Risultati Serie A/ Classifica aggiornata, Juventus Roma: 1-0, la decide Mandzukic. Diretta gol live score

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A: classifica aggiornata, diretta gol live score delle partite che si giocano sabato 22 dicembre. Va in scena l'intera 17^ giornata del massimo campionato di calcio.

mandzukic Mario Mandzukic e Alessandro Florenzi (Foto LaPresse)

Troppa Juventus per questa Roma, ma verrebbe da dire troppa Juve per tutta la Serie A. I bianconeri si impongono per 1 a 0 nel big match contro i giallorossi e trovano la sedicesima vittoria su 17 partite di campionato. Dopo il gol dell’uno a zero firmato Mandzukic nel primo tempo, a chiudere i conti era stato Douglas Costa nei minuti di recupero della sfida dell’Allianz Stadium ma l’arbitro Massa dopo un controllo al Var ha annullato la rete del giocatore brasiliano. Tutto era nato da un azione di Cristiano Ronaldo, bravissimo a prendere il tempo a Fazio e a mettere al centro un bel pallone per il brasiliano: secondo il direttore di gara però un fallo precedente su Zaniolo vanifica il gol del due a zero e fissa il risultato sull’1-0. Ma tant’è, la sostanza non cambia: Juventus inarrestabile e Roma in crisi, un verdetto insindacabile. (agg. di Dario D’Angelo)

JUVE IN VANTAGGIO

Sembra la solita, inarrestabile, Juventus quella scesa in campo nei primi 45 minuti di gioco all’Allianz Stadium per il posticipo della 17esima giornata di Serie A contro la Roma. La formazione bianconera ha infatti chiuso la prima frazione sul risultato di 1-0 in suo favore grazie al colpo di testa vincente di Mario Mandzukic, guarda caso il giocatore che Eusebio Di Francesco aveva citato in conferenza stampa come modello da emulare per i suoi ragazzi. L’attaccante croato è stato bravo a sovrastare Santon sul cross dalla fascia destra di Mattia De Sciglio e a trafiggere Olsen. Con questo risultato la Juventus volerebbe a quota 49 punti in classifica, con 8 punti di vantaggio rispetto ai 41 del Napoli. A dir poco catrasfrofica la situazione di una Roma decima in classifica a soli 24 punti. Ma c’è ancora un tempo da giocare…(agg. di Dario D’Angelo)

INTER RIPRESA AL 91′ DA PELLISSIER

Due pareggi sono i risultati di Serie A che si aggiungono alla 17^ giornata dalle partite delle ore 18.00. Domenico Di Carlo conferma di essere mister X: il suo Chievo non vince mai, ma da quando è arrivato il nuovo allenatore non perde più e inanella un altro pareggio di prestigio fermando l’Inter sul punteggio per 1-1, deciso dai gol segnati da Ivan Perisic nel primo tempo e dall’eterno Sergio Pellissier nel recupero. I nerazzurri consolidano il terzo posto in classifica a quota 33 punti, ma sicuramente in casa Inter ci sarà soprattutto amarezza per la vittoria sfumata in extremis. Tante emozioni dallo stadio Bentegodi di Verona, decisamente meno dallo stadio Tardini di Parma, dove i padroni di casa e il Bologna pareggiano per 0-0 in un derby emiliano che certamente non passerà alla storia ma potrebbe almeno servire a puntellare la panchina di Filippo Inzaghi, anche se i rossoblù restano al terzultimo posto, posizione decisamente scomoda. Tutto questo ci attende alla partita più attesa di questo ricchissimo sabato: alle ore 20.30 Juventus Roma sarà il regalo di Natale della Serie A per tutti gli appassionati, l’attenzione è tutta già per quello che succederà all’Allianz Stadium! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I VERDETTI DEL POMERIGGIO

Risultati pirotecnici in Serie A in un sabato pomeriggio che ci ha riservato emozioni di ogni genere. Vince faticando più del previsto il Napoli contro una coriacea Spal, che per ben due volte nei minuti di recupero ha sfiorato il gol del pareggio: niente da fare, resta decisivo il gol di Albiol per lanciare il Napoli a 41 punti in classifica, tenendo aperta la porta per le speranze scudetto. È crisi invece per il Milan, battuto a San Siro dalla Fiorentina a causa del gol di Chiesa che lancia invece i viola nella bagarre dal quarto posto in giù, che si fa sempre più intensa. Ride la Sampdoria che vince per 2-4 ad Empoli al termine di una partita nella quale davvero è successo di tutto e c’è stato un super lavoro anche per la Var, in copertina Quagliarella che è andato a segno per la settima partita consecutiva. Ride tutta Genova perché è arrivata anche la vittoria per 3-1 del Genoa ai danni dell’Atalanta, per la Dea è logicamente una pesante battuta d’arresto nella corsa verso le Coppe. Un punto per parte in Udinese Torino ma l’amarezza è tutta granata, perché nel recupero prima c’è stato il pareggio di Brignola e poi un gol annullato a Iago Falque. Infine pareggio per 1-1 tra Udinese e Frosinone, un punticino che cambia ben poco la situazione di queste due formazioni nella lotta salvezza. Adesso prendete fiato giusto per qualche minuto, perché alle ore 18.00 si tornerà in campo con Chievo Inter e Parma Bologna: lo spettacolo può ricominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTERVALLI

