proprio nel momento culminante della stagione. Non ci resta quindi che metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo per scoprire quello che succederà: la diretta di Sassari Brindisi comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Sassari Brindisi ha tre precedenti stagionali: oltre ai due incroci nella regular season infatti bisogna contare anche la semifinale di Coppa Italia, giocata sul campo neutro di Firenze e vinta in volata dalla Happy Casa (20 punti di John Brown, 9 e 6 rimbalzi con 2 recuperi per Tony Gaffney) che dal 69-80 a 5 minuti dalla sirena aveva incassato un parziale di 17-7 rischiando di gettare tutto alle ortiche, con Jaime Smith che aveva anche avuto il tiro per vincere. Nelle due partite di Serie A1 invece si sono registrate due vittorie esterne: al PalaSerradimigni l’ultima, disputata il 3 febbraio e terminata in overtime sul 98-103. Ottime prestazioni di Adrian Banks (26 punti e 6 rimbalzi, 50% dal campo), Riccardo Moraschini (14 punti e 6 assist) e Devondrick Walker (20 punti con 6/7), al Banco di Sardegna non era bastato lo scintillante Marco Spissu da 22 punti, 6 assist e 6 recuperi con il 50% al tiro e 6/6 dalla lunetta. La Happy Casa è avanti 2-1 nei precedenti: basterà per ribaltare il fattore campo in gara-1? (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sassari Brindisi verrà diretta dagli arbitri Roberto Begnis, Beniamino Manuel Attard e Denis Quarta: al PalaSerradimigni si gioca la partita valida per gara-1 dei quarti playoff nel campionato di basket Serie A1 2018-2019. Una sfida affascinante, con palla a due alle ore 20:45 di sabato 18 maggio: la Dinamo è la squadra più calda del momento, arriva a questa gara con nove vittorie consecutive in regular season e nel mezzo ha infilato anche il primo trofeo internazionale in bacheca, prendendosi la Europe Cup. Nell’ultima giornata, grazie alla vittoria contro Cantù, Gianmarco Pozzecco ha difeso il quarto posto in classifica e dunque la possibilità di giocare questa serie con il fattore campo; particolare che potrebbe essere determinante visto che la Happy Casa è la grande rivelazione della stagione, ha raggiunto la finale di Coppa Italia a febbraio e da lì ha continuato a crescere, andando a minacciare anche Cremona per il secondo posto. Sconfitta indolore quella interna contro Trento che ha chiuso la regular season; ora vedremo come andranno le cose nella diretta di Sassari Brindisi, intanto possiamo andare a valutare i temi principali di questa bella sfida.

RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Sassari Brindisi mette a confronto due allenatori che hanno in comune una militanza importante a Varese: Pozzecco chiaramente non ha bisogno di presentazioni e ha recentemente festeggiato il ventennale dello scudetto della stella, mentre Frank Vitucci nel 2013 aveva vinto la regular season, raggiunto la semifinale playoff e la finale di Coppa Italia. Proprio lui però è stato artefice dell’eliminazione della Openjobmetis dai playoff, perdendo contro l’Aquila; la stagione della Happy Casa è stata assolutamente scintillante e fatta di tanti grandi colpi che hanno portato la squadra pugliese a giocarsi grandi traguardi, come appunto quella Final Eight persa solo nell’ultimo atto contro Cremona. Il punto più alto nella storia della società è arrivato, ma ora si rischia che tutto finisca al primo turno dei playoff: come detto appunto il Banco di Sardegna è l’avversario che in questo momento nessuno avrebbe voluto incontrare, perchè sta vivendo un momento magico e ha una striscia impressionante di vittorie con le quali arriva ai quarti di finale. Una bella rivincita anche per Pozzecco che, Capo d’Orlando a parte, non aveva pienamente convinto nelle sue precedenti apparizioni in panchina e adesso potrebbe togliersi qualche sassolino dalla scarpa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA