Diretta/ Trieste Sassari (risultato finale 65-86) streaming Rai: sardi sul velluto

- Claudio Franceschini

Segui Trieste Sassari in diretta streaming video: le due squadre sono praticamente certe della qualificazione ai playoff ma cercano una vittoria per blindarla in maniera definitiva.

Dragic Trieste basket
Video Trieste Reggio Emilia (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TRIESTE SASSARI (FINALE 65-86) SARDI SUL VELLUTO

Per l’Alma Trieste ultima piccola consolazione con l’ultimo quarto vinto con il punteggio di 19-17: ma la vittoria del Banco di Sardegna non è mai stata in discussione, con i sardi che chiudono sul velluto sul 65-86, con 21 punti di vantaggio. Per i padroni di casa 13 punti per Dragic e 10 per Sanders, unici due giocatori a raggiungere la doppia cifra tra le fila dei padroni di casa. Il miglior marcatore della partita è stato Pierre per Sassari con 21 punti complessivi, ma molto positiva è stata anche la prova sotto canestro di Thomas e Spissu, autori di 16 punti ciascuno. Sassari dilaga e stacca Trieste di 2 punti, prendendosi il quinto posto in classifica a una giornata dalla fine della regular season. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Trieste Sassari sarà su Rai Sport (canale 57 del televisore) o Rai Sport + (numero 58), e dunque in chiaro per tutti con la possibilità di seguirla anche attraverso il sito www.raiplay.it; resta poi l’appuntamento classico con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce tutte le gare del campionato di Serie A1 in diretta streaming video. Le informazioni utili come tabellino play-by-play e statistiche dei giocatori arriveranno attraverso la consultazione gratuita del sito ufficiale della Lega, all’indirizzo www.legabasket.it. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

DILAGA IL BANCO

Non c’è stata partita nel terzo quarto: solo 5 punti per l’Alma Trieste, 22 per il Banco di Sardegna Sassari, che di fatto ha messo l’ipoteca sulla vittoria di un match già dominato nella sua prima metà, ma che ha visto i sardi diventare addirittura straripanti in questo terzo parziale. I 21 punti di Pierre sono il segno più chiaro ed eclatante dello strapotere sassarese, anche Thomas con 14 punti personali è riuscito comunque a restare ad alti livelli. Ma sul fronte offensivo in questo terzo quarto Trieste non ne ha azzeccata davvero una, e ora 23 punti sono una montagna che sembra davvero impossibile scalare nell’ultimo quarto per i padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

L’ALMA ACCORCIA

L’Alma Trieste chiude il parziale del primo tempo sul 41-47 contro Sassari, arrivando all’intervallo sotto di 6 e chiudendo il secondo quarto sul 28-24. Netta la reazione della formazione di casa che ha più che raddoppiato la produzione offensiva del primo quarto, quando era riuscita a mettere a segno solamente 13 punti. Prova corale per i padroni di casa che arrivano a metà gara con 7 punti per Dragic e 6 per Strautins, Sanders e Peric. Dall’altra parte però il Banco Sardegna Sassari resta saldamente in vantaggio anche grazie ai 14 punti di Pierre, finora di gran lunga il miglior realizzatore della partita, seguito da Thomas con 8 punti realizzati e Cooley con 7. (agg. di Fabio Belli)

SARDI SPRINT

Ottimo approccio di gara del Banco di Sardegna Sassari in casa dell’Alma Trieste. Per la formazione ospite primo quarto chiuso 13-23, con un’ottima performance realizzativa di Pierre e Carter, arrivati rispettivamente a 8 e 6 punti realizzati da soli. 4 punti per Sanders dall’altra parte, ma per la formazione giuliana la prima frazione è stata da dimenticare sotto canestro. La difesa almeno a tratti è riuscita ad arginare le iniziative dei sardi, quello che è mancato è la qualità in avanti con tanti errori e poche giocate efficaci: Sassari ringrazia e si porta a +10 già alla fine del primo parziale. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE

Siamo finalmente arrivati alla palla a due di Trieste Sassari: la partita di andata potrebbe contare – unita a questa – in un eventuale arrivo a pari punti, e allora possiamo ricordare che lo scorso 6 gennaio al PalaSerradimigni il Banco di Sardegna si era preso un prezioso 102-97. Partita splendida, ad altissimo punteggio che Sassari aveva dominato rischiando di perdere: dopo i primi tre quarti la squadra isolana era avanti di 13 punti ma aveva subito un 26-34 nell’ultimo periodo, riuscendo comunque a contenere la rimonta dell’Alma. Jack Cooley aveva dominato sotto i tabelloni: 24 punti e 8 rimbalzi, 7/8 dal campo e 10/13 ai liberi con anche 3 assist per 32 di valutazione. Ottima anche la prova di Scott Bamforth che aveva infilato 20 punti tirando 6/14, catturando 4 rimbalzi e smazzando 5 assist; all’Alma non era bastato un Chris Wright da 22 punti (ma 1/5 dall’arco) e 6 assist, c’erano poi stati i 25 punti di Juan Fermandez con 6/11 dalla lunga distanza e i 16 con il 60% dal campo di Jamarr Sanders. Adesso non resta altro che stabilire come andranno le cose nel corso di questa partita del PalaRubini: mettiamoci comodi, la diretta di Trieste Sassari comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

IL RITORNO A CASA

Gianmarco Pozzecco torna a casa in Trieste Sassari: possiamo infatti dire che l’attuale allenatore della Dinamo sia un alabardato d’adozione. E’ nato a Gorizia, a poco meno di 50 chilometri, ma è stato a Trieste che è cresciuto passando infanzia e adolescenza; nella parte friulana della regione (a Udine) ha di fatto iniziato la sua straordinaria carriera, ma non ha mai dimenticato le sue origini e il posto in cui si è formato come giovane ragazzo innamorato del basket. A Trieste, Pozzecco è tornato anche da giocatore: nel 2009, dopo l’esperienza con Capo d’Orlando e quando ormai aveva 37 anni, ha accettato di giocare con la Servolana, una squadra di Serie C regionale nella quale militava anche il fratello. Una partecipazione part-time visti gli impegni come collaboratore di Gazzetta dello Sport e Sky, ma che certamente riassume molto bene l’amore della Mosca Atomica per la città di Trieste, pronta a riservargli una grande ovazione anche se questa sera sarà un avversario delicato da affrontare e battere nella corsa dell’Alma verso i playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Trieste Sassari sarà diretta dagli arbitri Michele Rossi, Gianluca Sardella e Andrea Bongiorni: alle ore 20:45 di domenica 5 maggio questa partita del PalaRubini si gioca per la 29^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019. Reduce dalla finale di Europe Cup, il Banco di Sardegna è pronto nuovamente a stupire: domenica scorsa ha battuto anche Brescia e ha proseguito nella sua straordinaria striscia vincente, arrivando di fatto ad avere un posto certo nei playoff. Attualmente la Dinamo occupa la quinta posizione, mentre nel gioco della classifica avulsa Trieste è settima ma con gli stessi punti dei rivali odierni (e di Trento): dunque anche per i giuliani la possibilità di giocare la post season è davvero concreta e manca pochissimo per archiviarla, nonostante lo stop di Brindisi di domenica scorsa. Vediamo ora quali possono essere i temi principali nella diretta di Trieste Sassari, che aspettiamo con trepidazione.

RISULTATI E PRECEDENTI

Trieste Sassari è senza ombra di dubbio una delle partite più interessanti nel penultimo turno della regular season: l’Alma rappresenta la sorpresa del campionato, arrivata in Serie A1 dopo tanti anni e capace di imporsi subito come squadra ben allenata e con talento e compattezza. La presenza di un totem come Hrvoje Peric può aver fatto la differenza; l’esclusione dalla Coppa Italia per una sola partita sta per essere riscattata adesso, e va detto che nei giorni dell’arresto del patron di Alma si era addirittura ventilata l’ipotesi (sono dichiarazioni della dirigenza) secondo cui sarebbe stato economicamente meglio non qualificarsi ai playoff. Da quel momento, di fatto Trieste non ha più perso un colpo; l’ascesa giuliana è coincisa con la rimonta pazzesca della Dinamo, che rischiava per il secondo anno consecutivo di non entrare tra le prime otto e invece adesso sarà una mina vagante pericolosissima per tutte. Se il campionato finisse oggi giocherebbe il primo turno contro Brindisi, con la possibilità di vendicare la sconfitta nella semifinale di Coppa Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA