Diretta/ Torino Pesaro (risultato finale 93-71) streaming video e tv: Jaiteh 19 punti

- Claudio Franceschini

Segui Torino Pesaro in diretta streaming video: le due squadre hanno già ottenuto la salvezza, ma l’Assemblea ha votato contro l’iscrizione della Fiat al prossimo campionato di Serie A1.

Poeta Beverly Torino Brescia lapresse 2019
Diretta Torino Pesaro, basket Serie A1 30^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TORINO PESARO (93-71): JAITEH 19 PUNTI

Riprende la gara tra Torino e Pesaro dopo l’intervallo lungo, siamo ora sul 59-37. Monaldi da due, siamo ora sul 63-43. Blackmon mette la bomba da tre, 67-48 e padroni di casa in pieno controllo. Moore da due mette la palla del 74-52. Siamo nel corso dell’ultimo quarto di gara tra Torino e Pesaro, Poeta mette la bomba da tre, 81-56 e gara in cassaforte per Torino. I padroni di casa stanno ora dilagando, partita segnata. Monaldi da due, Pesaro prova a limitare il passivo in questo finale. Morgillo da due, manca un minuto alla fine del match. Per i padroni di casa sono ben 19 i punti realizzati da Jaiteh. Gualana da tre, siamo ora sul 93-69. Termina sul 93-71 una gara mai in bilico. Ricordiamo che Jaiteh ha messo a referto ben 19 punti diventando il miglior realizzatore della gara. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Inizia la sfida tra Torino e Pesaro, Hobson realizza dall’area, siamo sul 6-3. Mockevicius da due per Pesaro, sta provando a rientrare in partita la squadra ospite. Wells mette il punto del 16-13, si accende la gara. Siamo ora sul 19-13, manca davvero pochissimo alla fine del primo quarto. Il primo quarto è terminato sul 26-17, siamo ora nel secondo quarto di gara. Poeta fa due su due da tiro libero, siamo ora sul 30-25. Artis piazza la bomba da tre, siamo ora sul 34-28. Pesaro sta giocando decisamente meglio in questo secondo quarto. Portannese realizza da tre, 44-33 e padroni di casa che prendo il largo. Jaiteh dall’area porta la gara sul 46-33. Blackmon, 47-35, manca pochissimo alla fine del secondo quarto. Torino sta dominando il lungo e in largo, gara senza storia fino ad ora. Termina il secondo quarto sul 52-35, si va all’intervallo lungo. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Torino Pesaro non è una di quelle previste per questa giornata di campionato: l’appuntamento allora è solo quello con Eurosport Player, la piattaforma che fornisce tutte le gare della Serie A1 ai propri abbonati, che le potranno seguire in diretta streaming video con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche la possibilità di avere informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo, attraverso il sito ufficiale che trovate all’indirizzo www.legabasket.it.

PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati alla palla a due di Torino Pesaro: la partita di andata era stata ad alto punteggio e aveva previsto un overtime, alla fine la vittoria aveva sorriso alla Vuelle che aveva onorato il fattore campo con un 102-98. Alla fine del terzo periodo si era arrivati sul 67-67, parità confermata anche al 40’; nell’extra time la differenza l’aveva fatta soprattutto Egidijus Mockevicius, che aveva segnato 4 punti catturando 6 rimbalzi e con un recupero, portando il suo score di serata 9 punti e, incredibilmente, 21 rimbalzi. Non a caso il centro lituano è il miglior rimbalzista della Serie A1: nella sua ultima partita cercherà di confermarsi, in media ha 11,6 carambole per gara ed è tallonato da Tyler Cain, al secondo anno con la maglia di Varese. Adesso non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose al PalaVela, anche se come detto le motivazioni delle due squadre sono al ribasso; ad ogni modo mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet, finalmente la diretta di Torino Pesaro comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI BONICIOLLI

Avvicinandoci alla diretta di Torino Pesaro, facciamo un salto indietro e analizziamo le dichiarazioni rilasciate da Matteo Boniciolli dopo la pesante sconfitta incassata in casa contro Reggio Emilia. Il tecnico, chiamato a sostituire Massimo Galli all’inizio di gennaio, ha innanzitutto voluto ringraziare il suo predecessore per avere contribuito alla salvezza; poi ha parlato dell’obiettivo raggiunto ma anche di una sorta di frustrazione per come sono andate le cose. Di fatto Boniciolli, che ha espresso bellissime parole per la città di Pesaro e per l’ambiente, ha detto di non essere riuscito a creare qualcosa di suo: “In tutte le altre piazze nelle quali ero arrivato in corsa sono sempre riuscito a migliorare le cose”, mentre alla Vuelle no. La squadra ha proceduto secondo i soliti schemi, alla fine si è salvata perché Pistoia ha fatto peggio e il coach ha sostanzialmente lanciato un’accusa nei confronti della società, dicendo di aver subito capito come sarebbe andata. A questo punto è lecito chiedersi se nella prossima stagione sarà ancora lui il tecnico della Vuelle… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Torino Pesaro, che sarà diretta dagli arbitri Maurizio Biggi, Mark Bartoli e Matteo Boninsegna, si gioca alle ore 20:45 di domenica 12 maggio e chiude, insieme alle altre partite della 30^ giornata, la regular season del campionato di basket Serie A1 2018-2019. Quella del PalaVela è una sfida senza motivazioni: ancora una volta la Vuelle, nonostante il pesante ko interno contro Reggio Emilia, si è presa la salvezza sul campo e dunque si congeda dalla stagione cominciando già a pensare a come fare per migliorare le sue prestazioni il prossimo anno. Anche la Fiat è salva, ma la nota vicenda legata alla posizione di Dimitri Gerasimenko la spinge verso l’esclusione dalla prossima Serie A1: i club hanno votato, adesso bisognerà vedere cosa succederà nella caldissima estate che attende l’Auxilium. Noi invece aspettiamo la diretta di Torino Pesaro, e intanto possiamo gettare uno sguardo ai temi principali di questa partita.

RISULTATI E PRECEDENTI

Nell’analisi di Torino Pesaro abbiamo già parlato della situazione della Fiat: purtroppo la retrocessione d’ufficio sembra essere sancita, ma soprattutto la società piemontese potrebbe non riuscire a iscriversi nemmeno alla Serie A2, rivoluzionando dunque i campionati. In questo senso – ma in realtà prima del problema gialloblu – la Lega aveva già parlato della possibilità di tornare immediatamente indietro circa la A1 a 18 squadre, che tornerà il prossimo anno ma potrebbe durare una sola stagione; in tutto questo c’è una Pesaro che, con budget risicato ma senza mai andare incontro al rischio di non onorare pagamenti e scadenze, ancora una volta ha mostrato la via ottenendo la salvezza sul campo. Certo la stagione della Vuelle è stata complicatissima, ma questo era quanto ci si aspettava; ora sarà interessante vedere in che modo continuerà il processo di crescita, soprattutto se sulla panchina della Vuelle resterà quel Matteo Boniciolli che, chiamato in corsa, ha centrato l’obiettivo. Sarà dunque una partita “al ribasso” quella del PalaVela, anche se la mancanza di motivazioni da una parte e dall’altra potrebbe comunque aprire a 40 minuti di grande intensità offensiva e difese “allegre”, dunque una sfida ad alto punteggio. Staremo a vedere…



© RIPRODUZIONE RISERVATA