Pochi gol nei primi tempi, non ci sono dunque notizie clamorose dai risultati di Serie A quando siamo arrivati all’intervallo, anche se nei minuti di recupero sono cambiati i punteggi al San Paolo e a Marassi. Botta e risposta allo stadio Castellani tra Empoli e Sampdoria: toscani in vantaggio grazie al gol segnato su calcio di rigore da Pasqual, i blucerchiati hanno pareggiato con una rete segnata da Ramirez. Le tre squadre in vantaggio sono però Napoli, Genoa e Udinese: i partenopei hanno segnato in extremis grazie ad Albiol contro la Spal, dopo che era stato annullato per fuorigioco un precedente gol di Insigne, il Grifone è passato al comando contro l’Atalanta con un gol del capocannoniere Piatek addirittura al sesto minuto di recupero dopo che la Dea aveva sbagliato un calcio di rigore con Ilicic, i friulani invece sono in vantaggio davanti al pubblico amico della Dacia Arena sul Frosinone grazie al gol messo a segno da Mandragora. Grazie alle emozioni finali, il risultato resta ancora fermo sullo 0-0 solamente in Milan Fiorentina e in Sassuolo Torino, in questo momento i rossoneri verrebbero raggiunti al quarto posto in classifica dalla Lazio che ha vinto il lunch match contro il Cagliari. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VINCE LA LAZIO

La diciassettesima giornata ci ha già dato il primo dei risultati di Serie A atteso oggi, il successo per 3-1 della Lazio sul Cagliari: stanno per cominciare anche le partite delle 15.00 e facciamo un breve excursus sui principali numeri del campionato. Le 20 squadre sono al momento sono racchiuse tra i 46 punti della Juventus e i 4 del Chievo, che sarebbero però 7 senza la penalizzazione; dunque “sul campo” ci sono 39 lunghezze tra prima e ultima in classifica. Il miglior attacco è quello di Juventus e Napoli: entrambe hanno segnato 33 gol, i bianconeri hanno però per distacco la miglior difesa con 8 reti subite, 5 meno di quella dell’Inter che è seconda. I record negativi sono invece appannaggio del Frosinone, in entrambi i casi: i ciociari hanno subito la bellezza di 35 gol e ne hanno realizzati appena 11, anche meno del Chievo (12). I veneti, come già avevamo accennato, devono ancora vincere la prima partita della stagione ma per ora non rischiano ancora un record negativo; ovviamente la Juventus ha più punti di tutte sia in casa che in trasferta, il Napoli è secondo in entrambi i casi e c’è un distacco netto tra le due squadre e il resto del gruppo nel rendimento esterno, perché il dato di bianconeri e partenopei è, rispettivamente, di 24 e 18 punti mentre l’Inter, terza nella classifica fuori casa, ha centrato 13 punti in otto partite lontane da San Siro. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA ALL’OLIMPICO

Finalmente stiamo per conoscere i risultati di Serie A per la diciassettesima giornata: per il momento solo uno, ovvero quello del lunch match. La Lazio, il cui obiettivo principale è quello di qualificarsi in Champions League, ha conosciuto lo scorso lunedì il nome della sua avversaria in Europa League: a Simone Inzaghi è andata tutt’altro che bene perchè ha pescato il Siviglia, squadra che al netto del passato – tre Europa League vinte consecutivamente – era sicuramente tra le peggiori che si potessero affrontare. Il Cagliari è in rottura prolungata: non vince da sei giornate avendo raccolto quattro pareggi, però diversi tra loro. Squadra anche sfortunata: senza due squalificati come Srna e Ceppitelli è caduta contro il Napoli solo al 91’ minuto su calcio da fermo, in generale ha subito pochi gol (20) ma fatica a segnare, appena 15 i gol messi a segno e 6 di questi portano la firma di Leonardo Pavoletti, che ha dovuto saltare le ultime due partite e anche oggi potrebbe non essere al 100%. Staremo a vedere, perchè adesso è davvero arrivato il momento di metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo: Lazio Chievo comincia, e dunque si alza il sipario sulla diciassettesima giornata della Serie A! (agg. di Claudio Franceschini)

LA CORSA ALL’EUROPA LEAGUE

Analizzando i risultati di Serie A, è molto interessante anche la corsa alle posizioni che qualificano in Europa League: al momento, alle spalle della Lazio, c’è davvero tanto movimento. Nel turno precedente tre squadre che affrontavano un periodo difficile hanno vinto: la Roma ha piegato di misura il Genoa, la Fiorentina è tornata al successo rimontando l’Empoli mentre il Sassuolo ha onorato il pronostico imponendosi a Frosinone. Anche loro dunque sono pienamente iscritte alla corsa, aggiungendosi alla Sampdoria, al Torino e all’Atalanta; dal discorso al momento non è tagliato fuori il Parma, mentre va anche ricordato che una tra Milan e Lazio dovrebbe comunque giocare in Europa League il prossimo anno, almeno allo stato attuale delle cose. A oggi, le due che possono sperare di avere i migliori margini di miglioramento sono in particolare Roma e Fiorentina: i giallorossi per la qualità della rosa e per il fatto di dover recuperare gli infortunati (su tutti Edin Dzeko), i viola perchè Giovanni Simeone ha segnato appena 4 gol in questo campionato, ma non appena si è sbloccato (due reti consecutive) la sua squadra ha centrato 4 punti e, come già detto, è tornata alla vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI SERIE A

Torna l’appuntamento con i risultati di Serie A 2018-2019: siamo alla diciassettesima giornata, ci avviciniamo alle feste natalizie – durante le quali si continuerà a giocare, essendo la sosta prevista a gennaio – e sabato 22 dicembre si torna in campo per un turno che non prevede anticipi o posticipi: le 10 partite sono infatti in programma oggi. Si parte con il lunch match delle ore 12:30 che è Lazio-Cagliari; il grosso del programma sarà come sempre alle ore 15:00 e le partite del pomeriggio saranno Empoli-Sampdoria, Genoa-Atalanta, Milan-Fiorentina, Napoli-Spal, Sassuolo-Torino e Udinese-Frosinone. Alle ore 18:00 sono in calendario i primi due posticipi, vale a dire Chievo-Inter e Parma-Bologna; chiusura affidata, alle ore 20:30, al piatto forte della diciassettesima giornata che sarà Juventus-Roma, le due rappresentanti ancora presenti in Champions League. Dunque un turno che vivremo nello spazio di circa dieci ore: non vediamo l’ora di scoprire quello che succederà sui vari campi.

RISULTATI SERIE A: LA SITUAZIONE

Per i risultati di Serie A legati alla 17^ giornata sarà interessante scoprire quello che succederà in vetta alla classifica: con un pareggio la Juventus sarebbe campione d’inverno – nella peggiore delle ipotesi potrebbe venire agganciata dal Napoli – ma soprattutto vuole portare a casa un’altra vittoria per confermare o allungare il suo vantaggio di otto punti. Il turno però è favorevole ai partenopei, che ospitano una Spal nella zona bassa della graduatoria mentre i bianconeri hanno nella Roma una grande avversaria, magari in un periodo poco brillante ma sempre capace di disputare grand sfide, soprattutto contro i bianconeri con cui c’è una forte rivalità anche in virtù degli ultimi campionati. E’ bella e interessante la sfida per le altre posizioni che portano in Champions League: Milan e Lazio al momento si giocano il quinto posto ma sperano sempre di accorciare sull’Inter, chiamata a confermare il successo di sabato scorso contro un Chievo ultimo in classifica ma reduce da cinque pareggi consecutivi e imbattuto da oltre un mese e mezzo. In coda, oltre ai veneti, è difficile la situazione di Frosinone, Bologna e Udinese ma anche squadre come Genoa, Empoli e la già citata Spal hanno bisogno di racimolare punti utili.

RISULTATI SERIE A E CLASSIFICA 17^ GIORNATA

FINALE Lazio-Cagliari 3-1 – 12′ Milinkovic Savic (L), 23′ Acerbi (L), 67′ Lulic (L), 92′ rig. Joao Pedro (C)
FINALE Empoli-Sampdoria 2-4 – 11′ rig. Pasqual (E), 41′ Ramirez (S), 69′ Quagliarella (S), 79′ Caputo (E), 87′ Caprari (S), 92′ Caprari (S)
FINALE Genoa-Atalanta 3-1 – 51′ pt Piatek (G), 55′ rig. Zapata (A), 67′ Lazovic (G), 89′ Piatek (G)
FINALE Milan-Fiorentina 0-1 – 73′ Chiesa (F)
FINALE Napoli-Spal 1-0 – 46′ pt Albiol (N)
FINALE Sassuolo-Torino 1-1 – 55′ Belotti (T), 91′ Brignola (S)
FINALE Udinese-Frosinone 1-1 – 32′ Mandragora (U), 61′ rig. Ciano (F)
FINALE Chievo-Inter 1-1 – 39′ Perisic (I), 91′ Pellissier (C)
FINALE Parma-Bologna 0-0
FINALE Juventus-Roma 1-0 35′ Mandzukic

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 49
Napoli 41
Inter 33
Lazio 28
Milan 27
Sampdoria 26
Fiorentina, Sassuolo 25
Roma, Atalanta 24
Torino 23
Parma 22
Genoa 19
Cagliari 17
Empoli, Spal 16
Udinese 14
Bologna 13
Frosinone 9
Chievo (-3) 5





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A

Ultime notizie