Pagelle/ Young Boys-Juventus (2-1): i voti della partita (Champions League gruppo H)

- Stefano Belli

Le pagelle di Young Boys-Juventus (2-1): i voti ai protagonisti del match di Champions League. Sconfitta indolore per i bianconeri che chiudono il girone H al primo posto.

Ronaldo_Mandzukic_Juventus_high_five_lapresse_2018
Pagelle Ajax Juventus, andata quarti Champions League (Foto LaPresse)

Ecco le pagelle con i voti ai protagonisti di Young Boys-Juventus che si è conclusa con il punteggio di 2 a 1 in favore della formazione allenata da Gerardo Seoane. La squadra di Allegri archivia la fase a gironi di Champions League 2018-19 con una sconfitta indolore: i bianconeri, infatti, mantengono il primo posto nel gruppo H grazie al Valencia che tra le mura amiche del Mestalla ha battuto il Manchester United con lo stesso risultato. La compagine svizzera si regala una grande soddisfazione battendo una delle favorite per il successo finale, serata da sogno per Guillaume Hoarau autore di una doppietta con la quale ha deciso la contesa. Un gol per tempo per lo Young Boys che ha sbloccato la contesa con un calcio di rigore, mentre il raddoppio è arrivato al termine di un contropiede da manuale. Nel finale Allegri getta nella mischia Paulo Dybala che prima accorcia le distanze e poi pareggia i conti, vedendosi annullare il gol del 2-2 per il fuorigioco di Cristiano Ronaldo. Serata da dimenticare per il campione portoghese, che ha colpito un palo e sbagliato almeno tre palle gol nitide, da segnalare anche la traversa scheggiata da Alex Sandro a inizio ripresa. In ogni caso poco male, la Juventus accede agli ottavi e nel sorteggio di lunedì prossimo sarà testa di serie: occhio a Liverpool, Tottenham, Atletico Madrid e all’Ajax dei terribili ragazzi di Ten Hag.

VOTO YOUNG BOYS 6,5 – Archiviare la prima esperienza nella fase a gironi di Champions League con una vittoria pesante ai danni di una delle favorite per il successo finale: fatto.
VOTO JUVENTUS 5,5 – I bianconeri stasera sono apparsi un po’ stanchi e scaricati, un campanello d’allarme in vista dei prossimi impegni in campionato da qui a fine anno.
VOTO ARBITRO STIELER 6,5 – Il rigore per lo Young Boys ci poteva stare, così com’era da annullare il gol a Dybala visto che Ronaldo era sulla traiettoria del pallone e ostacolava la visuale a Wolfli.

I VOTI DEI PADRONI DI CASA

WOLFLI 6,5 – Impedisce a Ronaldo di entrare in porta con tutto il pallone, nel finale salva il risultato con la parata sull’incornata di Bonucci.
MBABU 6,5 – Non si estranea mai dalla lotta, non molla un centimetro e questa caparbietà gli consente di portare a casa qualche tiro dalla bandierina.
CAMARA 6,5 – Non capita tutti i giorni di salvare sulla linea un tiro in porta di Cristiano Ronaldo, se la ricorderà a lungo questa serata.
BENITO 6 – Novanta minuti senza infamia e senza lode. Gli consigliamo soltanto di non venire in Italia con questo nome, divenuto alquanto impopolare dopo la Seconda Guerra Mondiale.
ULISSES GARCIA 5,5 – Aveva la possibilità di far male alla vecchia Signora, invece la grazia con un tiro dal limite semplicemente imbarazzante, la palla termina quasi in fallo laterale! Inoltre commette troppi falli regalando punizioni anche da posizioni interessanti.
SOW 6 – Non dà mai nell’occhio, le telecamere lo inquadrano solamente quando lascia il posto a Wuthrich. (dal 90’+2′ WUTHRICH SV)
LAUPER 6 – Stesso discorso di Sow e Benito: lavora tantissimo dietro le quinte, sbrigando il lavoro sporco e smistando un numero infinito di palloni.
AEBISCHER 5,5 – Si addormenta in contropiede perdendo un’ottima chance per far male ai campioni d’Italia
MOUMI NGAMALEU 7 – Con bravura e un pizzico di furbizia va a prendersi il calcio di rigore che sblocca la partita. Poi in contropiede prolunga magnificamenter per Hoarau che ringrazia e fa doppietta. (dall’85’ SCHICK SV – Ovviamente non c’entra nulla con lo Schick che sta facendo disperare i tifosi della Roma…)
HOARAU 7,5 – Mantiene il sangue freddo dagli undici metri davanti a Szczesny: non tutti ci riescono. Nella ripresa si regala anche la doppietta personale, senza dimenticare il colpo di testa di Alex Sandro deviato sulla traversa. Il 12 dicembre 2018 sarà una data che ricorderà piacevolmente a lungo.
FASSNACHT 6 – Per oltre un’ora nemmeno sua madre si accorge della sua presenza in campo, poi all’improvviso si accende e sfiora il raddoppio con un gran colpo di testa. Piuttosto buona l’intesa con Hoarau (dall’81’ BERTONE SV)
ALL. SEOANE 7 – Ottiene una vittoria che arricchisce notevolmente il suo curriculum, sfruttando le imperfezioni dei bianconeri oggi non al top.

I VOTI DEI BIANCONERI

SZCZESNY 6 – Sul rigore di Hoarau indovina l’angolo ma non ci arriva perché il numero 99 lo batte alla perfezione. Nella ripresa non può far nulla per neutralizzare il micidiale contropiede dello Young Boys.
DE SCIGLIO 6 – Molto attento sulle palle alte e nello stoppare sul nascere le ripartenze degli avversari. (dal 72′ DYBALA 7,5 – Trova il suo quinto gol stagionale in Champions, accorcia le distanze, ridà entusiasmo alla squadra, sfiora il 2-2 che non trova solo per “colpa” dell’arbitro che glielo annulla. In Europa la Joya fa la differenza molto più che in campionato)
RUGANI 7 – Con Chiellini in panchina il numero 24 bianconero ha la possibilità di mettersi in evidenza con una serie di chiusure provvidenziali che gli consentono di interrompere le azioni offensive degli svizzeri.
BONUCCI 5 – Che coincidenza, stasera non c’è Chiellini e improvvisamente ritroviamo il Bonucci del Milan: impacciato e insicuro che non ne fa una giusta. Spiana la strada a Hoarau per il raddoppio dello Young Boys e consente a Fassnacht di colpire indisturbato il pallone di testa.
CUADRADO SV – La sua gara dura appena 20 minuti, un problema muscolare alla coscia sinistra lo mette KO. (dal 23′ ALEX SANDRO 5,5 – Entra a freddo stando particolarmente attento a non esagerare visto che rientrava da un infortunio. Pasticcia con il pallone e regala il rigore allo Young Boys, poi ci si mette anche la sfortuna con la traversa a inizio ripresa)
DOUGLAS COSTA 5,5 – Cerca con insistenza Cristiano Ronaldo visto che nel dubbio ci pensa sempre il portoghese a buttarla dentro, cosa che stasera invece non accade. Disastroso negli alleggerimenti, con Alex Sandro dà luogo a uno spiacevole malinteso che porterà al rigore dello Young Boys.
BENTANCUR 5,5 – Dopo una serie di ottime prestazioni stasera il centrocampista uruguaiano compie un passo indietro, forse anche per colpa della stanchezza. Suggeriamo ad Allegri di concedergli un turno di riposo entro fine anno.
PJANIC 5,5 – Allegri gli rinnova la fiducia anche se non sta attraversando un grandissimo momento di forma, il bosniaco ha bisogno di un po’ di riposo e non a caso resta in campo per non più di un’ora. (dal 65′ EMRE CAN 6 – A tempo praticamente scaduto non trova la porta da pochi passi. È destinato a scalare nuovamente le gerarchie in tempi brevi)
BERNARDESCHI 6 – Un gradito ritorno per Allegri, ovviamente servirà tempo per ritrovare la forma migliore ma stasera ha già fatto intravedere qualcosa di buono.
MANDZUKIC 5,5 – Polveri bagnate anche per l’attaccante croato che di solito non delude mai. In novanta minuti si rende pericoloso soltanto una volta, con un’incornata innocua per Wolfli)
CRISTIANO RONALDO 6 – Si affaccia più volte nella porta avversaria, ma stasera il pallone non vuole proprio saperne di entrare: un palo e tante occasioni gettate al vento.
ALL. ALLEGRI 5,5 – Meno male che la partita con lo Young Boys doveva essere più importante di quella con l’Inter. Formazione rimaneggiata e diversi titolari partiti dalla panchina o non convocati affatto. Il Valencia gli dà una grossa mano battendo il Manchester United.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Allo Stade de Suisse è in corso il match valevole per la sesta giornata del gruppo H di Champions League 2018-19 tra Young Boys e Juventus: ecco le pagelle di metà gara con i voti del primo tempo che si è concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Gerardo Seaone. Che si è portata in vantaggio intorno alla mezz’ora grazie al calcio di rigore trasformato da Hoarau (6,5) che non si è spaventato di avere davanti un para-penalty come Szczesny (6) che pur indovinando l’angolo non è riuscito ad arrivare sul pallone. Rigore conquistato da Ngamaleu (7), travolto da Alex Sandro (5) dentro l’area dopo che quest’ultimo non aveva saputo gestire un pallone frettolosamente scaricato da Douglas Costa (5,5). I bianconeri, inoltre, recriminano per le quattro occasioni sciupate da Cristiano Ronaldo (6-), che di solito queste palle le scaraventa in rete a occhi chiusi, per adesso la porta di Wolfli (6) resta stregata.

VOTO YOUNG BOYS 6,5 – Gli uomini di Seoane vogliono congedarsi dalla Champions nel migliore dei modi. Per ora ci stanno riuscendo.
MIGLIORE YOUNG BOYS: MOUMI NGAMALEU 7 – Porta a casa il calcio di rigore e con un paio di accelerazioni mette alle corde i difensori bianconeri.
PEGGIORE YOUNG BOYS: ULISSES GARCIA 5 – Non trova la porta da posizione invitante e commette una miriade di falli, strano che l’arbitro non l’abbia ancora ammonito.

VOTO JUVENTUS 5,5 – I bianconeri provano a gestire facendo il minimo sforzo ma pagano a caro prezzo la disattenzione del duo Douglas Costa-Alex Sandro.
MIGLIORE JUVENTUS: BERNARDESCHI 6,5 – Al rientro in campo il numero 33 si rende subito utile conquistando diversi calci piazzati e facendo salire tutta la squadra.
PEGGIORE JUVENTUS: ALEX SANDRO 5 – Assieme a Douglas Costa gestisce nel peggiore dei modi un pallone banalissimo, regalando il penalty allo Young Boys.







© RIPRODUZIONE RISERVATA