Probabili formazioni / Napoli Psg: il ritorno di Buffon. Diretta tv, orario e notizie live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Psg: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nel girone C della Champions League.

Mertens_esultanza_Napoli_Liverpool_lapresse_2018
Dries Mertens (Foto LaPresse)

La grande attesa nelle probabili formazioni di Napoli Psg è quella per Gianluigi Buffon: le tre giornate di squalifica per l’espulsione rimediata nel finale di Real Madrid-Juventus sono terminate, dunque l’ex portiere bianconero e della nazionale torna a disposizione di Thomas Tuchel. Un bel problema per l’allenatore del Psg, che però ha già scelto: logicamente il titolare in Champions League è sempre stato Alphonse Aréola – mentre Kevin Trapp ha fatto ritorno all’Eintracht Francoforte nel corso dell’estate – e dunque la sensazione è che il tecnico tedesco possa continuare su questa falsariga. Tuttavia Buffon, uno che in questa competizione ha giocato 125 partite raggiungendo anche tre finali (tutte perse), non può non essere preso in considerazione; in più il suo acquisto – e la sua scelta di sposare la causa del Paris Saint Germain – è stato dovuto soprattutto alla volontà di migliorare la squadra in ambito internazionale, e al momento attuale i transalpini rischiano di venire eliminati al girone. Questo dunque è il momento giusto per lanciare Buffon anche in Champions League, e Tuchel ha subito sciolto il dubbio affermando senza mezzi termini che sarà l’ex portiere della Juventus il titolare nella partita contro il Napoli. (agg. di Claudio Franceschini)

IL RUOLO DI DRAXLER

Se in casa partenopea, nelle probabili formazioni di Napoli Psg, tiene banco il solito ballottaggio tra Arkadiusz Milik e Dries Mertens, i campioni di Francia hanno a disposizione tante soluzioni per far male all’avversario. Abbiamo già specificato come i tre calciatori che agiranno alle spalle di Edinson Cavani possano agilmente scambiarsi la posizione; dunque potremmo vedere Neymar a destra (come già successo al Parco dei Principi) con Kylian Mbappé spostato centralmente o anche a sinistra, accentrando invece la posizione di Angel Di Maria. C’è però una quarta opzione, che risponde al nome di Julian Draxler: il nazionale tedesco è un po’ il grande sacrificato nella formazione del Psg, l’ampia concorrenza gli impedisce di trovare una degna sistemazione e allora, l’anno scorso, Unai Emery gli aveva ritagliato uno spazio da mezzala offensiva nel suo 4-3-3. Oggi Thomas Tuchel ne fa invece il primo sostituto nel reparto avanzato; Draxler è nato come trequartista ma con il tempo, sia nel Wolfsburg che con la Germania, ha imparato ad adattarsi da esterno alto. Una soluzione in più per il Psg, magari a partita in corso qualora ci sia bisogno di aumentare il tonnellaggio offensivo andando alla ricerca di un gol. Staremo a vedere, ma di certo i quattro di cui sopra sono i grandi favoriti per iniziare la partita; in caso di 4-3-3, uno di loro dovrebbe restare fuori e il principale indiziato è Di Maria. (agg. di Claudio Franceschini)

BALLOTTAGGIO TRA ZIELINSKI E FABIAN RUIZ

Le scelte a centrocampo nelle probabili formazioni di Napoli Psg dovrebbero essere fissate o quasi: da valutare per Carlo Ancelotti la possibile conferma di Piotr Zielinski a sinistra, ma sembra che il tecnico partenopeo abbia deciso per l’allargamento del duttile Fabian Ruiz. Con questo sistema dunque i titolari nel settore nevralgico saranno Allan e Marek Hamsik: il capitano in particolare si sta rapidamente adattando al suo nuovo ruolo, dopo aver giocato come mezzala nel 4-3-3 di Maurizio Sarri, trequartista nella linea a tre voluta da Rafa Benitez e anche regista basso nel modulo inizialmente confermato da Ancelotti. Tornerà invece titolare Allan: il brasiliano, finalmente convocato da Tite in nazionale, è assolutamente imprescindibile per questo Napoli ma contro la Roma era apparso leggermente fuori condizione. Bene ha fatto il suo allenatore a dargli un po’ di riposo venerdì sera, facendolo entrare nel secondo tempo: per martedì Ancelotti dovrebbe ritrovare il suo centrocampista al top della condizione, pronto ad aggredire tutti gli avversari consentendo al Napoli di tenere alto il baricentro e giocare una partita propositiva e coraggiosa, perchè al San Paolo si va logicamente a caccia della vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

IN DIFESA

Parlando delle probabili formazioni di Napoli Psg e concentrandoci sulla difesa, dobbiamo dire che Carlo Ancelotti potrebbe nuovamente proporre uno schieramento già visto: quello cioè con il quale ha affrontato il Liverpool e lo stesso Psg, e che gli ha permesso ottime prestazioni. Di fatto si tratta di una difesa a tre: Nikola Maksimovic agisce al fianco di Raul Albiol e Kalidou Koulibaly, viene avanzato il raggio di azione degli esterni (dunque con questo modulo rimarrebbe fuori Elseid Hysaj, visto che il favorito sarebbe José Callejon) e si allenta la pressione sui due centrali in fase di impostazione. Il sistema come detto ha funzionato perfettamente nelle due partite precedenti; tuttavia Maksimovic ha giocato anche venerdì contro l’Empoli, dunque potrebbe essere risparmiato per questa sfida con il ritorno al tradizionale 4-4-2, nel quale sarebbe Albiol il secondo centrale e Hysaj avrebbe il suo posto a destra. Nel Psg ha recuperato Thiago Silva, il grande assente dell’andata: una carta in più da giocarsi per Thomas Tuchel, il suo capitano potrà dare una sicurezza ulteriore al reparto arretrato della squadra che anche in una Ligue 1 letteralmente dominata tende a perdere qualche colpo. (agg. di Claudio Franceschini)

NOTIZIE ALLA VIGILIA

Napoli Psg va in scena per la quarta giornata nel gruppo C di Champions League 2018-2019: squadre in campo alle ore 21:00 di martedì 6 novembre. I partenopei affrontano questa partita con il secondo posto nel girone, e reduci da un ottimo pareggio al Parco dei Principi; volano in campionato e hanno ottime possibilità di qualificarsi agli ottavi in Europa, ancora di più se ovviamente dovessero ottenere la vittoria in questa Napoli Psg. Chi insegue è la squadra francese, che ha un punto in meno: con un successo al San Paolo scavalcherebbe gli azzurri e cambierebbe la storia di questo girone, se invece dovesse fallire l’obiettivo dei tre punti complicherebbe non poco la sua marcia. Andiamo adesso a valutare in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Napoli Psg.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Napoli Psg sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della televisione satellitare: esclusiva dunque riservata agli abbonati che potranno seguire questa partita su Sky Sport Arena (204) o Sky Sport 253 in caso di sottoscrizione al pacchetto Calcio. In alternativa si potrà collegare un massimo di due dispositivi mobili (PC, tablet e smartphone) ai dati del proprio abbonamento per attivare, senza costi aggiuntivi, l’applicazione Sky Go e accedere alle immagini in diretta streaming video.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI PSG

I DUBBI DI ANCELOTTI

Nelle probabili formazioni di Napoli Psg, notiamo il fatto che Carlo Ancelotti dovrebbe cambiare parecchio rispetto a quanto si è visto venerdì contro l’Empoli: Raul Albiol e Mario Rui dovrebbero riprendersi la loro posizione in difesa, insieme al portiere Ospina e completando una linea nella quale Hysaj torna a destra e Koulibaly viene ovviamente confermato al centro. Anche in mediana si preparano dei cambi: tornano dal primo minuto Allan e Hamsik che comanderanno le operazioni nel settore nevralgico, con Callejon che sarà nuovamente titolare a destra e Fabian Ruiz che è in netto vantaggio su Zielinski per occuparsi della fascia sinistra, a meno che Ancelotti non decida di farlo agire al centro. Davanti c’è il punto di domanda più grosso: tecnicamente Milik sarebbe favorito su Mertens per affiancare Lorenzo Insigne, ma il belga arriva dalla splendida tripletta realizzata contro l’Empoli e il suo stato di forma impone di lasciarlo in campo. Staremo a vedere quello che il suo allenatore deciderà in merito.

LE SCELTE DI TUCHEL

Napoli Psg è la partita in cui Gigi Buffon torna dalla squalifica: tecnicamente però Thomas Tuchel dovrebbe dare nuovamente spazio ad Aréola, mantenendo le gerarchie almeno nel girone. Per il resto, il Psg si dispone con Menuier e Bernat sulle corsie laterali mandando invece Thiago Silva a fare coppia con Marquinhos al centro della difesa. A centrocampo dovrebbe agire il tandem formato da Verratti e Rabiot, secondo un modulo che dovrebbe essere il 4-2-3-1: in questo modo dunque le due corsie laterali saranno nuovamente occupate da Mbappé e Neymar, con Di Maria che dovrebbe agire centralmente davanti a Cavani. La forza del Psg però è anche quella di poter cambiare agevolmente le posizioni ai suoi protagonisti: i tre fenomeni sulla trequarti possono andare a turno a giostrare in mezzo alla linea, e dunque lo stesso Di Maria può posizionarsi sulla destra sfruttando il suo fantastico piede mancino, come il Napoli ha imparato a sue spese nella partita di due settimane fa.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-4-2): 25 Ospina; 23 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 7 Callejon, 5 Allan, 17 Hamsik, 8 Fabian Ruiz; 14 Mertens, 24 L. Insigne
A disposizione: 27 Karnezis, 2 Malcuit, 19 Ni. Maksimovic, 30 Rog, 20 Zielinski, 99 Milik, 11 Ounas
Allenatore: Carlo Ancelotti
Squalificati:
Indisponibili: Verdi

 

PSG (4-2-3-1): 1 6 Aréola; 12 Meunier, 2 Thiago Silva, 5 Marquinhos, 14 Bernat; 6 Verratti, 25 Rabiot; 7 Mbappé, 11 Di Maria, 10 Neymar; 9 Cavani
A disposizione: 1 Buffon, 3 Kimpembe, 4 Kehrer, 24 Nkunku, 23 Draxler, 19 L. Diarra, 17 Choupo-Moting
Allenatore: Thomas Tuchel
Squalificati:
Indisponibili: 20 L. Kurzawa







© RIPRODUZIONE RISERVATA