DIRETTA/ Virtus Bologna Trento (risultato finale 74-69): le V nere si riprendono!

- Mauro Mantegazza

Diretta Virtus Bologna Trento, risultato finale 74-69: le V nere si riprendono e vincono una partita tirata, nella quale arrivano i preziosi contributi di Dejan Kravic e Filippo Baldi Rossi.

Virtus Bologna gruppo
Video Virtus Bologna Olimpia Milano (Foto LaPresse)

DIRETTA VIRTUS BOLOGNA TRENTO (RISULTATO FINALE 74-69)

Virtus Bologna Trento 74-69: questa volta la Segafredo non si fa sorprendere e vince una partita importante per continuare a sperare nei playoff di Serie A1, imprevista battuta di arresto per la Dolomiti Energia che non riesce a mantenere l’intensità delle ultime uscite. Bologna conferma che quando è concentrata è davvero un’ottima squadra: Dejan Kravic (16 punti) questa sera fa la maggior parte delle cose in attacco prendendosi tante responsabilità, ma giocano molto bene anche Filippo Baldi Rossi (14 e i due liberi che mettono la parola fine) e Amath M’Baye e poi vanno sottolineate le buone prestazioni di Alessandro Pajola e Tony Taylor in cabina di regia. La partita di fatto termina con il fallo tecnico fischiato a Dustin Hogue: Yanick Moreira converte i due tiri liberi tornando a segnare dopo il primo quarto e così la squadra di Sasha Djordjevic allunga a +11 chiudendo il discorso. Torna a sorridere la Virtus Bologna: senza qualche sanguinosa sconfitta nel corso del campionato, le cose adesso sarebbero decisamente diverse. (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA TRENTO (34-34): INTERVALLO

Virtus Bologna Trento 34-34: nel secondo quarto arriva il riscatto della Segafredo, che rientra negli spogliatoi risultato di parità. Nessuno dei giocatori della Virtus si impone sugli altri: 6 punti a testa per Dejan Kravic, Filippo Baldi Rossi e Pietro Aradori, i padroni di casa continuano a tirare male dall’arco ma capiscono di poter entrare nel pitturato per fare male all’avversaria. Arrivano così conclusioni dalla breve o media distanza grazie alle quali lo svantaggio viene ricucito fino ad arrivare all’impatto; per l’Aquila ci sono 10 punti per Dustin Hogue ma il secondo quarto di Beto Gomes non ricalca quello precedente e Aaron Craft non si è ancora messo del tutto in moto (nonostante il 3/3 dall’area). Ora dunque vedremo cosa succederà quando le due squadre torneranno in campo per giocare il secondo tempo, ma intanto possiamo dire che la Virtus Bologna ancora una volta sta disputando una partita ondivaga, fatta di tanti momenti molto diversi tra loro; stavolta arriverà la vittoria per la banda di Sasha Djordjevic? (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Virtus Bologna Trento è disponibile su Eurosport 2, canale però accessibile ai soli abbonati alla televisione satellitare; per tutti gli altri appassionati di basket l’appuntamento classico è comunque con Eurosport Player, il portale che offre ai suoi abbonati la possibilità di seguire qualunque gara del torneo di Serie A in diretta streaming video, avendo dunque a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche che sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori impegnati in campo al PalaDozza.

VIRTUS BOLOGNA TRENTO (13-19): 2^ QUARTO

Virtus Bologna Trento 13-19: ottimo inizio da parte dell’Aquila che con 6 punti di Dustin Hogue e 5 di Beto Gomes inizia a mettere le sue mani sulla partita, sfruttando anche la difficoltà psicologica della Segafredo dopo il ko arrivato sulla sirena nella trasferta contro Brescia. Le V nere partono male, tirano 1/5 dall’arco nel primo periodo e non riescono a restare dietro alla Dolomiti Energia con la sola produzione nel pitturato; ottimo avvio di Yanick Moreira che era già stato splendido al PalaLeonessa, la Virtus per il resto distribuisce bene i suoi punti e spera di far tornare protagonista anche un Kevin Punter che ha approcciato male la sfida, tirando 0/3 dalla lunga distanza. Manca ancora molto per chiudere qui al PalaDozza, vedremo allora come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

VIRTUS BOLOGNA TRENTO (0-0): PALLA A DUE!

Tutto è pronto per Virtus Bologna Trento dunque, dopo avere letto le dichiarazioni di Djordjevic, possiamo leggere pure alcune parole di Maurizio Buscaglia. Nel caso dell’allenatore di Trento, ci riferiamo ovviamente alla vittoria ottenuta settimana scorsa dalla Dolomiti Energia contro Pistoia: “Non è stata una partita bella, è stata difficile come mi aspettavo: Pistoia ci ha messi in difficoltà, eravamo preparati come piano partita ma non abbiamo mai eseguito fino in fondo – comincia la sua analisi Buscaglia -. Quando lo abbiamo fatto, abbiamo sempre portato a casa un canestro, però troppe altre volte non siamo riusciti a giocare con la testa coinvolgendo tutti i giocatori in campo. Abbiamo spesso inseguito la partita, anche mentalmente, poi abbiamo cambiato marcia nel terzo quarto: abbiamo collaborato di più in campo e lo abbiamo fatto con più lucidità. Sono molto soddisfatto del bottino pieno di queste ultime partite in cui affrontavamo squadre alla disperata ricerca di punti salvezza”. Adesso però basta parole: torniamo all’attualità, Virtus Bologna Trento sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI SASHA DJORDJEVIC

Verso la diretta di Virtus Bologna Trento, facciamo un passo indietro a mercoledì sera, quando la Virtus ha perso a Brescia dando così l’addio alle speranze di lottare per i playoff. Sasha Djordjevic in sala stampa aveva commentato così questa amara sconfitta in volata (77-75): “Come sempre bisogna congratularsi con la squadra che ha vinto, nonostante questa maniera in cui ha vinto fa male. Nel terzo quarto abbiamo capito come giocare contro questa zona matchup. Nel primo tempo avevamo troppa fretta, troppi tiri affrettati non si gioca la partita così, non abbiamo letto bene i mismatch. Abbiamo aggiustato la partita nell’intervallo, ci siamo tranquillizzati e finalmente abbiamo capito qualcosa, come si gioca coi centri, però avremmo dovuto chiudere la partita prima. Non avremmo dovuto lasciare la possibilità a Brescia di rientrare e avere l’ultimo tiro. Tiro fortunato, difeso anche abbastanza bene, bravo Vitali. Però sono tiri che nella pallacanestro capitano. Io dico sempre ai miei che ogni pallone è importante, ogni palla persa, ogni tiro libero sbagliato, tutto è importante, soprattutto nei finali. Peccato che non siamo riusciti a portare questa partita a casa”, è l’amara conclusione del coach della Virtus Bologna. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Virtus Bologna Trento, diretta dagli arbitri Carmelo Lo Guzzo, Guido Giovannetti e Denny Borgioni, si gioca alle ore 17.00 di oggi pomeriggio, domenica 28 aprile 2019, presso il PalaDozza del capoluogo emiliano, ed è una partita valida per la ventottesima giornata della Serie A di basket. La situazione delle due squadre alla vigilia della partita è molto diversa e di fatto possiamo dire che Virtus Bologna Trento sarà una partita importante solamente per gli ospiti: l’Aquila infatti arriva dalla vittoria su Pistoia e ha 32 punti in classifica, dunque è messa molto bene nella volata per i posti playoff, che è ancora apertissima. Da un lato la qualificazione non è ancora certa, dall’altro però Trento potrebbe arrivare anche al quarto posto e le prospettive sono dunque stuzzicanti. La Virtus Bologna è invece ormai fuori dai playoff a causa della sconfitta di mercoledì contro Brescia: alla V Nera resta la Final Four di Champions League per dare un altro sapore a una stagione che in Italia è da considerare come

RISULTATI E CONTESTO

Virtus Bologna Trento vedrà dunque scendere in campo le due squadre con interessi ben diversi. Per la squadra di Sasha Djordjevic sarà di fatto ormai solo la prova generale per la Final Four di Champions League, che vedrà la Virtus in campo venerdì contro i tedeschi del Brose Bamberg in semifinale e poi domenica, si spera nella finale per il primo posto. In campionato però la delusione è cocente, la posizione attuale è il dodicesimo posto, basta questo numero per catalogare come un flop il campionato di Bologna, che dunque ad Anversa si giocherà tutto per dare un altro valore alla sua stagione. Quanto a Trento, per la Dolomiti Energia stiamo rivivendo un film già visto nelle passate stagioni: partenza lenta, tanto che la Dolomiti Energia non si è nemmeno qualificata per le Final Eight di Coppa Italia, poi una crescita che adesso mette Trento in pole position per un posto ai playoff, magari anche con un piazzamento di ottimo livello (si può puntare al quarto posto), dunque siamo sicuri che ai playoff tutti vorranno evitare la squadra di Maurizio Buscaglia, reduce da due finali scudetto consecutive. Trento potrà arrivare così in alto anche quest’anno?

© RIPRODUZIONE RISERVATA